Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come non pagare la spedizione su Amazon

di

Vorresti fare il tuo primo acquisto su Amazon, ma l’idea di dover pagare le spese di spedizione non ti aggrada affatto e, dunque, vorresti capire se esiste un modo per evitarle? La risposta è affermativa e, date le circostanze, direi che sei capitato proprio sul tutorial giusto al momento giusto.

Con questa mia guida di oggi, infatti, desidero spiegarti proprio come non pagare la spedizione su Amazon. Evidentemente non ne eri a conoscenza, ma devi sapere che il colosso del commercio elettronico offre ai suoi clienti diverse opportunità per azzerare le spese di spedizione. Si tratta di soluzioni consentite dalla stessa Amazon e facilmente attuabili da chiunque, a patto di rispettare alcuni requisiti che stiamo per scoprire insieme.

Allora? Che ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo, prenditi qualche minuto libero soltanto per te e comincia subito a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben contento e sodisfatto di essere riuscito nel tuo intento. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Informazioni preliminari

Amazon

Prima di entrare nel vivo del tutorial, è mio dovere fornirti alcune importanti informazioni preliminari. Partiamo da un presupposto fondamentale: come ti dicevo a inizio guida, non pagare la spedizione su Amazon è cosa possibile. Per far sì che ciò accada, è sufficiente effettuare ordini che raggiungono l’importo minimo di acquisto per ottenere le spedizioni gratis che è pari a 29 euro. Solo per gli ordini che contengono libri, invece, la cifra minima da raggiungere è pari a 25 euro. Da notare che se l’ordine contiene un buono regalo, l’importo dello stesso non concorre al raggiungimento della soglia per la spedizione gratuita.

Per quel che concerne i tempi di consegna, in genere occorrono dai 4 ai 5 giorni lavorativi ma, a seconda della disponibilità e della collocazione del prodotto, potrebbe volerci meno tempo o anche più. Ad ogni modo, va tenuto conto del fatto che sul primo ordine effettuato, a prescindere dall’importo dello stesso, Amazon offre sempre la spedizione gratuita con le tempistiche indicate prima.

Un altro sistema per non pagare le spese di spedizione quando vengono fatti acquisti su Amazon consiste nell’usare Amazon Prime. Se non ne hai mai sentito parlare, ti informo che si tratta di un servizio in abbonamento (costa 4,99 euro/mese oppure 36 euro/anno; a metà prezzo per gli studenti universitari) che consente di ottenere le consegne gratuite in 1 giorno lavorativo, oltre che di accedere a Prime NOW (nelle città in cui il servizio è disponibile) per ordinare la spesa e riceverla a casa entro due ore.

Consente di fruire anche di numerosi altri vantaggi, come l’accesso in anteprima alle offerte lampo, e include numerosi servizi, tra cui Amazon Prime Video, Amazon Music (con accesso al catalogo limitato), Amazon Prime Reading e Amazon Prime Gaming. Chi sottoscrive il servizio per la prima volta ottiene 30 giorni di prova gratuita (che diventano 90 per gli studenti universitari). Per approfondimenti, puoi consultare il mio post su come funziona Amazon Prime.

Tieni comunque presente che per alcune particolari tipologie di consegne, come le consegne programmate, i costi di spedizione sono previsti e variano a seconda della modalità scelta. Lo stesso dicasi per gli articoli che non vengono venduti e spediti direttamente da Amazon. Per tutti gli approfondimenti del caso, ti invito a fare riferimento pagina ufficiale dell’assistenza Amazon.

Come si fa a non pagare la spedizione su Amazon

Tenendo conto di quanto asserito poc’anzi, direi che possiamo finalmente passare all’azione e andare a scoprire, in concreto, che cosa occorre fare per non pagare la spedizione su Amazon. Trovi tutte le spiegazioni proprio qui di seguito.

Come fare per non pagare la spedizione su Amazon con l’importo minimo

Amazon

Tanto per cominciare, intendo spiegarti come non pagare la spedizione su Amazon usando il raggiungimento dell’importo minimo richiesto per ottenere la spedizione gratuita.

Per cui, provvedi in primo luogo a collegarti alla pagina principale di Amazon (o ad avviare l’app di Amazon per Android o iOS/iPadOS, se preferisci agire da mobile) e, se non lo hai ancora fatto, esegui l’accesso al tuo account, premendo sulla voce Ciao, Accedi. Se non possiedi ancora un account Amazon, puoi crearne uno subito seguendo le istruzioni contenute nel mio post su come registrarsi su Amazon.

Ad accesso avvenuto, cerca gli articoli che intendi acquistare, selezionando la categoria di tuo interesse (es. Elettronica, Casa e cucina, Libri ecc.) dal menu situato in alto oppure da quello a cui puoi accedere premendo sul pulsante Tutte presente a sinistra, dopodiché indica la sotto-categoria di tuo interesse.

In alternativa, puoi effettuare una ricerca per parola chiave, digitando nella barra apposita situata in alto la keyword di tuo interesse e premendo sul bottone con la lente d’ingrandimento collocato a destra.

