Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come personalizzare Windows 11

di

Hai aggiornato il tuo PC a Windows 11 e anche se ti reputi del tutto soddisfatto dalle funzionalità del suddetto sistema operativo, hai intenzione di modificare l'aspetto della sua interfaccia per renderla più personale e, allo stesso tempo, più pratica rispetto alle tue esigenze di utilizzo. Non essendo particolarmente ferrato in questo genere di procedure, però, non sai bene dove “mettere le mani”, e vorresti il mio aiuto per capire bene come intervenire.

Ebbene, sono felice di poterti dare una mano quando serve; di seguito, dunque, ti spiegherò per filo e per segno come personalizzare Windows 11 tramite le apposite funzioni presenti nelle impostazioni del sistema operativo. Ci tengo sùbito a tranquillizzarti sul fatto che si tratta di operazioni particolarmente semplici e alla portata di tutti.

Vedrai che, seguendo passo dopo passo le mie istruzioni, ben presto potrai contare su un'interfaccia di lavoro perfettamente allineata con i tuoi gusti e le tue necessità, indipendentemente dalla build di Windows 11 che hai installato sul computer. Detto ciò, non mi resta che augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come personalizzare desktop Windows 11

Per cominciare, desidero illustrarti come personalizzare desktop Windows 11 intervenendo sulle varie componenti presenti nell'interfaccia principale del popolarissimo sistema operativo di Microsoft. Per semplificarti ulteriormente le cose, ho realizzato dei capitoli dedicati alla modifica di vari aspetti di Windows 11.

Sfondo

accesso impostazioni sfondo Windows 11

Se ti stai chiedendo come personalizzare lo sfondo su Windows 11, ti consiglio di procedere in questo modo: innanzitutto, esegui un clic destro in un punto vuoto qualsiasi del desktop, quindi seleziona dal menu contestuale la voce Personalizza.

A seguire, premi sulla funzione Sfondo e, al passaggio successivo, scegli dal menu posto a destra in corrispondenza del riquadro Personalizza lo sfondo l'impostazione che desideri fra quelle elencate di seguito.

  • Presentazione — questa soluzione consente di alternare secondo un timing prestabilito una serie di immagini presenti nella memoria del tuo PC. Le sottostanti opzioni, dunque, ti daranno modo di definire la cartella dove è presente l'album che vuoi utilizzare (funzionalità Sfoglia), ogni quanto cambiare l'immagine (da 1 minuto a 1 giorno) e abilitare la riproduzione casuale. Inoltre, potrai eventualmente scegliere di attivare/disattivare l'opzione quando il PC è scollegato dall'alimentazione elettrica e definire la modalità di adattamento delle immagini al desktop.
  • Immagine — se preferisci utilizzare una sola immagine come sfondo del tuo desktop per poi modificarla manualmente quando ne hai voglia, tramite questa opzione potrai scegliere fra i contenuti proposti dal sistema operativo o, pigiando sul pulsante Sfoglia le foto, selezionare una fotografia presente nelle tue cartelle personali. Se necessario, potrai eventualmente adattarla utilizzando la sottostante funzione.
  • Tinta unita — sei più propenso ad avere uno sfondo monocromatico? In tal caso, seleziona l'opzione Tinta unita, quindi scegli uno dei colori di sfondo proposti di default dal sistema. Se, invece, lo vuoi personalizzare ulteriormente, pigia sul bottone Visualizza colori, quindi muovi l'indicatore ivi presente per definire l'intensità e sposta il cursore sul colore che desideri applicare. Una volta trovato il giusto equilibrio, premi il pulsante Fatto.
  • Contenuti in evidenza Windows — si tratta di un'opzione per lo sfondo che permette di visualizzare diverse immagini di sfondo in modalità presentazione e, occasionalmente, offre suggerimenti nella schermata di blocco.

