Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come recuperare PIN SIM

di

Dopo aver acquistato un nuovo telefono di riserva, sei fermamente intenzionato a riportare in vita la vecchia SIM che hai riposto nel tuo cassetto da qualche tempo, in modo da risultare reperibile anche se lo smartphone principale dovesse spegnersi. Dopo aver inserito la scheda nel nuovo telefono e averlo acceso con tanto entusiasmo, ti sei ritrovato però di fronte a una brutta sorpresa: la SIM in questione è bloccata da un PIN e tu, in questo momento, proprio non ricordi quale possa essere.

È questo il motivo per cui, dopo aver chiesto al fidato Google una soluzione, ti sei imbattuto nella mia guida: ebbene, sono felice di dirti che la tua ricerca ha avuto successo, perché nelle righe a venire ti spiegherò per filo e per segno tutto quanto hai bisogno di sapere su come recuperare PIN SIM e rimettere in attività il numero che non utilizzi più da tempo. Lascia che ti chiarisca, fin da subito, un aspetto molto importante: sebbene le probabilità di riuscita siano piuttosto alte, può succedere che, qualora determinate condizioni vengano meno, il PIN possa essere purtroppo perso per sempre. Ciò non significa che la SIM sia da gettare via, anzi: sarà mia cura spiegarti, nel corso di questa guida, come comportarti nel caso in cui il PIN risulti completamente irrecuperabile.

Fatta questa doverosa premessa, è il momento di rimboccarti le maniche e passare alla pratica: concedimi qualche minuto del tuo tempo libero, leggi con molta attenzione tutto quanto ho da dirti e vedrai che riuscirai nell’intento di recuperare il PIN che cerchi (o, quantomeno, la tua scheda SIM) nel giro di pochissimo tempo. Detto ciò, non mi resta altro che augurarti buona lettura e, perché no, buona fortuna!

Indice

Informazioni preliminari

Come recuperare PIN SIM

Prima di vedere nel concreto come recuperare PIN SIM, mi sembra doveroso farti un’importante precisazione: il codice PIN (che sta per Personal Identification Number) della SIM è il metodo scelto dagli operatori telefonici, praticamente da sempre, per proteggere l’accesso alla numerazione telefonica da parte di utenti non autorizzati.

Si tratta di un codice di quattro cifre, associato in automatico a ciascuna scheda SIM prodotta, che bisogna digitare all’accensione del telefono al fine di poter sfruttare i servizi collegati alla rete cellulare, quali ad esempio telefonate, SMS e connettività a Internet. Il PIN risiede (in modalità cifrata, cioè camuffata e resa illeggibile) in una precisa area del chip annesso alla SIM e può essere modificato, in qualsiasi momento, tramite l’apposita funzionalità del sistema operativo del telefono cellulare scelto.

Il fatto che la SIM sia bloccata dal codice di quattro cifre che, ahimè, in questo momento proprio non ricordi, non significa assolutamente che tu non possa utilizzare il cellulare in tuo possesso, a meno che non si tratti di un telefono “vecchio stile” (i cosiddetti feature phone, cioè quelli progettati esclusivamente per telefonare o inviare SMS).

Di conseguenza, puoi comunque usare lo smartphone anche se la SIM al suo interno è bloccata. In tal caso, chiaramente, non ti sarà possibile avvalerti dei servizi strettamente connessi alla SIM stessa: in altre parole, non potrai fare telefonate (se non verso i numeri di emergenza), inviare SMS né sfruttare la connessione dati cellulare associata alla tua numerazione telefonica.

Dunque, se intendi utilizzare il telefono in tuo possesso senza digitare il PIN della SIM, non devi fare altro che pigiare sul pulsante back di Android (cioè quello per tornare indietro) alla comparsa della schermata di immissione PIN o, se disponi di un iPhone/iPad con supporto Cellular, fare tap sul pulsante OK alla comparsa del messaggio d’avviso relativo alla SIM bloccata.

Ricorda inoltre una cosa fondamentale: immettere un PIN errato per tre volte consecutive (anche se lontane nel tempo) comporta il blocco della SIM, implicando successivamente l’utilizzo del codice PUK o di misure più drastiche per il recupero della numerazione telefonica. Chiarirò ulteriormente questo aspetto nelle sezioni successive di questa guida.

Come recuperare il PIN della SIM

Come recuperare il PIN della SIM

Ora che possiedi tutte le informazioni necessarie, è arrivato il momento di capire, nel concreto, come recuperare PIN SIM dimenticato. Come ti ho spiegato poc’anzi, a ciascuna SIM viene associato un PIN in fase di produzione: se non hai modificato il codice predefinito associato alla tua scheda telefonica, puoi recuperarlo comodamente dalla tessera plastificata inclusa nella confezione di vendita della SIM stessa.

