Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

eMule gratis

di

Moltissimi utenti, in Italia così come nel resto del mondo, stanno abbandonando eMule per poter scaricare file da Internet a velocità più sostenute. Per questo utilizzano sistemi come BitTorrent o i servizi di file hosting. Tuttavia, il client P2P del “mulo” è l’unico strumento attraverso cui si possono trovare alcuni file rari non ancora reperibili sulle altre reti.

Se è proprio questo tipo di file che cerchi, e quindi vuoi imparare come usare eMule gratis, eccoti una breve guida su come scaricare, installare e configurare al meglio il programma su Windows. Ti assicuro che è molto più semplice di quello che immagini.

Il primo passo che devi compiere per scaricare eMule gratis sul tuo computer è collegarti al sito ufficiale del programma e cliccare sul link Scarica collocato sotto la dicitura Installer. A download completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (es. eMule0.50a-Installer.exe) e, nella finestra che si apre, fai click prima su e poi su OK e Avanti.

Accetta quindi le condizioni di utilizzo del programma, cliccando sul pulsante Accetto, e concludi il setup facendo click prima su Avanti due volte di seguito e poi su Installa, Avanti e Fine.

Al termine della procedura d’installazione, avvia eMule e verrai messo di fronte alla procedura di configurazione iniziale del software. Se al contempo compare anche un avviso del firewall di Windows, clicca sul pulsante Consenti accesso per autorizzare l’applicazione a comunicare con l’esterno (ossia con Internet).

Nella finestra che si apre, clicca quindi sul pulsante Avanti e digita il nickname che desideri utilizzare sulla rete di eMule (non lasciare quello predefinito). Successivamente, fai click su Avanti e imposta le porte (TCP e UDP) che il programma deve utilizzare per scaricare i file da Internet. Le impostazioni predefinite, in questo caso, dovrebbero andar bene.

Ora, clicca su Avanti ancora una volta, assicurati che ci sia il segno di spunta accanto alle opzioni relative alla gestione automatica della priorità di download/upload e vai avanti. Per finire, apponi il segno di spunta accanto all’opzione per l’offuscamento del protocollo (una funzione che serve quando i provider filtrano il traffico P2P) e fai click prima su Avanti due volte consecutive e poi su Fine per cominciare ad usare eMule.

Emule gratis

Affinché tutto funzioni regolarmente, devi fare in modo che la tua copia di eMule gratis utilizzi le liste dei server ED2K più aggiornate, veloci e sicure ed abbia “via libera” nelle impostazioni del modem/router che utilizzi per collegarti a Internet. Ma andiamo con ordine.

Per configurare la lista server eMule, seleziona la scheda Server nella parte alta della finestra, fai click destro sulla lista dei server impostata di default nel programma e seleziona la voce Elimina tutti i server dal menu che compare per cancellare quest’ultima. Successivamente, incolla nel campo Aggiorna server.met da URL uno dei seguenti indirizzi e clicca sul pulsante Aggiorna per completare l’operazione.

  • http://peerates.net/servers.php
  • http://www.gruk.org/server.met
  • http://update.adunanza.net/servers.met (solo per connessioni a fibra ottica)

Dopo aver aggiornato i server utilizzati da eMule per cercare i file sulla rete ED2K, devi provvedere a configurare il tuo modem/router in modo che lasci aperte le porte utilizzate dal programma per comunicare con l’esterno. La procedura varia da dispositivo a dispositivo ma in linea di massima sono questi i passaggi da compiere.

  • Accedi al pannello di configurazione del modem/router digitando l’indirizzo 192.168.1.1 nel browser e immetti i dati di accesso a quest’ultimo. Solitamente sono admin/admin o admin/password (anche se andrebbero cambiati per questioni di sicurezza).
  • Recati nella sezione per configurare il collegamento LAN (o la condivisione di giochi e applicazioni);
  • Clicca sul pulsante per aggiungere un nuovo virtual server (o una nuova regola del firewall);
  • Imposta come Porta pubblica e Porta locale (o porta iniziale e porta finale) il numero di una delle due porte usate da eMule;
  • Ripeti l’operazione per la seconda porta;
  • Conferma i cambiamenti cliccando sul pulsante per salvare le impostazioni.

Se non sai quali sono le porte utilizzate da eMule, recati nella scheda Opzioni del programma e seleziona la voce Connessione dalla barra laterale di sinistra. Troverai i valori che ti interessano nei campi TCP e UDP. Se non ti è chiaro qualche passaggio, approfondisci l’argomento leggendo la mia guida su come aprire le porte di eMule.

Emule

Adesso puoi cominciare a usare eMule gratis per scaricare file da Internet. In che modo? È semplicissimo. Collegati al server ED2K con il maggior numero di utenti, facendo doppio click sul suo nome, dopodiché passa sulla scheda Kad e clicca su Connetti per connetterti anche alla rete Kad che eMule utilizza insieme a quella ED2K per condividere i file online. Se incontri problemi durante questa procedura, prova a seguire le indicazioni presenti nella mia guida su come connettersi alla rete Kad.

Una volta stabilita la connessione con entrambi i network, seleziona la scheda Cerca dalla barra degli strumenti di eMule, imposta la voce Globale (server) nel menu a tendina Metodo di ricerca e digita il nome del file che vuoi trovare nella barra di ricerca posizionata in alto a sinistra. Clicca dunque sul pulsante Inizia e quando compare l’elenco dei file trovati da eMule, ordinali in base al numero di fonti complete disponibili facendo click sull’omonima scheda. In questo modo, sarai sicuro di scaricare file molto diffusi, che quindi dovrebbero “venire giù” più rapidamente rispetto agli altri.

Seleziona, infine, i file da aggiungere alla coda di download di eMule, facendo doppio click sul loro nome, e il gioco è fatto. Se vuoi delimitare la ricerca a video, archivi, file audio o altri tipi di file, seleziona le apposite voci dal menu Tipo. Per seguire l’andamento dei download in tempo reale, vai sulla scheda Trasferimenti. Te l’avevo detto che era facile, visto?