Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come telefonare da un telefono pubblico

di

Mentre ti trovavi fuori casa, ti sei ricordato di dover effettuare un’importante chiamata di lavoro e, mentre digitavi il numero della persona da chiamare, il tuo smartphone si è improvvisamente spento a causa della batteria scarica. Ricordandoti della presenza di un telefono pubblico nelle tue vicinanze, ti sei subito incamminato verso la tua meta ma, una volta arrivato in prossimità della cabina telefonica, sfortunatamente quest’ultima non era più presente e sei stato costretto a rincasare prima del previsto per poter effettuare la tua chiamata.

Tuttavia, per pura curiosità e, soprattutto, per essere pronto a ogni necessità, hai deciso di approfondire l’argomento e scoprire se esistono ancora le cabine telefoniche. In tal caso, sarai contento di sapere che sei arrivato nel posto giusto al momento giusto. Con la guida di oggi, infatti, non solo ti dirò come trovare una cabina telefonica nella tua città ma ti spiegherò anche come telefonare da un telefono pubblico. Inoltre, ti indicherò le tariffe per effettuare chiamate telefoniche sul territorio nazionale, i costi per chiamate verso numeri fissi e cellulari internazionali e quali sono i metodi di pagamento accettati. Infine, in caso di bisogno, troverai anche le indicazioni per ricevere una chiamata su telefono pubblico.

Come dici? Ti ho incuriosito e adesso non vedi l’ora di saperne di più? È questo lo spirito giusto! Allora coraggio: mettiti bello comodo, prenditi cinque minuti di tempo libero e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi. Segui attentamente le indicazioni che sto per darti e sono sicuro che, quando avrai la necessità di chiamare da una cabina telefonica, sarai in grado di metterle in pratica riuscendo così nel tuo intento. Buona lettura!

Indice

Prezzi per telefonare da un telefono pubblico

Prima di spiegarti come telefonare da un telefono pubblico e indicarti come trovare una cabina telefonica nella tua città, potrebbe esserti utile conoscere i prezzi e le tariffe applicate per le chiamate nazionali, internazionali e versi i cellulari.

Il costo di una chiamata da telefono pubblico è dato dalla moltiplicazione del costo di un singolo scatto, pari a 10 centesimi, per il numero totale degli scatti effettuati durante la telefonata e che variano per tipologia di chiamata.

  • Numeri fissi locali e nazionale: per le chiamate verso tutti i numeri fissi nazionali è previsto un ritmo di tassazione di 43 secondi, oltre a due scatti che vengono addebitati come scatto alla risposta. Nei giorni festivi, per le chiamate con carta telefonica, è previsto un solo scatto alla risposta con un ritmo di tassazione di 290 secondi.
  • Numeri cellulari: le telefonate verso i numeri cellulari hanno un doppio scatto alla risposta di 10 centesimi e un ritmo di tassazione di 10,80 secondi sia per chiamate con moneta che con schede telefoniche.
  • Numeri internazionali: sono previsti 5 scatti alla risposta di 10 centesimi ciascuno e un ritmo di tassazione che varia da paese a paese e da tipologia di chiamata (verso numeri fissi o cellulari).

Per capire meglio, facciamo un esempio pratico. Se hai intenzione di chiamare un numero fisso nazionale e pagare in monete, solo per lo scatto alla risposta ti saranno addebitati 20 centesimi, dopodiché pagherai 10 centesimi ogni 43 secondi di chiamata. Se, quindi, la telefonata dura 90 secondi, pagherai un totale di 40 centesimi (20 centesimi per lo scatto alla risposta, 10 per lo scatto dopo i primi 43 secondi di chiamata e altri 10 centesimi dopo lo scatto a 86 secondi).

Per maggiori informazioni relative ai costi delle telefonate da telefono pubblico, puoi chiamare il numero verde 800.134.134 o consultare la pagina Prezzi delle chiamate dai telefoni pubblici disponibile sul sito ufficiale di TIM.

Se, invece, ti stai chiedendo come pagare una telefonata da un telefono pubblico, devi sapere che la maggioranza degli apparecchi presenti sul territorio nazionale consentono di chiamare utilizzando monete da 10, 20 e 50 centesimi e quelle da 1 euro. Inoltre, alcune cabine telefoniche permettono l’utilizzo di apposite carte telefoniche da acquistare presso i punti vendita Lottomatica e Sisal, in tabaccheria, in edicole e nei bar. Per maggiori informazioni sulle schede telefoniche di TIM, puoi consultare l’apposita sezione sul sito ufficiale dell’operatore telefonico.

Trovare un telefono pubblico

Come ti sarai sicuramente accorto, negli ultimi anni, con l’avvento della telefonia mobile, numerose cabine telefoniche sono state dismesse e trovare un telefono pubblico non è più semplice come una volta. Tuttavia, grazie al servizio Trova Telefono disponibile sul sito Internet di TIM (il gestore che si occupa della manutenzione dei telefoni pubblici) è possibile individuare le cabine telefoniche presenti sul territorio nazionale.