Dunque, tutto ciò che devi fare è recuperare la summenzionata confezione, estrarre da essa l’involucro di plastica in cui era incastonata la scheda SIM e identificare la casella Codice PIN stampata su di essa, sotto la quale è specificato il codice numerico di quattro cifre di cui necessiti: solitamente, questa sezione è localizzata sul retro della tessera.

Se il codice PIN fosse coperto da una specie di patina argentata (la stessa che nasconde il codice segreto delle ricariche telefoniche, per intenderci), puoi rimuoverla aiutandoti con una monetina o con un oggetto metallico, facendo attenzione che questo non sia appuntito: in tal caso, infatti, rischieresti di grattare via anche il codice nascosto sotto la patina.

Una volta recuperato il PIN della SIM, accendi il telefono e digitalo senza esitazione: se il codice è corretto, dopo qualche secondo, vedrai comparire il nome del tuo operatore nell’area di notifica del tuo dispositivo (o al centro del display, se si tratta di un telefono di vecchia generazione). Da quel momento, potrai utilizzare tutti i servizi annessi alla SIM, inclusa la navigazione a Internet dal cellulare.

Nel caso in cui, invece, non potessi procedere con l’identificazione del codice PIN mediante la tessera, perché smarrita o perché nel corso del tempo hai modificato il suddetto codice, puoi provare a procedere tramite i servizi online del tuo operatore telefonico. Qui di seguito trovi le procedure da seguire per alcuni dei principali provider italiani.

Come recuperare PIN SIM TIM

App myTIM Android

Nel caso dell’operatore telefonico TIM, mi spiace ma non è possibile trovare né il codice PIN né il codice PUK tramite la sezione personale del sito ufficiale del gestore. Purtroppo non è possibile neanche servirsi dell’app MyTIM per smartphone Android (disponibile anche su store alternativi) e iOS.

Come riportato ufficialmente da TIM, infatti, l’unico luogo in cui è possibile recuperare i due codici che sono strettamente personali e non registrati all’interno di nessun archivio, è la tessera plastificata della SIM stessa. Mi spiace!

Come recuperare PIN SIM Vodafone

Fai da te Vodafone

Se non disponi della tessera originale nella quale era contenuta la tua SIM Vodafone non c’è modo di reperire tale dato tramite il sito ufficiale di Vodafone oppure mediante l’app My Vodafone per dispositivi mobili. Tuttavia, tramite entrambi questi sistemi, è possibile trovare il codice PUK da utilizzare per accedere alla propria SIM e modificare il vecchio PIN. Detta in soldoni puoi scoprire qual è il tuo PUK, inserire sul tuo dispositivo il PIN sbagliato per tre volte consecutive e, alla richiesta del codice PUK, optare per l’inserimento di un nuovo PIN.

Per procedere in questo senso puoi utilizzare la sezione Fai da te del sito ufficiale di Vodafone, accedere inserendo i dati del tuo account e, nella pagina principale denominata La mia dashboard, premere sulla voce Dettagli SIM. Fatto ciò, nel pannello che vedi aprirsi su schermo, fai clic sull’icona dell’occhio per visualizzare il tuo codice PUK.

Se sei solito servirti dell’app My Vodafone per dispositivi Android disponibile su Play Store (e store alternativi per tutti gli smartphone che non possiedono i servizi di Google integrati) e per iOS su App Store, puoi facilmente reperire il codice PUK tramite essa.

Come prima cosa, se non lo hai ancora fatto scarica la suddetta app sul tuo dispositivo seguendo le istruzioni presenti nel mio tutorial su come scaricare My Vodafone, dopodiché fai tap sulla relativa icona e accedi inserendo le credenziali del tuo account Vodafone. Fatto ciò, tramite la schermata principale che si è aperta, fai tap sulla scheda Info SIM per visualizzare immediatamente il codice PUK nell’ulteriore schermata che vedi aprirsi. Maggiori info qui.

Fatto ciò accedi il telefono, quando richiesto inserisci per tre volte un codice PIN sbagliato e, alla richiesta del codice PUK ti verrà chiesto se desideri solamente inserire il PUK o modificare anche il PIN: scegli questa seconda opzione e digita la stringa **05*Codice PUK*Nuovo PIN*Nuovo PIN#, per impostare un nuovo codice PIN da utilizzare negli accessi successivi, bypassando quello vecchio.

