Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Disdetta Enel

di

Dopo averci riflettuto su per qualche giorno e dopo aver valutato tutti i pro e i contro del caso hai deciso: vuoi effettuare disdetta Enel. Tuttavia se adesso sei qui e stai leggendo queste righe mi pare ben evidente il fatto che non hai le idee molto chiare su come procedere e che ti piacerebbe dunque ricevere qualche utile dritta sul da farsi. Mi sbaglio? No, appunto. Beh, vista la situazione non hai di che preoccuparti, anche questa volta puoi contare su di me.

Se mi concedi qualche minuto del tuo prezioso tempo libero possono infatti spiegarti, passaggio dopo passaggio, che cosa bisogna fare per effettuare la disdetta di Enel Energia in modo tale da riuscire nel tuo intento in maniera veloce e senza intoppi. A seconda di quelle che sono le tue preferenze ed esigenze puoi fare richiesta di disdetta recandoti in una delle tante filiali Enel, telefonando ad un’apposita numerazione, seguendo una semplice procedura online oppure – per i più “tradizionalisti” – inviando un fax o una raccomandata a chi di dovere. Sarà inoltre mia premura spiegarti in che modo procedere nel caso in cui tu voglia fare disdetta entro 14 giorni dall’attivazione e come procedere per passare ad un altro fornitore.

Per quanto riguarda invece la questione penali… ho una buona, anzi ottima notizia da darti: non dovrai pagare assolutamente nulla (salvo diverse indicazioni contrattuali, ovviamente)! Detto ciò, direi di non perdere ulteriore tempo prezioso, di mettere al bando le ciance e di iniziare subito a scoprire, in dettaglio, come bisogna procedere per fare disdetta Enel. Vedrai, in men che non si dica riuscirai nel tuo intento. Buona lettura!

Attenzione: Considerando che i termini di servizio e le modalità tramite cui mettersi in contatto con Enel Energia per effettuare la disdetta possono essere soggette a variazioni, per ulteriore conferma riguardo la procedura da effettuare ed in caso di dubbi ti suggerisco di consultare la pagina delle FAQ annessa al sito Internet ufficiale del fornitore.

Vai direttamente a ▶︎ Disdetta Enel tramite sportelli fisiciDisdetta Enel tramite servizio clienti telefonico o onlineDisdetta Enel tramite fax o raccomandata | Disdetta Enel entro 14 giorni dall’attivazione | Passare ad altro fornitore

Disdetta Enel tramite sportelli fisici

Disdetta Enel

Preferisci fare disdetta Enel recandoti di persona in uno dei tanti sportelli fisici del fornitore presenti sul territorio italiano? Bene, allora tanto per cominciare cerca di individuare il punto Enel più vicino alla tua abitazione (o comunque alla tua zona). Per fare ciò, recati su questa pagina del sito Internet ufficiale di Enel, fai clic sul pulsante Trova punto Enel visibile al centro, individua la tua regione di riferimento tra quelle presenti in elenco e poi fai clic sulla tua città.

Ti verrà quindi mostrato l’elenco completo dei punti Enel presenti in zona. Quando trovi quello che ti interessa, fai clic sul relativo pulsante Vai al punto Enel Energia per scoprire come raggiungerlo, gli orari, i giorni di apertura e chiusura ed il recapito telefonico.

Successivamente recati presso il punto Enel scelto avendo cura di portare con te un tuo documento d’identità in corso di validità (o comunque quello del titolare della fornitura), il tuo codice fiscale (o comunque quello dell’intestatario della bolletta) e l’ultima bolletta ricevuta con relativo codice POD o PDR. Dovrai inoltre ricordarti di prendere nota dei dati relativi all’ultima lettura del contatore poiché è proprio su questo valore che verrà calcolato il conguaglio finale ed emessa la fattura di saldo dell’ultimo consumo.

Una volta giunto sul posto, esprimi al consulente quelle che sono le tue necessità, fornisci tutti i documenti di cui sopra ed attieniti alle indicazioni che ti vengono fornite. È molto più semplice a farsi che a dirsi, fidati.

Disdetta Enel tramite servizio clienti telefonico o online

Disdetta Enel

Se lo preferisci, puoi fare disdetta Enel anche effettuando una telefonata al numero verde 800 900 860, che è completamente gratuito sia da fisso sia da cellulare. Per chi invece chiamasse dall’estero, il numero è +39 02 30172011, è a pagamento ed è attivo 24 ore su 24.

Anche nel caso della disdetta via telefono, ricordarti di tenere a portata di mano un tuo documento d’identità in corso di validità (o comunque quello del titolare della fornitura), il tuo codice fiscale (o comunque quello dell’intestatario della bolletta) e l’ultima bolletta ricevuta con relativo codice POD o PDR. Dovrai inoltre ricordarti di prendere nota dei dati relativi all’ultima lettura del contatore e dovrai fornire un tuo recapito telefonico per un ricontato successivo.