Per verificare se nella tua città sono presenti telefonici pubblici, collegati dunque al sito ufficiale di TIM, inserisci il tuo Comune di residenza nel campo Inserisci comune e, se desideri affinare ulteriormente la tua ricerca, specifica anche un indirizzo nel campo Inserisci indirizzo, dopodiché pigia sul pulsante Trova telefono per visualizzare i telefonici pubblici attivi (indicati da un segnaposto blu numerato) presenti nel comune indicato in precedenza.

Sotto la mappa, invece, puoi visualizzare i dati dei telefoni pubblici individuati e le rispettive informazioni, come lo stato (Attivo o Rimosso), la tipologia (Stradali a indicare che la cabina telefonica è in strada, Esercizio Commerciale a indicare che il telefono pubblico è all’interno di un’attività commerciale o Altro) e il pagamento (Moneta o Scheda telefonica + moneta).

Chiamare da un telefono pubblico

Dopo aver individuato il telefono pubblico di tuo interesse, per effettuare una chiamata non devi far altro che alzare la cornetta, inserire le monete nell’apposita fessura posta nella parte superiore dell’apparecchio, comporre il numero da chiamare utilizzando la tastiera alfanumerica integrata nel telefono e pigiare il tasto OK per avviare la chiamata.

Durante la telefonata, puoi visualizzare il credito disponibile nello schermo del telefono e, in caso di credito in esaurimento, puoi aggiungere ulteriori monete per prolungare la chiamata. Per concludere la telefonata, invece, è sufficiente riagganciare la cornetta. Le monete precedentemente inserite e non utilizzate, saranno restituite al termine della conversazione, mentre il credito residuo derivante dalle monete parzialmente utilizzate sarà disponibile per ulteriori chiamate effettuate nei 180 secondi successivi al termine della prima chiamata.

Come accennato in precedenza, alcune cabine telefoniche accettano anche il pagamento tramite scheda telefonica. Se sei in possesso di quest’ultima, la procedura per effettuare la chiamata è pressoché identica. Alza, quindi, la cornetta del telefono pubblico, inserisci la scheda telefonica nell’apposita fessura presente nella parte frontale dell’apparecchio, componi il numero da chiamare e pigia sul pulsante OK. Dopo aver concluso la telefonata riagganciando la cornetta, la scheda telefonica sarà automaticamente rilasciata dall’apparecchio.

Se, invece, sei in possesso di una carta telefonica internazionale che consente di chiamare numeri nazionali e internazionali anche dai telefoni pubblici, devi sapere che, per effettuare una chiamata, devi comporre un numero standard, che varia a seconda della carta in tuo possesso.

Per esempio, se hai una carta Welcome di TIM che consente sia di chiamare sia numeri nazionali che internazionali di tutto il mondo, alza la cornetta, componi il numero 800.788.000 e pigia sul pulsante OK per avviare la chiamata, dopodiché segui le indicazioni della voce registrata: digita il codice PIN riportato sul retro della tessera (devi prima grattare la parte argentata) e componi il numero di telefono da chiamare.

Farsi chiamare a un telefono pubblico

Forse non tutti sanno che oltre a telefonare da un telefono pubblico, è possibile anche farsi chiamare. Infatti, circa l’80% dei telefoni pubblici, sia quelli in strada che negli esercizi commerciali, sono abilitati alla ricezione delle chiamate.

Se, quindi, ti sei recato presso una cabina telefonica ma ti sei accorto di non avere a disposizione moneta sufficiente per completare una chiamata, pigia sul tasto OK presente nella parte frontale dell’apparecchio e annota il numero di telefono visualizzato sullo schermo che dovrai comunicare alla persona dalla quale vuoi ricevere la chiamata.

Quest’ultima, non dovrà fare altro che prendere il proprio telefono fisso o il proprio cellulare (a patto di avere come gestore TIM o Wind), comporre il numero 199.229.229, ascoltare le istruzioni della voce registrata e comporre il numero della cabina telefonica da chiamare.

Dopo aver comunicato il numero da chiamare alla persona di tuo interesse, rimani nei pressi del telefono pubblico: un segnale acustico e il display lampeggiante con il numero del chiamante ti avviserà di una chiamata in arrivo. Per rispondere, alza la cornetta che dovrai riagganciare al termine della comunicazione.

Il costo della chiamata sarà addebito alla persona che telefona verso la cabina telefonica. Per chiamate dai numeri fissi è prevista uno scatto alla risposta di 12,40 centesimi e una tariffazione di 18,59 cent./min. Per chiamate da rete mobile TIM, il costo è di 48,96 cent./min con scatto alla risposta di 15,49 centesimi, mentre da rete mobile Wind è previsto uno scatto alla risposta di 15 centesimi e una tariffazione di 60 cent./min.