Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Black Friday 2017
Scopri le migliori offerte della settimana dell'Amazon Black Friday 2017. Vedi le offerte Amazon

File ODT

di

Ti è appena arrivato un file ODT tramite email e non sai come aprirlo? Non temere, non è nulla di “strano”. Anzi, a dire il vero dovrebbe essere il formato standard per i documenti di testo al posto dei diffusissimi DOC e DOCX di Office!

I documenti ODT, infatti, fanno parte del progetto OpenDocument che è nato con lo scopo di fornire uno standard libero e gratuito per la creazione di file di testo, fogli di calcolo, presentazioni e altri documenti. Tra le applicazioni più famose che lo supportano ci sono OpenOffice e LibreOffice: le due principali suite per la produttività alternative a Microsoft Office, entrambe gratuite ed open source, ma in realtà ci sono molti software in grado di “digerirle” i file ODT.

Se vuoi saperne di più, continua a leggere: qui sotto c’è una breve lista di software che permettono di leggere e creare file in formato ODT. Scegli quello che ti sembra più adatto alle tue esigenze e scopri come si usa grazie alle indicazioni che sto per darti. Che tu abbia un PC Windows, un Mac, un computer equipaggiato con Linux o addirittura un dispositivo portatile su cui intendi elaborare dei file in formato OpenDocument, ti assicuro che troverai rapidamente una soluzione che fa al caso tuo. Buona lettura e buon divertimento!

LibreOffice (Windows/Mac/Linux)

Come appena accennato, tra le principali applicazioni che permettono di leggere, creare e modificare i file ODT ci sono OpenOffice e LibreOffice. Si tratta di due suite per la produttività gratuite ed open source. Sono entrambe ottime, condividono parte del codice ma io, tra le due, ti consiglio LibreOffice che garantisce una celerità maggiore nel rilascio degli aggiornamenti, offre la possibilità di modificare i file PDF senza installare plugin aggiuntivi e include molte altre funzionalità su cui OpenOffice è rimasto leggermente indietro. Quasi inutile sottolineare che è completamente in italiano – compreso il correttore ortografico -, supporta gli ODT sia in entrata che in uscita ed è disponibile per tutti i principali sistemi operativi per computer: Windows, macOS e Linux.

Per scaricare LibreOffice sul tuo PC, collegati al sito ufficiale del software e clicca sul pulsante Scarica la versione xx. A download completato, apri il pacchetto d’installazione di LibreOffice (es. LibreOffice_5.2.4_Win_x86.msi) e fai click sul pulsante Avanti due volte consecutive, dopodiché clicca su Installa e e attendi che il setup si concluda. A quel punto, basterà fare click su Fine per chiudere la finestra e cominciare a usare il programma.

File ODT

Se utilizzi un Mac, devi scaricare non solo il pacchetto d’installazione di LibreOffice (cliccando sul pulsante Scaricate la versione xx), ma anche un language pack esterno necessario a tradurre la sua interfaccia utente in italiano, cliccando sul pulsante Interfaccia utente tradotta.

Al termine del download, apri il pacchetto dmg che contiene LibreOffice, copia l’icona della suite nella cartella Applicazioni di macOS e avvia l’eseguibile di LibreOffice facendo click destro sulla sua icona e selezionando la voce Apri dal menu che compare. Quest’operazione va eseguita solo una volta e permette di bypassare il blocco automatico di macOS per le applicazioni che non sono state scaricate dal Mac App Store e non dispongono di un’apposita firma digitale.

File ODT

A questo punto, chiudi completamente LibreOffice (premendo cmd+q), apri il pacchetto dmg con il language pack della suite ed avvia l’eseguibile LibreOffice Language Pack contenuto al suo interno facendo click destro sull’icona di quest’ultimo e selezionando la voce Apri dal menu che compare. Nella finestra che si apre, fai click su Apri e poi su Installa per due volte consecutive. Se ti viene detto che non hai privilegi abbastanza elevati per proseguire, pigia sul pulsante Sì, identificami, digita la password del tuo account utente su macOS nella finestra che si apre e premi il tasto Invio sulla tastiera del Mac per completare l’installazione del language pack per LibreOffice.

