Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come cambiare formato video

di

Hai scaricato dei video navigando in Rete, ma non riesci a visualizzarli correttamente né sul tuo Smart TV né sul tuo tablet? Non disperare. Su Internet sono disponibili tantissimi convertitori gratuiti che permettono di risolvere problemi di questo genere in quattro e quattr’otto. Se l’argomento ti interessa (e date le circostanze direi proprio di si), posizionati bello comodo dinanzi il tuo fido computer e inizia immediatamente a concentrarti sul contenuto di questo mio articolo dedicato all’argomento.

Nelle righe successive trovi infatti segnalati alcuni fra i più interessanti programmi per come cambiare formato video. Ti assicuro che non è un’operazione difficile, anzi è una delle cose più facili di questo mondo: non dovrai far altro che selezionare i filmati da convertire, scegliere il formato di output desiderato e premere sul pulsante per avviare la conversione. Tutto qui!

Tutti i software di cui sto per parlarti — ce ne sono sia per Windows che per macOS — supportano i file AVI, quelli MKV, i video in formato Windows Media e tantissimi altri tipi di file multimediali. Alcuni di essi permettono perfino di “rippare” i DVD ed estrapolare l’audio dai video. Se poi non hai il computer a portata di mano, puoi andare ad agire online e da smartphone e tablet, con delle app ad hoc. Per tutti i dettagli del caso, prosegui nella lettura.

Indice

Come cambiare formato video: PC e Mac

Se vuoi scoprire come cambiare formato video andando ad agire da PC e Mac, le istruzioni alle quali devi attenerti sono quelle di seguito riportate. Ecco, dunque, le soluzioni a cui puoi valutare di affidarti e le relative istruzioni d’uso.

HandBrake (Windows/macOS/Linux)

HandBrake

Il primo convertitore che ti consiglio di utilizzare è HandBrake. Se hai bisogno di convertire i tuoi video per guardarli su iPhone, iPad o altri dispositivi portatili oppure vuoi “rippare” dei DVD in file MP4/MKV, non pensarci su due volte e provalo subito. È gratuito d open source e funziona su Windows, macOS e Linux.

Per scaricare HandBrake sul tuo computer, collegati al relativo sito Web e clicca sul pulsante Download HandBrake.

A download ultimato se stai impiegando Windows, apri il file EXE ottenuto e, nella finestra mostrata sul desktop, clicca sui pulsanti e Next. Premi poi sui bottoni I Agree e Install e clicca sul tasto Finish per concludere il setup. In seguito, avvia il programma selezionando il relativo collegamento che è stato aggiunto al menu Start.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto DMG ottenuto e trascina l’icona di HandBrake nella cartella Applicazioni di macOS, dopodiché facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri per due volte di fila, in modo da aprire il programma andando ad aggirare le limitazioni che Apple impone nei confronti degli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Trascina poi nella finestra di HandBrake il video a cui vuoi cambiare il formato, clicca sul pulsante Presets in alto a destra e, dal menu che compare, seleziona il dispositivo su cui desideri riprodurre il video oppure imposta un profilo generico.

Se vuoi selezionare un formato di output specifico indipendentemente dal profilo scelto, espandi il menu a tendina Format che trovi nella scheda Summary al centro della finestra e fa’ la tua scelta da lì. Sempre dalla parte centrale della finestra di cui sopra, puoi anche regolare le impostazioni relative all’audio, ai sottotitoli, ai codec ecc.

In conclusione, fai clic sul pulsante Browse situato n basso, specifica la posizione sul tuo computer in cui vuoi salvare il video convertito e avvia la conversione premendo sul bottone Start in alto a sinistra.

Adapter (Windows/macOS)

Adapter

Adapter è un software gratuito per cambiare formato video che funziona sia su Windows che su macOS e che va a caratterizzarsi per un’interfaccia utente estremamente intuitiva e il supporto a tantissimi formati di file differenti. Lo si può usare per creare video ottimizzati per smartphone e tablet, video da masterizzare su DVD, sequenze di immagini e perfino per estrapolare l’audio dai video.

Per scaricare Adapter sul tuo computer, collegati al sito Internet del programma e fai clic sul pulsante Download Adapter in alto.