Come recuperare PIN SIM Wind

Area clienti WINDTRE

Nel caso in cui il tuo operatore di telefonia mobile fosse WINDTRE l’unico modo utile per recuperare il PIN della SIM è munirsi dell’imballo originale della scheda e andare a leggere il retro della tessera plastificata.

Se però questo non fosse possibile, puoi ritrovare il codice PUK della scheda mediante il sito Web ufficiale del gestore e dall’app WINDTRE per dispositivi mobili Android (disponibile anche su store alternativi) e iOS/iPadOS.

Nel primo caso collegati alla pagina principale del sito di WINDTRE e fai clic sull’icona Login collocata in alto a destra, dopodiché inserisci le tue credenziali di accesso al tuo account e premi sul tasto Accedi. Una volta all’interno della tua area riservata premi sulla voce La mia linea presente nel menu collocato sulla sinistra dello schermo, poi fai clic sulla voce Info linea. Nella schermata che visualizzi, sotto alla voce La mia SIM, puoi vedere in chiaro il tuo PUK.

Un’operazione molto simile può essere svolta tramite l’app di WINDTRE: se necessario scaricala sul tuo dispositivo, poi avviala facendo tap sulla relativa icona. Fatto ciò, inserisci le tue credenziali di accesso, premi sul tasto Accedi e, tramite la schermata principale, fai tap sull’icona delle tre linee orizzontali (in alto a destra) e seleziona le voci La mia linea > Info linea. In questo modo, nella nuova schermata apertasi, vedrai il codice PUK della tua SIM.

A questo punto, inserendo per tre volte consecutive un codice PIN errato potrai accedere a tutti i servizi dello smartphone collegati alla scheda SIM mediante la digitazione del codice PUK.

Come recuperare PIN SIM Iliad

Area Personale Iliad

Anche per quanto riguarda Iliad non è possibile recuperare il codice PIN servendosi del sito Internet ufficiale del gestore. Quello che puoi fare, però, è recuperare il PUK per utilizzare tutte le funzioni dello smartphone connesse alla tua SIM.

Per procedere collegati dunque alla pagina Web dell’Area Personale di Iliad, inserisci le tue credenziali e premi sul tasto Accedi. Dopodiché, fai clic sulla voce Dati personali, colloca al di sotto della dicitura Profilo nella colonna alla sinistra dello schermo. Nella pagina che vedi aprirsi, in basso a destra, puoi trovare l’opzione Il mio codice PUK: premi sul link clicca qui per visualizzare il codice e, successivamente, sfruttalo sul tuo smartphone per avere il pieno accesso alla funzioni.

Come recuperare PIN SIM Fastweb

Logo Fastweb

Se sei in possesso di una SIM Fastweb non puoi recuperare il PIN se non tramite la tessera plastificata originale nel quale la SIM era contenuta al momento della vendita. Tuttavia, puoi procedere con il recupero del tuo codice PUK: per farlo puoi servirti dell’Area Personale su sito ufficiale di Fastweb accedendo tramite le tue credenziali o dell’app MyFastweb per Android e iOS.

In alternativa puoi provare ad appellarti al Servizio Clienti contattando il numero 192.193 attivo tutti i giorni dalle 08.00 alle 24.00. Una volta recuperato il codice PUK, inserisci sul tuo dispositivo un PIN errato per tre volte consecutive e poi serviti del codice PUK e della stringa **05*PUK*NUOVOPIN*NUOVOPIN#[INVIO], per impostare un nuovo codice PIN senza ricordare quello vecchio.

Come recuperare PIN SIM ho

App ho iPhone

Come per tutti casi visti in precedenza, anche per quanto riguarda l’operatore telefonico ho non c’è modo di recuperare il PIN della SIM se non tramite la tessera di plastica.

Quello che puoi fare se non hai modo di ritrovare la tessera, però, è risalire al codice PUK. In questo specifico caso puoi servirti dell’Area Personale sul sito ufficiale di ho, dell’app ho per dispositivi mobili Android e iOS o del Servizio Clienti reperibile al numero gratuito 19.21.21 se chiami da numero ho e al numero verde gratuito 800.688.788 tramite tutti gli altri operatori.

Come recuperare PIN SIM Tiscali

Tessera plastificata SIM Tiscali

Anche per quanto riguarda Tiscali Mobile il PIN è rintracciabile unicamente nella parte posteriore della scheda originale nella quale era contenuta la SIM. Recuperando il codice PUK, però, è possibile impostare facilmente un nuovo PIN pur non ricordandosi quello vecchio.

