Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Prime Day 2018
Scopri le migliori offerte dell'Amazon Prime Day 2018. Vedi le offerte Amazon

Come pingare con Mac

di

Qualche tempo fa abbiamo visto insieme come pingare un sito per verificare lo stato della rete. Attraverso il ping, il computer invia dei pacchetti di dati verso un sito Internet o un altro computer e informa l’utente sull’esito dell’operazione: se il trasferimento dei dati va a buon fine rapidamente, la rete non ha problemi. Se invece il ping fallisce o richiede un lasso di tempo eccessivo, ci si trova di fronte a qualche problema nella connessione.

Nella scorsa guida mi sono occupato di come effettuare il ping su Windows, ma chi ha un Mac cosa deve fare? È possibile sfruttare il ping sui computer di casa Apple? La risposta è sì, e infatti oggi vedremo insieme come pingare con Mac con gli strumenti inclusi in OS X. Proprio così, “strumenti”. Ce n’è più di uno ed ora scopriremo insieme come usarli per verificare lo stato della rete. Preparati!

Se vuoi imparare come pingare con Mac nella maniera più semplice possibile, non devi far altro che aprire il Launchpad di OS X, selezionare la cartella Altro e lanciare l’applicazione Utility Network che si trova all’interno di quest’ultima.

Nella finestra che si apre, seleziona la scheda Ping, digita l’indirizzo del sito da pingare (es. google.com) nel campo Inserisci l’indirizzo di network da verificare mediante ping, specifica il numero di ping da eseguire nel campo Invia solo e fai click sul pulsante Ping per avviare l’operazione. I risultati del ping verranno visualizzati nel campo di testo collocato in fondo alla finestra.

Puoi anche eseguire il Whois per avere informazioni dettagliate su determinati domini e testare le Porte aperte in un indirizzo Internet/IP usando le apposite schede dell’Utility Network. È tutto molto semplice e intuitivo anche per chi non ha molta dimestichezza con questo tipo di strumenti.

Se non vuoi discostarti troppo dalle abitudini che avevi su Windows, sappi che puoi pingare con Mac anche dal Terminale usando un comando molto simile a quello adoperato sul sistema operativo di casa Microsoft.

Per pingare dal Terminale di OS X, avvia quest’ultimo richiamandolo da Spotlight o dalla cartella Altro del Launchpad e dai il comando ping -c  seguito dal numero di ping che vuoi eseguire e dall’indirizzo da pingare.

Ad esempio, se vuoi pingare l’indirizzo google.com per cinque volte, devi dare il comando ping -c 5 google.com e premere il tasto Invio sulla tastiera del tuo Mac per visualizzare i risultati dell’operazione su schermo. Al termine dei ping ordinati, verrà generato un messaggio di riepilogo su com’è andata l’operazione.