Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aprire file ODS

di

Su richiesta del tuo datore di lavoro hai creato un foglio di calcolo da condividere con tutti i tuoi colleghi per gestire l’organizzazione delle ferie. Non essendo riuscito a ultimare la creazione del prospetto durante l’orario di lavoro, hai messo il file su una chiavetta USB. Tuttavia, quando sei andato ad aprirlo dal computer di casa, ti sei accorto che questo era in formato ODS anziché nel classico formato di Excel, dunque non sei riuscito ad aprirlo.

Se le cose stanno effettivamente così e adesso temi di dover rifare tutto da zero, non preoccuparti e lascia che ti dia una mano a risolvere il tuo problema. Se mi dedichi pochi minuti del tuo tempo libero, posso indicarti come aprire file ODS utilizzando alcuni dei programmi che ne permettono la visualizzazione e la modifica.

Inoltre, ti proporrò alcune soluzioni alternative per aprire un file in formato ODS senza dover installare alcun software sul PC: devi sapere, infatti, che esistono servizi online gratuiti che consentono di aprire file ODS da qualsiasi computer. Infine, troverai anche una lista di applicazioni per smartphone e tablet nel caso in cui volessi avere accesso ai tuoi file ODS in qualsiasi momento, ovunque tu sia. Interessante, vero? Allora continua a leggere: trovi spiegato tutto qui sotto.

Indice

Programmi per aprire file ODS

Tra le soluzioni alle quali puoi affidarti per aprire file ODS ci sono dei programmi da installare sul computer, che consentono sia di aprire i fogli di calcolo in formato ODS, sia di apportare modifiche a questi ultimi: eccone alcuni tra i più interessanti.

LibreOffice (Windows/macOS/Linux)

File ODS

LibreOffice è una suite per la produttività gratuita e open source che permette di creare documenti di testo, presentazioni e database. Tra le applicazione incluse nella suite c’è anche Calc, che consente di creare fogli di calcolo e di aprire file in svariati formati, compreso quello ODS.

Se ritieni LibreOffice la soluzione più adatta alle tue esigenze, collegati al sito ufficiale del programma, fai clic sul pulsante Scaricate ora e, nella nuova pagina apertasi, pigia sul pulsante Download. Se utilizzi un Mac, devi cliccare anche sul pulsante Interfaccia utente tradotta, per scaricare il language pack necessario a tradurre LibreOffice in italiano (che, invece, nella versione Windows del software è incluso “di serie”).

Completato il download, se hai un PC Windows, fai doppio clic sul file .msi, fai clic sui pulsanti Avanti (per due volte consecutive) e Installa. Premi poi sul tasto e attendi che l’installazione sia terminata, premendo poi sul pulsante Fine per chiudere la finestra.

Se, invece, utilizzi un Mac, fai doppio clic sul file .dmg, trascina LibreOffice nella cartella Applicazioni di macOS e apri quest’ultima. Fai, quindi, clic destro sull’icona del programma e, al primo avvio, seleziona la voce Apri per due volte consecutive, in modo da evitare le restrizioni di macOS per le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati.

Per installare il language pack su Mac, chiudi completamente LibreOffice pigiando contemporaneamente i tasti cmd+q, apri il pacchetto .dmg della traduzione, fai clic destro sul file LibreOffice Language Pack contenuto in esso e seleziona la voce Apri dal menu contestuale. Fai dunque clic sui pulsanti ApriInstalla, seleziona quindi la voce /Applications/LibreOffice.app dalla finestra che ti viene proposta e clicca prima su Installa e poi eventualmente su Sì, identificami (in quest’ultimo caso dovrai anche digitare la password del tuo account utente su macOS). Infine, premi su OK. Se qualche passaggio non ti fosse chiaro, leggi il mio tutorial su come scaricare LibreOffice.

Adesso puoi aprire il tuo file ODS con Calc di LibreOffice. Per farlo, fai doppio clic sul file da aprire e questo sarà avviato in automatico con Calc. Se così non fosse, associa l’apertura dei file ODS a LibreOffice: su PC Windows, fai clic destro su un file in formato ODS, seleziona la voce Proprietà dal menu che compare e pigia sul pulsante Cambia relativo alla voce Apri con, dopodiché seleziona LibreOffice e pigia sui pulsanti OK e Applica; se utilizzi un Mac, fai clic destro sul file ODS, seleziona l’opzione Ottieni informazioni dal menu contestuale ed espandi la voce Apri con, dopodiché seleziona LibreOffice dal menu a tendina che compare accanto alla voce Apri con e il gioco è fatto.

