Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come convertire i video

di

Hai scaricato un film da Internet in un formato “strano” e non sei in grado di visualizzarlo sul lettore DVD del salotto? Hai trasferito i tuoi video preferiti sul cellulare ma, quando tenti di aprirli, ricevi un messaggio di errore? Date le circostanze, direi che sei capitato sulla guida giusta, al momento giusto. Con questo mio tutorial di oggi, infatti, desidero proprio spiegarti come convertire i video, in modo da risolvere i problemi di compatibilità dei video su tutti i tuoi dispositivi.

Ti anticipo subito che, contrariamente a quel che tu possa pensare, si tratta di un’operazione estremamente semplice e per compiere la quale non è assolutamente necessario essere degli esperti in fatto di informatica e nuove tecnologie. Quello di cui hai bisogno sono degli appositi programmi per computer, disponibili per Windows e macOS (oltre che per Linux), oppure, se intendi agire da smartphone e tablet, di alcune app ad hoc, fruibili sia su Android che su iOS/iPadOS.

Allora? Posso sapere che ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo, prenditi qualche minuto di tempo libero soltanto per te e comincia pure a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben felice e soddisfatto di quanto appreso e che, addirittura, qualora necessario sarai pronto a fornire utili dritte sul da farsi a tutti i tuoi amici. Scommettiamo?

Indice

Come convertire video gratis

Se sei alla ricerca di qualche programma che ti consenta di convertire i video gratis, agendo da WindowsmacOS o Linux, non posso far altro se non suggerirti di provare le risorse che trovi segnalate qui sotto. Sono tutte facilissime da usare, non temere.

HandBrake (Windows/macOS/Linux)

HandBrake

Il primo software che ti consiglio di prendere in considerazione, per compiere l’operazione oggetto di questa guida, è HandBrake. Si tratta di uno strumento gratuito e open source per Windows, macOS e Linux, che consente di convertire i video in MP4 e in tantissimi altri formati ottimizzandoli per la visione su computer, dispositivi Android, iPhone, iPad e tanti altri dispositivi. Da notare che è noto anche per la sua capacità di “rippare” i DVD (non protetti).

Per scaricare il programma sul tuo computer, recati sul suo sito Internet e clicca sul collegamento Download (64 bit) posto sotto la bandierina di Windows (se stai usando Windows) oppure su quello Download (Intel 64bit) collocato sotto l’icona del Finder (se stai usando macOS).

A download avvenuto, se stai impiegando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra ti viene mostrata sul desktop, clicca sui pulsanti e Next. Premi poi sui bottoni I Agree e Install e porta a termine il setup, facendo clic sul pulsante Finish. In seguito, avvia il programma selezionando il relativo collegamento che è stato aggiunto sul desktop.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di HandBrake nella cartella Applicazioni di macOS, dopodiché facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri per due volte di fila, in modo tale da aprire il programma andando ad aggirare le limitazioni che Apple impone nei confronti degli sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Adesso, a prescindere dal sistema operativo in uso, trascina nella finestra di HandBrake il video che vuoi convertire, clicca sul pulsante Presets collocato in alto a destra e, dal menu che compare, seleziona il dispositivo su cui desideri riprodurre il filmato o, in alternativa, scegli un profilo generico.

Ti faccio notare che il formato del file di output viene impostato a seconda del profilo selezionato. Se vuoi, però, puoi selezionare tu quello che preferisci, intervenendo sul menu a tendina Format che trovi nella scheda Summary al centro della finestra. Sempre dalla parte centrale della finestra, puoi regolare le impostazioni relative all’audio, ai sottotitoli, ai codec ecc.

Per concludere, fai clic sul pulsante Browse che si trova in basso, specifica la posizione sul tuo computer in cui vuoi salvare il video convertito e premi sul pulsante Start, in alto a sinistra, per avviare la conversione.

Adapter (Windows/macOS)

Adapter

Un altro software che puoi valutare di utilizzare per convertire i video sul tuo computer è Adapter. Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un programma gratuito per Windows e macOS che, appunto, consente di convertire i filmati, supportando tantissimi formati di file differenti in entrata e in uscita. Si caratterizza per la sua interfaccia utente ben curata e per il fatto di risultare particolarmente intuitivo.

Per scaricare il programma sul tuo PC, recati sul suo sito Internet ufficiale e clicca sul bottone Download Adapter situato nella parte in alto della pagina.

A scaricamento ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata sullo schermo, clicca sul pulsante . In seguito, premi sui bottoni OK e Next, seleziona la casella accanto alla dicitura I accept the agrement e clicca ancora sul pulsante Next (per 6 volte di fila). Per concludere, premi sui pulsanti Install e Finish. Tieni presente che, durante la procedura d’installazione, saranno scaricati e installati anche FFMPEG (indispensabile per il buon funzionamento del programma) e VLC (un famoso player multimediale di cui ti ho parlato in maniera dettagliata nel mio tutorial dedicato).