Colori

impostazioni colori Windows 11

La tua intenzione principale è quella di personalizzare Windows 11 modificando i colori visualizzati sulle aree del sistema operativo e nelle finestre delle applicazioni utilizzate? Se la risposta è affermativa, per iniziare fai clic destro su un'area vuota del desktop, quindi seleziona la voce Personalizza dal menu contestuale e, nella finestra che si apre, premi sul riquadro Colori.

A seguire, definisci la modalità di visualizzazione fra Chiara, Scura o Personalizzata (quest'ultima permette di definire separatamente la modalità da utilizzare in Windows 11 e nelle app), dopodiché scegli se attivare o meno l'effetto di trasparenza mediante l'apposito pulsante.

Una volta fatto ciò, indica nella sezione Colore principale se questo deve essere impostato automaticamente dal sistema o se preferisci selezionarlo manualmente tu: in quest'ultimo caso, dunque, potrai definirlo cliccando sul riquadro che riporta il colore prescelto (verrà applicato un segno di spunta alla selezione) o agendo sulla funzione Visualizza colori per definirne la gradazione mediante apposito selettore.

Considera, però, che alcuni colori potrebbero non essere supportati, mentre altri potrebbero limitare la leggibilità dei testi: ti consiglio, pertanto, di prestare attenzione alle indicazioni riportate dal sistema nella finestra di dialogo in questione. Al termine, premi sul bottone Fatto per applicare i cambiamenti.

Se lo desideri, puoi applicare il colore principale mediante gli appositi pulsanti anche al menu Start e alla barra delle applicazioni (opzione disponibile solo se la modalità è stata impostata su scura, come mostrato all'inizio del capitolo), nonché alle barre dei titoli e ai bordi delle finestre.

Temi

impostazione temi su Windows 11

Se hai intenzione di applicare dei temi, ossia una combinazione di sfondo, colore, suono e puntatore, il relativo strumento presente nella schermata di personalizzazione è accessibile anche in questo caso cliccando con il tasto destro sul desktop, pigiando la voce Personalizza e selezionando lo strumento Temi.

Tale funzione permette di scegliere un tema predefinito fra quelli proposti dal sistema (ti basterà cliccare sulla combinazione che preferisci fra quelle mostrate sotto alla dicitura Tema corrente), scaricarne di nuovi dal Microsoft Store mediante la funzione Sfoglia temi sottostante (alcuni sono gratuiti, altri a pagamento), oppure modificare i vari elementi che lo compongono per realizzarne uno personale.

In quest'ultimo caso, dovrai premere singolarmente sulle funzioni Sfondo, Colore, Suono e Cursore del mouse poste in alto a destra per definirle una alla volta. Per quel che concerne lo sfondo e il colore, fai pure riferimento alle istruzioni riportate nei capitoli dedicati.

Cliccando su Suono, invece, verrà aperta una finestra che ti permetterà, pigiando sull'elemento che desideri modificare elencato nel riquadro Eventi, di assegnargli un file audio differente selezionandolo dall'elenco dei suoni predefiniti di Windows o da una cartella personale del PC mediante lo strumento Sfoglia.

Infine, l'opzione Cursore del mouse ti rimanderà direttamente alle impostazioni del puntatore, dove sarà possibile applicare un elemento diverso selezionandolo dall'area Personalizza e premendo successivamente sul bottone Sfoglia: in tal modo potrai individuare, tramite una finestra di Esplora File, il file ANI o CUR che vuoi utilizzare in sostituzione.

Una volta completati i suddetti passaggi, ti basterà cliccare sul pulsante Salva per assegnare un nome alla combinazione, pigiando poi nuovamente sul bottone Salva per registrare le modifiche apportate al tuo tema personale.

Se hai necessità di usare colori più distinti per semplificare la leggibilità del testo o la visualizzazione delle app, puoi all'occorrenza utilizzare una delle soluzioni proposte nella sezione Temi a contrasto.

