Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come bloccare telefonate indesiderate su telefono fisso

di

Negli ultimi tempi, sei davvero molto nervoso a causa di un fastidioso avvenimento che continua a ripetersi: il tuo telefono fisso squilla a qualsiasi ora del giorno per via di un numero che continua a importunarti senza sosta! Stanco di tutto ciò, hai deciso di prendere di petto alla questione e di cercare valide informazioni su come bloccare telefonate indesiderate su telefono fisso.

Se le cose stanno proprio così, allora ho un'ottima notizia da darti: ti trovi nel posto giusto, al momento giusto! Di seguito, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come porre fine alle chiamate sgradite sul tuo telefono di casa, utilizzando una serie di efficaci tecniche utili allo scopo.

Dunque, senza esitare oltre, ritaglia un po' di tempo libero per te e leggi con molta attenzione tutto quanto ho da spiegarti sul tema: sono sicuro che, nel giro di qualche minuto, avrai acquisito le competenze necessarie per migliorare questa situazione che, ormai, incide in modo sulla tua produttività. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Operazioni preliminari

Come bloccare telefonate indesiderate su telefono fisso — Operazioni preliminari

Come scoprirai nel corso di questo tutorial, esistono svariati modi per bloccare chiamate indesiderate su telefono fisso ed evitare, quindi, di essere contattati da persone sgradite.

Quasi tutti i metodi di cui andrò a parlarti, però, prevedono un requisito fondamentale: il servizio di visualizzazione del numero chiamante deve essere attivo per la linea sulla quale s'intende intervenire. Tutti i gestori di telefonia fissa prevedono questa possibilità, ciascuno con modalità e costi differenti: eccoli in dettaglio.

  • TIM — il servizio di visualizzazione del numero chiamante prende il nome di Chi è e ha un costo pari a 4€/mese. Maggiori info qui.
  • Vodafone — la visualizzazione del numero chiamante è attiva per impostazione predefinita e non prevede costi aggiuntivi. Maggiori info qui.
  • WINDTRE — la funzione di visualizzazione del numero chiamante prende il nome di InVista e, per la maggior parte delle offerte attive, prevede un costo pari a 2€/mese. Altri piani tariffari, invece, includono gratuitamente il servizio. Maggiori info qui.
  • Iliad — sul sito dell'operatore non è indicata alcuna funzione utile allo scopo.
  • Fastweb — l'opzione di visualizzazione del numero chiamante prende il nome di Chi Chiama. Sulle offerte più recenti è attiva gratuitamente per impostazione predefinita. Per alcuni vecchi piani tariffari, invece, si identifica con il servizio Chi Chiama e costa 1€/mese. Maggiori info qui.

Per verificare lo stato del servizio di visualizzazione ID chiamante sulla tua linea fissa, oppure per richiederne l'attivazione, ti consiglio di contattare l'assistenza tecnica tramite telefono o chat, tenendo sotto mano informazioni indispensabili come il tuo codice cliente, tuo codice fiscale e il numero della linea fissa.

I numeri utili per ricevere assistenza sono i seguenti: 187 per TIM; 190 per Vodafone; 159 per WINDTRE, 177 per Iliad e 192 193 per Fastweb. Se desideri maggiori informazioni al riguardo, puoi dare un'occhiata alle guide che ho espressamente dedicato all'argomento: come chiamare operatore TIM, come chiamare Vodafone, come contattare WINDTRE, come parlare con un operatore Iliad e come parlare con un operatore Fastweb.

Come bloccare chiamate indesiderate su telefono fisso

Una volta messe in pratica tutte le operazioni preliminari del caso, è arrivato il momento di passare all'azione e di capire, nel concreto, come bloccare le chiamate indesiderate sul telefono fisso. Nelle sezioni a venire, ti spiegherò come poterci riuscire seguendo varie strade: l'iscrizione al Registro delle opposizioni, la segnalazione del numero all'operatore, l'utilizzo della blacklist integrata nel telefono e, infine, l'impiego di un apparecchio dedicato (call blocker).

Iscrizione al Registro Pubblico delle Opposizioni

Iscrizione RPO online

Per quanto riguarda il blocco delle chiamate provenienti da call center o, in generale, numerazioni esplicitamente mirate ad attività di marketing, il primo passo da compiere è quello di iscriversi al Registro Pubblico delle Opposizioni, un servizio che consente di tutelare la propria privacy e di richiedere il blocco delle telefonate provenienti dagli operatori di telemarketing.

È possibile effettuare l'iscrizione a tale organo in vari modi, a seconda delle proprie preferenze: tramite Web, via telefono oppure tramite email. Si possono registrare fino a 5 numeri di telefono, fisso e mobile. Di seguito ti spiego come procedere in ciascuno dei casi.