In seguito, ti verrà mostrata la pagina contenente gli articoli. Se necessario, puoi affinare la visualizzazione dei prodotti disponibili usando i filtri nella barra laterale di sinistra, tramite i quali puoi visualizzare solo quelli rientranti in una specifica fascia di prezzo, di una determina marca, con delle caratteristiche esatte ecc.

Quando trovi un articolo che ti interessa, selezionalo, dopodiché consulta la sua scheda descrittiva e prendi visione delle recensioni e dei tempi di consegna stimati. Se vuoi davvero effettuarne l’acquisto, seleziona le opzioni eventualmente disponibili per il prodotto scelto e aggiungi quest’ultimo al carrello premendo sul pulsante Aggiungi al carrello. Ripeti i passaggi in questione per ciascun articolo che intendi acquistare.

Successivamente, apri il carrello e verifica che in corrispondenza della voce Totale provvisorio venga riportata una cifra superiore a quella richiesta da Amazon per ottenere la spedizione gratuita. A conferma della cosa, a destra troverai un box con un segno di spunta verde e la scritta Spedizione GRATUITA disponibile per il tuo ordine.

Porta poi a termine l’acquisto premendo sul pulsante Procedi all’ordine, fornendo i dettagli eventualmente richiesti relativi all’indirizzo e al metodo di pagamento e seguendo la semplice procedura guidata proposta, così come ti ho spiegato in dettaglio nel mio post su come comprare su Amazon.

Come fare per non pagare la spedizione su Amazon con il primo ordine

Amazon

A prescindere dall’importo complessivo degli articoli inseriti all’interno del carrello, il primo ordine che viene effettuato su Amazon è sempre offerto gratuitamente.

usare questa opportunità è quindi cosa abbastanza abbastanza semplice: ti basta accedere ad Amazon, cercare ciò che intendi comprare e aggiungere gli articoli al carrello così come ti ho spiegato nel passo precedente, accedere al Carrello, assicurarti che ci sia un box con un segno di spunta verde e la dicitura Benvenuto in Amazon! Spedizione GRATUITA sul tuo primo ordine e finalizzare l’acquisto.

Come fare per non pagare la spedizione su Amazon con Prime

Amazon Prime

Vediamo, adesso, come non pagare la spedizione su Amazon usando Amazon Prime. È molto semplice, non temere.

Tanto per cominciare, attiva Amazon Prime sul tuo account, se non hai già provveduto a farlo. Per riuscirci, seleziona la voce Prime posta nel menu in alto sia sul sito che nell’app di Amazon, premi sul pulsante Iscriviti e usalo gratis per 30 giorni, dopodiché attieniti alla procedura guidata per attivare il servizio che ti viene proposta, seguendo le indicazioni che ti ho fornito nella mia guida su come iscriversi ad Amazon Prime.

Se invece avevi già attivato Amazon Prime e vuoi sincerarti del fatto che l’abbonamento sia effettivamente ancora in corso, fai clic sulla voce Ciao [tuo nome] che trovi in alto a destra, quindi sul box Prime e prendi poi visione delle informazioni riportate nella nuova pagina visualizzata. Su smartphone puoi fare la stessa cosa andando nel menu ☰ > Prime.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, tutto ciò che dovrai fare per usufruire della spedizione gratuita non sarà altro che cercare ciò che intendi comprare e aggiungere i prodotti al carrello come ti ho spiegato nel passo precedente, accedere al Carrello e premere sul bottone Procedi all’ordine.

Assicurati, infine, che nel box in cui ti viene chiesto di rivedere gli articoli e la spedizione risulti selezionata l’opzione GRATIS Consegna Prime e finalizza l’acquisto. Facile, vero?

In caso di dubbi o problemi

Call center

Pur avendo seguito per filo e per segno le mie indicazioni è sorto qualche intoppo e non sei riuscito a ottenere la spedizione gratis su Amazon? In tal caso, il miglior suggerimento che posso offrirti è quello di metterti in contatto con il servizio clienti di Amazon. Puoi farlo tramite telefono, chat oppure email.

Per riuscirci da computer, clicca sulla voce Ciao [tuo nome] che trovi nella parte in alto a destra del sito di Amazon, seleziona l’opzione Aiuto e quella Contattaci e, nella nuova pagina aperta, seleziona la scheda relativa al tipo di supporto di cui hai bisogno. Fornisci poi gli ulteriori dettagli richiesti, serviti del menu a tendina Dicci di più sul tuo problema per indicare il problema riscontrato e scegli come intendi metterti in contatto con Amazon, cliccando sul pulsante corrispondente alla modalità che preferisci che trovi nella sezione Come vorresti contattarci?.

Se preferisci procedere da smartphone o tablet, premi sul pulsante ☰ dell’app, seleziona la voce Servizio clienti, fai tap sull’opzione Contattaci e, nella nuova schermata visualizzata, sfiora la dicitura relativa alla modalità con cui preferisci metterti in contatto con il servizio clienti, in corrispondenza della sezione Hai delle domande?. Successivamente, fornisci gli ulteriori dettagli richiesti e premi sul bottone Contattaci ora.

Se ritieni di aver bisogno di maggiori dettagli riguardo le pratiche che ti ho descritto in questo passo, ti invito a consultare la mia guida su come contattare Amazon.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.