Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come visualizzare estensione file

di

Ti è stato chiesto di suddividere alcuni file in base alla tipologia di appartenenza, però purtroppo non riesci a visualizzare le loro estensioni e non sai come andare avanti. Beh, credimi, non c’è nulla di cui tu debba preoccuparti! Ti capisco, sei alle primissime armi con il mondo informatico e ti fa “paura” qualsiasi cosa, ma, fidati, abilitare la visualizzazione delle estensioni dei file è una delle operazioni più facili di questo mondo.

Non importa quale tipo di PC o quale sistema operativo tu abbia, per scoprire come visualizzare estensione file non devi far altro che prenderti un paio di minuti di tempo libero (ma anche meno!) e seguire le indicazioni che sto per darti. In men che non si dica tutti i tuoi documenti, tutti i tuoi fogli di calcolo e qualsiasi altro file salvato sul tuo computer (o archiviato sui dispositivi collegati ad esso) presenterà le tre o quattro “letterine magiche”[1] che ne permetteranno di scoprire immediatamente la tipologia.

Una volta abilitata la visualizzazione delle estensioni potrai anche rinominare quei file che presentano un’estensione sbagliata (problema piuttosto frequente con gli allegati della posta elettronica) e consentire al tuo PC di riconoscerlo senza problemi. Attenzione però: cambiare nominalmente l’estensione di un file non vuol dire convertirlo. Se scarichi un’immagine in formato JPG e la rinomini in “.GIF” non diventerà una GIF, rimarrà una foto JPG con un’estensione… sbagliata! Per convertire un file da un formato all’altro devi dunque scaricare degli appositi software oppure affidati a specifici servizi online e servirti di questi ultimi (sul blog trovi tanti esempi al riguardo). Adesso però mettiamo al bando le ciance e passiamo all’azione. Ti auguro una buona lettura!

Indice

Windows 8.x/10

Come visualizzare estensione file

Se utilizzi una delle versioni più recenti di Windows, vale a dire Windows 8.x o Windows 10, puoi visualizzare estensione file semplicemente avviando l’Esplora Risorse (l’icona della cartella gialla che trovi in basso a sinistra sulla barra delle applicazioni), cliccando sul pulsante File collocato in alto a sinistra e selezionando la voce Modifica opzioni cartelle e ricerca dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, seleziona quindi la scheda Visualizzazione, scorri la lista delle Impostazioni avanzate, rimuovi il segno di spunta dalla voce Nascondi le estensioni per i tipi di file conosciuti e clicca prima su Applica e poi su OK per salvare i cambiamenti.

In alternativa alla procedura che ti ho appena indicato, puoi visualizzare estensione file facendo clic sulla scheda Visualizza che si trova nella parte in alto a sinistra della finestra di Esplora File e mettendo il segno di spunta in corrispondenza dell’opzione Estensione nomi file.

Una volta fatto ciò, tutte le estensioni saranno visualizzate alla fine dei nomi dei file. Troverai dunque le estensioni .jpg/.bmp/.gif dopo il nome delle immagini, l’estensione .doc dopo il nome dei file di Word e via discorrendo. È stato molto semplice, vero?

In caso di ripensamenti, come facilmente intuibile, potrai tornare facilmente indietro andando in File > Modifica opzioni cartelle e ricerca > Visualizzazione e rimettendo la spunta sull’opzione Nascondi le estensioni per i tipi di file conosciuti.

Windows Vista/7

Come visualizzare estensione file

Se invece sul tuo computer è installato Windows Vista oppure Windows 7, per attivare la visualizzazione delle estensioni per i file, avvia l’Esplora Risorse (anche in questo caso si tratta dell’icona della cartella gialla collocata in basso a sinistra sulla barra delle applicazioni) e seleziona la voce Opzioni cartelle e ricerca dal menu Organizza che si trova in alto a sinistra.

Nella finestra che si apre, seleziona la scheda Visualizzazione, scorri la lista delle Impostazioni avanzate, deseleziona l’opzione Nascondi le estensioni per i tipi di file conosciuti e clicca prima su Applica e poi su OK per salvare i cambiamenti.

Anche in tal caso, se cambi idea, puoi tornare facilmente sui tuoi passi rimettendo la spunta sull’opzione che hai deselezionato in precedenza. Facile, no?

Windows XP

Come visualizzare estensione file

Per un motivo o l’altro utilizzi ancora il caro vecchio Windows XP ? Male! Dovresti aggiornarlo il prima possibile, anche perché si tratta di un sistema operativo ormai non più supportato da Microsoft, obsoleto e, proprio per questo, potenzialmente poco sicuro. Ad ogni modo, se vuoi attivare la visualizzazione delle estensioni per i file, sappi che devi cliccare sul pulsante Start e selezionare una cartella qualsiasi (es. Documenti, Immagini ecc.) dal menu che compare.

A questo punto, clicca sulla voce Strumenti collocata in alto a destra nella finestra che si apre, seleziona Opzioni cartella dal menu che compare e procedi come abbiamo visto per le edizioni più recenti di Windows. Pigia quindi sulla scheda Visualizzazione, scorri la lista delle Impostazioni avanzate, togli la spunta dall’opzione Nascondi le estensioni per i tipi di file conosciuti e clicca prima su Applica e poi su OK per applicare le modifiche.

In caso di ripensamenti, ormai lo sai, torna nelle impostazioni relative alle cartelle, seleziona la scheda Visualizzazione e rimetti la spunta sull’opzione Nascondi le estensioni per i tipi di file conosciuti.

Mac

Come visualizzare estensione file

Hai appena acquistato il tuo primo Mac e non sai ancora come visualizzare estensione file? Non temere, anche su macOS/OS X puoi modificare questa impostazione in una manciata di clic.