In alternativa, apri Calc tramite la sua icona di avvio rapido e seleziona la voce Apri file dal menu laterale. A questo punto, sfoglia le cartelle del tuo computer, individua il documento ODS e premi poi sul tasto Apri.

Microsoft Excel (Windows/macOS)

File ODS

Microsoft Excel è un’altra soluzione per aprire un file ODS da computer. Il celebre programma per la creazione e la modifica dei fogli di calcolo è incluso nella suite Office di Microsoft.

Se sul tuo computer è già installato Microsoft Office, puoi aprire un file ODS facendo doppio clic sulla sua icona. In caso di problemi, fai clic destro sul file ODS, seleziona la voce Proprietà su PC Windows e Ottieni informazioni su Mac e assicurati che accanto all’opzione Apri con sia impostato Microsoft Excel, altrimenti procedi a selezionarlo. In alternativa, puoi fare clic destro sul file e selezionare le voci Apri con > Microsoft Excel dal menu che si apre.

Se, invece, non hai Microsoft Office sul tuo computer, puoi scaricarne una versione di prova gratuita di 30 giorni attivando Microsoft 365 Family, un piano in abbonamento che consente di usare tutte le applicazioni di Microsoft Office e usufruire di altre funzionalità e servizi senza alcun obbligo di rinnovo. Per approfondire l’argomento, puoi leggere la mia guida su come scaricare Office gratis.

Adesso, se vuoi sapere come aprire file ODS con Excel, avvia il programma, vai nel menu File > Apri (in alto a sinistra) e seleziona il documento da aprire, oppure, più semplicemente, fai doppio clic sul file ODS di tuo interesse per aprirlo con Excel o, ancora, facci clic destro sopra e seleziona ‌Microsoft Excel dal menu Apri con.

Come aprire file ODS online

File ODS

Se preferisci aprire file ODS online senza dover installare nuovi programmi sul tuo computer, devi sapere che puoi affidarti a uno dei servizi online che consentono di aprire, visualizzare e modificare il contenuto dei file ODS direttamente dal browser: Fogli di Google. Si tratta del servizio gratuito di Google per la creazione di fogli di calcolo online.

Per fare ciò, raggiungi il sito Web ufficiale di Fogli Google e premi sul tasto Vai a Fogli Google. Se ti venisse richiesto di effettuare l’accesso con il tuo account Google, procedi al login; se invece non ne possiedi uno, puoi fare riferimento a questo mio tutorial per la creazione di un account per questo servizio.

Adesso, nella schermata principale di Fogli di Google, premi sull’icona della cartelletta che trovi in alto a destra (Apri il selettore di file). Nella schermata che ti viene mostrata, spostati sulla scheda Carica e premi il tasto Seleziona un file dal dispositivo. Individua quindi il documento ODS nel tuo computer e premi sul tasto Apri, per effettuarne l’upload in cloud.

Se tutto è andato per il verso giusto, ti verrà automaticamente aperto il file ODS direttamente sul browser Web tramite lo strumento Fogli di Google. Per salvare poi una copia del documento sul tuo computer, vai nel menu File > Scarica (in alto a sinistra) e scegli l’opzione Formato OpenDocument per avere nuovamente il documento in formato ODS. In alternativa, puoi scegliere uno qualunque degli altri formati messi a disposizione (XLSX, CSV, PDF, ecc).

App per aprire file ODS

File ODS

Se vuoi sapere come aprire file ODS su iPhone, iPad o su un qualsiasi smartphone o tablet Android, devi sapere che esistono diverse applicazioni che permettono sia la lettura dei file che la modifica e la creazione di nuovi fogli di calcolo. Ecco una lista di app per aprire file ODS che puoi prendere in considerazione.