Sul sito ufficiale di Enel Energia si può inoltre eseguire la disdetta del contratto di fornitura elettrico e/o gas con chiusura del contatore accedendo con le tue credenziali ai servizi online dedicati. Per fare ciò, devi collegarti alla home del sito, cliccare su Accedi e compilare il modulo visualizzato a schermo con i dati richiesti per eseguire il login. Se non hai ancora effettuato la registrazione, dopo aver cliccato su Accedi seleziona Registrati ora, clicca su Privato e compila il modulo visualizzato a schermo con le informazioni richieste.

Una volta effettuato l’accesso al tuo account, potrai inviare la richiesta di disdetta Enel recandoti nella sezione I Tuoi Contratti.

Disdetta Enel tramite fax o raccomandata

I metodi di cui sopra per fare disdetta Enel non ti hanno convinto? In tal caso, puoi affidarti al buon vecchio fax inviando la tua richiesta per disdire il contratto in essere al numero 800 046 311. In alternativa, puoi inviare la tua richiesta per fare la disdetta del servizio anche tramite raccomandataA/R all’indirizzo Enel Energia S.p.A. Casella postale 8080 – 85100 Potenza.

In entrambi i casi dovrai redigere un documento in cui indicherai ad Enel quelle che sono le tue volontà unitamente al numero del contratto in essere ed alla data della stipula dello stesso. Ricordati inoltre di apporre al documento la tua firma e la data corrente e di allegare ad esso una fotocopia di un tuo documenti di identità in corso di validità (o comunque quella del titolare della fornitura).

Disdetta Enel entro 14 giorni dall’attivazione

Disdetta Enel

Hai sottoscritto un contratto Enel da meno di 14 giorni ma ora ci hai ripensato e vorresti disdire il tutto? Nessun problema, si può fare: basta usufruire del cosiddetto “diritto di ripensamento”. In tal caso, tienilo però ben a mente, è indispensabile che il contratto sia stato sottoscritto fuori dai locali commerciali dell’azienda, tramite Internet oppure telefonicamente.

Per fare ciò, occorre inviare una raccomandata A/R all’indirizzo indicato sul contratto stesso. È inoltre possibile anticipare la propria comunicazione attraverso un fax al numero 800 997 736 oppure inviando una email all’indirizzo di posta elettronica comunicazioniclienti@enelenergia.it.

Passare ad altro fornitore

Disdetta Enel

Se invece ti interessa capire in che modo bisogna procedere per fare disdetta Enel perché vuoi passare ad un altro fornitore di luce e gas il procedimento che devi mettere in piedi è, se possibile, ancora più semplice di quanto visto nelle precedenti righe. Per fare ciò, ti basta infatti metterti in contatto con il nuovo fornitore con cui intendi stipulare il contratto (puoi farlo sia recandoti fisicamente in uno dei punti vendita disseminati per il territorio italiano, sia telefonicamente che online), fornire le tue generalità ed altri dati a te relativi richiesti in loco e leggere e compilare l’eventuale documentazione consegnata.

A questo punto, sarà il nuovo fornitore a mettersi in contatto con Enel per tuo conto e ad occuparsi di tutta la procedura senza che tu debba fare nulla. Quello che farà il nuovo fornire sarà inviare un’apposita comunicazione ad Enel con un preavviso minimo di 30 giorni, decorrenti dal primo giorno del mese successivo a quello di ricevimento della relativa comunicazione da parte di Enel Energia.

Nello sfortunato caso in cui nel passare ad un nuovo forniremo dovesse verificarsi un ritardo nell’attivazione della fornitura da parte dello stesso, Enel continuerà ad applicare le stesse condizioni economiche e contrattuali in corso sino a quando la procedura di “migrazione” non verrà effettivamente portata a termine.

Vorresti passare ad un altro fornitore ma non hai ancora deciso a chi appellarti? In tal caso perché non provi l’apposito servizio di mia a confronto delle offerte e dei piani tariffari reso disponibile da Sos Tariffe. Per servirtene non devi far altro che collegarti al relativo sito tramite il link che ti ho appena fornito, indica il tuo profilo di consumo mediante gli appositi pulsanti e cursori a schermo e fare clic sul bottone Confronta le tariffe.

Successivamente ti verranno elencate tutte le migliori tariffe disponibili per te che potrai visualizzare in dettagli semplicemente facendo clic sulla voce Maggiori informazioni che trovi in corrispondenza di ciascuna di esse. Quando trovi un’offerta che ti interessa, clicca sul relativo pulsante Procedi, Richiedi consulenza o Attiva online per ricevere maggiori dettagli ed eventualmente per procedere anche con l’attivazione.

Volendo, puoi affinare ulteriormente la tua ricerca servendoti dei filtri disponibili sulla sinistra tramite i quali, ad esempio, puoi scegliere di visualizzare solo le tariffe di uno specifico fornitore, quelle aventi una specifica ripartizione di consumo, quelle che consentono una data tipologia di pagamento ecc.