Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come recuperare file corrotti

di

Provando ad aprire alcuni documenti di Word, ricevi degli strani messaggi di errore e non riesci a leggere i documenti? Non riesci ad estrarre il contenuto di un file ZIP scaricato da Internet, perché al termine dell’estrazione ti viene detto che l’archivio è corrotto? Non riesci più a visualizzare le foto che avevi salvato sulla tua pendrive? Probabilmente i tuoi file sono stati danneggiati da virus informatici, crash o errori di rete, ma forse posso darti una mano io. Mi chiedi come? Beh, semplice: spiegandoti come recuperare file corrotti.

Devi infatti sapere che esistono alcuni software, per Windows, per Mac ed anche per Linux, che senza richiedere particolari competenze tecniche e nel giro di pochi istanti, consentono di recuperare file danneggiati o corrotti di ogni genere, dai documenti di Office ai PDF, passando per le foto, gli archivi compressi ZIP o RAR, i video e i file audio. Pensa, c’è anche un servizio online, fruibile da qualsiasi  browser Web, che permette di recuperare file corrotti senza installare assolutamente nulla sul PC. Insomma, qualsiasi sia la tipologia di file che hai bisogno di “riparare” c’è una soluzione alla cosa. Ovviamente, nessuna delle risorse che sto per indicarti è in grado di fare miracoli. Quindi, se qualcuno dei tuoi file risulta illeggibile anche in seguito all’azione delle risorse indicate che trovi qui sotto, significa che i dati contenuti al suo interno sono compromessi irrimediabilmente e non c’è nulla da fare. Ad ogni modo, come si suol dire, tentare non nuoce.

Se sei dunque effettivamente interessato all’argomento e desideri saperne di più, non posso far altro se non suggeriti di prenderti qualche minuto di tempo libero tutto per te, di metterti bello comodo dinanzi il tuo fido computer e di seguire le indicazioni che sto per darti con questo mio tutorial. Sono sicuro che in men che non si dica riuscirai a far fronte al tuo problema e che, addirittura, in caso di necessità sarai pronto a fornire utili dritte ai tuoi amici. Ti auguro una buona lettura!

PhotoRec (Windows/Mac/Linux)

Iniziamo quatto guida dedicata a come recuperare file corrotti parlando di PhotoRec. Si tratta di un programma gratuito e open source che consente di recuperare tantissimi tipologie di file differenti nel giro di pochi clic. È l’ideale nel caso in cui i file da riparare siano presenti su chiavette USB, hard disk ed altri supporti esterni. È compatibile con tutti i principali sistemi operativi (Windows, macOS e Linux) e non necessita di installazione per poter essere impiegato. Viene fornito in accoppiata a TestDisk, un altro software gratuito utile per recuperare le partizioni perse e rendere avviabili i dischi che non lo sono più.

Per scaricare PhotoRec sul tuo PC, collegati al sito Internet del programma e fai clic sulla voce corrispondente al sistema operativo installato sul tuo PC (es. Windows indipendentemente se usi una versione di Windows a 32 o 64 bit). A procedura di scaricamento completata, apri l’archivio ZIP che contiene i due software, estraine il contenuto in una qualsiasi posizione del computer e avvia l’eseguibile qphotorec_win.exe.

Come recuperare file corrotti

Nella finestra che a questo punto ti viene mostrata, espandi il menu a tendina in alto e scegli l’unità su cui si trovano i file da riparare. Pigia poi sulla voce corrispondente alla partizione principale del drive e fai clic sul pulsante File Formats per selezionare il tipo di file su cui ti interessa andare ad intervenire.

Come recuperare file corrotti

In seguito, seleziona le opzioni opzioni Whole e FAT/NTFS/HFS+/ReiserFS, fai clic sul bottone Browse ed indica la la cartella in cui PhotoRec andrà a salvare la versione riparata dei file. Infine, fai clic sul pulsante Search ed attendi che venga completata la procedura di recupero dei file. A procedimento ultimato, i file saranno salvati in maniera automaticamente nella cartella che avevi precedentemente selezionato.

Nota: Su Mac e Linux, PhotoRec viene fornito sprovvisto di interfaccia grafica e va utilizzato da Terminale. Per ulteriori informazioni al riguardo, ti suggerisco di consultare questa pagina Web.

EaseUS Data Recovery (Windows/Mac)

In alternativa al programma summenzionato ti consiglio di provare EaseUS Data Recovery, un software disponibile sia per Windows che per Mac semplicissimo da usare ed estremamente versatile. Consente di intervenire su molteplici tipologie di file ed è gratuito ma permette di recuperare sino ad un massimo di 2 GB di dati. Per aggirare questa limitazione è necessario passare alla versione Pro che offre anche altere utili funzionalità.

Per utilizzarlo sul tuo PC, collegati al sito Internet del programma, fai clic sul pulsante Scarica gratis ed attendi che il download del software venga avviato e portato a termine. Successivamente, avvia il file drw_free.exe appena ottenuto, clicca su Si, su OK e poi sul pulsante Avanti. Pigia dunque su Accetta, su Conferma e su Installa dopodiché fai clic su Completa.

Come recuperare file corrotti

Se invece stai usando un Mac, collegati al sito Internet del programma, clicca sul collegamento Mac versione presente sotto il bottone per il download e poi fai clic sul pulsante Prova gratuita al centro dello schermo nella nuova pagina Web che si è aperta. Adesso, apri il file mac_drw_free.dmg appena ottenuto, trascina l’icona di EaseUS Data Recovery nella cartella Applications e poi avvia il programma facendo doppio clic sulla sua icona nella cartella Applicazioni. Se nel fare ciò ti appare un avviso a schermo indicante il fatto che EaseUS Data Recovery proviene da uno sviluppatore non autorizzato, fai clic destro sulla sua icona nella cartella e seleziona Apri dal menu che ti viene mostrato.

