Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come togliere la carta di credito da Amazon

di

Ti piacerebbe rimuovere la carta di credito associata al tuo account Amazon perché è tua intenzione cambiare metodo di pagamento? Non hai intenzione di usare Amazon per un po’ e, per sicurezza, vorresti rimuovere i dati relativi alla tua carta di pagamento dal sito? Beh, non vedo cosa stai aspettando… procedi pure! Come dici? Non sai in che modo riuscirci? Capisco. Allora lascia che ti dia una mano.

Se mi concedi qualche minuto del tuo tempo libero, posso illustrarti come togliere la carta di credito da Amazon procedendo sia da computer che da smartphone e tablet, in base a quelle che sono le tue esigenze. La procedura da seguire è molto simile su tutte le piattaforme.

A questo punto, che ne diresti di mettere le chiacchiere da parte e di passare all’azione? Sì? Grandioso. Posizionati, dunque, bello comodo e inizia subito a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Ti ci vorrà pochissimo per mettere tutto in pratica, promesso!

Indice

Informazioni preliminari

Carte di credito

Prima di entrare nel vivo del tutorial, andandoti a spiegare come togliere la carta di credito da Amazon, ci sono alcune informazioni preliminari al riguardo che devo fornirti.

In primo luogo, tieni presente che rimuovere la carta di credito (o di debito) da Amazon non comporta l’annullamento degli ordini eventualmente in corso. Se questi sono già stati pagati, l’azione non ha alcuna conseguenza e gli articoli vengono spediti regolarmente; in caso contrario verrà chiesto di fornire un metodo di pagamento alternativo.

Chiarito ciò, un’altra cosa che è doveroso sottolineare è che associare un metodo di pagamento ad Amazon è praticamente indispensabile per fare acquisti su di esso. La carta di credito, però, non è l’unico sistema che può essere adottato a tal scopo.

Il famoso sito per il commercio elettronico, infatti, supporta anche altre modalità di pagamento, come le carte prepagate, le quali consentono di determinare con precisione quanto denaro dedicare agli acquisti online, effettuando ricariche apposite (tramite bonifici, bancomat, servizi di home banking e altri canali che variano a seconda della carta stesa), in base alle spese da sostenere.

Degli esempi pratici possono essere HYPE, N26 e Revolut, che permettono di aprire dei conti con zero spese fisse, direttamente da smartphone o PC, associati a delle carte prepagate sia fisiche che virtuali. Per approfondimenti, leggi il mio post dedicato alle migliori prepagate.

Maggiori informazioni su HYPEMaggiori informazioni sul conto N26Maggiori informazioni su Revolut

In alternativa, puoi valutare di associare al tuo account Amazon il conto corrente eventualmente in tuo possesso ed effettuare i pagamenti sullo store tramite quest’ultimo. Tieni comunque presente che l’addebito viene effettuato solo quando gli articoli vengono effettivamente spediti e che, purtroppo, non tutti i venditori accettano questo sistema di pagamento, per cui, rispetto alla carta, il suo impiego risulta essere più limitato. Per ulteriori informazioni in merito, consulta la mia guida sui migliori conti correnti online.

Un altro sistema che puoi adottare per effettuare pagamenti sul celebre sito di e-commerce consiste nell’usare dei buoni Amazon, che puoi aver eventualmente ricevuto in regalo (magari da altri utenti, sottoscrivendo altri servizi o promozioni particolari ecc.) oppure che hai comprato tu stesso nei negozi fisici. Sono molto comodi, in quanto per essere usati non è necessario disporre di altri sistemi di pagamento, possono essere aggiunti all’account e accumulati tra loro e spesi come si preferisce. Te ne ho parlato in dettaglio nella mia guida specifica sull’argomento.

Puoi anche ricaricare l’account Amazon con la cifra che ti occorre, usando la funzione apposita disponibile sul sito ma, in tal caso, avrai comunque bisogno di associare una carta all’account o di usarne una all’occorrenza. Ti ho parlato più in dettaglio della pratica in questione nel mio articolo su come ricaricare Amazon.

