Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come usare Apple Pencil

di

Dopo aver comprato un iPad, hai ben pensato di acquistare anche un’Apple Pencil, il pennino digitale prodotto dalla stessa azienda della “mela morsicata”, che è compatibile con alcuni modelli di iPad. In questo modo puoi utilizzare il device in tuo possesso per scrivere, prendere appunti, disegnare, colorare ed effettuare svariate altre operazioni, che di solito possono essere compiute poggiando le dita sullo schermo, in maniera ancor più comoda e naturale, proprio come se usassi una penna.

Tuttavia se ora sei qui e stai leggendo questa guida mi pare ben evidente che, pur essendo ben contento delle recenti compere, non hai ancora capito come usare l’Apple Pencil. Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e vorresti quindi sapere se posso darti una mano oppure no? Ma certo che si, ci mancherebbe altro, sono qui per questo. Concedimi qualche minuto del tuo prezioso tempo libero oltre che della tua attenzione e mi impegnerò a fornirti tutte le spiegazioni di cui hai bisogno.

Con questo mio tutorial di oggi desidero infatti indicarti, in maniera semplice ma al tempo stesso dettagliata, come abbinare l’Apple Pencil al tuo iPad, come servirtene nel miglior modo possibile, come ricaricare il dispositivo, per sostituire la punta in caso di usura e come far fronte a eventuali problematiche a cui potresti andare incontro nell’eseguire i vari step. Ora però basta chiacchierare e passiamo all’azione. Ti auguro, come mio solito, buona lettura e ti faccio un grande in bocca al lupo per tutto.

Indice

Informazioni generali

Apple Pencil

Prima di spiegarti come usare l’Apple Pencil, mi sembra doveroso fornirti alcune informazioni generiche riguardo il dispositivo in questione oltre che in merito alla sua natura e al suo funzionamento.

Come ti dicevo a inizio articolo, l’Apple Pencil è il pennino digitale prodotto e commercializzato dalla stessa Apple ed è compatibile solo con i suoi dispositivi. Ne esistono due versioni: la Apple Pencil di 1a generazione, che è compatibile con l’iPad di 6a, 7ae 8a generazione, con l’iPad Air di 3a generazione, con l’iPad mini 5a generazione, con l’iPad Pro 12,9“ di 1a e 2a generazione, con l’iPad Pro 10,5” e con l’iPad Pro 9,7“; la Apple Pencil di 2a generazione, compatibile con l’iPad Pro 12,9” di 3a, 4a e 5a generazione, con l’iPad Pro 11" di 1a, 2a e 3a generazione e con l’iPad Air di 4a generazione.

Apple Pencil (Prima Generazione)
Vedi offerta su Amazon
Apple Pencil (seconda generazione)
Vedi offerta su Amazon

Per quel che concerne il design, l’Apple Pencil di 1a generazione ha l’aspetto di un cilindretto bianco in plastica lucida e presenta dimensioni pari a quelle di una vera penna. Da una parte ha una punta in materiale plastico che può essere svitata (per eventuali sostituzioni in caso di usura) e dietro cui è presente un elettrodo, vale a dire la chiave del funzionamento del dispositivo. Sul lato opposto c’è invece il connettore Lightning, coperto da un cappuccio apposito, che serve per abbinare il dispositivo all’iPad e per effettuare la ricarica.

L’Apple Pencil di 2a generazione, invece, ha l’aspetto di una grande matita di colore bianco con finitura opaca, che nella parte inferiore della stessa (sul lato piatto), presenta un’area sensibile al tocco che può essere usata, ad esempio, per passare da uno strumento di disegno all’altro (dalla matita alla gomma e viceversa) o per annullare l’ultima operazione fatta, a seconda delle proprie preferenze e delle impostazioni che si desidera usare.

La penna ha da una parte una punta punta in materiale plastico che può essere svitata e sostituita all’occorrenza. Per quanto concerne la ricarica, invece, questa avviene agganciando magneticamente l’Apple Pencil all’iPad.