L'ultima funzione presente nella schermata di personalizzazione dei temi è quella denominata Impostazioni delle icone del desktop: pigiando su di essa, verrà aperta una finestra che ti permetterà di selezionare l'icona del PC, della rete, della cartella utente o del cestino e sostituirla, mediante la funzione Cambia icona, con un file ICO differente presente nel sistema o nelle tue cartelle personali (ad esempio, un'icona scaricata da Internet o interamente creata da te).

Barra delle applicazioni

impostazioni barra delle applicazioni Windows 11

Se hai intenzione di modificare l'aspetto della barra delle applicazioni, in un precedente capitolo dedicato alla personalizzazione dei colori ti ho mostrato come puoi facilmente applicarne uno diverso all'elemento in questione: ti consiglio, quindi, di fare riferimento alle suddette istruzioni se le tue necessità si limitano a tale intervento.

Se, invece, desideri modificare in maniera più approfondita le sue funzioni o la sua posizione, clicca con il tasto destro su un punto vuoto nella barra delle applicazioni, quindi premi la voce Impostazioni della barra delle applicazioni.

Nella finestra che si apre, per cominciare seleziona i vari elementi che desideri includere agendo sui rispettivi selettori relativi alle funzioni Cerca, Visualizzazione attività, Widget e Chat, quindi definisci allo stesso modo le icone degli strumenti che desideri visualizzare nell'angolo di destra (Menu penna, Tastiera virtuale, Touchpad virtuale).

Per nascondere un'icona dall'angolo in basso a destra e trasferirla nell'area di overflow (per intenderci, quella che viene mostrata pigiando sul simbolo della freccia che punta verso l'alto ivi presente), clicca sulla funzione Overflow dell'angolo della barra delle applicazioni, dopodiché attiva solo quelle che possono essere visualizzate (le altre verranno automaticamente spostate nella suddetta area).

Se non ti trovi a tuo agio ad esempio con l'allineamento della barra (che, di default, è centrato) o con altre caratteristiche particolari, premi sul menu Comportamenti della barra delle applicazioni, quindi scegli se spostarla a sinistra, nasconderla e mostrare il contatore dei messaggi non letti. Se utilizzi più display, troverai delle comode opzioni per estenderne la visualizzazione in tutti gli schermi o solo su quelli selezionati.

Per concludere, puoi anche scegliere se abilitare la possibilità di condividere qualsiasi finestra dalla barra delle applicazioni e se attivare o meno la funzione che consente di accedere direttamente al desktop pigiando l'angolo più lontano dell'elemento in questione: in caso affermativo, spostandoti col cursore in basso a destra visualizzerai un linea verticale che ti permetterà di tornare sùbito al desktop con un clic.

Icone

personalizzazione icona collegamento su Windows 11

Se hai intenzione di modificare esclusivamente le icone del desktop, fai pure riferimento alle istruzioni in calce nel capitolo sui temi: qui, infatti, è presente una funzione dedicata che ti ho già illustrato nel dettaglio.

Se si tratta dell'icona di collegamento a un'app, invece, puoi facilmente modificarla cliccando con il tasto destro del mouse sull'elemento in questione e selezionando la voce Proprietà dal menu contestuale: nella finestra che si apre, premi sulla scheda Collegamento e fai clic sul pulsante Cambia icona ivi presente, quindi individua quella che vuoi applicare in sostituzione utilizzando eventualmente la funzione Sfoglia.

Le icone delle cartelle possono essere modificate allo stesso modo selezionando, in questo caso, la scheda Personalizza presente nella relativa finestra di dialogo Proprietà. Inoltre, pigiando sulla funzione Scegli file posta all'interno della sezione Immagine cartella, potrai applicare in aggiunta l'immagine di anteprima di uno dei file in essa contenuti.

Come personalizzare Start Windows 11

personalizzazione menu Start su Windows 11

Non ti trovi a tuo agio con le impostazioni del menu di avvio di Windows, per intenderci quello che viene visualizzato premendo il simbolo dei 4 quadratini blu presente nella barra delle applicazioni, e, dunque, vorresti sapere come personalizzare Start Windows 11? Nessun problema, ti accontento sùbito.

