Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scegliere la scheda madre

di

Hai deciso di assemblare un computer desktop e vorresti dare il via alla selezione della componentistica da acquistare partendo dalla scheda madre: saggia decisione. La scheda madre, infatti, è a tutti gli effetti il cuore del PC, la periferica in cui dovrai inserire tutti gli altri componenti, tenendo conto della stessa.

Se però sei qui e stai leggendo questo tutorial, mi sembra evidente che tu non sappia bene come scegliere la scheda madre più adatta alle tue esigenze (e al computer che intendi assemblare), vero? Beh, nessun problema: posso aiutarti io, se vuoi. Anche se può sembrare un’impresa piuttosto ardua, la scelta della scheda madre può essere molto più semplice di ciò che sembra: basta avere bene in mente le caratteristiche di cui questa deve disporre!

In questa guida ho proprio intenzione di semplificare questa impresa: di seguito, infatti, ti mostrerò i parametri da tenere in considerazione per poter scegliere una scheda madre per uso domestico o semi-professionale, con la possibilità di espanderla in futuro, in caso di necessità. Dunque, senza attendere oltre, ritaglia qualche minuto del tuo tempo libero per te e leggi con molta attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento. Buona lettura e… buono shopping!

Indice

Parametri di scelta della scheda madre

Al fine di effettuare una scelta oculata e adatta alle tue necessità, devi essere a conoscenza di quelli che sono i parametri distintivi di ciascuna scheda madre: di seguito ti illustro i criteri di scelta che, a mio avviso, sono più importanti.

Fattore di forma

Parametri di scelta della scheda madre

Il primo parametro da tenere in considerazione è la grandezza fisica della scheda madre, indicata come fattore di forma. Poiché sono disponibili case per PC di varia natura e grandezza, devi accertarti che la scheda madre da te scelta entri al suo interno, altrimenti potresti andare incontro a un acquisto inutile! Al momento, i fattori di forma più diffusi sono tre: te li elenco di seguito, dal più grande al più piccolo.

  • ATX (Advanced Technology eXtended): le schede madri con questo fattore di forma hanno dimensioni pari a 305×244 mm. Sono attualmente tra le più diffuse, poiché integrano al loro interno tutti gli slot e le porte necessarie per poter allestire un computer completo e potente.
  • MicroATX: le schede che rispondono a questo fattore di forma hanno dimensioni pari a 244×244 mm, quindi sono leggermente più piccole in altezza. Esse sono abbastanza diffuse perché permettono di assemblare PC più compatti, senza rinunciare a troppe porte e slot (viene sacrificata, in questo caso, buona parte degli slot PCI e PCI-E).
  • Mini-ITX: questa scheda madre è molto piccola, presentandosi di dimensioni pari a 170×170 mm. Essa è adatta alla costruzione di miniPC da posizionare in salotto o su una scrivania di piccole dimensioni, oppure da usare come console di gioco. Queste schede madri hanno un numero di porte e di slot relativamente ridotto (di solito possono essere posizionati solo due banchi di RAM, ed è presente un solo slot PCI-E da usare per la scheda video).

Sono disponibili inoltre altri fattori di forma, anche se molto meno diffusi. Per un computer domestico, una workstation o un computer da ufficio, ti consiglio di orientarti verso uno di questi tre fattori di forma, avendo cura di controllare le dimensioni del case che andrai a scegliere.

Di solito, i case ATX supportano anche le schede madri microATX e mini-ITX, quindi, per andare sul sicuro, è consigliabile scegliere case con supporto al fattore di forma più grande.

Socket

Come scegliere la scheda madre

Il socket è una componente importante della scheda madre, che codifica il numero e la posizione dei contatti metallici preposti all’installazione della CPU. In fase di scelta della scheda madre, assicurati che essa presenti un socket compatibile con la CPU di tuo interesse ma, soprattutto, ricorda sempre che i socket compatibili con CPU Intel sono profondamente diversi da quelli compatibili con processori AMD. Al momento in cui ti scrivo questa guida, i socket più famosi (e diffusi) sono i seguenti.