A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file EXE ottenuto e, nella finestra mostrata sullo schermo, clicca sul pulsante . Successivamente, premi sui tasti OK e Next, seleziona la voce I accept the agreement e fai ancora clic sul pulsante Next (per sei volte di fila). Per concludere, premi sui bottoni Install e Finish. Se necessario, avvia poi il programma selezionando il relativo collegamento aggiunto al menu Start.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto DMG ottenuto, trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del computer, facci clic destro sopra, seleziona la voce Apri dal menu proposto e fai clic sul pulsante Apri nella finestra visualizzata sullo schermo, in modo da avviare Adapter andando ad aggirare le limitazioni volute da Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione da effettuare solo in concomitanza del primo avvio).

Tieni presente che, durante la fase d’installazione di Adapter, sia su Windows che su macOS potrebbe esserti proposto di scaricare e installare anche FFmpeg (è una suite software, è indispensabile per il buon funzionamento del software) e VLC (è un celebre player multimediale di cui ti ho parlato molte volte in passato).

Ora che, a prescindere dal sistema operativo impiegato, visualizzi la finestra principale di Adapter sullo schermo, fai clic sul pulsante Browse e seleziona il file video sul quale è tua intenzione intervenire. Premi poi sul menu in basso, seleziona la voce Video, quindi quella General e scegli il formato di output che preferisci. In alternativa, seleziona un profilo specifico per dispositivi.

Se lo ritieni opportuno, puoi anche personalizzare gli altri parametri di conversione intervenendo sulle sezioni apposite nella barra laterale di destra (se non è visibile, richiamala facendo clic sull’icona con la ruota d’ingranaggio che si trova in basso), andando a modificare la codifica, il frame rate, il bitrate e la velocità di riproduzione, la risoluzione ecc.

Dopo aver impostato il tutto, avvia la conversione cliccando sul tasto Convert. A processo ultimato, troverai il file video convertito nella medesima posizione di quello originale. Se lo preferisci, puoi preventivamente indicare una posizione di salvataggio diversa tramite la sezione Directory che trovi nelle impostazioni del programma.

Altre soluzioni per cambiare formato video su PC e Mac

Mobile Media Converter

Se cerchi altre soluzioni utili per cambiare formato video dal tuo computer, ti consiglio di provare i software annessi all’elenco sottostante. Spero vivamente siano in grado di soddisfarti.

  • Mobile Media Converter (Windows/macOS/Linux) — è un software a costo zero piuttosto diffuso che consente di convertire i filmati in tutti i più diffusi formati, ad esempio andando a cambiare formato video da VOB a MP4. È multi-piattaforma e per Windows c’è anche in variante funzionante senza installazione.
  • Video to Video Converter (Windows) — programma gratuito, specifico per Windows e disponibile anche in versione portable, il quale consente di effettuare operazioni di conversione tra tutti i più diffusi formati di file video. Permette anche di regolare anche i parametri più avanzati dei filmati di output, come ad esempio dimensione dei fotogrammi e bitrate.
  • Smart Converter (macOS) — applicazione completamente gratuita che consente di cambiare formato video Mac, in quanto specifica per macOS. Non offre funzioni avanzate, ma assolve alla perfezione al suo compito.

Come cambiare formato video online

Non vuoi o non puoi installare nuovi programmi sul tuo computer e, dunque, ti piacerebbe che ti indicassi come cambiare formato video online? Detto, fatto! Trovi riportati proprio qui sotto quelli che ritengo essere i migliori servizi della categoria.

Convertitore video di 123apps

Il Convertitore Video di 123apps

Il primo tra gli strumenti funzionati direttamente via browser che voglio suggerirti di adoperare è Convertitore Video di 123apps. È completamente gratuito, permette di andare ad agire su tutti i principali formati video, è incredibilmente semplice da usare e anche piuttosto intuitivo. Si può impiegare senza creare un account, ma supporta file aventi una dimensione massima di 4 GB.

Per usare Il Convertitore Video di 123Apps, raggiungi la relativa home page, fai clic sul pulsante Apri file e seleziona il filmato sul tuo computer a cui vuoi cambiare il formato. Se il video si trova online, puoi anche prelevarlo da Google Drive, da Dropbox oppure indicandone l’URL, facendo preventivamente clic sui relativi pulsanti.