  • Online — recati sul sito del Registro Pubblico delle Opposizioni, decidi se continuare senza autenticazione o se registrarti con lo SPID, compila il modulo indicando tutti i dati richiesti, in primis i numeri di telefono su cui non desideri ricevere contatti per scopi commerciali, segui le indicazioni visibili a schermo per verificarli e il gioco è praticamente fatto.
  • Telefono — chiama il numero 800 957 766 dal numero di rete fissa che vuoi includere nel Registro oppure chiama il numero 06 42986411 dal numero di rete mobile che desideri includervi e, dopo aver seguito la voce guida, premi il tasto che ti verrà specificato (es. il tasto 1).
  • Email — vai su questa pagina, scorrila, clicca sul link Modulo per ISCRIZIONE cittadino via email (nell'area Iscrizione tramite Email) e, dopo averlo compilato in modo accurato, invialo via email all'indirizzo seguente: iscrizione@registrodelleopposizioni.it.

La registrazione, solitamente, avviene entro un arco di tempo massimo di 15 giorni. Tieni presente che l'iscrizione al Registro Pubblico delle Opposizioni risulterà inefficace qualora avessi prestato, in precedenza, esplicito consenso ai contatti telefonici finalizzati al marketing (cosa che avviene, per esempio, quando ci si iscrive ad alcuni servizi gratuiti) e, ovviamente, anche per quanto concerne i call center situati all'estero (visto che non sono tenuti a rispettare le norme italiane in fatto di telemarketing). Maggiori info qui.

Segnalazione all'operatore

Come bloccare telefonate indesiderate su telefono fisso

Se l'iscrizione al Registro delle Opposizioni non ha sortito l'effetto desiderato e continui a ricevere chiamate moleste a qualsiasi ora del giorno (o della notte!), ti consiglio di rivolgerti direttamente al tuo operatore telefonico ed esporre, a un membro dell'area tecnica, il tuo inconveniente.

TIM, per esempio, mette a disposizione dei propri clienti un apposito modulo online, preposto alla segnalazione di chiamate indesiderate da parte dei call center di TIM o di altri operatori telefonici: dopo aver effettuato il login all'area clienti MyTIM, bisogna accedere alla sezione Stato richieste e premere sul banner Hai ricevuto chiamate indesiderate da Telecom Italia o da altri operatori telefonici? Invia subito una segnalazione situato nella parte destra della pagina Web visualizzata.

Una volta giunto alla schermata successiva, ti sarà sufficiente compilare il modulo proposto con le informazioni necessarie (oggetto della richiesta, giorno e l'ora in cui si è svolta la chiamata indesiderata, numero del chiamante, eventuali note e informazioni di contatto) e premere il tasto Invia, per completare la richiesta. Per maggiori informazioni, ti invito a consultare l'apposita sezione della mia guida su come bloccare le chiamate su un numero fisso TIM.

Allo stato attuale delle cose, l'unico modo per segnalare agli altri operatori nazionali di telefonia fissa (Vodafone, WINDTRE, Fastweb e così via) le continue telefonate da parte di call center e altri organi di marketing particolarmente “molesti”, consiste nel parlare direttamente con gli addetti ai lavori, richiedendo il blocco delle stesse.

A tal proposito, potrebbero tornarti utili le mie guide su come chiamare Vodafone, come contattare WINDTRE, come parlare con un operatore Iliad e come parlare con un operatore Fastweb, nelle quali ti ho spiegato, in modo piuttosto dettagliato, come metterti in contatto con gli operatori umani dei vari gestori.

Tieni sempre a disposizione il codice cliente della tua utenza, il tuo numero di telefono fisso e, ovviamente, i dati relativi alla chiamata molesta che intendi segnalare (data e ora in cui essa è avvenuta e numero telefonico del chiamante), poiché queste informazioni potrebbero esserti chieste in corso d'opera.

Funzione di blocco cordless

Come bloccare chiamate indesiderate su telefono fisso

Qualora il numero che intendi bloccare non appartenesse a un call center particolarmente “aggressivo” ma a una persona che non ti va di sentire, allora, con ogni probabilità, i servizi analizzati in precedenza non ti saranno utili, poiché le segnalazioni da te inoltrate avrebbero esito negativo.

In tal caso, puoi optare per una soluzione più mirata al problema in questione, come la funzionalità di black list (e il conseguente blocco delle chiamate) eventualmente disponibile sul telefono fisso che hai in dotazione. Chiaramente, affinché il tutto funzioni senza intoppi, è indispensabile che il servizio di visualizzazione ID chiamante sia attivo per la linea sulla quale intendi intervenire.

