Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come mostrare le notifiche nella schermata di blocco Samsung

di

Hai acquistato da poco uno smartphone Samsung e stai pian piano imparando a utilizzarlo con le dovute tempistiche. A tal proposito, nonostante tu abbia capito come usarlo per le funzioni base, ce n’è una che ti interessa molto ma che non hai ancora avuto modo di approfondire: quella delle notifiche nella schermata di blocco.

Beh, se le cose stanno così, non preoccuparti. Nel corso di questo tutorial, infatti, ti spiegherò come mostrare le notifiche della schermata di blocco Samsung: così facendo, potrai visualizzare le attività sul tuo telefono senza dover sempre ricorrere allo sblocco dello schermo. Sui dispositivi dotati della funzionalità Always On Display, è possibile, inoltre mostrare le notifiche anche mentre lo schermo del telefono è spento.

Scommetto che non vedi l’ora di sfruttare queste funzionalità appieno, dico bene? Allora mettiti pure ben comodo e preparati a mettere in pratica le indicazioni che sto per mostrarti di seguito: al termine del tutorial, avrai sicuramente imparato tutto ciò che serve per aggiungere le notifiche alla schermata di blocco del tuo smartphone Samsung. Se tutto è pronto, a me non rimane che augurarti una buona lettura.

Indice

Informazioni preliminari

Samsung

Prima di mostrarti effettivamente come visualizzare notifiche su blocco schermo Samsung, c’è un piccolo passaggio preliminare da eseguire. Sto parlando di attivare le notifiche delle app che vuoi che compaiano nella tua schermata di blocco, altrimenti attivare le notifiche in quest’ultima sarà del tutto inutile.

Di norma, le notifiche delle applicazioni sono attivate in maniera predefinita. Può succedere, però, che ti sia stato chiesto di disattivarle dal tuo telefono per via di altre app che sarebbero potute andarci in conflitto, oppure che tu le abbia disattivate manualmente e ora non ricordi come attivarle nuovamente.

Se quindi hai bisogno di attivare le notifiche delle app, vai nel menu Impostazioni > Notifiche del tuo device e procedi di conseguenza: per tutti i dettagli del caso, ti rimando alla mia guida apposita dove ti mostro come attivare le notifiche.

Alcune app, inoltre, potrebbero aver bisogno che le notifiche vengano attivate direttamente al loro interno e non solo tramite le impostazioni del telefono. Per questo motivo, qualora avessi problemi con la visualizzazione delle notifiche sulla schermata di blocco, ti consiglio di controllare anche che queste siano attivate per le applicazioni le quali notifiche vuoi che compaiano nella schermata di blocco del tuo telefono.

Dopo aver attivato le notifiche delle app che ti interessano, non ti resta che attivarle anche per la schermata di blocco. Ti basta continuare a leggere questa guida per scoprire come!

Come mostrare le notifiche nella schermata di blocco Samsung

Samsung

Se ti stai chiedendo come vedere le notifiche sulla schermata di blocco Samsung, sappi che i passaggi da eseguire sono molto semplici. Per prima cosa devi aprire le Impostazioni: per farlo, apri la barra delle notifiche e pigia sull’icona dell’ingranaggio.

Dopo essere arrivato all’interno delle impostazioni, scorri giù fino a quando non trovi la voce Schermata di blocco e premila. Da qui puoi vedere tutte le impostazioni che puoi modificare nella schermata di blocco, incluse le notifiche. Per attivarle senza modificare nulla, ti basta pigiare sulla levetta che si trova alla destra della voce Notifiche.

Samsung

Se invece vuoi fare delle modifiche alle notifiche sulla schermata di blocco, premi direttamente sulla voce Notifiche. In questo modo si aprirà il pannello di controllo delle notifiche sul blocco schermo, così da poterle personalizzare al massimo.

Ad esempio, puoi decidere come mostrare le notifiche sullo schermo. Se selezioni la modalità Solo icone, sullo schermo verranno visualizzate, appunto, solamente le icone delle applicazioni che hanno delle notifiche in sospeso. Quest’opzione è utile nel momento in cui si preferisce avere una schermata di blocco più pulita, a prescindere dal numero di notifiche presenti.