File ODT

Missione compiuta! Ora i file in formato OpenDocument dovrebbero essere associati automaticamente a LibreOffice. Pertanto, provando ad aprirne uno tramite doppio click questo dovrebbe essere visualizzato direttamente in Wtiter, l’applicazione di word processing inclusa in LibreOffice (il suo “Word”, tanto per intenderci).

Qualora così non fosse, per associare i file ODT a LibreOffice ed aprirli automaticamente con Writer, segui le indicazioni che trovi qui sotto.

  • Se utilizzi un PC Windows, fai click destro su un qualsiasi file in formato ODT e seleziona la voce Proprietà dal menu che compare. Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante Cambia, seleziona LibreOffice Writer dal menu con le applicazioni installate sul tuo PC e clicca su Applica/OK per salvare i cambiamenti.

File ODT

  • Se utilizzi un Mac, fai click destro su un qualsiasi file in formato ODT e seleziona la voce Ottieni informazioni dal menu che compare. Nella finestra che si apre, espandi il riquadro Apri con, seleziona LibreOffice dal menu a tendina sottostante e clicca su Modifica tutto/OK per salvare i cambiamenti.

File ODT

Per quanto riguarda la creazione di file ODT, non c’è molto da spiegare. Se vuoi creare un file di questo tipo, non devi far altro che aprire LibreOffice Writer, redigere normalmente il tuo documento e salvarlo cliccando sull’icona del floppy disk presente nella barra degli strumenti (in alto a sinistra).

Nella finestra che si apre, assegna un nome al file, scegli la cartella in cui esportarlo e assicurati che nel menu a tendina Salva come ci sia selezionata l’opzione Documento di testo ODF (.odt). Clicca infine sul pulsante Salva e il gioco è fatto.

File ODT

Ti piacerebbe utilizzare LibreOffice su uno smartphone o un tablet Android? Nulla di impossibile. Installando la app gratuita AndrOpen Office dal Google Play Store, puoi avere un porting quasi perfetto di OpenOffice – l’altra suite open source con cui LibreOffice condivide gran parte del codice – sul tuo smartphone o sul tuo tablet.

Trattandosi del porting di un’applicazione desktop, AndrOpen Office non è comodissima da usare tramite touch-screen, tuttavia funziona molto bene e supporta al 100% gli ODT. Provala e non te ne pentirai.

File ODT

WordPad (Windows)

Non hai spesso a che fare con i file ODT e non ti entusiasma l’idea di dover installare dei software ad hoc sul tuo PC? Nessun problema. Forse non lo sai, ma anche il “classicissimo” WordPad di Windows supporta in maniera basica questo tipo di documenti. Ciò vuol dire che non ne rispetta appieno la formattazione ma permette comunque di accedere al loro contenuto.

Per visualizzare un documento ODT in WordPad, avvia l’applicazione cercandola in Start e seleziona la voce Apri dal menu File. Se invece desideri creare un nuovo documento di testo e salvarlo in formato OpenDocument, recati nel menu File > Salva con nome di WordPad e seleziona la voce Documento ODT dal riquadro che compare. Entrambe le operazioni si possono compiere solo con le versioni del software incluse in Windows 7 e successivi.

Documenti ODT

TextEdit (Mac)

Anche macOS include un’applicazione che permette di leggere e scrivere i file in formato ODT. Mi riferisco naturalmente a TextEdit che non offre opzioni di formattazione avanzate come quelle di LibreOffice, ma svolge egregiamente il suo lavoro di text editor essenziale.

Per aprire un file ODT in TextEdit basta trascinare l’icona del documento nella finestra dell’applicazione. Per salvare un documento in formato Open Document, invece, bisogna andare nel menu File > Salva e selezionare la voce Documento OpenDocument Text (.odt) dal menu a tendina Formato file. 