Una simile caratteristica è presente sulla maggior parte dei telefoni cordless o, più in generale, sugli apparecchi dotati di display e menu delle impostazioni. Se non disponi di un telefono dotato di funzione black list, potresti valutare di acquistarne uno, anche a un prezzo inferiore a 30€.

Di seguito, ti segnalo alcuni apparecchi di questo tipo, che annoverano, tra le proprie funzionalità, anche quella di blocco chiamate.

Gigaset C 530 Telefono Cordless, Rubrica Vcard, Esclusione Suoneria pe...
Vedi offerta su Amazon
Gigaset C 620 Telefono Cordless, Bianco
Vedi offerta su Amazon

Per abilitare il blocco delle chiamate sui telefoni dotati di questa funzione, devi accedere alle impostazioni dell'apparecchio oppure al menu relativo alla gestione delle telefonate, entrare nell'area dedicata alla gestione della black list e aggiungere in essa la numerazione telefonica da bloccare, digitandola manualmente oppure richiamandola dal registro chiamate.

Per esempio, se hai in dotazione un cordless a marchio Gigaset, puoi aggiungere un numero nella lista nera premendo sul tasto Non disturbare (quello a forma di manina) situato sul tastierino numerico. Successivamente, devi recarti nelle sezioni Modifica > Numeri bloccati > Nuovo e digitare il numero di telefono da aggiungere alla lista dei contatti bloccati. Per concludere, scegli l'opzione Salva e il gioco è fatto!

In alternativa, puoi scegliere di aggiungere in black list un numero già presente nel registro chiamate del telefono: in tal caso, accedi alla sezione Chiamate, premendo il tasto preposto allo scopo (solitamente è quello che si trova in alto a destra), scegli l'opzione relativa alle chiamate ricevute o alle chiamate perse e, dopo aver individuato il numero da bloccare, selezionalo.

A questo punto, non ti resta che accedere alla sezione Opzioni, pigiando il tasto superiore destro e concludere l'operazione, selezionando poi la voce Copia in black list e premendo il tasto OK.

Se lo ritieni opportuno, puoi specificare la Modalità di protezione da impostare in fase di blocco delle chiamate: Silenzioso, per ricevere la chiamata senza però far squillare il telefono, oppure Blocco completo della telefonata, per far sì che la chiamata non arrivi affatto. In quest'ultimo caso, il chiamante riceverà il segnale di occupato.

Call blocker

Come bloccare telefonate indesiderate su telefono fisso — Call blocker

Se le tecniche segnalate in precedenza non hanno prodotto risultati per te soddisfacenti, potresti valutare l'acquisto di un call blocker: questi dispositivi, all'atto pratico, vanno collegati direttamente alla presa del telefono e sono in grado di bloccare, nel giro di pochi secondi, uno o più numeri di telefono.

Affinché questi apparecchi siano in grado di svolgere efficacemente il proprio lavoro, è necessario che il servizio di visualizzazione ID chiamante sia attivo sulla linea fissa, così come ti ho spiegato nel capitolo di questa guida relativo alle informazioni preliminari.

In genere, i call blocker dispongono di filtri pre-caricati contenenti un certo numero di contatti, che vengono bloccati a priori, segnalati come spam; molto spesso, però, tali filtri contengono numerazioni americane. Ad ogni modo, è bene che tu sappia che ciascun call blocker consente di bloccare almeno 1000 numerazioni telefoniche personalizzate. Di seguito ti propongo alcuni dispositivi di questo tipo, disponibili online.

CPR Blocco Chiamate Shield Bianco - Pre-programmato con 2000 Numeri Tr...
Vedi offerta su Amazon
CPR V5000 Premium - Blocca chiamate indesiderate per telefono fisso -"...
Vedi offerta su Amazon

Il funzionamento di un call blocker è, in linea di massima, molto semplice: bisogna collegare l'apparecchio alla spina del telefono ed effettuare la stessa operazione tra il dispositivo di blocco e il telefono fisso. Non è necessario fornire alimentazione aggiuntiva, in quanto il call blocker è in grado di prendere l'elettricità necessaria direttamente dalla spina telefonica.

Una volta effettuata l'installazione fisica del device, è sufficiente seguire le istruzioni presenti nel manuale in dotazione (che variano da apparecchio ad apparecchio) per riuscire a bloccare i numeri interessati, secondo le modalità previste da ciascun call blocker: dalla lista delle chiamate ricevute, in corso di chiamata o previa digitazione manuale.

Una volta impostato il blocco su un preciso numero, inserendolo, di fatto, nella blacklist del call blocker, questo non riuscirà più a contattarti sul telefono fisso.

Se ti interessa sapere come effettuare la stessa operazione anche per il tuo numero di cellulare, impostando un blocco sulle chiamate in entrata, ti consiglio di dare un'occhiata alla guida specifica che ho realizzato sul tema. Intesi?

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.