Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come convertire ODS in XLS

di

Hai ricevuto dei fogli di calcolo via email ma non sai come aprirli perché sono in un formato diverso rispetto a quello standard di Excel? Dimmi un po’, per caso si tratta di file in formato ODS? Sì? Allora stai tranquillo: puoi modificarli direttamente in Microsoft Office o, all’occorrenza, puoi convertirli facilmente in fogli XLS/XLSX.

I file ODS — devi sapere — non sono altro che dei fogli di calcolo in formato OpenDocument: una tipologia di file nata per fornire un’alternativa libera e “universale” ai formati proprietari di Microsoft, come sono per l’appunto l’XLS e l’XLSX di Excel. Si possono leggere e modificare con una vasta gamma di software, alcune delle quali completamente gratuite e compatibili sia con Windows che con macOS.

Se vuoi saperne di più, dedicami cinque minuti del tuo tempo e lascia che ti spieghi come convertire ODS in XLS sfruttando le migliori soluzioni che abbiamo attualmente a disposizione. La procedura si può portare a termine su qualsiasi tipo di dispositivo e qualsiasi sistema operativo, quindi non hai scuse: scegli lo strumento che ti sembra più comodo da usare e mettiti subito all’opera seguendo le indicazioni che trovi di seguito. Sarà davvero un gioco da ragazzi, vedrai!

Indice

Come convertire ODS in XLS su computer

Se hai bisogno di effettuare la conversione dal computer, ti farà comodo sapere che i più noti programmi adibiti alla gestione dei fogli di calcolo — come Excel di Office e Calc di LibreOffice/OpenOffice — consentono di gestire i file ODS e di convertirli con semplicità in formato XLS, oppure nel più moderno XLSX. Di seguito trovi spiegato come fare.

Microsoft Excel (Windows/macOS)

Come convertire ODS in XLS su computer

Non credo che Microsoft Excel abbia bisogno di presentazioni: il gestore di fogli di calcolo incluso nella suite Office di Microsoft è in grado di convertire, con estrema facilità, documenti in formato “open” in file con estensione XLS, oppure XLSX. Come certamente saprai, Excel non è un programma gratuito, ma può essere ottenuto previa iscrizione al programma Microsoft 365 (con possibilità di prova gratuita) oppure ottenuto in modalità “stand-alone” dal Mac App Store; se non hai ancora provveduto a scaricarlo, dà uno sguardo alla mia guida specifica sull’argomento, per scoprire come fare.

Ad ogni modo, una volta avviato e configurato il programma, fai clic destro sull’icona del documento ODS da convertire e seleziona le voci Apri con > Excel/Microsoft Excel dal menu contestuale che va ad aprirsi; ora, premi sul pulsante/menu File, seleziona la voce Salva con nome dalla nuova finestra che va ad aprirsi e imposta il menu a tendina situato in alto (su macOS si chiama Formato) sulla voce Cartella di lavoro di Excel (.xlsx) oppure Cartella di lavoro di Excel 97-2003/2004 (.xls), a seconda del formato di file che vuoi ottenere. Per finire, digita il nome da assegnare al documento, seleziona la cartella di salvataggio e premi sul pulsante Salva, in modo da avviarne la conversione.

LibreOffice e OpenOffice (Windows/macOS/Linux)

Come convertire ODS in XLS su computer

LibreOffice e OpenOffice sono, senza ombra di dubbio, due tra le più conosciute e apprezzate alternative gratuite a Microsoft Office. Entrambe le suite d’ufficio sono gratuite, open source e compatibili con la stragrande maggioranza dei sistemi operativi desktop, ma differiscono per modalità di gestione e aggiornamento: la prima, “costola” della seconda, viene interamente gestita dalla comunità e aggiornata molto spesso; la seconda, presa in carico invece da Apache, è altrettanto funzionale ma riceve aggiornamenti minori: scegliere l’una anziché l’altra sta a te e alle tue precise esigenze, non c’è differenza per gli scopi di questa guida.