Tutto quello che devi fare è avviare il Finder (l’icona della faccia sorridente che si trova in basso a sinistra sulla barra Dock), cliccare sulla voce Finder che compare in alto a sinistra e selezionare la voce Preferenze dal menu che si apre.

A questo punto, seleziona la scheda Avanzate dal pannello di configurazione del Finder, apponi il segno di spunta accanto alla voce Mostra tutte le estensioni dei nomi file ed il gioco è fatto.

E in caso di ripensamenti? No problem. Torna nel Finder, accedi alle preferenze dell’applicazione e rimuovi la spunta dalla voce attivata in precedenza.

Linux

Come visualizzare estensione file

Se stai provando una distro Linux (ad esempio Ubuntu) e non riesci a trovare un’impostazione per la visualizzazione delle estensioni nei nomi dei file, non ti preoccupare, è normale. Linux, infatti, si approccia ai file in maniera differente rispetto a Windows. Oltre a prendere in considerazione l’estensione, il sistema operativo del pinguino (o meglio, il suo ambiente desktop) analizza il contenuto del file e cerca di “intuirne” la tipologia utilizzando delle tecniche euristiche.

Questo significa che in molti file manager, come ad esempio Nautilus di Ubuntu, l’estensione viene considerata semplicemente una parte del nome del file e non è consentito nasconderla o visualizzarla a proprio piacimento.

In realtà nemmeno sui Mac vengono utilizzate solo le estensioni per determinare la tipologia di un file, ma Apple ha deciso di introdurre ugualmente in Finder la possibilità di nascondere o visualizzare le estensioni.

Modificare le estensioni dei file

Screenshot che mostra come modificare estensione file su Windows

Ora che hai finalmente capito come fare per visualizzare estensione file potresti avere l’esigenza di apportarvi delle modifiche. Mi chiedi come si fa? Sui sistemi oprativi Windows devi selezionare tramite clic destro l’elemento su cui è tua intenzione andare ad agire e cliccare sulla voce Rinomina annessa al menu che si apre. Successivamente cancella tutto quello che c’è scritto dopo il punto finale nel nome del file e digita l’estensione giusta dello stesso.

Per concludere e per confermare le modifiche apportate al file, schiaccia il pulsante Invio sulla tastiera del computer e poi fai clic su Si in corrispondenza dell’avviso che ti viene mostrato a schermo.

In alternativa al procedimento in questione, puoi apportare modifiche all’estensione di un dato file facendo clic destro sull’elemento su cui intendi andare agire, cliccando poi sulla voce Proprietà nel menu che ti viene mostrato ed editando il campo di testo collocato nella parte alta della scheda Generale finestra che è andata ad aprirsi. Clicca poi prima su OK e poi su Si per applicare tutte le modifiche.

Su Mac la procedura da seguire è bene o male la stessa che bisogna mettere in pratica sui sistemi Windows. Per apportare modifiche all’estensione di un file basta infatti selezionare l’elemento su cui si desidera andare ad agire facendoci sopra clic destro dopodiché bisogna cliccare sulla voce Rinomina annessa al menu che si apre.

In alternativa, puoi selezionare con il clic sinistro il file su cui vuoi agire, fare ancora clic sinistro sul suo nome ed aspettare qualche istante affinché venga evidenziato. Puoi altresì fare clic sinistro sul nome del file e schiacciare il pulsante Invio sulla tastiera.

Come puoi notare tu stesso, i passaggi da compiere per modificare l’estensione dei file sono abbastanza semplici e fattibili da chiunque. Ciononostante, se ritieni di aver bisogno di maggiori info puoi dare un’occhiata al mio tutorial sull’argomento in cui ho provvedo a spiegarti il tutto con dovizia di particolari.

Come già anticipato in apertura, ti ricordo poi che modificare l’estensione di un file non equivale assolutamente ad effettuarne la conversione. Se hai dunque necessità di trasformare un dato file da un formato all’altro, puoi eventualmente affidarti agli strumenti ad hoc disponibili online che ti ho segnalato nel mio articolo dedicato.

Scoprire le estensioni dei file sconosciuti

Come visualizzare estensione file

Se hai a che fare con un file che ha un’estensione poco nota e non sai con quale programma aprirlo, prova a collegarti a siti come OpenTheFile e PC.net, i quali permettono di scoprire la vera “identità” di un file e suggeriscono alcune applicazioni in grado di aprirli.

In entrambi i casi, ti basta digitare nel campo di ricerca a schermo l’estensione in merito alla quale ti piacerebbe saperne di più, pigiare il tasto Invio sulla tastiera, selezionare il risultato di ricerca pertinente e consultare le info disponibili. Nulla di difficile, insomma.

Tieni comunque presente che quelli che ti ho appena suggerito non sono gli unici due siti che permettono di identificare le estensioni dei file, anzi ce ne sono a bizzeffe. Attenzione però, alcuni di questi vengono utilizzati da delle software house poco affidabili per promuovere i propri programmi.

Per scoprire qual è la vera natura di un’estensione non è necessario scaricare alcun programma, si può fare tutto via Internet. Se ti viene chiesto di effettuare il download di un software, rifiuta. Inoltre, una volta scoperti i programmi necessari ad aprire i tuoi file, cercali su Google e scaricali tramite il loro sito ufficiale, non utilizzare i link che ti vengono forniti dai siti di terze parti (benché ce ne siano alcuni ragionevolmente affidabili). È sempre meglio essere prudenti!


  1. In realtà le lettere che compongono l’estensione di un file possono essere anche più di tre o quattro. Per maggiori info a riguardo consulta Wikipedia. ↩︎