Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Come togliere la sabbia dal telefono

di

Al giorno d'oggi portiamo sempre il telefono con noi, anche in spiaggia e al mare, non solo per rimanere connessi ma anche per poter condividere con gli amici il paesaggio e le foto della vacanza. Questo espone i nostri smartphone a possibili agenti esterni che potrebbero danneggiarli, soprattutto d'estate al mare, con le alte temperature, l'umidità e la sabbia.

È una bellissima giornata di sole e sei finalmente al mare ma ti è caduto il telefono nella sabbia e quindi si è sporcato e riempito di granelli fastidiosi che temi possano danneggiare il display e gli altri componenti. Hai anche paura che alcuni di questi granelli possano entrare all'interno del telefono creando problemi e malfunzionamenti, vero? Non spaventarti, la sabbia sul telefono può essere rimossa facilmente senza creare danni al tuo cellulare.

In quest'articolo ti spiegherò come fare a togliere la sabbia dal telefono facendo attenzione a non raschiare il display e a non rovinare il microfono, le casse e le fotocamere del tuo cellulare. Inoltre, ti spiegherò anche quali sono i metodi meno aggressivi da usare per la rimozione dei granelli di sabbia e quali sono i prodotti per pulire il telefonino che non dovresti usare per non creare ulteriori danni.

Indice

Come togliere la sabbia dal telefono

Per togliere la sabbia dal telefono dovrai innanzitutto valutare visivamente quanto è esteso il danno. Se il tuo telefono si è adagiato lentamente sulla sabbia potrebbe non averne accumulata molta mentre se ti è proprio caduto potresti trovare granelli di sabbia ovunque, anche nel connettore di ricarica oppure nel jack per le cuffie, se il tuo telefono ne ha ancora uno.

Fortunatamente, la sabbia è molto meno aggressiva rispetto all'acqua, quindi non disperarti: se fosse caduto in acqua sarebbe andata peggio, credimi.

Operazioni preliminari

Sabbia sul telefono

La prima cosa che ti consiglio di fare è togliere la cover protettiva dal telefono, in modo molto delicato e senza premere troppo sui granelli di sabbia che lo hanno circondato. In questo modo eviterai che la pressione della sabbia sotto le dita o tra la cover e la scocca del telefono lo possa danneggiare. Se la sabbia è troppa, prima di rimuovere la cover cerca di soffiarne via il più possibile oppure aiutati con un panno morbido senza pelucchi o lanuggine da adagiare leggermente sul telefono o, ancora, con una pompetta per soffiare via l'aria.

Quest'ultimo prodotto, se non lo hai mai visto o sentito nominare, sappi che si può chiamare anche air blower, in inglese, oppure soffietto ad aria e che viene usato, solitamente per pulire le fotocamere.

Spontex Microfibre x4, Panni Multiuso Colorati in Microfibra Tessile, ...
Vedi offerta su Amazon
Vileda Microfibre Colors, Panni in Microfibra, Lavabili in Lavatrice, ...
Vedi offerta su Amazon
DEWIN Rocket Blower,Pera d'aria per la Pulizia Della Fotocamera Rocket...
Vedi offerta su Amazon
Hama Soffietto "Dust Ex"
Vedi offerta su Amazon

Rimossa la custodia protettiva, ti consiglio di spegnere il telefono facendo attenzione a non rigare lo schermo con i granelli di sabbia per confermare lo spegnimento, soprattutto se devi effettuare uno swipe, e poi scollegare gli eventuali accessori rimasti collegati come le cuffie via cavo oppure un cavo di ricarica.

Se la pulizia puoi farla in un luogo lontano dalla sabbia potrai sicuramente operare con più calma, ad esempio se sei in uno stabilimento balneare al bar oppure in una zona d'appoggio con un tavolino pulito.

Valuta anche la tipologia di sabbia in quanto se si tratta di sabbia umida, magari vicina al bagnasciuga, potresti aver bisogno di ridurre prima l'umidità del tuo telefono. A questo proposito puoi leggere la mia guida su come togliere l'umidità dal cellulare.

Pulizia a secco

Air Blower

A questo punto, prendi nuovamente la pompetta ad aria e soffia via tutta la sabbia che riesci dal display, dalla scocca e dalle fessure della fotocamera, delle casse, del microfono e dei connettori. Una volta rimossa tutta la sabbia che puoi, tranne quei granelli ostinati che magari non vogliono proprio andare via, puoi usare un panno morbido in microfibra oppure, se ne hai uno a disposizione, il classico panno per pulire le lenti degli occhiali.