LibreOffice e OpenOffice possono essere scaricati a costo zero dalle rispettive pagine ufficiali e seguono la classica procedura d’installazione prevista da Windows e macOS; se hai bisogno di aiuto aggiuntivo per il download e l’installazione dei summenzionati software, ti rimando a un’attenta lettura dei miei tutorial dedicati al download di LibreOffice e a quello di OpenOffice.

Ad ogni modo, una volta installato il programma da te scelto, fai clic destro sull’icona del file ODS da convertire e seleziona le voci Apri con > LibreOffice Calc oppure Apri con > OpenOffice Calc dal menu che compare sullo schermo; in alternativa, avvia il programma LibreOffice/OpenOffice, clicca sul pulsante Apri file/Apri e seleziona il file sul quale intervenire, servendoti del pannello dedicato.

Il gioco è praticamente fatto: per convertire il file da ODS a XLS, clicca sul menu File > Salva con nome… di Calc, imposta il menu a tendina Salva come/Formato sull’opzione Excel 2007-365 (per ottenere un file in formato .XLSX) oppure Excel 97-2003 (per ottenere un file in formato .XLS) e, dopo aver assegnato un nome al documento e aver scelto la cartella in cui conservarlo, clicca sul pulsante Salva e il gioco è fatto.

Come convertire ODS in Excel su smartphone e tablet

Non lavori dal computer, ma da un dispositivo mobile? Nessun problema: esistono numerose applicazioni che consentono di convertire un file ODS in un documento nativo di Excel nel giro di un paio di tap. Eccone alcune.

Microsoft Excel (Android/iOS/iPadOS)

Come convertire ODS in Excel su smartphone e tablet

Senza ombra di dubbio, la soluzione più rapida per convertire un file ODS in un documento XLS/XLSX su Android, iOS e iPadOS prevede l’impiego dell’applicazione Microsoft Excel per smartphone e tablet. L’applicazione, disponibile sul Play Store di Android, su alcuni store alternativi destinati ai device sprovvisti di servizi Google e sull’App Store di iPhone e iPad, può essere scaricata e utilizzata gratuitamente su schermi fino a 10.1″, altrimenti è obbligatorio sottoscrivere un abbonamento a Microsoft 365 (con prezzi a partire da 7€/mese).

In ogni caso, per poter usufruire dell’app, bisogna disporre di un account Microsoft da impiegare per lo scopo; i file da elaborare vengono automaticamente caricati sullo spazio cloud OneDrive, tienine conto. L’app in questione può essere scaricata dal proprio store di riferimento, seguendo la procedura solita prevista dal sistema operativo in uso.

Dopo averne completato il download, apri l’app di Excel, premi sui pulsanti Inizia e Avanti, scegli se accettare o rifiutare l’invio di dati facoltativi a Microsoft e premi sul pulsante OK; successivamente, scegli se attivare o meno le notifiche per i file collaborativi intervenendo sull’opzione apposita e tocca la voce Ignora per il momento (se necessario), in modo da evitare la sottoscrizione di un abbonamento a Microsoft 365 (a meno che tu non disponga di uno smartphone oppure di un tablet dallo schermo più grande di 10.1″, poiché in tal frangente l’iscrizione è obbligatoria).

A questo punto, se avevi già configurato un’app Microsoft all’interno del dispositivo, fai tap sul tuo nome, per usarlo; altrimenti, inserisci le credenziali del tuo profilo nei campi dedicati e premi sul pulsante Accedi. Ora, se impieghi Android, fai tap sul simbolo della cartella posto in basso a destra, premi sulla dicitura Questo dispositivo/App dei file e, quando richiesto, consenti l’accesso alla memoria da parte di Excel, rispondendo in maniera affermativa alle finestre che compaiono sullo schermo.

