Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come cambiare formato video

di

Hai scaricato dei video da Internet ma non riesci a visualizzarli correttamente né sul tuo Smart TV né sul tuo tablet? Non disperare. Su Internet sono disponibili tantissimi convertitori gratuiti che permettono di risolvere problemi di questo genere in quattro e quattr’otto.

Adesso te ne indico alcuni fra i più interessanti e ti spiego come cambiare formato video utilizzandoli. Ti assicuro che non è difficile, anzi è una delle cose più facili di questo mondo: non dovrai far altro che selezionare i video da convertire, scegliere il formato di output desiderato e pigiare sul pulsante per avviare la conversione.

Tutti i software di cui stiamo per parlare – ce ne sono sia per Windows che per Mac – supportano i file AVI, quelli MKV, i video in formato Windows Media e tantissimi altri tipi di file multimediali. Alcuni di essi permettono perfino di “rippare” i DVD ed estrapolare l’audio dai video: cosa volere di più?

Video to Video Converter (Windows)

Il primo convertitore che ti consiglio di provare è Video to Video Converter che rispetto agli altri software menzionati in questo post ha il vantaggio di essere portatile, può essere scaricato ed eseguito direttamente (dal PC o da una chiavetta USB) senza affrontare noiosi processi d’installazione. Inoltre supporta tutti i formati di file video più diffusi e permette di regolare anche i parametri più avanzati dei video di output, come ad esempio dimensione dei fotogrammi e bitrate.

Per scaricare Video to Video Converter sul tuo PC, collegati al suo sito Internet e fai click prima sul pulsante Download e poi sulla voce Click here to download ZIP archive. Apri quindi l’archivio zip che contiene il software ed estraine il contenuto in una cartella qualsiasi.

A questo punto, avvia l’eseguibile vv.exe, scegli l’italiano dal menu per la selezione della lingua e clicca sul pulsante OK per visualizzare la schermata principale del convertitore; trascina i video da convertire nella finestra che si apre e seleziona il formato di output in cui desideri convertire i tuoi filmati. Puoi scegliere fra tantissimi profili di conversione diversi: quelli generici che sono raggruppati nella scheda Profili video; quelli per i dispositivi Apple e Android accessibili dalle omonime schede e quelli per altre periferiche o la pubblicazione online su YouTube.

Una volta scelto il profilo più adatto alle tue esigenze, imposta i parametri dei video di output (bitrate, qualità ecc.) dal menu collocato sulla destra e avvia la conversione dei filmati facendo click prima sul pulsante  OK e poi su Converti.

Freemake Video Converter (Windows)

Freemake Video Converter è uno dei programmi per cambiare formato video più diffusi in ambiente Windows. È gratuito, ricchissimo di funzioni e molto semplice da utilizzare. Tuttavia, con l’andar del tempo, il suo pacchetto d’installazione è stato infarcito di contenuti promozionali che è particolarmente noioso – ma non impossibile – rifiutare.

Se vuoi provarlo, collegati al sito Web del programma e clicca sulla voce Download now che si trova sotto il suo nome. A download completato, apri il pacchetto d’installazione denominato FreemakeVideoConverterFull.exe, togli il segno di spunta dalla voce relativa all’invio di statistiche d’uso anonime a Freemake e clicca in sequenza sui pulsanti EseguiOK e Avanti.

Seleziona quindi la voce Installazione personalizzata dalla finestra che si apre e deseleziona tutte le altre opzioni (es. Installa UltraZip con Golliver) per bypassare i primi contenuti promozionali.

Successivamente, clicca su Avanti, apponi il segno di spunta accanto alla voce Non accetto e pigia suRifiuta per un paio di volte consecutive (per rifiutare altri contenuti promozionali) e concludi il setup cliccando prima su Avanti per due volte consecutive e poi su Fine.

Al termine dell’installazione, per convertire un video con Freemake, non devi far altro che trascinarlo nella finestra del programma e selezionare uno dei profili di conversione elencati in basso. Puoi scegliere formati di video standard (es. MP4, AVI, WMV), profili di conversione dedicati a dispositivi portatili specifici (es. Android) oppure creare dei DVD video completi di menu: tutto in pochi click e avendo la possibilità di regolare a fondo la qualità di output.

HandBrake (Windows/Mac)

Se hai bisogno di convertire i tuoi video per guardarli su iPhone, iPad o altri dispositivi portatili oppure vuoi “rippare” dei DVD in file MP4/MKV, non pensarci su due volte e prova HandBrake. Si tratta di un ottimo convertitore gratuito ed open source per Windows e Mac che include al suo interno tutto l’occorrente per creare video ottimizzati per i device portatili e “rippare” i DVD video (non protetti).

Per scaricarlo sul tuo computer, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca sul pulsante Download HandBrake. Apri quindi il pacchetto d’installazione denominato HandBrake-xx-Win GUI.exe e clicca in sequenza su Next,  I AgreeInstall e Finish per terminare il setup. Se utilizzi un Mac, apri invece il pacchetto dmg che contiene il software e copia la sua icona nella cartella Applicazioni di OS X.

A questo punto, non ti resta che avviare HandBrake, cliccare sul pulsante Source (in alto a sinistra) e scegliere il filmato o il DVD da convertire. Seleziona quindi uno dei profili di conversione disponibili nella barra laterale di destra (es. iPad o Android) e pigia sul pulsante Start per avviare l’elaborazione del filmato. Se non vedi la barra laterale con i profili di conversione, clicca sul pulsante Toggle presets.

Se vuoi, puoi anche scegliere le tracce audio e i sottotitoli da includere nel video di output selezionando le apposite schede di HandBrake. Per maggiori informazioni sul funzionamento del programma, e in particolar modo sulle sue capacità di “rippare” i DVD, consulta il mio tutorial su come convertire DVD in MP4.

Adapter (Mac)

Per concludere, ti voglio parlare di Adapter, un software gratuito per cambiare formato video su Mac che ha dalla sua un’interfaccia utente estremamente intuitiva e il supporto a tantissimi formati di file differenti. Puoi usarlo per creare video ottimizzati per smartphone e tablet, video da masterizzare su DVD, sequenze di immagini e perfino per estrapolare l’audio dai video.

Per scaricare Adapter sul tuo computer, collegati al suo sito Internet ufficiale e fai click sul pulsante Download. Dopodiché apri il pacchetto dmg che contiene il software e trascina la sua icona nella cartella Applicazioni di OS X.

Adesso, avvia Adapter, clicca sul bottone Continue e attendi qualche istante affinché vengano scaricati sul tuo Mac tutti i componenti essenziali al funzionamento dell’applicazione (FFMPEG).

A download ultimato, trascina il video da convertire nella finestra del programma, seleziona il formato di output desiderato dal menu Video che si trova in basso e pigia sul pulsante Convert per avviare la trasformazione del file.