  • LGA 1151: questo socket è compatibile con i processori Intel Core delle famiglie Skylake (sesta generazione), Kaby Lake (settima generazione) e Coffee Lake (ottava e nona generazione), in qualsiasi versione (i3, i5, i7 e i9).
  • Socket AM4: questo socket, invece, è compatibile con i processori AMD Ryzen 9, Ryzen 7, Ryzen 5 e Ryzen 3.

Quando dovrai scegliere la CPU da montare sulla scheda madre, abbi cura di controllare attentamente il socket con cui essa è compatibile, cercando su Google il nome esatto del processore (i primi risultati dovrebbero essere le schede tecniche fornite da Intel o AMD). Per scrupolo, controlla anche il manuale della scheda madre, così da avere un’indicazione sulla famiglia di processori supportata.

Chipset

Come scegliere la scheda madre

Il chipset è un altro componente da non sottovalutare in fase di scelta di una nuova scheda madre, poiché esso si occupa di coordinare il transito dei dati tra CPU, RAM, disco e qualsiasi altra periferica o hardware collegato al computer.

Con un chipset economico, potresti avere una velocità di comunicazione inferiore per CPU e RAM (o addirittura la completa incompatibilità) e, inoltre, rischieresti di ritrovarti senza porte o slot necessari a ospitare gli altri componenti scelti. Con un chipset di fascia alta, invece, puoi avere il massimo supporto per la maggior parte dell’hardware disponibile sul mercato.

Ad ogni modo, anche in questo caso, la scelta del chipset dev’essere effettuata in base al processore che si intende scegliere (Intel o AMD): di seguito ho raccolto alcuni dei chipset più moderni e diffusi, suddivisi in base al produttore della CPU.

Chipset Intel
* B360 (più economico)
* B365
* H370
* Q370
* Z390 (più costoso)

Chipset AMD
* B350 (più economico)
* X370
* B450
* X470
* X570 (più costoso)

RAM

Come scegliere la scheda madre

Gli slot per la RAM sono posizionati subito accanto al socket, questo per ridurre al minimo il tragitto che i dati devono compiere per viaggiare tra CPU e RAM. Sulle schede madri con fattore di forma ATX e microATX, sono di solito presenti 4 slot adibiti a ospitare i moduli di memoria RAM. Su quelle con fattore di forma mini-ITX, invece, sono disponibili 2 soli slot. Attualmente, quasi tutte le schede madri moderne supportano la RAM di tipo DDR4. Se hai bisogno di una mano per la scelta della memoria RAM, ti invito a leggere guida che ho realizzato sull’argomento.

Non è necessario utilizzate tutti gli slot per far funzionare il computer: scegli il taglio di memoria più adatto alle tue esigenze e cerca, se possibile, di utilizzare sempre la metà degli slot disponibili. Questa accortezza ti porterà dei vantaggi: laddove scegliessi delle RAM identiche, potrai sfruttare il dual-channel (migliorando ulteriormente le prestazioni della memoria); inoltre, avrai a disposizione degli slot di riserva da usare per un eventuale upgrade in futuro, o per rimpiazzarne uno danneggiato.

Periferiche on-board

Come scegliere la scheda madre

Se hai pensato di acquistare delle periferiche da collegare esternamente, come per esempio il modulo Wi-Fi, il modulo Bluetooth o una scheda video/audio dedicata, sappi che potresti risparmiare una spesa del genere: alcune schede madri, infatti, dispongono di periferiche on-board già presenti "di fabbrica".