Per iniziare, clicca con il tasto destro su un'area vuota del desktop e seleziona dal menu contestuale la voce Personalizza, quindi, nella finestra delle Impostazioni che ti viene mostrata, pigia sul riquadro Start ivi presente.

A seguire, scegli se attivare o meno la visualizzazione delle app aggiunte di recente e delle app più usate mediante gli appositi pulsanti. Esegui la medesima operazione anche per quanto riguarda la funzione Mostra elementi aperti di recente nel menu Start, nelle Jump list e in Esplora File. Per tua opportuna informazione, le Jump list consistono nell'elenco degli elementi aperti di recente che può essere visualizzato cliccando con il tasto destro sulle icone presenti nella barra delle applicazioni.

Infine, premi sulla voce Cartelle e, al passaggio successivo, seleziona gli elementi che vuoi visualizzare nel menu Start accanto alla voce Arresta.

Per quanto riguarda la modifica dei colori del menu Start, ti rimando alla lettura del capitolo dedicato, nel quale è spiegato come estendere la scelta del colore principale all'elemento in questione.

Come personalizzare cartelle Windows 11

impostazioni visualizzazione cartelle su Windows 11

Nei prossimi paragrafi ti mostrerò come personalizzare cartelle Windows 11, inteso come visualizzazione delle stesse in Esplora File. Per quanto riguarda la modifica delle relative icone, invece, ti rimando alla lettura del capitolo dedicato.

Se, nello specifico, hai intenzione di modificare la visualizzazione di una particolare cartella, ti basterà accedere a quest'ultima con doppio un clic sull'elemento e selezionare dal menu Visualizza posto in alto la modalità che preferisci fra quelle proposte (icone grandi, medie, piccole, elenco, e così via).

In questa fase, puoi anche abilitare la visualizzazione compatta e, agendo sull'opzione Mostra, attivare la visualizzazione dei riquadri di anteprima, dettaglio e spostamento, delle estensioni, delle caselle di controllo elementi e degli elementi nascosti.

Una volta definita la modalità di visualizzazione che reputi ottimale, puoi estenderla ad altre cartelle dello stesso tipo: per farlo, premi sul simbolo dei tre puntini orizzontali posto in alto e seleziona la voce Opzioni, quindi recati nella scheda Visualizzazione della finestra che si apre e premi sul pulsante Applica alle cartelle, confermando l'intenzione nella successiva notifica.

Come personalizzare widget Windows 11

aggiunta widget su Windows 11

Se vuoi sapere come personalizzare widget Windows 11, per cominciare apri la relativa finestra cliccando nell'angolo in basso a sinistra dove, di norma, è presente quello del meteo. A seguire, pigia sul simbolo [+] posto in alto a destra per aggiungere nuovi elementi alla sezione in questione e premi sul riquadro relativo all'argomento di tuo interesse.

Per gestire le preferenze relative alle informazioni riportate nei vari widget mostrati, invece, clicca sulla voce Gestisci interessi presente nella schermata di aggiunta dei widget vista poc'anzi: verrai rimandato tramite il browser Bing all'apposita pagina di Microsoft Start (puoi collegarti anche mediante il link appena riportato, eseguendo l'accesso al tuo account Microsoft associato alla versione di Windows 11 che utilizzi).

Qui avrai modo di selezionare dal pannello di sinistra le categorie relative agli argomenti di tuo interesse, e ti basterà cliccare sul simbolo [+] all'interno delle varie sottocategorie mostrate per ottenere gli aggiornamenti sul tema prescelto.

Infine, se un determinato widget non ti interessa più, clicca sul simbolo dei tre puntini orizzontali presente all'interno del relativo riquadro e seleziona l'opzione Nascondi dal menu contestuale.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.