Abbinare l’Apple Pencil all’iPad

Attivare Bluetooth su iPad

Ora che hai le idee più chiare riguardo la natura del tuo pennino a marchio Apple, direi che sei finalmente pronto per compiere il primo fondamentale passo per potertene iniziare servire: abbinare l’Apple Pencil al tuo iPad. Come si fa? Scopriamolo subito.

Innanzitutto, poiché come affermato nel passo precedente l’Apple Pencil e l’iPad “lavorano” insieme tramite collegamento Bluetooth, devi provvedere ad abilitare quest’ultimo sul tuo tablet della mela morsicata.

Per procedere con l’abbinamento dell’Apple Pencil, prendi l’iPad, sbloccalo, accedi alla home screen, pigia sull’icona delle Impostazioni (quella con l’ingranaggio) e tappa sulla voce Bluetooth che trovi a sinistra, nella nuova schermata visualizzata. Dopodiché porta su ON l’interruttore che trovi nella parte destra dello schermo, in corrispondenza della dicitura Bluetooth.

In alternativa, puoi attivare il Bluetooth tramite il Centro di Controllo di iPadOS. Puoi richiamare quest’ultimo effettuando uno swipe dall’alto verso il basso (partendo dall’angolo in alto a destra dello schermo) pigiando poi sul pulsante con la “B” stilizzata che sta nella sezione apposita sulla destra.

Apple Pencil di 1a generazione

Come usare Apple Pencil

Una volta fatto ciò, prendi la tua Apple Pencil di 1a generazione, rimuovi il cappuccio posto sulla parte superiore della stessa e collegala al connettore Lightning sull’iPad. Quando poi sullo schermo dell’iPad vedrai apparire l’avviso Richiesta abbinamento Bluetooth, pigia sul bottone Abbina per confermare l’abbinamento.

Ad abbinamento avvenuto, scollega “fisicamente” la Apple Pencil dal tuo iPad e rimetti il cappuccio sull’estremità della stessa.

Tieni comunque presente che una volta effettuato, l’abbinamento della tua Apple Pencil verrà mantenuto finché non riavvierai il tuo iPad, non attiverai la modalità aereo o non effettuerai un nuovo abbinamento a un altro tablet Apple. Quando ti servirà l’Apple Pencil, dovrai solo ripetere l’abbinamento procedendo così come visto insieme poc’anzi.

Apple Pencil di 2a generazione

Abbinare Apple Pencil 2

Per quanto riguarda l’Apple Pencil di 2a generazione, le cose si fanno ancora più semplici. Dal momento che l’abbinamento è praticamente automatico, tutto ciò che devi fare è agganciare l’Apple Pencil all’iPad in tuo possesso. Per fare ciò, individua il lato dell’iPad che ospita il connettore magnetico per la ricarica wireless (si trova su uno dei lati lunghi del dispositivo) e poggia su di esso la Apple Pencil.

Se tutto è andato per il verso giusto, vedrai comparire sullo schermo un pop-up a indicare che la penna risulta abbinata all’iPad. A partire da questo momento, ogni volta che riaggancerai la penna dopo il suo utilizzo vedrai comparire nella parte superiore dello schermo un pop-up con la scritta Apple Pencil, seguita dalla percentuale di carica della penna stessa.

Utilizzare l’Apple Pencil

Come usare Apple Pencil

Una volta eseguita la procedura di abbinamento, puoi finalmente cominciare a usare la tua Apple Pencil nel vero e proprio senso del termine. Come di dicevo nelle precedenti righe, puoi servirete per effettuare tutte quelle attività che normalmente è possibile eseguire con le dita sullo schermo del tablet ma che con l’uso di un pennino risultano ben più semplici e veloci, come scrivere, annotare e disegnare.

Puoi servirti di Apple Pencil per compiere qualsiasi operazione avresti eseguito normalmente con le dita ma solo alcune app presenti su App Store supportano tutte le funzionalità offerte dal pennino, come quelle che ho provveduto a segnalarti nel mio articolo dedicato all’argomento.

