Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vedere chi guarda il tuo ultimo accesso su WhatsApp

di

Di recente, hai iniziato a utilizzare WhatsApp per restare in contatto con amici, parenti e/o colleghi di lavoro. Chattando con uno di questi, hai scoperto che i tuoi contatti sono in grado di visualizzare data e ora del tuo ultimo accesso all’app e, incuriosito da ciò, ti è venuto in mente di andare a vedere chi, effettivamente, tra le persone che hai in rubrica avesse “sbirciato” i tuoi ultimi accessi su WhatsApp. Tuttavia non sei riuscito a raggiungere il tuo obiettivi.

Come dici? Le cose stanno proprio così e, quindi, ti domandi se e come vedere chi guarda il tuo ultimo accesso su WhatsApp? In tal caso non preoccuparti, sono qui per dirti tutto quello che c’è da sapere sull’argomento. Ti anticipo sùbito che non ci sono notizie super positive: WhatsApp non prevede una funzione per sapere chi ha visualizzato il proprio ultimo accesso, ma con un po’ di “indagini” si può riuscire ad avere qualche idea in merito.

Se, dunque, sei impaziente di saperne di più al riguardo e non vedi l’ora di iniziare, mettiti bello comodo e prenditi giusto qualche minuto di tempo libero, in modo da seguire e mettere in pratica le procedure che sto per fornirti. A me non resta altro da fare, se non augurarti una buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per le tue “indagini”.

Indice

Informazioni preliminari

Come aggiornare versione WhatsApp scaduta su Android

Prima di spiegarti come vedere chi guarda il tuo ultimo accesso su WhatsApp, devo fare alcune importanti premesse legate a tale possibilità.

Devi infatti sapere che — come anticipato poco fa — non esiste alcuno strumento di WhatsApp che permetta di conoscere i nomi esatti di coloro che “sbirciano” l’ultimo accesso di un altro utente.

L’unica cosa che si può fare, dunque, è restringere la cerchia delle persone che possono accedere al proprio ultimo accesso e presumere quali, tra queste, hanno effettivamente usufruito di tale possibilità di recente.

Per aiutarti nel compito, potresti a tua volta vedere l’ultimo accesso su WhatsApp dei “sospettati” o visualizzare il loro Stato, in modo da sapere se si sono connessi di recente all’app.

Come dici? Per quanto non “perfetta” questa soluzione ti ha convinto? Allora non perdiamo altro tempo e vediamo come metterla in pratica.

Come regolare la privacy dell’ultimo accesso

Fatte le dovute premesse di cui sopra, vediamo insieme come regolare la privacy di WhatsApp per quanto riguarda la visualizzazione dell’ultimo accesso da parte degli altri utenti. Basta usare l’app di WhatsApp per Android (scaricabile dal Play Store o dal sito ufficiale di WhatsApp) o iOS (scaricabile dall’ App Store). Non è possibile, invece, procedere da WhatsApp per PC.

Android

WhatsApp Android

Per procedere da WhatsApp per Android avvia l’app, in modo tale da recarti nella schermata principale. Fatto ciò, premi sull’icona ⋮ situata nell’angolo in alto a destra e, nel menu che ti viene mostrato, fai tap sulla voce Impostazioni.

Adesso, nella schermata che visualizzi, premi sulla voce Account e poi sulla dicitura Privacy. A questo punto, fai tap sulla voce Ultimo accesso e, infine, scegli l’opzione che più preferisci relativa a chi desideri possa vedere il tuo ultimo accesso su WhatsApp.

Puoi, infatti scegliere se far vedere il tuo ultimo accesso su WhatsApp ai tuoi contatti (I miei contatti), a Tutti e quindi anche coloro che non ti hanno aggiunto tra i contatti WhatsApp oppure a Nessuno. Dopo aver selezionato l’opzione di tuo interesse, questa sarà automaticamente attivata.

Nel tuo caso, devi scegliere I miei contatti, in quanto l’opzione Tutti renderebbe troppo vaste le possibili ricerche delle persone che hanno visto il tuo ultimo accesso, mentre disabilitando la possibilità a tutti gli altri di visualizzare tale informazione, la perderesti anche tu (questa impostazione, infatti, prevede un rapporto di reciprocità).

Ora non ti resta che “buttare un occhio” sulla sezione Stato di WhatsApp e/o sull’ultimo accesso dei contatti “sospettati” (l’informazione compare in alto sùbito dopo aver aperto la chat che li riguarda) e scoprire, in questo modo, se le persone in oggetto si sono connesse all’app di recente e, dunque, avrebbero potuto “sbirciare” anche il tuo ultimo accesso.

iOS

WhatsApp iOS

Per modificare la privacy dell’ultimo accesso su WhatsApp per iPhone, praticamente stesso discorso: apri innanzitutto l’app di WhatsApp, per visualizzare la sua schermata principale. Fatto ciò, premi sul pulsante Impostazioni che è situato nell’angolo in basso a destra e vai su Account > Privacy > Ultimo accesso.

Fatto ciò, spunta l’opzione I miei contatti, in modo da limitare solo ai contatti la possibilità di vedere il tuo ultimo accesso. L’opzione Tutti — come già detto prima — renderebbe troppo vaste le possibili ricerche delle persone che hanno visto il tuo ultimo accesso, mentre disabilitando la possibilità a tutti gli altri di visualizzare tale informazione, la perderesti anche tu.

Perfetto. Ora non ti resta che controllare la sezione Stato di WhatsApp e/o l’ultimo accesso dei contatti “sospettati” e scoprire, in questo modo, se le persone che sospetti si sono connesse di recente all’app e, dunque, avrebbero potuto controllare anche il tuo ultimo accesso.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.