Nel caso in cui tu voglia che la schermata di blocco sia più completa, allora puoi selezionare la modalità Dettagli. In questo modo è possibile visualizzare sia l’icona che il nome di ciascuna applicazione che ha delle notifiche in sospeso, ed è molto funzionale se non si ha confidenza con le icone delle applicazioni.

Inoltre, se l’applicazione in questione ha diversi tipi di notifiche più strutturate, ad esempio la notifica di WhatsApp che mostra il numero di messaggi e le chat in sospeso, sarà possibile vederle per intero in questa modalità.

In quest’ultima modalità è possibile anche decidere la trasparenza delle scritte. Più questa aumenta, più lo sfondo delle notifiche è trasparente. Mettendo lo slider al massimo, lo sfondo scomparirà completamente, mentre mettendolo al minimo, lo sfondo non avrà alcuna trasparenza e quindi coprirà lo sfondo della schermata di blocco.

In ogni caso, ti consiglio di non aumentare di troppo la trasparenza, in quanto a seconda dello sfondo della schermata di blocco che possiedi, potresti avere difficoltà a leggere i contenuti delle notifiche.

Un’altra funzionalità molto utile, se si sta cercando di personalizzare le notifiche della schermata di blocco, è quella che permette di nascondere il contenuto di esse. Lasciando quest’opzione disattivata, è possibile visualizzare il contenuto delle notifiche presenti nella schermata semplicemente facendo tap su di esse.

Attivando la funzione per nascondere i contenuti, invece, sulla schermata di blocco sarà possibile visualizzare solamente le icone o il nome dell’applicazione che ha delle notifiche in sospeso. Questa funzionalità torna estremamente utile nel momento in cui si sta cercando di proteggere i propri dati dalle persone circostanti. Per attivare la funzione, ti basta premere sulla levetta che si trova a destra della voce Nascondi contenuto.

Come mostrare le notifiche nella schermata Always On Display Samsung

Samsung

Nel caso in cui non ne fossi a conoscenza, è possibile attivare le notifiche anche sulla schermata Always On Display, ossia la schermata che solitamente mostra l’orologio mentre lo schermo del telefono è spento (sui modelli supportati). Anche questa funzionalità può tornare molto comoda, soprattutto considerando il fatto che è possibile visualizzare eventuali notifiche senza neanche il bisogno di toccare il telefono per sbloccarlo.

Il primo passo da fare è attivare la modalità Always On Display, altrimenti non sarà possibile attivare le notifiche sulla schermata. Per farlo — se il tuo smartphone è dotato di tale caratteristica —, apri la barra delle notifiche e cerca l’icona denominata Always On Display, infine pigiala.

In alternativa, puoi attivare la modalità Always On Display dirigendoti nelle Impostazioni del tuo telefono e pigiando sulla voce Schermata di blocco, come ti ho mostrato nel capitolo precedente. In seguito premi sulla levetta che si trova alla destra dell’opzione Always On Display e il gioco è fatto. Anche in questo caso, inoltre, puoi personalizzare vari aspetti di questa schermata premendo direttamente sulla voce Always On Display.

Ora che hai attivato la modalità Always On Display, premi sulla voce Notifiche e infine sulla levetta che si trova alla destra della voce Mostra su Always On Display.

A questo punto puoi visualizzare le notifiche direttamente sotto l’orologio quando blocchi il telefono, proprio come nella schermata di blocco. L’unica differenza tra questa e la modalità Always On Display è che in quest’ultima è possibile visualizzare soltanto le icone delle notifiche e il contenuto è nascosto a prescindere.

In ogni caso il procedimento per attivare le notifiche, come hai potuto vedere, è molto semplice e alla portata di tutti. In caso di ripensamenti, naturalmente, potrai tornare sui tuoi passi andando a disattivare le levette che hai attivato in precedenza.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.