Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trasformare un ODT in PDF

di

Un tuo collega ti ha spedito un documento in formato ODT da controllare e poi esportare in PDF per pubblicarlo in Rete ma non hai la benché minima idea di come fare? Nessun problema, ci sono qui io a darti una mano. Basta ricorrere all’uso di alcuni appositi software e servizi online specifici ed il gioco è fatto.

Dedicami dunque qualche minuto del tuo tempo libero e ti farò vedere come trasformare un ODT in PDF in maniera del tutto gratuita e, soprattutto, senza inutili perdite di tempo. Per l’utilizzo di tutte le risorse che sto per indicarti non bisogna infatti metter mano al borsellino e non è necessario avere competenze tecniche particolari (almeno non seguendo le indicazioni che andrò a fornirti). Come dici? Usi un Mac? Non ti preoccupare, mi occuperò anche del sistema operativo di casa Apple ed anche in tal caso non dovrai fare nulla di particolarmente complicato.

Adesso però cerchiamo di andare con ordine e vediamo come trattare questo tipo di documenti sui sistemi operativi di casa Microsoft, poi passeremo al mondo della “mela morsicata” e, come già anticipato, nel caso ti servisse vedremo anche come convertire documenti in formato ODT in serie e non usando dei comodi servizi online. Buon lavoro e buona lettura!

Indice

Trasformare un ODT in PDF su computer

Iniziamo questa guida dedicata a come trasformare un ODT in PDF passando in rassegna quelle che sono le soluzioni “classiche”, vale a dire i programmi che si possono installare su computer (o che in alcuni casi risultano già installati) e che possono permettere di convertire questo o quell’altro documento da un formato all’altro in qualsiasi momento, senza bisogno di una connessione ad Internet.

Su Windows

Come trasformare un ODT in PDF

Cominciamo vedendo come convertire ODT in PDF su un PC Windows. Per compiere quest’operazione ti consiglio vivamente di usare LibreOffice, una suite per la produttività gratuita e open source alternativa a Microsoft Office e anche ad OpenOffice (con cui condivide parte del codice sorgente).

Per scaricare LibreOffice sul tuo PC, collegati al sito Internet del programma e clicca sul collegamento Scaricate la versione x.x.x. A download completato, apri il pacchetto d’installazione di LibreOffice (es. LibreOffice_4.4.4_Win_x86.msi) e clicca prima su Avanti due volte consecutive e poi su Installa, e Fine per concludere il setup.

Ad operazione completata, avvia LibreOffice Writer (il software alternativo a Microsoft Word) cliccando sulla sua icona presente nel menu Start, seleziona la voce Apri dal menu File e seleziona il documento ODT da trasformare in PDF.

Infine, scegli la voce Esporta nel formato PDF sempre annessa al menu File, clicca sul pulsante OK presente nella finestra che si apre ed indica la cartella in cui salvare il documento una volta convertito. Se vuoi, puoi anche convertire in PDF solo alcune pagine del documento ODT di origine apponendo il segno di spunta accanto alla voce Pagine e indicando i numeri delle pagine nell’apposito campo di testo. Inoltre, puoi regolare la qualità del file di output (usando l’apposito campo di testo) e puoi applicare una password di protezione al file recandoti nella scheda Sicurezza e pigiando sul pulsante Imposta password.

Ti segnalo infine che se ti ritrovi ad avere a che fare con un file ODT che contiene un modulo compilabile puoi recarti nella finestra che compare dopo aver selezionato la voce Esporta nel formato PDF dal menu File ed accertarti che sia selezionata anche l’opzione Crea formulario PDF. In caso contrario, il PDF generato non sarà compilabile, come facilmente intuibile. Per maggiori dettagli al riguardo, leggi il mio tutorial su come creare PDF editabile in cui ho provveduto a parlarti della questione con dovizia di particolari.

Su Mac

Come trasformare un ODT in PDF

Per quel che concerne il mondo Mac, per convertire ODT in PDF basta affidarsi alle applicazioni incluse “di serie” nel sistema operativo Apple. Mi riferisco in particolar modo a TextEdit, l’editor di testo basilare per i Mac, che supporta pienamente i documenti ODT e grazie alla stampante virtuale di sistema può trasformarli in PDF facilmente. Come? Te lo spiego subito.

Tutto quello che devi fare è aprire il file ODT da convertire facendo doppio clic su di esso. Se il documento non viene importato in automatico in TextEdit, fai clic destro sulla sua icona e seleziona TextEdit dal menu Apri con.

A questo punto, richiama il comando Stampa… dal menu File, seleziona la voce Salva come PDF… dal menu a tendina PDF collocato in basso a sinistra e scegli la cartella in cui esportare il file. Più semplice di così?

Ti faccio poi presente che, TextEdit a parte, oltre che essere disponibile per i sistemi operativi Windows, LibreOffice, la suite per la produttività di natura open soruce di cui ti ho parlato nelle righe precedenti, può essere sfruttata anche su Mac. Il funzionamento di LibreOffice sui computer di casa Apple è praticamente identico a quanto visto per Windows, non cambia assolutamente nulla.

L’unica cosa che differisce è la procedura di installazione. Più precisamente, dopo esserti recati sul sito Internet del programma e dopo aver fatto clic sul bottone per effettuare il download del software, devi effettuarne l’installazione copiando LibreOffice nella cartella Applicazioni di macOS/OS X dopodiché devi tornare sul sito della suite e scaricare il pacchetto di traduzione italiano (che nella versione Windows è incluso nel pacchetto d’installazione base). Per farlo, clicca sul pulsante Interfaccia utente tradotta.