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto, trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del Mac, facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri dal menu che compare. Successivamente, premi sul bottone Apri nella finestra che si è aperta, in modo tale da avviare Adapter andando però ad aggirare le limitazioni di Apple nei confronti degli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio). Anche in tal caso, potresti visualizzare un avviso relativo al download di FFMPEG.

Ora che visualizzi la finestra principale del software sullo schermo, trascinaci sopra i video che vuoi convertire, dopodiché clicca sul menu in basso, seleziona la voce Video, la categoria di riferimento e il formato o il dispositivo di output.

Se lo ritieni necessario, puoi anche decidere di apportare ulteriori modifiche alle caratteristiche del file finale, cliccando sul bottone con l’ingranaggio collocato in basso a destra e intervenendo sulle opzioni presenti in corrispondenza delle sezioni Video, Resolution, Audio ecc.

Per concludere, clicca sul pulsante Convert, situato in basso a destra, e aspetta che la procedura di conversione venga avviata e completata. Per impostazione predefinita, il file finale viene salvato nella stessa posizione di quello d’origine. Se lo desideri, però, puoi selezionare una cartella di output differente, intervenendo sulle opzioni che trovi in corrispondenza della sezione Custom.

Mobile Media Converter (Windows/macOS/Linux)

Mobile Media Converter

Mobile Media Converter è un programma gratuito per convertire i video su Windows, il quale può essere impiegato senza dover effettuare alcuna installazione. È facilissimo da usare, supporta tutti i più diffusi formati multimediali e la sua interfaccia utente e semplice e intuitiva. Da notare che in realtà sarebbe disponibile anche per macOS (e per Linux), ma si tratta di versioni molto datate che ti sconsiglio di usare, in quanto potrebbe dare più di qualche problema.

Detto ciò, per scaricare il programma sul tuo PC, recati sul suo sito Internet ufficiale, clicca prima sul pulsante Download now che si trova al centro e poi sulla voce portable che, invece, trovi sotto la dicitura Download for Windows.

A download avvenuto, avvia il file .exe ottenuto e attendi che sul desktop risulti visibile la finestra del programma, dopodiché trascinaci sopra il filmato che intendi convertire e scegli uno dei formati di output disponibili nel menu a tendina Conversion to.

Infine, clicca sul bottone (…), seleziona la cartella in cui salvare i video a conversione completata e avvia la procedura, premendo sul pulsante Convert.

Se poi, prima di avviare la conversione, desideri definire la qualità del file di output e/o personalizzare i parametri del filmato finale in maniera più avanzata, fai clic sulla freccia che si trova in basso a destra e, nel primo caso, fa’ la tua scelta dal menu a tendina Quality, mentre nel secondo premi sul bottone Advanced e intervieni sulle opzioni disponibili nell’ulteriore finestra che si apre.

Come convertire i video in MP3

Movavi Video Converter

Se hai la necessità di convertire i video in MP3 o in un qualsiasi altro formato audio, magari perché hai realizzato un filmato durante l’ultimo concerto al quale hai assistito e vuoi conservare soltanto la parte musicale, ti comunico che la cosa è fattibile e, per di più, è anche abbastanza semplice da eseguire.

Per riuscirci, puoi utilizzare alcune delle risorse che ti ho indicato in precedenza o, se preferisci, dei programmi specifici. Se desideri approfondire l’argomento, puoi leggere le mie guide dedicate in maniera specifica proprio a come convertire un video in MP3 e come estrarre l’audio da un video.

Come convertire i video online

Convertitore Video di 123apps

Non vuoi o non puoi scaricare nuovi programmi sul tuo computer e ti piacerebbe quindi sapere se esiste qualche strumento per convertire i video online? La risposta è affermativa. Ad esempio, puoi affidarti all’uso del Convertitore Video di 123apps.

Si tratta di un servizio Web gratuito che non richiede registrazioni ed è funzionante da qualsiasi browser e sistema operativo. Consente di caricare file aventi un peso massimo di 2 GB e una volta completata la procedura di conversione, tutti i dati vengono rimossi dai server dell’azienda nel giro di poche ore (quindi tutela la privacy degli utenti).

Per usare il servizio, recati sulla sua home page, premi sul bottone Apri file e seleziona dal tuo computer il video relativamente al quale desideri andare ad agire. Se il video si trova online, clicca sull’icona della catena e fornisci il relativo link. Se, invece, si trova sul tuo account Google Drive o Dropbox, puoi caricarlo direttamente da lì, premendo prima sui pulsanti appositi.