  • AndrOpen Office (Android): è un porting fedele di OpenOffice per Android. Presenta la stessa interfaccia e le stesse funzioni di OpenOffice per computer, consentendo di visualizzare, modificare e creare documenti di testo, fogli di calcolo, presentazioni e molto altro. È disponibile gratuitamente, ma anche in una versione Professional Pack al costo di 9,99 euro.
  • Microsoft Excel (Android/iOS/iPadOS): è l’applicazione ufficiale di Microsoft Excel che, a differenza di quanto pensano in molti, è completamente gratuita per dispositivi sotto i 10,1 pollici (altrimenti è richiesto l’abbonamento a Microsoft 365). Permette di creare, visualizzare, condividere e modificare fogli di calcolo XLSX, ma per quelli in formato ODS è disponibile solo la modalità di visualizzazione.
  • Fogli Google (Android/iOS/iPadOS): è la versione mobile di Fogli Google. Consente sia di creare nuovi fogli di calcolo che aprire quelli caricati su Google Drive, il celebre servizio di Google dedicato a documenti di testo, fogli di calcolo, presentazioni ecc.
  • OOReader (Android/iOS/iPadOS): è un’applicazione gratuita che consente di aprire i file nei formati XLS, XLSX, ODT, RTF, POT, PPT, ODS e molti altri. A differenza delle applicazioni menzionate in precedenza, non consente di apportare modifiche e di creare nuovi file.

Come aprire file ODS protetto da password

Come aprire file ODS protetto da password

Se hai un documento ODS protetto da password, puoi facilmente rimuoverne la protezione facilmente, così da poterlo aprire e modificarlo senza alcun problema. Come? Te lo spiego subito! Innanzitutto devi sapere che non ti serve alcuno specifico software per effettuare quest’operazione; nei prossimi capitoli però io utilizzerò 7Zip per praticità: maggiori informazioni su come installarlo sul tuo computer in questo mio tutorial.

La prima cosa da fare è modificare l’estensione del file ODS in ZIP: ciò è importante così da poter accedere a tutti gli elementi che costituiscono il foglio di calcolo. Non devi fare quindi altro che rinominare il file, avendo cura di sostituire l’estensione .ods in .zip. Se vuoi saperne di più su come cambiare l’estensione a un file, ti consiglio la lettura di questo mio tutorial. Nota bene: non è una conversione del file, ma una semplice modifica dell’estensione!

Adesso, apri il file ZIP ottenuto con 7Zip (o qualsiasi altra utility per la gestione degli archivi): ti verrà mostrato un elenco di file e cartelle contenuti dentro l’archivio. Individua il file content.xml e fai clic con il tasto destro su di esso, scegliendo poi la voce Modifica con l’editor predefinito. Nell’editor, utilizza la funzione di ricerca (su Blocco note di Windows è File > Trova nel menu in alto) e cerca i termini “table:protected”.

A questo punto, cambia il valore sulla destra, subito dopo il simbolo =, da true a false. La nuova stringa sarà dunque table:protected=“false”. Adesso, premi sulla voce File in alto, fai clic su Salva e chiudi l’editor. Nell’avviso a schermo, premi sul tasto OK, in modo da aggiornare il file content.xml all’interno dell’archivio. Chiudi pure la schermata dell’archivio e ripristina l’estensione del file da .zip a .ods.

Adesso, aprendo il documento ODS con LibreOffice (o qualsiasi altro software per i fogli di calcolo), di cui ti ho parlato in un capitolo precedente, noterai che puoi facilmente modificare ogni valore nelle celle, in quanto la protezione è stata completamente rimossa. Facile, vero?

Come aprire file ODS danneggiato

Come aprire file ODS danneggiato

I file ODS, così come qualsiasi documento e file, si possono danneggiare. È un evento raro, che può accadere soprattutto quando si trasferiscono i file su dispositivi rimovibili (come le chiavette USB) e non viene effettuare la rimozione sicura dell’hardware. Se il file viene danneggiato, le probabilità di poterlo recuperare sono pressocché nulle, ma puoi comunque fare in modo di tutelarti cosicché tu possa sempre recuperare i tuoi documenti.

A tal proposito, utilizzando LibreOffice, il software più indicato per questo genere di file OpenDocument, puoi abilitare la funzionalità Copia di sicurezza, così da tenere la copia più aggiornata dei tuoi documenti da poter recuperare in qualsiasi momento se dovessero danneggiarsi in qualche modo.

Per fare ciò, apri LibreOffice e seleziona le voci Strumenti > Opzioni dal menu in alto. Nel riquadro che ti viene mostrato, fai clic sulle schede Carica/salva > Generale, attiva la casella Crea sempre copia di sicurezza e premi sul tasto Applica. Raggiungendo invece le schede LibreOffice > Percorsi, puoi vedere (e anche modificare tramite l’apposito tasto) la directory dove sono conservate le copie di sicurezza dei tuoi file. Premi dunque il tasto OK per chiudere la schermata.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.