Come recuperare file corrotti

A questo punto, a prescindere dal sistema operativo in uso, seleziona la posizione sul tuo computer in cui risulta salvato il file o i file corrotti o danneggiati che desideri recuperare, fai clic sul bottone Scansione che si trova in basso ed attendi che la procedura venga avviata e portata a termine (potrai seguire l’avanzamento mediante l’apposita barra presente in alto).

Come recuperare file corrotti

A procedura ultimata, seleziona il file che vuoi recuperare dall’elenco presente sulla destra e poi fai clic sul pulsante Recupera, indica la posizione sul tuo computer in cui intendi salvare la versione recuperata del file o dei file selezionato e poi pigia sul bottone Bene. Il file originale non verrà né rimosso né sovrascritto.

Se non riesci a trovare al primo colpo il file da recuperare, puoi aiutarti utilizzando gli appositi filtri (Grafici, Audio, Documento ecc.) collocati nella parte alta della finestra del programma. Se invece prima di recuperare uno specifico file vuoi visualizzarne un’anteprima, ti basta selezionarlo e fare clic sul pulsante Anteprima (quello con l’icona a forma di occhio) che si trova nella parte in basso a destra della finestra del software.

File Repair (Windows)

Per quel concerne il solo universo Windows, è altresì disponibile il software File Repair. Il programma è fruibile in diverse varianti, ciascuna delle quali può essere impiegata per riparare questa o quell’altra tipologia di file. C’è ad esempio la variante adatta per riparare i PDF, quella per le immagini, quella per i file Word e via discorrendo. Tutte le varianti del programma sono a pagamento ma possono essere scaricate ed utilizzate a costo zero per un periodo di prova. Il funzionamento è pressoché simile in tutti i casi: bisogna selezionare il file da riparare, avviare la procedura ed attendere il completamento dell’operazione. Per saperne di più continua a leggere.

Per scaricare il programma sul tuo PC, collegati alla pagina principale del sito Internet di File Repair, clicca sul bottone Download – File Repair software che si trova in alto e poi fai clic sul pulsante Download Free Trial che trovi in corrispondenza della variante del programma utile per riparare la tipologia di file corrotti o danneggiati su cui intendi andare ad agire. Compila ora il modulo che ti viene mostrato a schermo andando a digitare il tuo nome ed il tuo indirizzo email negli appositi campi dopodiché digita il codice di sicurezza che trovi in basso nel campo vuoto sottostate e fai clic sul bottone Submit. Per illustrarti il funzionamento di File Repair io ho scelto di scaricare la variante del programma per riparare i file PDF: PDF File Repair.

A scaricamento completato, apri il file appena ottenuto (es. pdf-x.x.xxxxx-setup-sd.exe) per avviare la procedura di installazione dopodiché apponi il segno di spunta accanto alla voce I accept the terms in the License Agreement e clicca sul pulsante Install. Successivamente fai clic su Si e poi pigia sul bottone Finish.

Come recuperare file corrotti

A questo punto, clicca sul pulsante Start, cerca nel menu che si apre il software appena installato ed avvialo. Nella finestra del programma che ti verrà subito mostrata a schermo, clicca sul bottone Start Recovery Wizard per dare il via al periodo di prova gratuito del programma, seleziona il file danneggiato o corrotto presente sul tuo computer dalla nuova finestra di Esplora risorse/Esplora file che si è aperta automaticamente, clicca su Apri e poi pigia su Next per due volte consecutive dopodiché clicca sul pulsante Start.

Come recuperare file corrotti

Sarà dunque avviato il processo di recupero del file (la durata è variabile e dipende anche dal peso del file selezionato) ed al termine ti verrà mostrata una schermata di riepilogo delle operazioni svolte. Troverai una copia del file recuperato nella cartella Documenti del tuo computer alla quale potrai eventualmente accedervi dalla finestra del programma semplicemente facendo clic sul collegamento presenta accanto alla dicitura Location of Recovery Results:.

Online Office Recovery (Online)

Non hai la benché minima intenzione di installare nuovi programmi sul tuo computer ma cerchi comunque qualche strumento che ti consenta di recuperare file corrotti? Allora affidati a Online Office Recovery, un servizio Web che, come ti ho già anticipato ad inizio guida, è perfettamente compatibile con tutti i browser Web più diffusi e consente di recuperare documenti PDF, file Word e moltissime altre tipologie di file nel giro di pochi istanti.

L’unica pecca di questo servizio è che per poter scaricare ed aprire i file riparati occorrerebbe acquistare dei pass appositi mentre senza spendere neppure un centesimo è possibile solo scaricare una demo che comunque nella maggior parte dei casi è più che sufficiente per farsi un idea riguardo il contenuto di uno specifico file ma, chiaramente, tutto dipende da quelle che sono le singole esigenze.

Mi chiedi come si utilizza? Nulla di più facile! Innanzitutto collegati alla pagina principale di Online Office Recovery dopodiché fai clic sul bottone Apri file…/Scegli file e seleziona il file su cui ti interessa andare ad agire. Se il file è protetto da una password, pigia sul collegamento Clicca qui e digita la relativa parola chiave nel campo vuoto visualizzato a schermo.

Come recuperare file corrotti

Clicca poi sul pulsante Carica sicuro e riparazione che si trova in basso, attendi qualche istante affinché la procedura venga avviata e portata a termine dopodiché potrai scegliere di scaricare la versione demo del file o acquistare un pass a pagamento per il servizio (e successivamente aprire senza limitazioni il file corrotto) semplicemente facendo clic sui collegamenti posti sulla destra.