Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come togliere i graffi dal cellulare

di

Alcune settimane fa, hai comprato un nuovo cellulare e sei rimasto molto soddisfatto dell’acquisto effettuato. Purtroppo, però, recentemente hai notato la presenza di alcuni piccoli graffi sulla superficie dello schermo e vorresti sapere se è possibile rimuoverli. Le cose stanno proprio così, non è vero? Allora lascia che te lo dica: sei capitato nel posto giusto al momento giusto!

Nei prossimi paragrafi, infatti, avrò modo di spiegarti come togliere i graffi dal cellulare adottando tutte le possibili soluzioni al problema. Ci tengo però a dirti che portare a termine un’operazione del genere potrebbe non essere affatto semplice, specialmente se i graffi presenti sul tuo dispositivo sono molto pronunciati. Per quanto riguarda i micro-graffi, invece, è possibile mettere in atto delle soluzioni “artigianali”, delicate ma generalmente efficaci.

Allora? Sei pronto per iniziare? Sì, perfetto! A questo punto, direi di non perdere altro tempo in chiacchiere e di passare subito all’azione. Forza: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, attua le “dritte” che sto per darti. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

Come togliere i graffi dal cellulare

Prima di entrare nel vivo della guida e vedere, effettivamente, come provare a togliere i graffi dal cellulare, permettimi di fornirti alcune informazioni preliminari che riguardano le operazioni che bisogna compiere per portare a termine questo lavoro.

Innanzitutto ci tengo a ribadire che, purtroppo, non sempre è possibile riuscire a rimuovere i graffi che si sono formati sul corpo di uno smartphone, in quanto alcuni di essi potrebbero essere particolarmente profondi. Per questo motivo, sappi che non è detto che tu riesca a portare a termine la tua “impresa”, in quanto ciò dipende dall’entità del danno estetico che interessa il tuo device.

Le informazioni presenti in questa guida sono pensate per chi ha bisogno di rimuovere graffi molto piccoli, solitamente visibili mettendo il dispositivo in controluce, e non graffi particolarmente pronunciati.

A tal proposito, se non riesci a risolvere il problema seguendo le indicazioni che sto per darti, evita di ricorrere a metodi poco “ortodossi” per provare a rimuovere i graffi che si sono formati sul tuo smartphone. Nello specifico, ti sconsiglio vivamente usare prodotti che contengono solventi o altre sostanze particolarmente “aggressive”, in quanto potrebbero arrecare ulteriori danni estetici al tuo dispositivo e peggiorare, anziché migliorare, la situazione. Io non mi assumo alcuna responsabilità al riguardo.

Tutto chiaro fin qui? Bene, allora direi che possiamo passare al lato pratico della questione e vedere, in concreto, come rimuovere i graffi dal telefono.

Occorrente per togliere i graffi dal cellulare

Occorrente per togliere i graffi dal cellulare

Adesso possiamo andare al sodo analizzando, insieme, l’occorrente di cui hai bisogno per togliere i graffi dal cellulare. Si tratta di accessori e materiali facilmente reperibili nei negozi fisici e negli store online, inoltre molti di questi potrebbero essere già a casa tua, quindi tranquillo.

Innanzitutto, devi procurarti un panno in microfibra (come quelli che vengono impiegati per pulire le lenti degli occhiali), possibilmente antistatico, oppure un panno in pelle di daino o, ancora, un panno in pelle di camoscio. Il panno ti servirà a pulire lo schermo prima di procedere alle operazioni con le quali tenterai poi di rimuovere i graffi.

Per procedere alla rimozione dei graffi, ti sarà poi necessario utilizzare del rivestimento oleofobico o, se vuoi provare il metodo “artigianale” a cui facevo riferimento nell’introduzione, del dentifricio in pasta (quello in microgranuli non va bene, in quanto potrebbe rovinare il device) che, essendo una sostanza leggermente abrasiva, può essere adatta per rimuovere graffi molto superficiali e di dimensioni contenute, senza arrecare danni estetici al dispositivo. Per applicare il dentifricio sul cellulare, potrebbe tornarti utile procurarti un batuffolo di cotone oppure un cotton fioc.

