Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come pingare un IP

di

Hai collegato due computer in rete ma non sai se l’operazione è andata a buon fine? Prova ad effettuare un ping dell’indirizzo IP dell’altro computer. Non riesci ad accedere ad un determinato sito Internet e vorresti capire se il problema è tuo (o della tua connessone) oppure del portale di riferimento? Pingare il sito può essere utile per dissipare ogni dubbio!

Come dici? La questione sembra essere interessante ma non hai la benché minima idea di cosa sia “questo” ping? Non c’è problema, te lo spiego io. Il ping è un comando attraverso il quale il computer tenta di inviare dei pacchetti di dati alla destinazione indicata (in questo caso l’altro PC in rete oppure il sito Internet) per capire se è in grado di comunicare con quest’ultima o meno. Se si ottiene risposta, il ping restituisce il tempo (espresso in millisecondi) necessario a ricevere un “echo” di ritorno, mentre in caso di mancata risposta si parla di “richiesta scaduta” oppure di “host di destinazione irraggiungibile”.

Tutto chiaro? Si? Bene. Allora che ne diresti di mettere le chiacchiere da parte e di andare a scoprire, insieme a me, come pingare un IP sfruttando gli strumenti messi direttamente a disposizione da Windows, Mac e Linux oltre che alcune risorse “di terze parti” fruibili direttamente online? Posso assicurarti sin da subito che al contrario delle apparenze ed al di là di quel che tu possa pensare si tratta di una procedura abbastanza semplice da compiere, anche da parte di chi – un po’ come te – non si reputa esattamente un grande esperto in fatto di tecnologia. Ah, quasi dimenticavo: a fine guida trovi anche un passo incentrato sul come riuscire a compiere l’operazione in oggetto da mobile, nel caso in cui fossi interessato alla cosa.

Indice

Scoprire l’IP da pingare

Prima di spiegarti come bisogna procedere per riuscire a pingare un IP devi, come intuibile, individuare l’indirizzo di riferimento (se non hai già provveduto a farlo, ovviamente). Se si tratta di un dispositivo parte della tua rete interna puoi seguire le istruzioni sul da farsi che ho provveduto a fornirti nella mia guida su come trovare indirizzo IP.

Se invece hai bisogno di pingare un sito, puoi digitare direttamente l’URL al momento opportuno oppure puoi scoprire il relativo indirizzo IP affidandoti all’apposito tool online presente sul portale What Is My IP Address. Per usarlo, collegati alla sua pagina Web, digita l’indizio del sito di cui vuoi scoprire l’IP nel campo vuoto visualizzato su schermo e pigia sul bottone Lookup IP Address adiacente.

Nel giro di pochi istanti potrai conoscere l’informazione di cui hai bisogno, riportata nella pare in basso dello schermo, in corrispondenza della dicitura Lookup IPv4 Address:.

Strumenti “di serie” per pingare un IP

Come ti dicevo ad inizio guida, per pingare un IP, sia che si tratti di un computer o di un altro device interno alla rete che di un indirizzo esterno, puoi avvalerti di alcuni strumenti già inclusi in Windows, Mac e Linux. Per saperne di più continua pure a leggere, trovi spiegato tutto in dettaglio qui di seguito.

Su Windows

Come pingare un IP

Se utilizzi un PC con su installato Windows, per poter pingare un IP ti basta avviare il Prompt dei comandi e in una manciata di secondi il gioco è fatto. Tutto quello che devi fare è infatti richiamare il Prompt dei comandi dal menu Start, digitare, nella finestra apparsa sul desktop, il comando ping [indirizzo IP del PC o del sito] (es ping 192.168.0.2) e premere il tasto Invio sulla tastiera del computer.

Se tutto funziona correttamente, dovresti veder comparire una serie di scritte tipo Risposta da 192.168.0.2: byte=32 durata<1ms TTL=254 e alla fine un resoconto sull’attività del comando ping appena svolta. In caso contrario, il Prompt dei comandi non darà segni di vita per qualche secondo per poi restituire un messaggio di errore.