Per esempio, su alcune motherboard possono essere inclusi il modulo Wi-Fi e il Bluetooth, con tanto di antenne esterne; altre, invece, includono modulo audio e/o il modulo video integrati, con tanto di entrate per il collegamento di casse, cuffie, microfoni, monitor e quant’altro (te ne parlerò tra breve), che rendono superfluo l’acquisto, rispettivamente, di scheda audio e scheda video dedicata.

Se non necessiti di elevata potenza di calcolo per i giochi, se vuoi sfruttare le connessioni senza fili o se non devi lavorare con l’audio a livello professionale, assicurati di scegliere una scheda madre che includa gran parte degli elementi citati: il risparmio è garantito!

Bus e porte di connessione

Come scegliere la scheda madre

Una buona scheda madre dev’essere espandibile, quindi dotata di un buon numero di porte di connessione e di bus preposti al collegamento dei componenti (interni ed esterni) per far funzionare al meglio il computer. Di seguito ti illustro i bus/slot che non dovrebbero mai mancare su una scheda madre.

  • SATA: sono i bus per il collegamento di dischi fissi, lettori ottici e SSD. Per le esigenze casalinghe, 4 porte di tipo SATA III sono più che sufficienti, ma non disdegnare le schede che ne hanno a disposizione ancor di più.
  • Slot PCI-Express x16: è il bus di collegamento per le schede video dedicate. Sulle schede madri più grandi sono presenti due slot di questo tipo (per creare le configurazioni SLI/CrossFire, che prevedono il lavoro in parallelo di due schede video dedicate), mentre sulle schede madri mini-ITX è presente un solo bus PCI-Express x16.
  • Slot PCI-Express x1: questo bus permette di espandere le capacità del PC con altri moduli interni, le schede Wi-Fi/Ethernet o le schede audio dedicate. Sì presentano come degli slot molto piccoli, posizionati di solito tra gli slot PCI-Express x16 (o nelle loro immediate vicinanze). Sulle schede madri mini-ITX questo bus è di solito assente, mentre sui modelli che non prevedono lo slot x16 è presente come unico slot.
  • Slot NGFF (M.2): tale bus di nuova generazione permette di collegare le schede di memoria a stato solido conosciute come NGFF o M.2 che funzionano, di fatto, come degli SSD, ma con velocità molto più elevate. Di solito, questi slot sono posizionati nei pressi dei PCI-Express x16 (da cui "rubano" parte della velocità di comunicazione), o direttamente sotto il socket.

Le porte di connessione solitamente disponibili su una scheda madre ben fornita sono le seguenti.

  • Porte USB: devono essere presenti un buon numero di porte USB (almeno 6 posteriormente), di cui almeno 2 dovrebbero essere USB 3.0 o, meglio ancora, USB 3.1. Sì stanno diffondendo velocemente anche le nuove porte USB Type-C (con un connettore a inserimento facilitato), ottime per collegare gli smartphone di nuova generazione. Se il case scelto possiede delle porte USB frontali, esse andranno collegate a un apposito connettore presente sulla scheda madre.
  • Ingresso audio jack: le schede madri con modulo audio integrato permettono di collegare dei dispositivi audio tramite jack da 3,5 mm, suddivisi per colore. Il numero di porte jack varia in base alla potenza della scheda audio saldata sulla scheda madre: più porte ci sono, maggiore è il numero di satelliti collegabili (per un impianto 5.1 o 7.1). Se il case scelto dispone di porte jack anteriori/laterali, esse andranno collegate a uno speciale connettore sulla scheda madre.
  • Porta audio digitale: per ottenere un suono di qualità superiore, spesso è presente un’uscita digitale di tipo ottico (Toslink) o coassiale.
  • Porta Ethernet: questa porta è molto utile per collegare il computer al router o alla stampante tramite cavo di rete.
  • Uscite video: poiché molte schede madri integrano il modulo video, è possibile collegare il monitor sfruttando una delle uscite video disponibili (che vengono "esposte" sul retro del case). L’uscita più diffusa è sicuramente quella di tipo HDMI, ma puoi trovare anche DVI, DisplayPort o, più raramente, VGA.
  • Porte PS/2: queste porte erano utilizzate in passato per collegare mouse e tastiera, ma sono praticamente cadute in disuso.