Ad upload avvenuto, seleziona il formato di output che preferisci, premendo sul pulsante di riferimento che trovi nella scheda Video. Se vuoi impostare una risoluzione diversa per il file di output, clicca poi sul menu a tendina che trovi accanto alla voce Risoluzione e fa’ la tua scelta da lì. Se lo desideri, puoi altresì intervenire sui codec audio e video e sulle dimensioni approssimative del file finale, premendo prima sul bottone Impostazioni.

Per concludere, premi sul pulsante Converti e, a procedura ultimata, potrai scaricare il video convertito sul tuo computer, cliccando sul collegamento Download. Se vuoi, puoi salvare il filmato anche su Google Drive o Dropbox, selezionando i relativi collegamenti.

App per convertire video

Cerchi delle app per convertire i video, in modo tale da poter modificare il formato dei tuoi filmati direttamente dallo smartphone o dal tablet? Allora ti suggerisco vivamente di rivolgerti a quelle che ho provveduto a segnalarti qui sotto. Sono disponibili sia per Android che per iOS/iPadOS.

Media Converter (Android)

Media Converter

Se stai usando uno smartphone o un tablet Android, ti invito a provare l’app Media Converter. È gratuita, facile da usare e permette di convertire i file video in qualsiasi formato e di regolare le impostazioni del file di output.

Per scaricare l’app sul tuo dispositivo, visita la relativa sezione del Play Store e fai tap sul pulsante Installa. Successivamente, avvia l’app premendo sul bottone Apri comparso sullo schermo oppure selezionando la relativa icona che è stata aggiunta al drawer.

Una volta visualizzata la schermata principale di Media Converter, seleziona la posizione sul tuo dispositivo in cui risulta salvato il video da convertire, premi sul pulsante Expert mode, scegli un profilo di conversione dal menu a tendina Output Profile e apporta eventuali altre personalizzazioni relative alla durata, alla qualità, all’audio ecc. tramite le opzioni disponibili.

Per concludere, premi sul pulsante Convert. Tieni presente che, per impostazione predefinita, il file finale verrà salvato nella stessa posizione di quello d’origine. Se vuoi, però, prima di avviare la conversione, puoi scegliere una posizione differente, premendo sul pulsante Change situato accanto alla voce Save to.

Il Convertitore Video (iOS)

Il Convertitore Video

Se stai usando un dispositivo iOS/iPadOS, ti suggerisco di affidarti all’applicazione denominata Il Convertitore Video. È gratis, facile da usare e consente di convertire tutti i principali formati di file video. L’unica cosa da tenere presente è che, per selezionare alcuni formati di output, occorre sottoscrivere il pass apposito tramite acquisti in-app (al costo di 4,49 euro).

Per scaricare l’applicazione sul tuo dispositivo, visita la relativa sezione dell’App Store, premi sul pulsante Ottieni e poi su quello Installa. Autorizza quindi il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. A scaricamento ultimato, avvia l’app premendo sul pulsante Apri oppure selezionando la relativa icona che è stata aggiunta in home screen.

Una volta visualizzata la schermata principale dell’applicazione, seleziona la posizione o l’app in cui risulta salvato il file video di tuo interesse, scegli il formato di output che preferisci dal menu a tendina A e fai tap sul bottone Converti. Infine, indica dove salvare il file finale.

Come convertire i video per Instagram

App Instagram

Se hai bisogno di condividere un video in un post su Instagram, nelle storie oppure tramite Direct o, ancora, se stai riscontrando dei problemi relativi al formato, puoi avvalerti di uno dei convertitori video che ti ho segnalato nelle righe precedenti. I formati video supportati da Instagram sono tutti quelli che possono essere riprodotti dalla maggior parte dei dispositivi mobili (es. MP4).

Ciò detto, se necessiti di qualche dritta per quel che concerne la procedura da attuare per la condivisione, ti suggerisco di leggere la mia guida dedicata in maniera specifica a come condividere video su Instagram.

Come convertire i video per WhatsApp

Icona app WhatsApp su iPhone

Per quanto riguarda WhatsApp, convertire i video può essere un’operazione utile qualora, provando a inserire un filmato nelle storie, venissero riscontrati problemi di compatibilità relativi al formato scelto, oppure venissero riscontrati degli errori durante la condivisone in chat.

Anche in tal caso, per fronteggiare la situazione, puoi affidarti affidarti ai convertitori che ti ho già segnalato nelle righe precedenti. I formati supportati dalla celebre app di messaggistica sono tutti quelli che, di norma, smartphone e tablet sono in grado di riprodurre.

Per ulteriori approfondimenti in merito alla condivisione dei video, puoi fare riferimento alla mia guida incentrata in maniera specifica su come condividere un video su WhatsApp.