Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per Apple Pencil

di

Dopo aver acquistato un iPad, hai deciso di completare la tua dotazione con Apple Pencil, la matita “Smart” che viene collegata via Bluetooth al tablet dell’azienda di Cupertino e che permette di scrivere, prendere appunti, disegnare e colorare in maniera molto naturale sullo schermo del device. Inoltre, all’occorrenza, si può usare anche per effettuare tutte le altre azioni che comunemente vengono eseguite con le dita sullo schermo del tablet.

Per usare al meglio le potenzialità di entrambi i dispositivi — iPad e Apple Pencil — vale la pena scaricare delle app pensate in maniera specifica per lo scopo. Quali? Concedimi qualche minuto del tuo prezioso tempo libero e provvederò a indicartele io. D’altronde ci sono tantissime app per Apple Pencil che si possono prendere in considerazione, sia gratis che a pagamento.

Che tu abbia voglia di “buttare giù” qualche nota o fare qualche schizzo, non ha importanza: qui di seguito troverai senza alcun dubbio pane per i tuoi denti. Detto ciò, al bando le ciance e passiamo all’azione. Ti auguro un buon download ma, soprattutto, un buon divertimento!

Indice

App per Apple Pencil: appunti

Stai cercando delle app per Apple Pencil tramite cui poter prendere appunti? Allora da’ subito un’occhiata a quelle che ho provveduto a segnalarti qui sotto. Ce ne sono tantissime: sono sicuro che riuscirai a trovarne almeno una in grado di soddisfarti.

Note di Apple

Note di Apple

La prima app per prendere appunti con Apple Pencil che ti invito a considerare è Note. Nel caso in cui non lo sapessi, si tratta della soluzione predefinita di iPadOS per creare e gestire le note, sincronizzando il tutto con iCloud sui vari device collegati al medesimo ID Apple. Permette di prendere appunti usando Apple Pencil, ma anche a mano libera e da tastiera.

Le note create possono essere arricchite con immagini, link, disegni e molto altro ancora; il tutto gratis. Qualora rimossa dall’iPad in uso, può essere scaricata nuovamente dalla relativa sezione dell’App Store).

Per utilizzare Note, fai dunque tap sull’icona dell’app presente in home screen e avvia la creazione di una nuova nota, selezionando prima la cartella di tuo interesse dall’elenco proposto e poi premendo il pulsante con la matita e il foglio collocato in alto a destra.

Successivamente, digita il titolo che vuoi assegnare alla nota nel campo apposito comparso in alto, dopodiché prendi la tua Apple Pencil, fai tap sul pulsante con la matita e il cerchio, in alto a destra, scegli la penna o la matita da impiegare tramite la barra degli strumenti che vedi comparire a fondo schermo e inizia a scrivere usando Apple Pencil. Se, invece, vuoi adoperare la scrittura a mano, così da convertire in testo digitato le parole che inserisci con Apple Pencil, fai tap sulla pena con incisa la “A”.

Se lo ritieni necessario, puoi eventualmente modificare le proprietà dello strumento selezionato, facendo doppio tap sulla relativa icona e intervenendo su spessore e opacità del tratto, mentre premendo sui cerchi colorati puoi selezionare i colori che preferisci. Inoltre, sempre sulla toolbar sono presenti lo strumento per la selezione e il righello. Per annullare o ripetere le modifiche, invece, serviti delle frecce situate in cima.

Quando avrai terminato di prendere i tuoi appunti, non dovrai fare assolutamente nulla per tenere in memoria il tutto, in quanto il salvataggio verrà eseguito in maniera automatica. Potrai poi accedere alla nota creata in qualsiasi momento, selezionando quest’ultima dalla schermata principale di Note.

Notability

Notability

Un’altra app a cui, a mio avviso, faresti bene a prestare attenzione è Notability. Si tratta di una rinomata soluzione che consente di creare annotazioni scrivendo a mano e con la tastiera e di realizzare registrazioni audio. Le note create possono altresì essere completate con grafici, immagini e siti Web. Da notare che consente anche di salvare gli appunti in PDF e di editare i documenti nel formato in questione. Costa 9,99 euro.