Come eliminare la carta di credito da Amazon

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, direi che possiamo finalmente entrare nel vivo di questa guida e andare a scoprire come togliere la carta di credito da Amazon. Trovi tutte le indicazioni di cui hai bisogno proprio qui di seguito e, come anticipato in apertura, è possibile procedere sia da computer (tramite il sito di Amazon) che da smartphone e tablet (mediante l’app ufficiale del servizio).

Da computer

Amazon rimozione carta di credito

Se vuoi togliere la carta di credito da Amazon da computer, il primo passo che devi compiere è quello di avviare il browser che solitamente usi per navigare in Rete dal tuo PC (es. Chrome) e recarti sulla pagina principale del sito.

Successivamente, effettua il login al tuo account (se necessario), portando il puntatore del mouse sulla voce Account e liste situata in alto a destra, facendo clic sul pulsante Accedi e digitando i tuoi dati d’accesso (indirizzo email o numero di telefono e password) nei campi appositi. Se hai attivato l’autenticazione a due fattori, provvedi inoltre a inserire il codice richiesto.

Ad accesso avvenuto, fai clic sulla voce Ciao [tuo nome] Account e liste che trovi in alto a destra e, nella nuova pagina che ti viene mostrata, seleziona il box I tuoi pagamenti. Fatta anche questa, individua la carta di credito che vuoi rimuovere da Amazon dalla sezione Le tue carte di credito e di debito e fai clic sulla freccetta verso il basso che trovi in sua corrispondenza, così da espandere il relativo menu.

Per concludere, premi sul pulsante Rimuovi e, nel riquadro tramite cui ti viene chiesto se intendi effettivamente procedere con la rimozione, fai clic sul pulsante Conferma eliminazione. Ecco fatto!

Qualora dovessi ripensarci o, comunque, nel caso in cui volessi aggiungere un’altra carta per i pagamenti su Amazon, potrai riuscirci semplicemente facendo clic sul pulsante Aggiungi una carta di credito o di debito che trovi nella stessa sezione del sito e compilando il modulo che ti viene proposto con i dati relativi alla carta (numero della carta, nome sulla carta e data di scadenza). Scegli poi se impostare quest’ultima come metodo di pagamento predefinito e premi sul bottone Aggiungi la tua carta.

Se volevi rimuovere la carta di credito dai metodi di pagamento usati su Amazon perché i dati ad essa relativa risultavano inesatti, ti informo che puoi ovviare facilmente alla cosa senza dover per forza eliminare il metodo di pagamento in questione.

Per riuscirci, ti basta cliccare sul pulsante Modifica che ti viene mostrato dopo aver premuto sulla freccetta accanto alla carta, nella sezione Le tue carte di credito e di debito, e compilare in maniera corretta il campo relativo al nome sulla carta e i menu riguardanti la data di scadenza.

Puoi anche modificare l’indirizzo di fatturazione, cliccando sul collegamento Modifica che trovi sotto quest’ultimo. Per salvare i cambiamenti, provvedi poi a fare clic sul bottone Salva.

Se la cosa può tornarti utile, ti segnalo inoltre che, recandoti nella sezione Impostazioni della sezione in oggetto del sito di Amazon, puoi anche rimuovere una carta di credito impostata come metodo di pagamento di backup o quella che hai scelto di usare per un ordine già effettuato, selezionando le voci apposite presenti in basso e intervenendo poi sulle voci che trovi nella schermata successiva.

Da smartphone e tablet

Amazon rimozione carta di credito da app

Non hai il computer a portata di mano e ti piacerebbe sapere come togliere la carta di credito da Amazon da smartphone e tablet? Ti accontento sùbito. Tanto per cominciare, prendi il tuo dispositivo, sbloccalo, accedi alla home screen o al menu delle app e seleziona l’icona dell’app di Amazon.

Se non hai ancora installato l’applicazione di Amazon sul tuo device, devi prima effettuarne il download e l’installazione. Per riuscirci, se stai usando Android, visita la relativa sezione del Play Store e premi sul bottone Installa (se usi un device senza Play Store, puoi rivolgerti a store alternativi). Se stai impiegando iOS/iPadOS, invece, accedi alla relativa sezione dell’App Store, premi sul bottone Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download mediante Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. Successivamente, avvia l’app, premendo sul bottone Apri comparso sul display.