Ad esempio, puoi servirtene con l’app Note di Apple stessa per creare annotazioni scritte a mano. Puoi farlo aprendo l’app in questione pigiando sulla sua icona (quella con l’icona del blocco note) in home screen, premendo sul pulsante collocato in alto a destra per creare una nuova nota (quello con il foglio e la matita) e facendo tap poi sul simbolo circolare con la penna che sta in basso a destra.

Seleziona quindi gli strumenti di disegno che intendi usare e i colori che preferisci tramite il menu apparso in basso e comincia a scrivere e disegnare sullo schermo dell’iPad usando Apple Pencil. Puoi anche poggiare il palmo della mano sullo schermo per stare più comodo, durante l’uso di Apple Pencil non viene rilevato e non interferisce dunque con il funzionamento della penna.

Inoltre, poiché l’Apple Pencil è in grado di rilevare il livello di pressione che viene esercitato sullo schermo, puoi anche inclinare il pennino per sfumare il tratto e puoi premere in modo più deciso per aumentarne lo spessore. Fantastico, vero?

Una funzione interessante della Apple Pencil è quella denominata Scribble, introdotta con iPadOS 14. Grazie ad essa, infatti, è possibile scrivere a mano in un qualsiasi campo di testo (es. la barra degli indirizzi del browser), cancellare una parola scritta scarabocchiandola con la penna oppure selezionare un testo cerchiandolo.

Per avvalerti di questa funzione, assicurati che sia attivata nelle impostazioni. Recati, quindi, in Impostazioni > Apple Pencil e sposta su ON l’interruttore collocato in corrispondenza della dicitura Scrivi a mano. A partire da questo momento, il testo scritto a mano in un qualsiasi campo di testo verra convertito in testo digitato. Se vuoi effettuare delle prove per prendere dimestichezza con questa funzione, fai tap sulla dicitura Prova a scrivere a mano (in fondo allo schermo) ed esercitati seguendo le indicazioni che compaiono a schermo.

Scribble iPadOS

Ti suggerisco comunque di dare uno sguardo a questo video dedicato all’uso della Apple Pencil (nel caso specifico, si tratta di quella di 2a generazione, anche se alcuni princìpi di funzionamento possono applicarsi al modello precedente), caricato da Apple sul proprio canale di YouTube dedicato al supporto. Puoi trovarci tante utili indicazioni video che possono aiutarti a schiariti ulteriormente le idee in merito a come usare l’Apple Pencil. Tieni conto che il video è in inglese.

Caricare l’Apple Pencil

Come caricare Apple Pencil

A furia di usare la tua Apple Pencil la batteria si è scaricata e vorresti capire come poterla caricare? No problem, posso spiegarti anche questo.

Per riuscire nell’intento con l’Apple Pencil di 1a generazione ti basta rimuovere il cappuccio presente sulla parte superiore della penna, porre su quest’ultima l’adattatore apposito annesso alla confezione di vendita, collegarci il cavo Lightning (sempre presente nella confezione di vendita di Apple Pencil) e infine connettere quest’ultimo a un alimentatore USB (va benissimo anche quello originale Apple che di solito usi per ricaricare l’iPad) da inserire nella presa elettrica oppure in una porta USB del computer.

In alternativa, puoi ricaricare la tua Apple Pencil collegandola direttamente al’iPad (che, ovviamente, deve essere acceso per poterlo usare in tal modo). Per riuscirci, rimuovi sempre il cappuccio presente su Apple Pencil e collega il pennino al connettore Lightning del tablet. Tutto qui!

Con l’Apple Pencil di 2a generazione, invece, devi semplicemente agganciare la penna magneticamente all’iPad e la ricarica avverrà via wireless, come ti ho già accennato nelle righe precedenti.

Per controllare lo stato di avanzamento della ricarica, ti basta dare uno sguardo al widget Batterie su iPad, quello a cui puoi accedere effettuando uno swipe da sinistra verso destra nella Lock Screen oppure in Home Screen. Se hai un Apple Pencil di 2a generazione, la percentuale di ricarica ti verrà mostrata ogni qual volta aggancerai magneticamente la penna all’iPad, come ti ho già detto prima.