Colgo l’occasione per rinnovarti ancora una volta l’invito a non provare prodotti che contengono solventi o altre sostanze particolarmente abrasive, in quanto potrebbero deteriorare il display e rimuovere il rivestimento oleorepellente applicato “di fabbrica” al dispositivo, rovinandolo irrimediabilmente.

AmazonBasics - Panni in microfibra per dispositivi elettronici, confez...
Vedi offerta su Amazon
dentifricio antitartaro confezione da 3 pezzi con estratti bio 75 ml i...
Vedi offerta su Amazon

Come togliere i graffi dal display del cellulare

Una delle prime soluzioni che ti consiglio di prendere in considerazione per togliere i graffi dal display del cellulare riguarda la protezione oleofobica, che può andare a riempire i micro-graffi e, quindi, renderli quasi del tutto invisibili. La protezione oleofobica può essere acquistata nei negozi di elettronica più riforniti oppure sugli store online, come Amazon. Tra i kit più venduti di questo tipo, ti segnalo Crystal Armor Fusso.

Dopo esserti procurato la protezione oleofobica, pulisci lo schermo dello smartphone: prendi un panno in microfibra, un panno di pelle di daino o un panno di camoscio e passalo delicatamente su tutto lo schermo, effettuando movimenti delicati e circolari. Se dopo una prima passata continui a riscontrare la presenza di aloni, sporco o tracce di polvere, ripeti l’operazione, anche più di una volta, finché il display non risulta lindo.

Se lo schermo è particolarmente sporco e/o incrostato, forse potrebbe esserti utile inumidire un po’ il panno utilizzando dell’acqua e passarlo sul display seguendo le istruzioni che ti ho fornito poc’anzi. Se necessiti di ulteriori informazioni su come pulire lo schermo del cellulare, consulta pure l’approfondimento che ti ho linkato.

Adesso, lascia cadere 10-15 gocce della protezione oleofobica sul display, facendo in modo che ricopra l’intera superficie dello schermo prima che si asciughi completamente. e ricopre rapidamente l’intera superficie dello schermo prima che si asciughi. Ripeti questa operazione un altro paio di volte e lascia il device “riposare” per 7-8 ore senza toccare la superficie dello schermo. A questo punto, se tutto è andato per il meglio, i micro-graffi dovrebbero risultare meno visibili.

Nel caso in cui tu non sia riuscito a eliminare i graffi dal display utilizzando una protezione oleofobica, ti consiglio di provare ad applicare su di esso una cover in vetro temperato che, creando un nuovo strato sullo schermo esistente, può rendere meno evidente i graffi. Puoi trovarne per ogni modello di smartphone in commercio su Amazon e in altri store di elettronica, sia fisici che online.

Nell’acquistarne una, fai attenzione che sia compatibile con la marca e il modello di smartphone in tuo possesso e, prima di applicarla, pulisci accuratamente il display usando un panno in pelle microfibra oppure in pelle di daino o di camoscio. Per maggiori informazioni sulle operazioni da effettuare, ti consiglio la lettura della mia guida su come applicare la pellicola.

Come togliere i graffi dal cellulare con il dentifricio

Come togliere graffi dal cellulare

Vuoi provare a rimuovere i graffi creatisi sul display del cellulare utilizzando il dentifricio? Prima di spiegarti come procedere, ci tengo a dirti che questa è una soluzione piuttosto amatoriale e, per questo motivo, il risultato potrebbe non essere dei migliori.

Prima di cercare di rimuovere i graffi che si sono formati sul display del cellulare, ti consiglio di provvedere a pulire accuratamente quest’ultimo. Pulisci, quindi, lo schermo utilizzando un panno in microfibra (oppure uno in pelle di camoscio o di daino). Dopodiché prova a rimuovere i graffi presenti su di esso tamponando una piccola quantità di dentifricio sulla punta del tubetto utilizzando un batuffolo di cotone oppure un cotton fioc.