Successivamente, se seleziona la cartella in cui risiede il file di tuo interesse, fai tap sul suo nome e attendi qualche istante, affinché venga importato nell’app; per concludere, premi sul simbolo del floppy disk, scegli la cartella in cui salvare il file e, dopo esserti assicurato che il formato scelto sia .xlsx, premi sul pulsante Salva e il gioco è fatto.

Se, invece, il tuo è un iPhone, premi sul pulsante (…) posto in alto a destra, seleziona la voce Salva una copia dal menu che compare sullo schermo e digita un nome da assegnare al nuovo documento, all’interno della casella posta in alto; per concludere, premi sulla voce App dei file (se non la vedi, sfiora prima il pulsante < visibile in alto a sinistra), scegli la cartella in cui archiviare il documento e premi sulla voce Salva, collocata in alto.

Fogli Google (Android/iOS/iPadOS)

Come convertire ODS in XLS

Anche Fogli Google, l’app di gestione dei fogli di calcolo distribuita da Google (e strettamente integrata con Google Drive), consente di effettuare la conversione rapida di un file ODT in un file Excel, a patto di possedere un account Google con il quale effettuare l’accesso.

Prima di procedere, devo farti una doverosa precisazione: qualora avessi bisogno di convertire il documento ODS da iPhone oppure da iPad, dovrai preventivamente caricare quest’ultimo su Google Drive, in quanto l’app Fogli di Google per i dispositivi Apple non dispone dell’autorizzazione per accedere direttamente alla memoria interna e/o all’app File; se non sai come procedere, ti rimando alla mia guida su come caricare i file su Google Drive.

Ad ogni modo, l’app Fogli Google è disponibile gratuitamente sia per Android che per iOS e iPadOS e può essere scaricata mediante la solita procedura prevista dal proprio sistema operativo.

A download completato, apri l’app in questione, effettua alcuni swipe verso sinistra per saltare il tutorial iniziale di benvenuto e, se necessario, premi sul pulsante Accedi e inserisci le credenziali del tuo account Google negli appositi campi; se impieghi un dispositivo Android, oppure un iPhone/iPad con già associato un account Google, potrai altresì scegliere di effettuare l’accesso con le credenziali già archiviate, senza inserirle nuovamente, premendo sul pulsante Continua come [tuo nome].

Una volta completato l’accesso all’app, se impieghi Android, tocca il simbolo della cartella collocato in alto, seleziona la voce Spazio archiv. disp. (o Spazio di archiviazione sul dispositivo) dal menu che va ad aprirsi e, dopo aver autorizzato Fogli ad accedere alla memoria, seleziona il documento ODS da convertire, utilizzando il gestore file di sistema.

Il gioco è praticamente fatto: per scaricare una copia convertita del file, premi sul pulsante posto in alto a destra, seleziona la voce Condividi ed esporta dal menu che va ad aprirsi e premi successivamente sulla voce Salva con nome; per finire, apponi il segno di spunta accanto alla dicitura Excel (.xlsx) e premi sul pulsante OK, per convertire il file e aprirlo automaticamente all’interno di una nuova schermata di Fogli; per concludere, premi il pulsante Indietro di Android, individua il file appena creato nella lista di quelli disponibili, fai tap sul pulsante posto in sua corrispondenza e poi sulla voce Scarica, residente nel menu che si apre.

Come convertire ODS in Excel su smartphone e tablet

Su iPhone e iPad, la procedura da seguire è leggermente diversa: dopo aver aperto l’app Fogli, premi sul simbolo della cartella collocato in alto, seleziona la voce Il mio Drive dal nuovo pannello che va ad aprirsi e fai tap sul file ODS che avevi caricato in precedenza; ora, sfiora il simbolo (…) collocato in alto a destra, seleziona le voci Condividi ed esporta e Salva come Excel (.xlsx) dal menu che compare e attendi qualche istante, affinché venga realizzata e aperta una copia del file nel formato da te scelto.

