Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scoprire se una persona ha due profili Facebook

di

Il tuo partner è iscritto a Facebook, tuttavia, da un po’ di tempo a questa parte, hai notato che non utilizza più attivamente il suo account. Questo comportamento ti sembra piuttosto strano perché fino a qualche tempo fa era, al contrario, molto attivo all’interno del noto social network fondato da Mark Zuckerberg. Hai dunque il sospetto che possa segretamente aver creato un altro profilo per navigare su Facebook di nascosto e vorresti una mano a chiarire i tuoi dubbi al riguardo.

Come dici? Le cose stanno proprio così e, quindi, ti domandi come scoprire se una persona ha due profili Facebook? In tal caso, non preoccuparti, sono qui per aiutarti. Nei prossimi capitoli di questa mia guida, infatti, ti spiegherò quali sono le operazioni che puoi mettere in atto per fare chiarezza sulla questione senza destare sospetti. Si tratta, più nello specifico, di attuare delle verifiche, rimanendo sempre nei limiti della legalità possono far “controllare” le attività svolte da una persona sospettata di usare un account secondario.

Detto ciò, se sei interessato a saperne di più in proposito, prenditi qualche minuto di tempo libero da dedicare alla lettura attenta delle informazioni contenute in questa mia guida. Prima di iniziare, però, ti ricordo che questo tutorial è stato scritto a scopo puramente illustrativo: non è, infatti, assolutamente mia intenzione incentivare la messa in atto di operazioni che possano essere considerate lesive per la privacy altrui. Tutto chiaro? Sì? Benissimo, allora iniziamo. Ti auguro una buona lettura e ti faccio un grosso in bocca al lupo!

Indice

Informazioni preliminari

Come fare Facebook Ads Informazioni preliminari

Prima di spiegarti come scoprire se una persona ha due profili Facebook, devo fornirti alcune importanti informazioni preliminari al riguardo. Innanzitutto, infatti, devi tenere in considerazione che non esiste un metodo ufficiale che permetta di scoprire se una persona possiede un secondo profilo Facebook, specialmente se quest’ultimo account lo tiene nascosto.

Tuttavia, con un po’ di pazienza, è comunque possibile presumere quest’informazione effettuando delle verifiche su Facebook che richiedono di analizzare il comportamento dell’utente che si ritiene sospetto di avere un secondo profilo.

Ovviamente, tali verifiche potrebbero non essere del tutto rappresentative del caso: anche se si verificano delle situazioni o delle azioni sospette, bisogna sempre concedere beneficio del dubbio. Potrebbero, inoltre, esserci delle casualità non strettamente legate alla persona di proprio interesse. Pertanto, prima di formulare eventuali accuse nei confronti della persona che sospetti abbia un secondo profilo, tieni bene a mente quanto appena specificato. Tutto chiaro fin qui? Si? Benissimo, iniziamo.

Come scoprire se una persona usa un profilo falso su Facebook

Fatte le dovute premesse di cui sopra, è arrivato il momento di spiegarti, più nel dettaglio, come verificare se una persona ha due profili su Facebook e se uno di questi lo utilizza come profilo falso per navigare senza essere riconosciuto all’interno del social network.

Come anticipato, si tratta di prestare attenzione a specifici comportamenti e a specifiche situazioni che potrebbero verificarsi all’interno del social network di proprietà di Mark Zuckerberg. Continua, quindi, a leggere, per saperne di più relativamente a ciò a cui mi riferisco.

Verificare l’attività online

Verificare l'attività online

La prima valutazione che ti consiglio di effettuare, per scoprire se una persona ha due profili Facebook, è quella relativa alla verifica dello stato online.

Per esempio, se questa persona è iscritta a Facebook ma non risulta mai attiva all’interno del social network, oppure è offline solo in determinate occasioni che ritieni essere sospette, potrebbe essere dovuto al fatto che utilizza sempre il suo secondo profilo per navigare su Facebook, oppure che, saltuariamente, effettua la disconnessione dal primo profilo per accedere al secondo.

Ovviamente, ciò non può essere considerato come un dato attendibile al 100%, ma comunque potrebbe essere un segnale da tenere in considerazione. Tuttavia, prima di spiegarti come procedere, ti ricordo che se tu o questa persona avete disattivato lo stato di attività (così come spiegato nel mio tutorial su come risultare offline su Messenger), sarà impossibile vedere chi è online su Facebook, dato che quest’informazione presenta un vincolo di reciprocità. Pertanto, dal canto tuo, assicurati che tale impostazione sia attiva.

Per verificare lo stato di attività da smartphone o tablet, avvia l’app Facebook Messenger per Android o iOS/iPadOS, dopodiché fai riferimento alla sezione Persone > Attive per visualizzare i nomi di tutti coloro che sono online su Facebook. Nel caso in cui non riuscissi a vedere tale informazione, premi sul pulsante Attiva che ti viene mostrato a schermo, per abilitare lo stato di attività. L’icona del profilo di coloro che sono online sarà inoltre contrassegnata da un pallino di colore verde.