File ODT

Microsoft Word (Windows/Mac/Android/iOS/Online)

Word è uno di quei programmi che non hanno bisogno di presentazioni. Non tutti sanno, però, che a partire dalla versione 2007 SP2, il celebre software di videoscritura Microsoft supporta pienamente i file ODT permettendo di visualizzarli, modificarli e salvarli.

Come sicuramente ben saprai, Microsoft Word fa parte della suite Microsoft Office, che è a pagamento ed è disponibile sia per Windows che per macOS. Per utilizzarla, bisogna sottoscrivere un abbonamento al servizio Office 365 (a partire da 7,99€/mese) o bisogna acquistare il classico pacchetto con pagamento della licenza in unica soluzione, che però ormai risulta poco conveniente.

File ODT

Quello che forse non sai è che Word è disponibile anche sotto forma di app per AndroidiOS e Windows Phone ed è gratis per tutti i device con dimensioni pari o inferiori ai 10.1″. Questo significa che se hai uno smartphone o un tablet con dimensioni pari o inferiori ai 10.1″, puoi installare Word gratis e utilizzarlo per creare o visualizzare i tuoi documenti in formato ODT.

La app si integra perfettamente con i servizi di cloud storage, di conseguenza permette l’importazione e il salvataggio di documenti su servizi quali OneDrive, Dropbox e iCloud Drive.

Google Drive (Online/Android/iOS)

Un’altra soluzione che vale sicuramente la pena prendere in considerazione è Google Drive, o meglio, Documenti Google. Qualora non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di una sorta di Word gratuito che funziona direttamente dal browser e permette di aprire, modificare e creare documenti in svariati formati di file, tra cui l’ODT.

Per utilizzare Google Drive dal computer, non devi far altro che aprire il browser, collegarti alla pagina iniziale del servizio e, se necessario, effettuare l’accesso al tuo account Google. Dopodiché devi trascinare il file ODT da aprire in Documenti Google nella finestra del browser, devi attendere qualche secondo affinché l’upload venga portato a termine e devi aprire il documento facendo doppio click sulla sua icona e selezionando la voce Apri con > Documenti Google che compare in alto.

File ODT

I file creati o modificati in Documenti Google vengono archiviati automaticamente sul cloud in un formato proprietario gestito dal servizio. Tuttavia, se vuoi, puoi esportare i documenti offline e salvarli come file ODT selezionando le voci Scarica come > Formato OpenDocument (.odt) dal menu File che si trova in alto a sinistra.

Altra cosa importante da sapere è che Documenti Google è disponibile anche sotto forma di app gratuita per Android e iOS, dove consente anche di salvare e modificare i documenti offline (selezionando l’apposita voce dalla proprietà dei file).

Convertire ODT in Word o PDF

Hai la necessità di convertire un documento di Word o un PDF in un file ODT o viceversa? Nessun problema. Si può fare anche questo. Basta affidarsi a DocsPal, uno dei migliori servizi di conversione online che permette di convertire fra loro tutti i principali formati di documenti digitali, file multimediali e altro ancora. Utilizzarlo è un vero gioco da ragazzi ed è completamente gratis.

Collegati all’home page del sito, clicca sul pulsante Browse e seleziona il documento da convertire. Successivamente, imposta il formato di output che desideri ottenere (es. ODT) dal menu a tendina Convert to e fai click sul pulsante Convert. Tempo qualche secondo e in fondo alla pagina comparirà un link attraverso il quale scaricare il documento convertito. Più facile di così?

File ODT

Se non vuoi affidarti a delle soluzioni online per convertire i tuoi documenti ODT (perché magari questi contengono dei dati sensibili), puoi rivolgerti tranquillamente alle applicazioni che ti ho segnalato in precedenza, come ad esempio LibreOffice o Microsoft Office.

Tutto quello che devi fare è aprire il file che vuoi convertire, recarti nel menu File > Salva con nome di LibreOffice, Microsoft Word o dell’applicazione che hai scelto di utilizzare e selezionare il formato di output che preferisci (es. ODT, DOC o PDF) dal menu a tendina per la selezione del tipo di file da ottenere.