Spontex Microfibre x4, Panni Multiuso Colorati in Microfibra Tessile, ...
Vedi offerta su Amazon
Vileda Microfibre Colors, Panni in Microfibra, Lavabili in Lavatrice, ...
Vedi offerta su Amazon
FRXVUC Panni in Microfibra, Panni per pulire in Microfibra, Ideali per...
Vedi offerta su Amazon

Ti serve un'alternativa più potente perché il soffietto ad aria non basta? Puoi usare un asciugacapelli al minimo della potenza, magari ad aria fredda oppure non troppo ravvicinato al telefono, per rimuovere tutti i granelli ostinati. Ti sconsiglio vivamente di usare una bomboletta ad aria compressa in quanto potresti rischiare di graffiare lo schermo o danneggiare i contatti o la scocca.

Se la sabbia è entrata in profondità nei connettori USB, Lightning o Jack puoi usare uno strumento appuntito, ma non in metallo, con delicatezza per rimuovere l'agglomerato di sabbia. Se usato delicatamente, anche uno stuzzicadenti può andare bene. A questo proposito puoi prendere in considerazione l'uso di kit appositamente sviluppati per pulire gli smartphone in ogni loro parte, ad esempio con una combinazione di oggetti appuntiti, spazzole e pasta specifica per la rimozione rapida e senza rischi di polveri e particelle solide.

STIKKI® Pasta per la pulizia di cellulari, smartphone, cuffie etc. – K...
Vedi offerta su Amazon

Terminati questi passaggi, puoi fare un'ispezione visiva per assicurarti di aver completamente rimosso ogni granello di sabbia oppure ripetere i passaggi per terminare la pulizia. A questo punto puoi riaccendere il tuo cellulare e controllare che tutto funzioni correttamente, soprattutto i connettori, il microfono, l'altoparlante e le fotocamere.

Ovviamente, ti consiglio di pulire anche la cover e gli altri eventuali accessori dalla sabbia così da non rischiare nuovamente di applicare della sabbia sul telefono. A questo proposito, se vuoi anche igienizzare il tuo cellulare, ti lascio la mia guida su come disinfettare il telefonino.

Cosa non fare

Detergenti

In base a dove ti trovi e a quelle che sono le tue effettive disponibilità potresti poter contare o meno sui prodotti che ti ho elencato prima. In casi di emergenza puoi certamente soffiare sul telefono per rimuovere quante più impurità possibili e poi togliere il resto con una maglietta dal tessuto morbido. Ciò che non dovresti assolutamente fare, tuttavia, è usare prodotti aggressivi o abrasivi o detergenti vari che potrebbero danneggiare i materiali di cui è composto il tuo telefono e persino peggiorare la situazione. Ad esempio, è assolutamente sconsigliato usare candeggina o perossido d'idrogeno.

Non tutti i telefoni possono essere puliti con soluzioni alcoliche o con saponi domestici e detergenti vari. Innanzitutto, la scelta dipende dai trattamenti dei display, ad esempio quelli oleorepellenti e antiriflesso, e poi anche dalla sensibilità dei materiali. Il consiglio che posso darti, non conoscendo il modello esatto del tuo telefono, è di controllare cosa prescrive la casa produttrice tra le operazioni di manutenzione e pulizia.

Ci sono modelli per i quali è consentito l'uso di salviette igienizzanti con alcol isopropilico al 70% e altri per i quali il massimo che puoi fare è usare un panno leggermente inumidito solo con acqua distillata. In generale, il consiglio principale è di non passare con panni umidi e detergenti sui connettori.

AIESI® Tamponi salviette disinfettanti a base di alcool isopropilico 7...
Vedi offerta su Amazon
JD Bug Salviette Disinfettanti 75% Alcool Isopropile Salviette Disinfe...
Vedi offerta su Amazon
ZEISS - Salviette Pulisci Occhiali da Vista, Lenti Ottiche e Display -...
Vedi offerta su Amazon

Puoi trovare queste informazioni sul manuale d'uso del tuo cellulare o sul sito ufficiale del marchio del tuo telefono su Internet. Ad esempio, se hai un Google Pixel puoi leggere la guida sul sito Google, se hai uno smartphone Samsung puoi leggere i consigli sul sito ufficiale Samsung, mentre se hai un iPhone puoi leggere le indicazioni sul sito Apple.

Come togliere la sabbia dal cellulare: se il telefono è resistente all'acqua

telefono impermeabile

Se hai un telefono resistente all'acqua o un rugged phone, invece, la situazione si fa leggermente più facile e immediata in quanto hai a disposizione anche uno strumento in più, ovvero l'acqua. Puoi controllare la certificazione del tuo telefono sulla confezione o facilmente sul sito ufficiale del marchio che lo ha prodotto. Se trovi indicazioni simili ad IP67 o IP68 allora il tuo telefono è resistente all'acqua, ovviamente in modi differenti e per situazioni differenti.

  • IP67: il telefono è protetto da sabbia, polvere e immersioni temporanee per 30 minuti fino a un metro di profondità;
  • IP68: il telefono è protetto da sabbia, polvere e immersioni per un tempo maggiore o uguale a 30 minuti e a profondità maggiori di un metro.