Su Mac

Come pingare un IP

Se invece stai usando un Mac, puoi pingare un IP ricorrendo all’uso del Terminale, uno strumento per certi versi simile al Prompt dei comandi di Windows. Per sfruttarlo, richiama quest’ultimo accedendo al Launchpad e facendo clic sulla sua icona (la finestra nera con la riga di codice) presente nella cartella Altro.

Successivamente digita, nella finestra apparsa sulla scrivania, il comando ping [indirizzo IP del PC o del sito] (es. ping 5 192.168.0.2). Dopodiché schiaccia il tasto Invio sulla tastiera del computer.

Se tutto funziona correttamente, vedrai apparire una serie di scritte tipo 64 bytes from 192.168.0.3: icmp_seq=0 ttl=64 time=26.754 ms. Se invece ci sono dei problemi, le scritte che vedrai apparire saranno del tipo Request timeout for icmp_seq 0. In tutti i casi, per interrompere il ping schiaccia sulla tastiera la combinazione ctrl+c. Successivamente ti verrà mostrato un resoconto dell’attività svolta.

Oltre che così come ti ho appena indicato, puoi pingare un IP da Mac affidandoti ad Utility Rete, uno strumento incluso in macOS che, come intuibile dal nome stesso, include tutta una serie di utili funzioni, compresa quella in oggetto, per verificare lo stato della rete a cui il computer è collegato.

Per servirtene, richiama Utility Rete tramite Spotlight e, una volta visualizzata la relativa finestra sulla scrivania, seleziona la scheda Ping. Digita ora l’indirizzo IP del dispositivo o del sito Internet da pingare nel campo che trovi sotto la voce Inserisci l’indirizzo di rete da verificare mediante ping., seleziona l’opzione Invia solamente, inserisci il numero di ping da inviare nel campo adiacente e pigia sul bottone Ping.

Nel box sottostante potrai dunque seguire tutta la procedura. Le scritte restituite saranno analoghe a quelle sopra indicate ed al termine otterrai, anche in tal caso, un resoconto relativo all’attività svolta.

Su Linux

Come pingare un IP

Stai usando un computer con su installato Ubuntu (una tra le più diffuse ed apprezzate distro Linux)? Anche in tal caso puoi pingare un IP. Per riuscirci, richiama il Terminale facendo clic sulla sua icona (la finestra nera con la riga di codice) annessa al Launcher.

Successivamente digita, nella finestra apparsa sul desktop, il comando ping [indirizzo IP del PC o del sito] e schiaccia il tasto Invio sulla tastiera del computer. Se non ci sono problemi e tutto funziona bene, dovresti veder comparire dei messaggi del tipo 64 bytes from 192.168.0.1: icmp_seq=1 ttl=128 time=1.82 ms ed alla fine ti verrà mostrato un resoconto relativo all’attività svolta.

Se invece il computer non è in grado di raggiungere l’altro dispositivo oppure il sito Internet, nella finestra del Terminale la richiesta di ping risulterà bloccata. Per interromperla dovrai utilizzare la combinazione di tasti ctrl+c in modo tale da poter consultare il relativo resoconto.

Strumenti “di terze parti” per pingare un IP

Oltre che sfruttare gli strumenti già inclusi in Windows, Mac e Linux, è possibile pingare un IP ricorrendo all’uso di tools “di terze parti”. Si tratta di servizi online che puoi scegliere di impiegare come valida alternativa alle risorse di cui sopra. Trovi maggiori dettagli al riguardo qui di seguito.

MIO-IP.it

Come pingare un IP

Il sito Internet MIO-IP.it mette a disposizione degli internauti diverse risorse utili per scoprire l’IP in uso, per verificare indirizzi e-mail ecc tra cui figura anche un tool utile per lo scopo in oggetto, totalmente gratuito e perfettamente funzionante da qualsiasi OS. Trattandosi però di un sito Web, il servizio può essere sfruttato solo per pingare altri siti Internet e non anche i dispositivi appartenenti alla rete interna.

