Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come rinominare estensione file

di

Non sei ancora molto esperto nell'utilizzo del tuo PC ma, per una ragione o un'atra, ti trovi sempre ad affrontare situazioni che richiederebbero un pizzico di preparazione in più. Per esempio, in questo momento hai a che fare con un file che non ha l'estensione giusta e quindi non si apre con l'applicazione mediante la quale, appunto, dovrebbe aprirsi.

Ti starai dunque senz'altro chiedendo come rinominare estensione file e io oggi sono qui per spiegartelo, sia per quanto concerne il computer che per quanto riguarda smartphone e tablet. Quindi, non perdere altro tempo e inizia subito ad affrontare questa nuova sfida che ti permetterà di capirne un po' di più del mondo del computer rendendoti ancora più indipendente e preparato ad affrontare nuovi “ostacoli” informatici.

Come dici? Temi che possa trattarsi di un'operazione troppo complicata per te? Suvvia, non dire sciocchezze! Al contrario delle apparenze e al di là di quel che tu possa pensare, ti garantisco che si tratta di un'operazione estremamente pratica e davvero alla portata di tutti. Chiarito ciò, direi di non perdere ulteriore tempo prezioso, di mettere al bando le ciance e di iniziare davvero a darci da fare. Come al solito, ti auguro buona lettura.

Indice

Informazioni preliminari

Come rinominare estensione file

Prima di entrare nel vivo di questa guida e di spiegarti, nel concreto, come rinominare estensione file, ritengo doveroso chiarire le modalità con cui questa operazione può essere portata a termine.

Principalmente, gli scenari possibili sono due: il primo, quello più semplice, riguarda la semplice correzione di un'estensione digitata in maniera errata. Per farla breve, se sul computer è archiviato un documento Word in formato .doc1 (e quindi non riconosciuto dal sistema operativo), si rivela necessario cambiarne l'estensione in .doc, in modo tale che esso possa essere aperto in Word semplicemente facendo doppio clic su di esso; in tal caso, basta usare la funzione Rinomina del sistema operativo, per correggere l'errore di digitazione.

Caso diverso, invece, riguarda la conversione di un file da un formato all'altro: questa eventualità si verifica, per esempio, se bisogna inviare una foto in formato JPG su un particolare sito Web, ma l'immagine di proprio interesse è archiviata con l'estensione PNG. In eventualità simili, rinominare semplicemente il file conduce irrimediabilmente a un messaggio d'errore da parte del programma, dell'app o del sito adibito all'elaborazione dell'immagine.

Affinché il tutto vada per il meglio, è invece necessario cambiare l'estensione del file andando a convertirlo nel formato di proprio interesse: questo risultato può essere ottenuto quasi sempre usando un programma, un'applicazione o un sito Web specifico per la trasformazione di un file da un formato all'altro.

Dunque, prima di fare qualsiasi cosa, analizza lo scenario in cui ti trovi e identifica “a monte” quella che è l'operazione più adatta da compiere, in base alla tua specifica esigenza: tema di questa mia guida sarà, per l'appunto, spiegarti come muoverti in entrambi i casi visti poco fa.

Come rinominare estensione file: correzione

Iniziamo dal caso più semplice, ossia quello che richiede la modifica dell'estensione di un file a causa di un errore di battitura (ad es. un video salvato con estensione .avo in luogo di .avi).

Come cambiare estensione file: Windows 11

Come cambiare estensione file: Windows 11

Se impieghi un computer dotato di sistema operativo Windows 11, apri innanzitutto l'Esplora File, facendo clic sul simbolo della cartella gialla collocato nella barra delle applicazioni; se non trovi l'icona appena menzionata, recati nel menu Start (premendo sul simbolo della bandierina situato a sinistra della barra delle applicazioni), premi sulla dicitura Tutte le app e poi sull'icona di Esplora File, disponibile nella lista che va ad aprirsi.

A questo punto, fai clic sul menu Visualizza situato in alto, clicca sulla voce Mostra e poi sulla dicitura Estensioni nomi file, in modo da rendere visibile l'estensione di tutti i file presenti sul computer. Se non vedi subito il menu Visualizza, clicca prima sul simbolo (…), anch'esso residente in alto.