Ora che visualizzi la schermata principale dell’applicazione, effettua il login a quest’ultima (se necessario), scegliendo l’opzione Sign-In, digitando il tuo indirizzo di posta elettronica nel campo apposito, premendo sul bottone Continua, immettendo la tua password nel nuovo campo visualizzato e facendo tap sul pulsante Accedi. Se sul tuo account hai abilitato l’autenticazione a due fattori, provvedi altresì a digitare il codice richiesto.

Ad accesso avvenuto, premi sul pulsante con le linee in orizzontale posto nella parte destra della schermata principale di Amazon e scegli la voce Il mio account dal menu che si apre. In seguito, sfiora la dicitura I tuoi pagamenti, individua la carta di credito associata all’account e che intendi rimuovere da quest’ultimo, premi sul relativo bottoni Rimuovi e Conferma.

In caso di ripensamenti, potrai aggiungere nuovamente la carta rimossa oppure un’altra, facendo tap sulla dicitura Aggiungi una modalità di pagamento che trovi nella schermata dell’app, compilando il modulo proposto con i dati relativi alla carta (numero della carta, nome sulla carta e data di scadenza), scegliendo se impostare quest’ultima come metodo di pagamento predefinito e premendo sul pulsante Aggiungi la tua carta. Puoi anche acquisire i dati della carta usando la fotocamera del dispositivo in uso, facendo tap sulla voce Scansione la tua carta.

Ti interessava rimuovere la carta di credito associata al tuo account Amazon perché i dati ad essa relativa sono inesatti? In tal caso, puoi apportare modifiche ai dati correlati. Per riuscirci, fai clic sul pulsante Modifica presente nella schermata di cui sopra e compila in maniera corretta il campo relativo al nome sulla carta e i menu riguardanti la scadenza. Puoi anche cambiare l’indirizzo di fatturazione, premendo su di esso e intervenendo mediante la schermata successiva.

Anche da mobile, poi, puoi decidere di intervenire sulla carta di credito andandola a rimuovere dai metodi di pagamento di backup che hai impostato oppure per il pagamento di un ordine eseguito. Per farlo, seleziona la scheda Impostazioni nella schermata di cui sopra, quindi l’opzione relativa a quanto di tuo interesse e procedi servendoti delle voci che ti vengono mostrate sullo schermo.

In caso di dubbi o problemi

Amazon supporto

Hai seguito per filo e per segno le mie istruzioni su come eliminare la carta di credito da Amazon ma non sei ancora riuscito nel tuo intento? In corso d’opera sono sorti dei problemi ai quali non sei in grado di far fronte da solo? Date le circostanze, il miglior consiglio che posso offrirti è quello di dare un’occhiata alla sezione Assistenza del sito di Amazon.

Da lì potrai selezionare una delle categorie di aiuto disponibili, in base a quelle che sono le tue necessità, e consultare direttamente le pagine d’aiuto consigliate. In alternativa potrai effettuare una ricerca dell’argomento di tuo interesse per parola chiave.

Oltre che da Web, puoi accedere alla sezione dedicata al supporto di Amazon usando l’app del celebre sito per il commercio elettronico per Android e iOS/iPadOS. Per fare ciò, premi sul pulsante con le linee in orizzontale che trovi nella parte destra della schermata principale dell’applicazione, seleziona la voce Servizio clienti presente nel menu che si apre e consulta le soluzioni comuni, tutti gli argomenti di supporto o, ancora, effettua una ricerca diretta mediante l’apposito campo di testo.

Qualora procedendo come ti ho appena indicato non dovessi trovare una soluzione alle tue necessità, ti consiglio di valutare di metterti in contatto con il supporto clienti di Amazon. Puoi farlo telefonicamente, mediante chat o, ancora, via email, come ti ho spiegato in dettaglio nella mia guida su come contattare Amazon.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.