Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trasformare Vodafone Station in ripetitore WiFi

di

Di recente, hai deciso di passare da Vodafone a un altro fornitore di servizi Internet ma la Vodafone Station ricevuta in fase di sottoscrizione del primo contratto è rimasta a te e, visto che ce l’hai, vorresti trovare un modo per “riciclarla” e non lasciarla definitivamente nel solito cassetto delle cose in disuso.

E se ti dicessi che, con un pizzico di pazienza e qualche minuto a disposizione, puoi trasformare Vodafone Station in ripetitore WiFi? Proprio così! Se configurata in modo opportuno, la Station di Vodafone può essere collegata tranquillamente al modem/router principale e utilizzata al pari di un access point wireless.

Questa funzionalità si rivela particolarmente utile se, per esempio, disponi di un router non dotato di connettività wireless nativa o se, ancora, hai bisogno di estendere il segnale Wi-Fi in punti “scoperti” della casa. Come dici? Ora che sei consapevole di questa possibilità, non vedi l’ora di approfondire l’argomento? Allora continua a leggere: trovi spiegato tutto qui sotto.

Indice

Informazioni preliminari

Come trasformare Vodafone Station in ripetitore WiFi

Prima di andare avanti e di spiegarti, nel concreto, come trasformare la Vodafone Station in ripetitore WiFi, lascia che ti fornisca qualche informazione in più riguardo le condizioni con cui ciò può avvenire.

Tanto per iniziare, voglio rassicurarti dicendoti che i più moderni dispositivi della famiglia Vodafone Station possono essere impostati in modalità “trasparente”, cioè come ripetitore di segnale, direttamente dal sistema operativo con cui sono equipaggiate: ciò significa che non è necessario effettuare modifiche complesse e potenzialmente rischiose e che bastano un paio di clic e qualche minuto di pazienza, per riuscire nell’impresa.

Tuttavia, a differenza di quanto succede per i veri e propri ripetitori Wi-Fi, è indispensabile che la Vodafone Station che deve fungere da ripetitore sia collegata tramite cavo al modem/router che accede a Internet: al momento, infatti, non è possibile stabilire la connessione tra i due apparecchi in modalità senza fili, in quanto la Vodafone Station non prevede questa possibilità.

Dunque, prima ancora di procedere, assicurati di avere a disposizione un cavo Ethernet di buona qualità, sufficientemente lungo per mettere in comunicazione i due dispositivi.

Cat7 Cavo Ethernet 15m, Snowkids Alta velocità Cavo di Rete 10Gbit/s 6...
Vedi offerta su Amazon

Se, invece, l’appartamento/edificio nel quale intendi usare la Station è dotato di prese Ethernet a muro connesse al modem “principale”, puoi tranquillamente collegare il router di Vodafone a una qualsiasi di queste ultime.

Nota: grazie a questa funzionalità, è possibile anche “riciclare” la Vodafone Station per collegarsi a Internet su reti di altri gestori, caratteristica molto utile laddove si fosse acquistata la Station a rate e si avesse intenzione di cambiare operatore di telefonia mobile.

Come trasformare la Vodafone Station in ripetitore WiFi

Come trasformare la Vodafone Station in ripetitore WiFi

Ora che sei al corrente della modalità in cui può avvenire la “trasformazione” della Vodafone Station in un ripetitore Wi-Fi, sei finalmente pronto per passare all’azione. Per prima cosa, dunque, collega la Station a una presa di corrente, accendila e attendi che essa si avvii completamente: gli indicatori luminosi posti in alto devono emettere luce fissa.

In seguito, connetti il dispositivo dal quale intendi operare (ad es. il computer) al router di Vodafone: puoi farlo tramite cavo Ethernet, inserendo il cavo apposito fornito in dotazione con il router in una delle porte Ethernet dedicate (contrassegnate di giallo) presenti sul retro dello stesso, e l’altra estremità nell’ingresso dedicato del computer, oppure tramite Wi-Fi, è indifferente. In quest’ultimo caso, verifica, prima di procedere, che la spia luminosa WiFi della Station sia illuminata di luce verde fissa.

A collegamento stabilito, apri il browser che sei solito usare per navigare su Internet e digita al suo interno l’indirizzo della Vodafone Station che, per impostazione predefinita, è http://vodafone.station oppure 192.168.1.1. Se ricevi un messaggio di errore, puoi recuperare autonomamente l’IP del router di Vodafone, seguendo le indicazioni che ti ho fornito in questa guida.