Per scaricare e installare Notability sul tuo iPad, visita la relativa sezione dell’App Store, premi sul pulsante con il prezzo, quindi su quello Installa e autorizza il download mediante Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. Provvedi poi ad aprire l’app, selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla home screen.

Ora che visualizzi la schermata principale dell’applicazione, seleziona l’argomento di tuo interesse dalla barra laterale oppure creane uno nuovo premendo sul pulsante (+) in alto a sinistra e fai tap sull’icona con il foglio e la matita che si trova a destra, in modo da creare un nuovo foglio di lavoro.

In seguito, seleziona una delle opzioni disponibili sulla barra degli strumenti in cima al display per scrivere i tuoi appunti. Più precisamente, puoi fare tap sull’icona della matita per scegliere lo spessore del tratto e il colore della matita virtuale da utilizzare, sull’icona dell’evidenziatore per evidenziare porzioni di testo con vari colori e sull’icona della gomma per cancellare un tratto sbagliato.

Se, invece, vuoi digitare i tuoi testi usando la tastiera, fai tap sull’icona con la “T”. Se lo desideri, puoi anche formattare il testo scegliendo, nel menu situato in basso, il font, la grandezza del carattere, il suo colore ecc.

Se hai necessità di selezionare e trascinare altrove determinati elementi inseriti negli appunti sfiora l’icona con il laccio, mentre premendo sull’icona con la mano puoi spostarti all’interno delle note e facendo tap sul pulsante con il microfono puoi creare una registrazione audio.

Invece, per inserire foto, documenti, GIF, clip Web oppure memo, premi sul bottone (+) posto in alto a destra e seleziona l’opzione di tuo interesse dal menu che si apre. Se desideri cambiare il tipo di carta usata oppure la modalità di visualizzazione, premi sul pulsante con i tre puntini in verticale che si trova in alto a destra e scegli l’opzione che preferisci.

Tutti gli appunti presi con Notability vengono salvati e sincronizzati automaticamente tramite iCloud, risultando poi accessibili dalla schermata principale dell’app oppure dalla toolbar, la quale può essere richiamata mediante uno swipe da sinistra verso destra sul display. Ad ogni modo, puoi anche condividere o esportare gli appunti, facendo tap sull’icona con il quadrato e la freccia che si trova in alto a sinistra e selezionando l’opzione che preferisci dal relativo menu.

Altre app per Apple Pencil: appunti

Nebo

Cerchi qualche altra buona app per Apple Pencil gratis o a pagamento, mediante cui scrivere e prendere appunti? Allora prova a dare un’occhiata all’elenco qui di seguito. Ci trovi delle valide alternative alle soluzioni di cui ti ho già parlato.

  • Evernote — ha davvero bisogno di presentazioni? Siamo al cospetto di una tra le app per prendere appunti più note e apprezzate dell’interno universo. Consente agli utenti di annotare e salvare qualsiasi cosa venga loro in mene, oltre che di scattare e salvare foto, creare liste di cose da fare, impostare dei promemoria e molto altro ancora. Il tutto può essere fatto anche con Apple Pencil. Si scarica gratis, ma per usufruire del servizio su più di due dispositivi e sbloccare altre feature aggiuntive occorre sottoscrivere uno dei piani a pagamento (al costo base di 6,99 euro/mese).
  • Annotable — valida applicazione con supporto ad Apple Pencil che consente di aggiungere annotazioni su immagini e screenshot in modo semplice e funzionale. Si scarica gratis, ma per sbloccare le funzioni extra occorre effettuare acquisti in-app (al costo base di 2,29 euro).
  • Nebo — è un’altra ottima app che consente di prendere appunti su iPad usando l’Apple Pencil. Permette, infatti, di modificare e formattare il testo e di eseguire attività come aggiungere o rimuovere contenuti, ma anche decorare e applicare stili diversi. È gratis, ma per sbloccare tutte le funzioni disponibili occorre effettuare acquisti in-app (al costo base di 2,29 euro).
  • GoodNotes — è una delle app più potenti e complete per quel che concerne il prendere appunti con Apple Pencil. Permette, infatti, di creare diversi taccuini e in ognuno di essi si possono inserire pagine con diversi stili e contenuti oltre che immagini e grafici. È altresì in grado di effettuare ricerche tra le note appuntate a mano, integra un ottimo motore di riconoscimento della scrittura e supporta i livelli di pressione di Apple Pencil. Costa 8,99 euro.