Dopodiché strofina con molta delicatezza il tampone che hai creato con il batuffolo di cotone o il cotton fioc eseguendo movimenti circolari sullo schermo, fino a quando il graffio non scompare (o comunque risulta meno visibile). Per concludere l’operazione, pulisci lo schermo con un panno in microfibra leggermente inumidito, così da rimuovere il dentifricio in eccesso, e metti lo schermo in controluce per vedere se i graffi sono spariti (o quantomeno se sono meno visibili rispetto a prima).

Come togliere i graffi dalla fotocamera del cellulare

come togliere graffi dal cellulare

Se la fotocamera del cellulare è graffiata, il dispositivo non sarà in grado di scattare foto di qualità, soprattutto se i graffi che si sono creati sulla lente sono molto pronunciati. Riuscire a rimuovere i graffi dalla lente potrebbe essere alquanto difficile, in quanto la superficie da trattare non è ampia (come nel caso dello schermo).

Comunque sia, puoi tentare di risolvere il problema utilizzando del dentifricio, seguendo praticamente i medesimi passaggi che ti ho indicato nel capitolo precedente. Per prima cosa, quindi, provvedi a pulire in maniera attenta e scrupolosa la lente della fotocamera rimuovendo residui di sporco e incrostazioni utilizzando un panno in microfibra, un panno di pelle di daino o un panno di camoscio, eseguendo movimenti circolari nella zona interessata e ripetendo l’operazione finché la lente non risulta ben pulita. Se quelli che sembrano graffi sono in realtà pelucchi attaccati alla lente, dovresti aver già risolto il problema. Per maggiori informazioni su come pulire il telefonino, leggi la guida che ti ho appena linkato.

Una volta pulita la lente della fotocamera, tampona una piccola quantità di dentifricio sulla punta del tubetto utilizzando un batuffolo di cotone oppure un cotton fioc e strofina delicatamente il batuffolo di cotone o il cotton fioc eseguendo movimenti circolari sulla lente. Per concludere, utilizza un panno in microfibra leggermente inumidito per rimuovere la quantità di dentifricio in eccesso che si trova sulla lente della fotocamera e verifica se i graffi sono andati via o meno.

Come evitare i graffi sul cellulare

Come evitare i graffi al cellulare

Dal momento che, come si suol dire, “prevenire è meglio che curare”, lascia che ti dia alcuni consigli per evitare i graffi sul cellulare. Seguili e vedrai che ridurrai al minimo le probabilità di graffiare il tuo smartphone.

  • Usa una pellicola protettiva — non c’è modo migliore di proteggere il display dai graffi, se non quello di applicare a quest’ultimo una pellicola protettiva. In commercio ce ne sono di varie tipologie e prezzi, come quelle in plastica e in vetro temperato: queste ultime offrono una protezione migliore (specialmente contro le cadute accidentali), per cui te ne consiglio vivamente l’utilizzo. Come ti ho spiegato in uno dei capitoli precedenti, le pellicole in vetro temperato possono essere utili anche per “mitigare” i graffi che sono eventualmente già presenti sullo schermo. Nell’acquistare una pellicola protettiva, assicurati che sia compatibile con la marca e il modello di smartphone in tuo possesso. Se dovessi avere bisogno di informazioni su come applicare la pellicola protettiva al cellulare, consulta pure la guida che ti ho linkato.
  • Usa una custodia — in questo modo proteggerai il tuo dispositivo dai danni dovuti a eventuali cadute accidentali. Alcune tipologie di custodie (come quelle “a libro), inoltre, proteggono anche la parte frontale del dispositivo, riducendo al minimo le possibilità di graffiare lo schermo del cellulare.
  • Fai attenzione a dove riponi il cellulare — evita di riporre lo smartphone in posti dove è più probabile che possa graffiarsi: ad esempio, quando lo metti nella borsa, fai attenzione a non conservarlo nella tasca dove sono presenti anche le chiavi.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.