Se preferisci agire da Web, tramite il sito ufficiale di Facebook, collegati a quest’ultimo e premi sull’icona di Facebook Messenger nella barra in alto.

Dopodiché assicurati che sia attivato lo stato di attività, tramite il menu Opzioni (…) > Attiva lo stato di attività. Fatto ciò, coloro che sono online su Facebook ti verranno mostrati nella sezione Contatti, la quale è situata nella barra laterale di destra del social network. Inoltre, la loro icona del profilo sarà contrassegnata da un pallino di colore verde.

Controllare l’elenco di amici degli amici

Controllare l'elenco di amici degli amici

Un’altra considerazione che puoi fare, per scoprire se una persona ha due profili Facebook, è quella di verificare se, tra l’elenco degli amici di Facebook delle persone che conoscete in comune, vi sono degli eventuali profili “sospetti”. Tieni però in considerazione che tale informazione potrebbe non essere visibile in quanto Facebook permette di modificare la privacy per nascondere la lista dei propri amici.

Nell’eventualità, per verificare quest’informazione, avvia l’app di Facebook per Android o iOS/iPadOS, oppure accedi al social network da Web. Fatto ciò individua, tramite il motore di ricerca interno, il profilo dell’amico in comune per il quale desideri vedere la lista degli amici. Premi poi sul suo nominativo e, infine, sulla voce Amici.

A questo punto, utilizza il motore di ricerca interno, se vuoi cercare manualmente il nome del profilo di qualcuno che ritieni sia sospetto, oppure scorri semplicemente l’elenco che ti viene mostrato per vedere se vi è qualche nominativo che ritieni possa essere quello del profilo falso usato dalla persona di cui hai un sospetto.

Nel caso in cui vi fosse qualche profilo che suscita la tua particolare attenzione, puoi premere sul suo nominativo, per approfondire e, così facendo, vedere tutti i dettagli del suo profilo, ovviamente nel caso in cui i contenuti pubblicati nell’account in questione non sia stato impostati in precedenza come privati.

Controllare le interazioni nei post degli amici

Mi piace fb

Un’altra verifica che puoi mettere in atto è quella relativa alla ai mi piace e ai commenti che ricevono i post degli amici che avete in comune.

Tra questi, infatti, potrebbero esserci dei like messi da account “sospetti”. Verificando, dunque, tutte persone che hanno messo mi piace a un determinato contenuto, puoi fare le tue valutazioni e scoprire, nell’eventualità, la presenza di un account falso.

Per riuscire nell’intento, avvia l’app di Facebook sul tuo smartphone/tablet oppure accedi al tuo account da Web. Individua, quindi, il post di tuo interesse e premi sul numero dei mi piace per vedere tutte le persone che hanno aggiunto una reazione. In alternativa, premi sul numero dei commenti per leggere tutti i commenti che il determinato post ha ricevuto.

In entrambi i casi, scorri tra i profili che hanno interagito o che hanno commentato, in modo da analizzare i nomi degli utenti ed eventualmente verificare se ritieni vi sia qualcuno di sospetto.

Accedere ai suoi dispositivi

Facebook

Una soluzione che puoi mettere in atto, per scoprire in maniera più attendibile se una persona ha due profili Facebook, è sicuramente quella di accedere ai suoi dispositivi, come per esempio il suo smartphone/tablet o il suo computer.

Ovviamente, in questo caso, è bene considerare che si tratta di una pratica considerata scorretta, nonché una violazione della privacy della persona da te sospettata. Non dimenticare, infatti, che spiare altre persone potrebbe costituire un reato perseguibile penalmente.

Detto ciò, se conosci i dati di accesso ai dispositivi della persona in questione, come per esempio il PIN di sblocco o la password, oppure se in quest’ultimi non sono state impostate delle protezioni per l’accesso, tutto ciò che devi fare è aprire l’app di Facebook o accedere al sito Web del social network, in modo da effettuare la disconnessione all’account per vedere se vi sono altri profili i cui accessi sono stati memorizzati.

Per effettuare il logout da smartphone/tablet, premi sull’icona ☰ nell’app di Facebook e poi fai tap sulla voce Esci. Da Web, invece, premi sull’icona ▼ situata nell’angolo in alto a destra e fai poi clic sulla dicitura Esci.

A questo punto, nella schermata di accesso a Facebook, verifica l’eventuale presenza di ulteriori account connessi, nel caso in cui dati per l’accesso rapido siano stati salvati.

Ovviamente, se non conosci i dati di accesso ai dispositivi della persona di cui hai dei sospetti o se l’accesso automatico a Facebook è stato disattivato, potresti avere delle difficoltà a compiere l’operazione in questione.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.