A download ultimato, apri il pacchetto in formato .dmg che contiene il file della traduzione italiana, fai clic destro sull’icona LibreOffice Language Pack presente al suo interno, seleziona la voce Apri dal menu che si apre e clicca sul pulsante Installa per procedere con l’installazione del language pack.

Trasformare un ODT in PDF online

Come ti dicevo in apertura, è possibile trasformare un ODT in PDF anche direttamente dal browser, ricorrendo all’uso di alcuni appositi servizi online. Il Web, infatti, offre numerosi strumenti pensati in maniera specifica per l’esecuzione delle più comuni operazioni di conversione, compresa quella della tipologia di file in oggetto. Sono tutti facilissimi da usare ma bisogna tener conto del fatto che per funzionare, diversamente dai software indicati in precedenza, necessitano sempre e comunque di una connessione ad Internet attiva.

Online2PDF

Come trasformare un ODT in PDF

Hai bisogno di convertire molti documenti in serie? Allora potresti optare per una soluzione online, come Online2PD che permette di fare tutto dal browser (qualsiasi browser) senza scaricare software sul computer e senza ricorrere a plugin particolari. Supporta documenti con un peso massimo complessivo di 100 MB e rispetta la privacy degli utenti cancellando tutti i file che vengono caricati sui suoi server nell’arco di poche ore.

Per scoprire come funziona, collegati alla sua pagina iniziale tramite il link che ti ho appena fornito, trascina i documenti ODT da trasformare in PDF sul pulsante Seleziona i file (se il trascinamento non funziona clicca sul pulsante e seleziona i documenti “manualmente”) e pigia su Converti. Tempo qualche secondo e i file convertiti verranno scaricati automaticamente sul tuo computer, nella cartella Download (se non hai apportato modifiche alle impostazioni predefinite del browser Web che stai utilizzando).

Volendo, prima di avviare la procedura di conversione, puoi anche apportare modifiche al file finale utilizzando le opzioni annesse alle schede Compressione, Visualizza, Protezione, Intestazione / piè di pagina e Layout che si trovano in basso.

Ti segnalo poi che puoi anche unire il contenuto di due o più file ODT ed esportare il tutto in un unico PDF. Per riuscirci, tutto quello che devi fare è selezionare la voce Unisci i file dal menu a tendina Modalità:, disporre i documenti nell’ordine che vuoi venga rispettato nel PDF finale (tramite clic e trascina) e cliccare sul pulsante Converti.

ODT to PDF

Come trasformare un ODT in PDF

Un altro servizio online che ti invito a provare per convertire i tuoi file è ODT to PDF. Si tratta di una risorsa online anch’essa totalmente gratuita che consente di intervenire sino ad un massimo di 20 file per volta e di scaricare poi il tutto sotto forma di archivio compresso.

Mi chiedi come si utilizza? Nulla di più facile. Innanzitutto recati sulla pagina iniziale del servizio tramite il collegamento che ti ho appena indicato dopodiché fai clic sul pulsante Carica i file e seleziona i documenti ODT archiviati sul tuo computer che vuoi trasformare in PDF. Se lo preferisci, puoi sfruttare anche il drag and drop trascinando i file ODT sui quali è tua intenzione andare ad intervenire direttamente nella finestra del browser, in corrispondenza della dicitura Trascina i tuoi file qui nella pagina del servizio.

Attendi poi che la procedura di upload dei documento venga avviata dopodiché passa il cursore sulle singole anteprime e clicca sul bottone Scarica oppure scarica tutto in unico file ZIP pigiando su Scarica tutto. I file saranno poi salvati nella cartella Download del computer (salvo diversamente specifico nelle impostazioni del browser che stai utilizzando).

Convertio

Come trasformare un ODT in PDF

Per chiudere in bella, come si suol dire, voglio segnalarti Convertio, un altro servizio online semplicissimo da utilizzare e capace di convertire un ODT in PDF in quattro e quattr’otto. È dotato di una bella interfaccia utente, consente di caricare file aventi una dimensione massima pari a 100 MB ed anche di effettuare l’upload dei documenti dai più diffusi servizi di cloud storage.

Per servirtene, collegati alla sua pagina principale tramite il link che ti ho indicato qualche riga più su, clicca sul bottone Da un computer e seleziona i file ODT archiviati sul tuo PC o sul tuo Mac che ti piacerebbe poter convertire. Puoi anche caricare i file tramite drag and drop, semplicemente trascinandoli nella finestra del bowser Web.

I tuoi file si trovano online e non sul computer? Non ci sono problemi. Puoi infatti effettuarne l’upload anche tramite Dropbox o Google Drive, come ti avevo già anticipato, previo clic sugli appositi bottoni a schermo, oppure puoi prelevarlo direttamente dal Web, facendo clic sul pulsante con la catena ed indicante poi l’url (puoi anche aggiungere più di un file tramite gli appositi campi vuoti che ti vengono proposti).

Una volta effettuato l’upload del file, ti basterà poi fare clic sul bottone Converti presente in basso per avviare la procedura di conversione. Successivamente pigia sul pulsante verde Scarica per effettuare il download del PDF finale nella cartella Download del computer (sempre se, anche in tal caso, non hai apportato modifiche ai settaggi di default del browser Web impiegato) oppure pigia sui bottoni con le icone dei servizi di cloud storage per archiviare il tuo documento trasformato direttamente online.