App per Apple Pencil: disegno

Se quello che ti interessa fare è usare la tua Apple Pencil per il disegno, ecco alcune app dedicate allo scopo che, secondo me, faresti bene a prendere in considerazione.

Procreate

Procreate

Procreate è una tra le app per Apple Pencil più note per disegnare, dipingere e illustrare su iPad. È pensata in maniera specifica per professionisti creativi, ma è interessante anche per i meno esperti. Include un kit di strumenti molo completo capace di soddisfare i più. Costa 10,99 euro.

Per servirti di Procreate, effettuante l’acquisto, il download e l’installazione dalla relativa sezione dell’App Store, dopodiché avvia l’app sfiorando la relativa icona aggiunta in home screen.

Ora che visualizzi la schermata principale di Procreate, segui il tutorial introduttivo che ti viene proposto e decidi se creare un nuovo disegno su un foglio vuoto, se importarlo oppure se aprire una foto dalla Galleria, selezionando le voci apposite situate sullo schermo.

Successivamente, prendi la tua Apple Pencil e inizia pure a disegnare nell’area al centro, usando i comandi che trovi nell’interfaccia dell’app. Più precisamente, puoi selezionare gli strumenti da usare (pennello, gomma ecc.), i colori, i livelli, il grado di opacità e lo spessore del tratto tramite i pulsanti in alto a destra, mentre a in alto a sinistra trovi i bottoni per gestire le azioni, le regolazioni e per la selezione.

Quando avrai finito di disegnare, salva la tua creazione semplicemente chiudendo l’app oppure facendo tap sul pulsante con la freccia verso sinistra che si trova in alto: in questo modo potrai riprendere il disegno anche in un secondo momento, selezionandolo dalla galleria dell’applicazione.

Se, invece, vuoi esportare la tua opera d’arte, seleziona il pulsante con la chiave inglese, recati nella sezione Condividi del menu che si apre, indica il formato che preferisci dall’elenco proposto e la posizione o l’app di destinazione.

Adobe Fresco

Adobe Fresco

Come facilmente deducibile dal nome, Adobe Fresco è un’app per Apple Pencil sviluppata dalla medesima software house del celeberrimo Photoshop. Si tratta di una soluzione specifica per il disegno e la pittura digitale, piena zeppa di pennelli tra cui poter scegliere. È molto intuitiva ed è gratis, ma alcune funzioni sono riservate a chi decide di sottoscrivere il piano a pagamento (al costo di 10,99 euro/mese).

Per servirti di Adobe Fresco, effettuante il download e l’installazione dalla relativa sezione dell’App Store, dopodiché avvia l’app sfiorando la relativa icona aggiunta in home screen.

Ora che visualizzi la schermata principale dell’app, se possiedi già un account Adobe, effettua il login a quest’ultimo premendo sul pulsante apposito, altrimenti seleziona la voce per crearne uno o per usare un’opzione d’accesso differente.

A login avvenuto, seleziona il formato di foglio che preferisci e comincia a disegnare intervenendo sull’area di lavoro visibile al centro, mediante i vari strumenti sulle toolbar. Più precisamente, a sinistra trovi i pennelli disponibili (facendoci tap sopra per due volte di seguito puoi modificarne le proprietà), la gomma, lo strumento secchiello ecc., a destra ci sono i comandi per gestire i livelli, mentre in alto trovi le funzioni per annullare o ripetere le modifiche, per regolare le impostazioni dell’app, la modalità di visualizzazione dello schermo e condividere le tue opere.

