Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come pingare un sito

di

Il comando ping serve per testare lo stato della rete e il grado di connettività di un computer con un altro computer (in una rete locale) oppure con un sito Internet. Usando questa funzione, che è accessibile dal prompt dei comandi di Windows, il computer invia dei piccoli pacchetti di dati verso il computer o il sito Internet da contattare e informa l’utente sull’esito dell’operazione.

Se il ping va a buon fine e le due parti (dette host, in gergo) riescono a comunicare, significa che non ci sono problemi di rete o di connettività verso il computer/sito contattato. In caso contrario, c’è qualcosa da rivedere o nel firewall del proprio sistema o nel sito da contattare (che potrebbe essere momentaneamente irraggiungibile). Ma che ne dici se adesso approfondiamo un po’ di più l’argomento e vediamo nella pratica come pingare un sito?

Se vuoi imparare come pingare un sito, il primo passo che devi compiere è avviare il Prompt dei comandi dal menu Start > Tutti i programmi > Accessori di Windows. Nella finestra che si apre devi dunque digitare il comando ping seguito dall’indirizzo del sito da pingare senza il “www” davanti e premere il tasto Invio della tastiera del tuo PC per ricevere l’esito dell’operazione.

Ad esempio, se vuoi provare a pingare Google, devi digitare il comando ping google.com e premere il tasto Invio della tastiera del computer. A questo punto, il computer provvederà ad inviare quattro pacchetti di dati al sito di Google e ti mostrerà il risultato dell’operazione.

Se tutto va per il verso giusto, ossia se non hai problemi di connessione sul PC e Google è regolarmente raggiungibile, dovresti visualizzare una serie di voci tipo Risposta da 173.194.35.51: byte=32 durata=49ms TTL=52 in cui vengono specificate le dimensioni dei pacchetti di dati inviati e il tempo che ha impiegato il sito a fornire una risposta (pong, in gergo). In caso contrario, potresti visualizzare la voce Richiesta scaduta (di solito quando un firewall blocca la connessione sul PC) oppure la dicitura Host di destinazione irraggiungibile (quando ad avere problemi non è il PC ma il sito contattato).

Una volta che avrai imparato come pingare un sito per bene, potrai anche usare comandi più avanzati per stabilire un contatto fra il tuo PC e un sito. Ad esempio, usando il comando ping -t [indirizzo del sito da contattare] potrai effettuare un invio continuo di pacchetti di dati al sito da contattare da fermare premendo la combinazione di tasti CTRL+C sulla tastiera del computer, oppure usando il comando ping -w [numero di ms] [indirizzo del sito da contattare] potrai effettuare un ping allungando o accorciando il tempo massimo entro il quale attendere la risposta del sito contattato.

Insomma, basta solo un po’ di pratica e di sicuro riuscirai a padroneggiare al meglio il comando ping per testare la tua connessione. Per visualizzare l’elenco completo dei comandi avanzati legati allo strumento ping e una spiegazione sul loro funzionamento, dai il comando ping /? nel prompt dei comandi di Windows e premi il tasto Invio della tastiera del computer.