Il gioco è praticamente fatto: individua ora il file per il quale modificare l'estensione, fai clic destro sulla relativa icona/anteprima e premi sul pulsante Rinomina (quello raffigurante un riquadro con il cursore), posto in fondo al menu contestuale che va ad aprirsi; in alternativa, dopo aver richiamato il suddetto menu, clicca sulla voce Mostra altre opzioni e poi sulla dicitura Rinomina, situata all'interno dell'ulteriore menu che va ad aprirsi.

A questo punto, non ti resta che cancellare l'estensione precedente (quella indicata dopo il carattere .), digitare quella nuova e premere il tasto Invio della tastiera; se ti viene richiesto, premi poi sul pulsante , per confermare la modifica. Qualora il file da rinominare non fosse dotato di estensione alcuna, aggiungi un punto al termine del suo nome, seguito poi dall'estensione da assegnarvi.

Se lo desideri, puoi nascondere nuovamente le estensioni dei file, cliccando sui menu Visualizza > Mostra > Estensioni nomi file dell'Esplora File di Windows; tieni presente che le estensioni dei file non riconosciuti dal sistema operativo continueranno a essere comunque visibili.

Come cambiare estensione file: Windows 10

Come cambiare estensione file: Windows 10

Se il PC è munito di sistema operativo Windows 10, segui questa procedura: per iniziare, apri l'Esplora File di Windows cliccando sul simbolo della cartella gialla situata sulla barra delle applicazioni oppure all'interno del menu Start (si trova nella cartella Sistema Windows), clicca sul pulsante Visualizza e apponi il segno di spunta accanto alla dicitura Estensioni nomi file.

Adesso, individua l'elemento sul quale intervenire, fai clic sul suo nome e premi il tasto F2 sulla tastiera, in modo da avviarne la ridenominazione; in alternativa, fai clic destro sulla sua icona e seleziona la voce Rinomina, dal menu contestuale che va ad aprirsi.

Infine, provvedi a correggere l'estensione precedente con quella che desideri, dai Invio e, se richiesto, conferma la modifica premendo sul pulsante ; anche in questo caso, puoi aggiungere l'estensione a un file che non ne dispone, digitando un punto subito dopo il suo nome, seguito dall'estensione da assegnargli.

Per nascondere nuovamente le estensioni, premi sul pulsante Visualizza di Esplora File e rimuovi il segno di spunta dalla voce Estensioni nomi file.

Come modificare estensione file: Windows 7

Come modificare estensione file: Windows 7

I passaggi da compiere per cambiare l'estensione di un file su Windows 7 sono leggermente diversi rispetto a quanto visto poco fa: per iniziare, apri il menu Start (cliccando sull'icona della bandierina che si trova in basso a sinistra), seleziona la voce Computer, clicca sul pulsante Organizza situato nella nuova finestra che va ad aprirsi e poi sulla voce Opzioni cartella e ricerca, residente nel menu che compare.

In alternativa, puoi ottenere lo stesso risultato premendo prima il tasto Alt della tastiera, in modo da visualizzare la barra dei menu di Esplora File, e facendo poi clic sul menu Visualizza > Opzioni cartella…, situato in alto.

Ad ogni modo, giunto alla finestra successiva, clicca sulla scheda Visualizzazione, individua la voce Nascondi le estensioni per i tipi di file conosciuti, rimuovi il segno di spunta dalla casella corrispondente e clicca sul pulsante Applica, in modo da rendere effettiva la modifica.

Per concludere, fai clic destro sul nome del file sul quale intervenire, seleziona la voce Rinomina dal menu contestuale proposto e cambia l'estensione corrente (o aggiungine una), digitandola nell'apposito campo. Per finire, dai Invio e clicca sul pulsante , se necessario.

Se vuoi nascondere nuovamente le estensioni per i tipi di file conosciuti da Windows, apri nuovamente la finestra Opzioni cartella e ricerca/Opzioni cartella così come visto poco fa, apponi il segno di spunta accanto alla voce Nascondi le estensioni per i tipi di file conosciuti e premi sul pulsante Applica.

Come modificare estensione file: Mac

Come modificare estensione file: Mac

Cambiare “al volo” l'estensione di un file su macOS è oltremodo semplice! Per riuscirci, individua l'elemento sul quale intervenire, fai clic destro sulla sua icona (oppure sul suo nome) e seleziona la voce Ottieni informazioni dal menu contestuale che si apre.

Adesso, individua la voce Nome file ed estensione dal nuovo pannello che va ad aprirsi, espandila cliccando sul simbolo > posto in sua corrispondenza (se necessario) e cancella l'estensione precedente, cioè tutti i caratteri che si trovano dopo l'ultimo punto. Infine, digita la nuova estensione da assegnare al file, dai Invio e clicca sul pulsante Usa [nuova estensione], per confermare la modifica. Facile, no?!