Dopo aver eseguito i passaggi di cui sopra, premi sul tasto relativo al formato di output che preferisci in corrispondenza del menu Video situato al centro. In seguito, espandi il menu a tendina Risoluzione per determinare la risoluzione e premi sul tasto Impostazioni per apportare ulteriori modifiche alle caratteristiche del file finale.

In conclusione, fai clic sul tasto Converti e attendi che la conversione venga avviata e porta a termine, quindi premi sul collegamento Download per effettuare il download del file finale oppure seleziona le voci relative a Google Drive o Dropbox per salvare il video nel cloud.

Altre soluzioni per cambiare formato video online

CloudConvert

Stai cercando altre soluzioni per cambiare formato video agendo online? Allora rivolgiti a quelle che ho inserito nell’elenco sottostante.

  • CloudConvert — è un valido convertitore online che consente di intervenire non solo sui video, ma anche su qualsiasi altro genere di file. Non sussistono limiti relativi all’upload, ma è fruibile per massimo di 10 minuti al giorno. Per aggirare questa e altre limitazioni, occorre registrarsi ed eventualmente sottoscrivere uno dei piani in abbonamento (con prezzi a partire da 9,76 euro/mese).
  • Convertio — servizio Web che si può adoperare per cambiare formato video in AVI e in tutte le più diffuse tipologie di file. L’unica cosa da tenere presente è che non si possono caricare elementi con un peso superiore ai 100 MB. Per aggirare questa limitazione e per sbloccare ulteriori funzioni aggiuntive, bisogna sottoscrivere un abbonamento a pagamento (con prezzi a partire da 9,99 dollari/mese).
  • Media.io — ottimo tool funzionante via Web per cambiare formato ai video e non solo. È gratuito ed è fruibile anche in batch.

Come cambiare formato video: Android e iPhone

Vediamo, adesso, come cambiare formato video su Android e iPhone. Come ti dicevo, ci sono alcune apposite app per riuscirci. Ecco quelle che a parer mio rappresentano le migliori della categoria.

Media Converter (Android)

Media Converter

Se stai usando un dispositivo Android, puoi cambiare formato video usando l’app denominata Media Converter. Come facilmente deducibile dallo stesso nome, si tratta di un’app che permette di convertire i file multimediali che le vengono dati “in pasto” e anche di personalizzarne i parametri. È molto semplice da usare e include anche delle funzioni di editing. È disponibile su Play Store e store alternativi.

Una volta scaricata secondo la solita procedura, avviala, indica la posizione sul tuo dispositivo in cui si trova il video che vuoi convertire, sfiora il pulsante Expert mode, scegli il formato di output che preferisci dal menu a tendina Output profile e, se lo ritieni opportuno, regola le altre impostazioni disponibili.

Determina, dunque, la posizione in cui salvare il video di output premendo sul pulsante Change che trovi in corrispondenza della dicitura Save to immetti il titolo che vuoi assegnare al file finale nel campo Rename as e fai tap sul tasto Convert per avviare la procedura di trasformazione.

Il Convertitore Video (iOS/iPadOS)

Il Convertitore Video

Se possiedi un dispositivo iOS/iPadOS e, dunque, vuoi cambiare formato video su iPhone oppure su iPad, ti consiglio di usare l’app denominata Il Convertitore Video. È gratis, specifica per compiere l’operazione oggetto di questo tutorial e supporta tutti i più diffusi formati video, anche se va tenuto conto che alcuni sono accessibili solo dopo aver sbloccato la versione a pagamento tramite acquisti in-app (al costo base di 3,49 euro).

Una volta scaricata l’app, avviala, indica la posizione in cui è salvato il file video da convertire, scegli il formato di output che ti interessa dal secondo menu a tendina e fai tap sul tasto Converti File.

Completata la conversione, sfiora il tasto Condividi per stabilire dove salvare o in quale app aprire il file restituito, su quello Aggiungi a Foto per archiviarlo nella galleria di iOS/iPadOS oppure su quello Apri per aprirlo subito direttamente dal convertitore.

Come cambiare formato video per Instagram

instagram

Sei finito su questo mio tutorial perché desideroso di scoprire come cambiare formato video per Instagram? Se è così, ti comunico che puoi riuscirci adoperando le soluzioni che ti ho già segnalato prima di condividere i tuoi filmati sul famoso social network. Successivamente, potrai procedere con la pubblicazione come di consueto, come spiegato nella mia guida su come condividere video su Instagram.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.