Quale scheda madre comprare

Quale scheda madre comprare

Dopo aver analizzato le caratteristiche da considerare in fase di scelta di una nuova scheda madre, è arrivato il momento di darti qualche consiglio per gli acquisti. Di seguito ti indico una serie di ottime schede madri, suddividendole per fattore di forma e compatibilità socket: troverai quindi, per ogni fattore di forma, una scheda madre compatibile con Intel e una compatibile con AMD.

Migliori schede madri con fattore di forma ATX

Hai deciso di acquistare un case "regolare" e, di conseguenza, di orientarti su una scheda madre di grandi dimensioni e, quindi, ricca di bus e periferiche on-board? Allora questa è la sezione del tutorial in cui puoi trovare i suggerimenti più adatti al tuo caso.

Gigabyte H370 HD3

Migliori schede madri con fattore di forma ATX

La scheda Gigabyte H370 HD3 è l’ideale per chi vuole spendere il giusto e portare a casa una scheda madre compatibile con CPU Intel davvero completa. Essa si presenta con socket 1151, chipset Intel H370, supporto alle memorie RAM DDR4 e fattore di forma ATX. A bordo sono disponibili 2 slot PCI-E x16, 4 slot PCI-E x1, uno slot per M.2, 6 porte USB posteriori (di cui 4 USB 3.0), 6 porte SATA, 2 porte USB 3.1 e uscite video HDMI, DVI e VGA (la scheda grafica è on-board).

Gigabyte H370 HD3 socket 1151/H370/DDR4/S-ATA/ATX scheda madre, nero
Vedi offerta su Amazon

Asus PRIME B450-PLUS

Migliori schede madri con fattore di forma ATX

Se hai necessità di una scheda compatibile con i processori AMD, puoi dare uno sguardo alla Asus PRIME B450-PLUS, che si presenta con il socket AMD AM4, fattore di forma ATX, connettore Aura Sync RGB, supporto alle RAM DDR4 da 3200MHz e slot per M.2. Completano la dotazione una porta HDMI 2.0b, una porta DVI (entrambe indicano la presenza di modulo video on-board), 6 porte SATA 6Gbps, 2 slot PCI-E x16, 3 slot PCI-E x1 e 6 porte USB (di cui due USB 3.1 Gen 2).

Asus B450-PLUS PRIME Scheda Madre AMD AM4 ATX con Connettore Aura Sync...
Vedi offerta su Amazon

Migliori schede madri con fattore di forma microATX

Se hai deciso di costruire un computer semi-compatto e, quindi, di avvalerti di un case compatibile con le schede madri microATX, allora ti consiglio di dare un’occhiata ai due modelli che ti segnalo di seguito.

Asus PRIME H370-PLUS/CSM

Migliori schede madre con fattore di forma microATX

Cerchi una scheda madre microATX Intel? In questo caso ti consiglio di provare la Asus PRIME H370-PLUS/CSM che, nonostante le ridotte dimensioni, offre un socket LGA-1151, illuminazione LED, supporto alle memorie DDR4 da 2666 MHz, slot Dual M.2, porta HDMI, 4 porte SATA 6 Gbps e 6 porte USB (di cui 2 USB 3.1 Gen 2).

Asus PRIME H370-PLUS/CSM Scheda Madre Intel LGA-1151 Micro ATX con Ill...
Vedi offerta su Amazon

Gigabyte B450 AORUS M

Migliori schede madre con fattore di forma microATX

Per quanto riguarda, invece, le schede microATX compatibili con AMD, potresti prendere in considerazione la Gigabyte B450 AORUS M, con chipset B450, supporto alle memorie RAM DDR4, slot M.2, scheda di rete integrata Realtek GbE, 8 porte USB (di cui 2 USB 3.1), porta HDMI e porta DVI.