Per concludere, premi nuovamente sul pulsante (…) posto in alto a destra, seleziona le voci Condividi ed esporta e Invia una copia dal menu che compare sullo schermo, seleziona la voce Salva su File e indica la cartella in cui archiviare il documento convertito, avvalendoti del pannello che compare subito dopo.

Come convertire ODS in XLS online

Se, per qualche motivo, non hai la possibilità di usare i software di cui ti ho parlato finora, puoi ripiegare sull’impiego di un servizio online in grado di convertire file di tipo ODS in documenti XLS; in tal caso, è sufficiente avere a disposizione un semplice browser e un collegamento a Internet: non sono richiesti programmi né applicazioni aggiuntive.

Fogli di Google

Come convertire ODS in XLS online

Il primo sito di cui voglio parlarti è Fogli di Google, ossia l’editor di fogli di calcolo integrato nei servizi di Google Drive (lo stesso di cui ti ho parlato nel passo precedente di questa guida, riferendomi però all’app per smartphone e tablet); la piattaforma in questione è compatibile con quasi tutti i più moderni browser in circolazione e può essere utilizzata in forma completamente gratuita, a patto di possedere un account Google con il quale effettuare l’accesso. Tieni presente che il file ODS da convertire deve necessariamente essere caricato in cloud, per far sì che il portale possa elaborarne il contenuto.

Detto ciò, vediamo come procedere. Per iniziare, apri la home page di OneDrive e, se necessario, inserisci le credenziali del tuo account Google nei vari moduli che compaiono sullo schermo (prima l’indirizzo di posta elettronica, poi la password e, se necessario, l’autenticazione tramite secondo fattore) e, a login completato, fai clic sul simbolo della cartella situato a destra, in modo da aprire il selettore di file.

Ora, clicca sulla voce Carica dall’ulteriore pannello che va ad aprirsi e trascina il file ODS da elaborare all’interno del riquadro dedicato; in alternativa, premi sul pulsante Seleziona un file dal dispositivo e scegli manualmente il documento, avvalendoti della schermata successiva. Nel giro di qualche secondo, il file scelto dovrebbe essere caricato su Google Drive e il contenuto del file dovrebbe essere visibile in Fogli di Google.

Il gioco è praticamente fatto: per scaricare una copia del documento in formato XLSX, fai clic sulla scheda File di Fogli, seleziona la voce Scarica dal nuovo menu che va ad aprirsi e clicca poi sulla dicitura Microsoft Excel (.xlsx); per finire, indica la cartella di salvataggio del file e premi sul pulsante Salva, per scaricarne la copia convertita.

DocsPal

Come convertire ODS in XLS

Se poi ti interessa effettuare la conversione mediante un servizio che non richieda registrazione o accesso alcuno, puoi affidarti a uno dei tantissimi convertitori universali disponibili sulla piazza; in particolare, puoi valutare l’impiego di DocsPal, una piattaforma Web dedicata, nello specifico, alla conversione di documenti.

Per servirtene, collegati alla pagina che ti ho linkato poco fa, clicca sulla scheda Convertire file e trascina il documento ODS da convertire nell’apposito riquadro; in alternativa, premi sul pulsante Sfoglia il file e seleziona manualmente l’elemento sul quale agire.

A questo punto, individua la sezione Passo 2 e imposta il secondo menu a tendina su XLS — Microsoft Excel Spreadsheet, se vuoi ottenere un file in formato .xls, oppure XLSX — Microsoft Excel 2007 Spreadsheet, per convertire invece il documento in formato .xlsx. Per concludere, fai clic sul pulsante Converti i file e attendi qualche istante, affinché la conversione venga portata a termine. Quando ciò avviene, clicca sul link avente il nome del file convertito (si trova all’interno del riquadro Converted files), per scaricare il file XLS/XLSX generato.

Se il risultato della conversione non è per te soddisfacente, puoi rivolgerti una tra le tante soluzioni alternative da impiegare per lo scopo, delle quali ti ho parlato all’interno della mia guida su come convertire online.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.