Quando avrai terminato di disegnare, per salvare il tuo progetto direttamente in Adobe Fresco fai semplicemente tap sull’icona con la freccia che si trova in alto a sinistra. In seguito, potrai accedervi dalla schermata principale dell’app. Se, invece, preferisci importare il disegno sfiora l’icona con il quadrato e la freccia situata in alto a destra e seleziona l’opzione che preferisci dal menu che si apre.

Altre app per Apple Pencil: disegno

Autodesk SketchBook

Nessuna delle app per Apple Pencil per disegnare che ti ho già proposto ti ha convinto in maniera particolare e, dunque, ti piacerebbe che ti segnalassi delle valide alternative? Detto, fatto! Le trovi nell’elenco qui sotto.

  • Autodesk SketchBook — ottima app per disegnare su iPad con l’ausilio di Apple Pencil, tramite cui si possono realizzare sia rapidi schizzi concettuali che vere e proprie opere d’arte finite. Mette a disposizione dei suoi utilizzatori svariati pennelli e strumenti creativi tra cui poter scegliere ed è molto semplice da usare. È gratis.
  • Concepts — permette di realizzare schizzi vari e offre numerosi strumenti per realizzare disegni su più livelli. È gratuita, ma per sbloccare le soluzioni più avanzate bisogna effettuare acquisti in-app (con costi a partire da 2,29 euro).
  • Adobe Photoshop Sketch — è un’altra app di casa Adobe che consente di realizzare schizzi e disegni a livello professionale. La barra degli strumenti è facilmente gestibile e offre diverse funzionalità per ottenere il miglior risultato possibile. Supporta in pieno Apple Pencil. Si scarica gratis.
  • Graphic for iPad — è una rinomata applicazione con pieno supporto al disegno vettoriale. Ha tutti gli strumenti necessari per creare praticamente qualsiasi cosa, da illustrazioni tecniche dettagliate a bellissime opere d’arte. I vari progetti possono essere creati utilizzando Apple Pencil e sono totalmente compatibili con i principali software della categoria per computer. Costa 9,99 euro.

App per Apple Pencil: bambini

Mondo Disney da colorare

Tuo figlio oppure il tuo fratellino ti chiedono continuamente di usare l’iPad e, dunque, ti piacerebbe capire se esistono anche delle app per Apple Pencil per bambini? Ma certo che sì! Ce ne sono tantissime per disegnare e colorare, come quelle che trovi nell’elenco qui sotto. Alcune di esse, tienilo però ben presente, non sono state sviluppate specificamente per Apple Pencil, ma supportano comunque l’uso della matita “made in Cupertino”.

  • Mondo Disney da colorare — app per divertirsi colorando i personaggi Disney e Pixar, permettendo quindi ai più piccini di dare sfogo alla loro creatività. Consente di scegliere tra una gran varietà di pennelli, matite, pennarelli e vari altri strumenti. È gratis.
  • Giochi da colorare per bambini — app destinata ai bambini nella fascia d’età tra i 2 e i 4 anni che mette a disposizione tanti disegni da colorare, per imparare a riconoscere i vari colori e capire come usarli. I disegni hanno anche funzioni d’intrattenimento sonore e animazioni. È gratis, ma propone acquisti in-app (al costo base di 2,29 euro) per sbloccare contenuti extra.
  • Tayasui Memopad — è un’applicazione progettata per risultare incredibilmente semplice da usare da parte di chiunque. Colori, pennelli e strumenti vari per il disegno son tutti a portata di mano. Non è specifica per i bambini, ma date le sue caratteristiche si presta bene a essere usata anche dai più piccoli. È gratis, ma propone acquisti in.app (al costo di 5,49 euro) per sbloccare strumenti extra.
  • Tavolozza — permette di realizzare disegni di vario tipo usando effetti fotorealistici, pennarelli, matite colorate, pennelli, adesivi, penne e altro ancora. È pensata principalmente per i bambini, grazie alla sua interfaccia semplice e alle funzioni intuitive, ma nulla vieta che possa essere usata anche dagli adulti. Costa 6,99 euro
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.