Queste certificazioni includono anche la resistenza a polveri e ad altre particelle solide, ad esempio la sabbia. Più il tuo telefono è protetto, più la sabbia non sarà un problema in quanto le zone più sensibili del telefono saranno sigillate.

Ci sono infatti certificazioni per la resistenza agli schizzi e vere e proprie certificazioni per la resistenza all'immersione del telefono in acqua. Puoi scoprire maggiori informazioni sulla manualistica del tuo smartphone oppure consultando le tabelle degli standard di certificazione.

Pulizia con panno umido o salvietta

Pulizia telefono

Se puoi, quindi, usare l'acqua potresti togliere il grosso della sabbia sciacquando il telefono con acqua pulita oppure usando panni morbidi e imbevuti di acqua così da ridurre al minimo l'attrito sullo schermo e sulla scocca e limitare il rischio di graffi. Ancora, potresti usare una salvietta appositamente sviluppata per pulire gli schermi, le lenti della fotocamera e persino con soluzioni igienizzanti per ripulire il tuo cellulare da germi e batteri, operazione che non fa mai male.

Assicurati, però, che non ci siano già graffi o danni sul tuo telefono in quanto, spesso, in presenza di danni non viene più garantita la resistenza all'acqua. Puoi approfondire l'argomento leggendo il mio articolo su come pulire lo schermo del cellulare.

Prodotti approvati dalla casa madre

Sapone

Inoltre, se il telefono è impermeabile, è anche probabile che la casa produttrice abbia aggiunto, nella manualistica, delle informazioni aggiuntive su quali prodotti possono essere usati per la pulizia, ad esempio soluzioni parzialmente alcoliche o detergenti di vario genere. Da qui puoi scoprire quali prodotti poter usare con sicurezza per la pulizia quotidiana e, soprattutto, straordinaria come in questo caso.

Anche in questo caso, però, è sconsigliato usare la candeggina oppure detergenti abrasivi che possono danneggiare il telefono. Per approfondire puoi rileggere il capitolo visto prima, con tutte le indicazioni in merito ai prodotti da non usare e a come valutare quali sono i prodotti da poter utilizzare.

Come proteggere un telefono dalla sabbia

Sabbia nel telefono

Per evitare che il tuo telefono possa cadere nuovamente in spiaggia e sporcarsi di sabbia, ti consiglio alcuni accessori fondamentali per proteggerlo da graffi e dal potenziale ingresso di sabbia.

Per la protezione del display, valuta l'uso di un vetro o di una pellicola di protezione, magari che possa arrivare fino ai bordi della parte frontale del telefono, specialmente se questo è molto grande e ha una diagonale di schermo elevata.

Per l'uso specifico al mare o in spiaggia ti consiglio di valutare delle custodie chiuse in ogni parte ma con il frontale sensibile al tocco per usare il touch-screen. In questo modo proteggi il telefono sia dall'acqua che da polvere e vento e, di conseguenza, dalla sabbia. Con queste custodie puoi persino portare il tuo telefono con te in acqua e tenerlo al sicuro da eventuali furti oltre che poterlo usare per fare video e foto sott'acqua. Puoi approfondire l'argomento leggendo la mia guida alle migliori cover.

MR.LUYU Custodia Impermeabile Smartphone, IPX8 Galleggiante Cover Cell...
Vedi offerta su Amazon
JOTO Custodia Impermeabile Smartphone[30M/IPX8], Cover Subacquea per i...
Vedi offerta su Amazon
YOSH Custodia Impermeabile Smartphone, IPX8 Cover Subacquea Cellulare ...
Vedi offerta su Amazon

Puoi anche scegliere di aggiungere solo una protezione aggiuntiva in prossimità dei connettori, i quali sono effettivamente i più scomodi da pulire. Ne esistono di vario genere a seconda del modello di telefono in tuo possesso e delle porte a disposizione (USB-C, Lightning, jack ecc.) e si utilizzano come dei veri e propri tappi.

SELIACR Kit Antipolvere per Tipo C Telefono, Cellulare Adesivo di Rete...
Vedi offerta su Amazon
Giantree 20 Pezzi Copertura Antipolvere USB C, Tappo di Protezione per...
Vedi offerta su Amazon

Infine, se stai scegliendo un nuovo cellulare, ti consiglio di sceglierne uno che abbia una valida protezione dagli agenti esterni, ad esempio impermeabilità e resistenza alla polvere così, nel caso in cui dovesse nuovamente caderti in spiaggia e riempirsi di sabbia, potrai impiegare pochissimi istanti per ripulirlo. Qui puoi trovare la mia guida ai migliori smartphone.

In qualità di affiliati Amazon, riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati tramite i link presenti sul nostro sito.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.