Dopo qualche secondo, se è la prima volta che accedi alla Vodafone Station, dovresti veder comparire il suo pannello di gestione; se, invece, avevi già effettuato questa operazione in passato e avevi impostato una password da usare per gli accessi successivi, dovrai inserirla nell’apposito campo e cliccare sul pulsante Accedi.

Ad accesso effettuato, clicca sul menu a tendina posto in alto a destra, accanto alla dicitura 1 utente connesso, e impostalo sulla Modalità esperto, in modo da poter accedere alle impostazioni avanzate del dispositivo.

Adesso, fai clic sulla voce Impostazioni visibile nella barra superiore, raggiungi la sezione Modem generico (a sinistra), premi sul pulsante Passa a modem generico e rispondi affermativamente al messaggio successivo: a seguito di questa operazione, la Vodafone Station si riavvierà in modalità modem generico e potrà essere utilizzata anche come ripetitore Wi-Fi.

Come trasformare la Vodafone Station in ripetitore WiFi

A riavvio concluso, devi configurare la Station affinché possa usufruire della connessione a Internet del router principale: per riuscirci, accedi nuovamente router di Vodafone come fatto in precedenza, imposta il menu a tendina residente in alto a destra su Modalità esperto, clicca sulla voce Internet collocata in alto e poi sulla voce Configurazione WAN, visibile nella barra laterale di sinistra.

Giunto nella schermata successiva, individua la sezione Configurazione WAN principale e imposta il menu a tendina Tipo di configurazione WAN presente al suo interno su Ethernet. Ora, seleziona la voce DHCP dal menu a tendina Modalità di connessione, apponi il segno di spunta accanto alla voce Automatica e salva i cambiamenti cliccando sull’apposito pulsante situato in fondo alla finestra (in modo da lasciare che il dispositivo si occupi di gestire gli indirizzi dei vari client connessi). La Station, a questo punto, dovrebbe riavviarsi nuovamente.

Ora, se desideri modificare la chiave di rete Wi-Fi da usare per accedere alla rete generata dalla Vodafone Station, fai clic prima sulla voce Wi-Fi (in alto) e poi sulla dicitura Impostazioni Generali (a sinistra), premi sul pulsante Cambia password situato in corrispondenza del riquadro Wi-Fi principale e, dopo aver digitato la nuova chiave di rete, clicca sul pulsante Salva.

Ti faccio presente che, a seguito di questa operazione, tutti i dispositivi collegati alla rete Wi-Fi della Station (incluso quello da cui stai eventualmente operando) si disconnetteranno immediatamente e dovrai riconnetterli usando la password appena impostata (maggiori info qui).

Ci siamo quasi: adesso, per impedire che l’IP del router di Vodafone vada in conflitto con quello del modem/router principale (cioè l’apparecchio che, di fatto, è connesso a Internet), devi modificarlo: sempre operando dal pannello della Station, imposta il menu a tendina collocato in alto a destra su Modalità Esperto, clicca sulla voce Impostazioni visibile in alto e poi sulla sezione IPv4 (si trova a sinistra).

Come trasformare la Vodafone Station in ripetitore WiFi

Adesso, utilizza le caselle di testo poste sotto la dicitura Indirizzo IP della Station Revolution per indicare il nuovo indirizzo IP: onde evitare problemi futuri, il mio consiglio è quello di modificare soltanto la penultima terna di numeri, impostando al suo interno un valore tra 0 e 255.

Per esempio, il nuovo indirizzo IP potrebbe essere 192.168.2.1 oppure 192.168.10.1 o, ancora, 192.168.30.1: a te la scelta. Tieni comunque bene a mente questo indirizzo IP, in quanto potrebbe servirti in futuro.

Ci siamo quasi: per confermare la modifica, clicca sul pulsante Salva situato in fondo alla pagina e attendi il riavvio del dispositivo. Se tutto è andato per il verso giusto, il successivo caricamento della pagina di gestione dovrebbe generare un messaggio d’errore: ciò conferma l’avvenuto cambiamento dell’indirizzo IP della Vodafone Station.

Adesso, collega il cavo Ethernet proveniente dal router principale (o dalla presa a muro) alla porta WAN posta sul retro della Vodafone Station e il gioco è fatto: dopo un paio di secondi, essa dovrebbe essere pronta a “ripetere” il segnale proveniente dal router, sia mediante rete Wi-Fi, sia tramite Ethernet.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.