Come prima cosa, quindi, procedi al recupero del codice PUK tramite l’Area Web Clienti MyTiscali: accedi con le tue credenziali e poi recati in I tuoi Servizi > Dettagli; oppure una procedura molto simile può essere eseguita sull’app MyTiscali disponibile per Android e iOS. In questo caso accedi, fai tap sulla voce Impostazioni e poi sulla dicitura SIM/Connessione (APN/MMS). In alternativa puoi anche inviare un fax al numero 800910028 allegando una richiesta scritta e il documento d’identità in corso di validità del proprietario della SIM.

Una volta recuperato il PUK, digita sul tuo smartphone il PIN sbagliato per tre volte e attendi che la SIM venga bloccata. Dopodiché utilizza la stringa **05*PUK*NUOVOPIN*NUOVOPIN# per impostare un nuovo codice PIN bypassando il vecchio.

Come disattivare la richiesta del PIN

Disattivazione PIN iPhone

Hai recuperato il PIN della tua scheda telefonica direttamente dalla confezione di vendita e vorresti disattivarlo? Allora in tal caso, puoi prima pensare di modificarlo (dato che si tratta di una protezione piuttosto importante) oppure, nei casi più estremi, procedere direttamente con la disattivazione.

Quindi, se vuoi modificare il PIN e stai usando uno smartphone Android, pigia sul Impostazioni > Sicurezza > Blocco SIM, dopodiché fai tap sulla voce Cambia PIN SIM e digita il vecchio PIN quando richiesto. Fatto ciò, non ti resta che inserire per due volte il nuovo PIN e finalizzare l’operazione pigiando sul pulsante OK/Fine.

Per disattivare il PIN, invece, sposta su Disattivato la levetta corrispondente alla voce Blocca scheda SIM e, quando richiesto, digita il PIN attuale della SIM e pigia sul pulsante OK. Tieni presente che questa procedura può variare leggermente a seconda della versione di Android a tua disposizione.

Per quanto riguarda iOS, la procedura di modifica è ancora più semplice: fai tap sull’icona Impostazioni poi seleziona le voci Cellulare > PIN SIM e premi, in ultimo, sulla voce Cambia PIN. Dopodiché segui le istruzioni fornite a schermo per finalizzare la procedura: anche in questo caso ti sarà chiesto di digitare prima il vecchio codice PIN e poi, per due volte, il nuovo.

Per disattivare il PIN, sempre su iOS, sposta su OFF la levetta corrispondente alla dicitura PIN SIM, digita il codice PIN della scheda e pigia sul pulsante Fine collocato in alto a destra. Il PIN è ora disattivato.

Per ulteriori delucidazioni circa i passaggi appena illustrati, ti invito a far riferimento al mio tutorial su come cambiare il PIN della SIM. Qualora avessi bisogno, invece, di informazioni in più riguardo l’attivazione o la disattivazione della richiesta del PIN, ti consiglio di far riferimento alla mia guida specifica sull’argomento.

In caso di problemi

Come recuperare PIN SIM

Se sei arrivato a leggere fin qui, vuol dire che i passaggi spiegati poc’anzi non hanno sortito l’effetto desiderato e che, per qualche motivo, non sei riuscito a recuperare il codice PIN della tua SIM e neanche il codice PUK. Prima di rassegnarti a perdere definitivamente il tuo numero telefonico (e l’eventuale credito residuo), lascia che ti fornisca un paio di dritte che possano aiutarti a venire fuori da questa sgradevole situazione.

In primo luogo, puoi richiedere la sostituzione della SIM: ti verrà quindi fornita una nuova scheda SIM con lo stesso numero telefonico e il medesimo credito residuo di quella originale, tuttavia i contatti presenti sulla vecchia SIM vengono irrimediabilmente persi, in quanto non è possibile procedere al trasferimento sulla nuova SIM.

L’operazione di sostituzione può essere effettuata in un qualsiasi punto vendita del tuo gestore di riferimento: tutto ciò che devi fare è richiedere la sostituzione della SIM all’addetto alla clientela, il quale si occuperà di raccogliere tutte le informazioni necessarie e di finalizzare l’operazione (che non è gratuita e in genere costa 10 euro), consegnandoti infine la nuova SIM (che potrebbe impiegare alcune ore per essere attiva). Se non conosci la posizione del punto vendita più vicino a te puoi servirti delle pagine dedicate di TIM, WINDTRE, Vodafone, Fastweb, Iliad, ho e Tiscali per trovare un negozio nella tua zona.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.