Come rinominare estensione file: smartphone e tablet

Come rinominare estensione file: smartphone e tablet

Come dici? Il file sul quale intervenire risiede sul tuo smartphone, oppure sul tablet? Nessun problema: anche in questo caso, è sufficiente individuare l'elemento di tuo interesse all'interno del gestore file di sistema, accedere alla relativa funzione di ridenominazione e cambiare l'estensione del file mediante il pannello che compare.

Per esempio, se impieghi un dispositivo Android, puoi effettuare questa operazione mediante l'app Files di Google (se non ce l'hai, puoi scaricarla gratuitamente dal Play Store): dopo averla aperta, fai tap sulla scheda Sfoglia, entra nella cartella che contiene il file di tuo interesse (ad es. Immagini, Video, Documenti e altri file e così via) e individua quest'ultimo dalla lista che ti viene proposta.

Se non riesci a trovarlo, cerca invece la sezione Dispositivi di archiviazione all'interno della scheda Sfoglia dell'app Files, scegli se navigare nella Memoria interna del dispositivo oppure nella Scheda SD (se presente) e apri la cartella che contiene l'elemento di tuo interesse, facendovi tap sopra.

Una volta localizzato il file, tocca il pulsante posto accanto al suo nome, seleziona la voce Rinomina dal menu che va ad aprirsi e procedi con la modifica dell'estensione, digitandola in luogo di quella vecchia. Quando hai finito, tocca il pulsante OK e il gioco è fatto.

Se il tuo dispositivo è sprovvisto di servizi Google, puoi ottenere lo stesso risultato usando il gestore file di sistema (ad es. Gestione File di HUAWEI), oppure scaricando una tra le tantissime app della categoria (ad es. Solid Explorer) dal market alternativo a bordo del tuo device.

Il discorso da farsi per cambiare estensione file su iPhone e iPad è leggermente diverso: su iOS 15 e sulle edizioni precedenti del sistema operativo, non è possibile modificare le estensioni dei file in alcun modo; questa limitazione è invece stata eliminata a partire da iOS 16, dove si può agire tramite l'applicazione File predefinita.

Come cambiare estensione file: conversione

Come cambiare estensione file: conversione

Passiamo ora al punto più complesso, ossia alla conversione di un file dal formato all'altro: come spiegato nelle informazioni preliminari, questa operazione consente di trasformare un file da un formato all'altro, andando, di conseguenza, a cambiarne anche l'estensione. Questa operazione si rivela fondamentale, per esempio, quando bisogna trasformare un foglio lavoro dal formato Excel (.xlsx) al formato OpenDocument (.ods), un file audio dal formato nativo di Windows (.wma) al formato MP3 (.mp3), un'immagine dal formato PNG (.png) al formato JPG (.jpg), e così via.

Per riuscire nell'intento, non è sufficiente “correggere” l'estensione del file ma bisogna convertirne interamente il contenuto, affinché sia conforme con l'estensione desiderata: a tal proposito, è possibile usare programmi, applicazioni e servizi Web di terze parti, che consentono quasi sempre di portare a termine l'operazione, con buoni risultati, nel giro di pochi secondi.

Per esempio, per cambiare estensione file video (andando dunque a convertire il file), puoi servirti di uno tra i tanti strumenti che ti ho segnalato nella mia guida dedicata all'argomento; se hai invece bisogno di cambiare estensione file da m4a a m4r, ti invito a dare uno sguardo al mio tutorial su come convertire un file audio, nella quale ti ho illustrato il funzionamento di alcuni programmi, app e siti Web da impiegare per lo scopo.

Per cambiare estensione file Excel oppure per cambiare estensione file da docx a doc, puoi invece servirti dei programmi e delle app che consentono di gestire file di questo tipo, così come trovi spiegato nei miei approfondimenti su come convertire ODS in XLS e come trasformare DOCX in DOC.

Infine, ti farà piacere sapere che esistono dei convertitori “universali”, principalmente sotto forma di servizi Web, in grado di trasformare rapidamente un file da un formato all'altro (ad es. DOC in PDF, TXT in PDF, PNG in JPG, AVI in MP4 e così via): te ne ho parlato, nel dettaglio, all'interno della mia guida su come convertire un file.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.