Per servirtene, collegati alla relativa pagina Web, digita l’IP del sito Internet da pingare (es. 216.58.205.110) oppure il relativo indirizzo (es. google.com) nel campo apposito e fai clic sul bottone Ping posto a destra. Si aprirà dunque una nuova finestra nella parte in basso della pagina tramite cui potrai consultare il resoconto del test.

MxToolbox

Come pingare un IP

In alternativa al servizio online di cui sopra puoi affidarti a MxToolbox. Si tratta di un portale comprensivo anch’esso di diversi strumenti utili per il monitoraggio della rete tra cui è incluso anche un tool per pingare gli IP dei siti Internet. È gratis e funziona da qualsiasi browser e sistema operativo.

Per usarlo, collegati alla pagina Web dello strumento, digita l’IP del sito Internet da pingare (es. 216.58.205.110) oppure il relativo indirizzo (es. google.com) nel campo vuoto e fai clic sul bottone Ping posto a destra. Nella parte in basso della pagina vedrai poi apparire l’esito del test.

Ping.eu

Come pingare un IP

Ping.eu è un altro servizio online a cui puoi affidarti per riuscire a pingare l’IP di un sito Internet. La sua interfaccia è un po’ scarna, questo è vero, ma è incredibilmente semplice da usare, tant’è che spiegarne il funzionamento sarebbe quasi superfluo. È sempre una risorsa gratuita e perfettamente funzionante da qualsiasi navigatore e sistema operativo.

Per servirtene, collegati alla home page del servizio, digita l’IP del sito da pingare (es. 216.58.205.110) oppure il suo indirizzo (es. google.com) nel campo che sta al centro e fai clic sul pulsante Go collocato a destra. Il test del ping verrà dunque avviato e nel giro di breve tempo potrai scoprire se il sito di tuo interesse è raggiungibile o meno tramite il responso che vedrai apparire nella parte in basso della pagina.

Pingare un IP su smartphone e tablet

Come pingare un IP

Vuoi pingare un IP ma non hai a portata di mano il computer? La cosa è fattibile anche da mobile, utilizzando delle apposite applicazioni. Tra le varie disponibili sulla piazza io ti suggerisco di affidarti a Fing. Si tratta di un’applicazione gratuita e disponibile sia su Android che su iOS che include tutta una serie di strumenti utili per il monitoraggio della rete, compreso quello grazie al quale poter pingare un indirizzo IP.

Mi chiedi come fare per potertene servire? Te lo indico subito. Tanto per cominciare, effettua il download dell’app sul tuo dispositivo collegandoti alla relativa sezione presente sul Play Store (nel caso di Android) e su App Store (nel caso di iOS) e facendo poi tap sul pulsante per procedere con l’installazione. Successivamente avvia l’app pigiando sulla sua icona (quella azzurra con i cerchietti) che è stata aggiunta nella schermata in cui sono raggruppate tutte le applicazioni installate.

Ora che visualizzi la schermata principale di Fing, pigia sulla voce Rete collocata in basso, seleziona la voce Ping annessa al menu Strumenti e digita l’indirizzo IP del dispositivo o del sito Internet di riferimento nel campo Inserisci IP o Dominio che sta in alto dopodiché pigia sul bottone Ping. Se hai bisogno di pingare un dispositivo collegato alla rete interna puoi anche selezionarlo dall’elenco che ti viene mostrato previo tap sull’icona del monitor in alto a destra.

Una volta fatto ciò, verrà effettuato il ping verso l’indirizzo indicato in precedenza ed al termine della procedura potrai visualizzare il grafico del test eseguito ed il relativo responso. Se l’indirizzo IP che hai tentato di pingare non è raggiungibile, il test non andrà a buon fine e la quantità di pacchetti persi indicata sarà pari al 100%.