Gigabyte B450 AORUS M Scheda Madre DDR4, M.2, Realtek GbE, USB 3.1
Vedi offerta su Amazon

Migliori schede madri con fattore di forma mini-ITX

Qualora avessi tutta l’intenzione di costruire un mini PC (o di sostituire la scheda madre di quello che già hai), puoi orientarti verso uno dei due modelli che ti suggerisco qui sotto.

Asus ROG STRIX H370-I

Migliori schede madri con fattore di forma mini-ITX

Per costruire un mini PC con una scheda madre mini-ITX Intel, ti consiglio di prendere in esame la Asus ROG STRIX H370-I. Nonostante le apparenze, c’è tutto il necessario per costruire un computer compatto ma potente, grazie al chipset Intel H370, socket LGA1151, supporto alle memorie RAM DDR4, modulo audio SupremeFX S1220A con Sonic Studio III, slot PCI-E x16, 6 porte USB 3.0 e una porta HDMI.

Asus ROG STRIX H370-I GAMING Scheda Madre, Chipset Intel H370, Support...
Vedi offerta su Amazon

Gigabyte B450 i Aorus

Migliori schede madri con fattore di forma mini-ITX

Qualora fossi, invece, orientato verso un processore AMD, potresti prendere in considerazione la scheda madre Gigabyte B450 i Aorus Pro Wi-Fi. Essa supporta i processori AMD Ryzen di nuova generazione (anche quelli con grafica Radeon Vega), dispone di due slot Dual Channel DDR4, vanta il supporto alle schede NVMe PCIe Gen3 X4 M.2 con protezione termica, integra un modulo Wi-Fi Intel Dual Band 802.11.ac, un modulo Bluetooth 5 e presenta una porta DisplayPort e due porte HDMI.

Gigabyte B450 i Aorus Pro Wi-Fi scheda madre Mini-ITX – nero
Vedi offerta su Amazon

Migliori schede madri per PC da gaming/workstation

Desideri una soluzione da installare su un computer da gaming o, in generale, su una macchina preposta all’esecuzione di programmi ad ampie richieste di risorse, come quelli di video editing? In questo caso, ti consiglio di orientarti verso il fattore di forma ATX e di puntare su schede madri con chipset a elevate prestazioni.

MSI MPG Z390 GAMING PRO CARBON

Migliori schede madri per PC da gaming/workstation

Per un computer potente a base Intel, puoi optare per la scheda madre MSI MPG Z390 GAMING PRO CARBON, una delle schede madri più potenti che puoi acquistare al momento.

Essa dispone di chipset Intel Z390, socket 1151, supporto alle memorie RAM DDR4 con overclock, slot Dual M.2, supporto alle tecnologie SLI/CrossFire, porta Ethernet GbE, modulo Wi-Fi 802.11ac, 6 porte USB (di cui due 3.1 Gen2 e una porta USB 3.1 Type-C), una porta HDMI e una DisplayPort.

MSI MPG Z390 GAMING PRO CARBON Scheda Madre, Nero
Vedi offerta su Amazon

Asus PRIME X470-PRO

Migliori schede madri per PC da gaming/workstation

Se, invece, vuoi costruire un computer ad alte prestazioni con base AMD, ti consiglio la Asus PRIME X470-PRO, che vanta un socket AM4, doppio connettore M.2 con dissipatore, supporto alle memorie RAM DDR4 da 3600MHz, porta HDMI, 6 porte SATA 6Gbps e 8 porte USB (di cui 2 USB3.1 Gen 2, una USB 3.1 Gen 1 e una porta USB 3.1 Gen 1 Type-C).

Asus PRIME X470-PRO Scheda Madre ATX con Socket AM4, Chipset AMD X470,...
Vedi offerta su Amazon