Apple Pencil

Per ulteriori dettagli riguardo le pratiche in questione, puoi fare riferimento al mio tutorial sull’argomento.

Sostituire la punta

Come usare Apple Pencil

Con l’andar del tempo e soprattutto con il continuo utilizzo, la punta di Apple Pencil va inevitabilmente incontro a usura e danneggiamenti vari. Questo però non significa in alcun modo che devi sbarazzarti del pennino a marchio Apple in tuo possesso e comprare uno nuovo. Ti basta sostituire la punta e il gioco è fatto. Ma come si fa? Te lo spiego subito.

Tutto ciò che devi fare altro non è che prendere la tua Apple Pencil e svitare, in senso antiorario, la punta che trovi nella parte in fondo della stessa.

Una volta fatto ciò, sostituiscila con quella di riserva che Apple ha provveduto a includere nella confezione di vendita del dispositivo, avvitandola in senso orario.

Se non riesci più a trovare la confezione di vendita della tua Apple Pencil, la punta di ricambio oppure se hai già utilizzato quella di “scorta”, puoi comprarne di nuove tramite il kit proposto da Apple. Le punte sono compatibili con l’Apple Pencil di prima e seconda generazione.

Apple Tablet Pencil Tips
Vedi offerta su Amazon

In caso di problemi o dubbi

Foto di un Apple Store

Pur avendo seguito per filo e per segno le mie indicazioni su come funziona l’Apple Pencil c’è qualcosa che non ti è ancora molto chiaro? In corso d’opera è sorto qualche problema e non sai come far fronte alla cosa? Posso darti delle utili dritte anche in tal caso.

Considerando le tue difficoltà, il miglior suggerimento che mi sento di darti è quello di metterti in contatto diretto con il servizio clienti Apple, in modo da chiedere delucidazioni al riguardo direttamente alla famosa azienda.

In base alle tue esigenze e preferenze oltre che i mezzi in tuo possesso, puoi fare ciò mediante uno dei sistemi che ho provveduto a indicarti proprio qui sotto. Scegli liberamente quello che ritieni possa fare di più al caso tuo, sono tutti validissimi.

  • Tramite telefono — Chiama il numero verde 800 915 904 da cellulare oppure da telefono fisso e segui le istruzioni della voce registrata. La chiamata è gratuita e il numero è attivo dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 19:45.
  • Tramite Web — Collegati alla pagina apposita per il supporto online che si trova sul sito Internet di Apple, clicca sull’icona relativa all’iPad (poiché l’Apple Pencil è un accessorio per il tablet Apple) e segui la procedura guidata che ti viene proposta per indicare il tipo di problema riscontrato e per ottenere l’aiuto di cui hai bisogno.
  • Tramite app Supporto Apple — Scarica l’app per il supporto Apple sul tuo iPad o su un altro dispositivo iOS da te posseduto, avviala, collegati al tuo account Apple, seleziona il tuo iPad (poiché l’Apple Pencil è un accessorio per il tablet Apple) dall’elenco dei device per i quali desideri ottenere supporto e vedrai una lista con numerose voci. Pigia su quella di tuo interesse e segui le relative istruzioni.
  • Tramite Twitter — Inoltra un tweet o un messaggio privato all’account @AppleSupport indicando i problemi riscontrati. Entro breve tempo riceverai una risposta da parte di Apple.
  • Tramite Apple Store — Recati di persona in un Apple Store chiedi aiuto agli addetti. Per individuare l’Apple Store più vicino alla tua zona puoi fare riferimento all’elenco completo che trovi sulla pagina Internet apposita.

Se hai bisogno di ricevere maggior informazioni su come metterti in contatto con Apple, consulta pure la mia guida incentrata sull’argomento mediante cui ho provveduto a parlarti della questione con dovizia di particolari.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.