Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori giradischi Bluetooth: guida all’acquisto

di

Hai sempre desiderato avere un giradischi e, adesso che il vinile è tornato di moda, hai finalmente deciso di acquistarne uno dotato anche di connettività Bluetooth. Non essendo ferrato in materia, però, non sai bene quali caratteristiche deve avere un dispositivo di questo genere e vorresti il mio aiuto per individuare quello più adatto alle tue esigenze.

Le cose stanno così, dico bene? In tal caso, sarò ben felice di darti una mano e indicarti quelli che, a mio avviso, sono i migliori giradischi Bluetooth presenti sul mercato, elencandoti anche le principali caratteristiche tecniche per ciascun dispositivo menzionato. Prima, però, sarà mia premura spiegarti quali sono le componenti e le funzionalità da tenere in considerazione per acquistare un giradischi, compresi quelli che non dispongono di connettività Bluetooth.

Se non vedi l’ora di saperne di più, non perdiamo altro tempo prezioso ed entriamo nel vivo di questo tutorial. Tutto quello che devi fare è metterti comodo, prenderti tutto il tempo che ritieni opportuno e dedicarti alla lettura dei prossimi paragrafi. Prendi nota dei suggerimenti che sto per darti, valuta attentamente ogni giradischi che andrò a proporti e sono sicuro che, alla fine, riuscirai a individuare quello che fa al caso tuo. Buona lettura!

Indice

Come scegliere un giradischi Bluetooth

Per trovare il giradischi Bluetooth che meglio si adatta alle tue esigenze, per prima cosa è importante conoscere le sue componenti, come la trazione, il telaio, la testina e il braccio, e la loro utilità. Inoltre, ci sono altre caratteristiche da tenere in considerazione, come la velocità di rotazione del piatto e il funzionamento automatico o manuale del giradischi. Analizziamo tutte queste caratteristiche più nel dettaglio.

Trazione

Giradischi con trazione a cinghia

Tra le componenti più importanti di un giradischi, compresi quelli non Bluetooth, c’è sicuramente la trazione ovvero il movimento che viene trasmesso dal motore del giradischi al piatto. È la trazione che consente al piatto di girare e, di conseguenza, alla testina di percorrere i solchi del vinile.

Esistono due diverse tipologie di trazione: diretta e a cinghia. Nei giradischi con trazione diretta il motore è collegato direttamente all’albero del piatto e, di conseguenza, quando gira il motore gira anche il piatto. Nei giradischi con trazione a cinghia, invece, la trazione è indiretta poiché il motore è collegato al piatto tramite una cinghia di gomma: il motore, quindi, fa girare la cinghia che a sua volta fa girare il piatto.

Se ti stai chiedendo quali sono le differenze tra le due diverse tipologie di trazione e quale sia la migliore, devi sapere che a questa domanda non c’è una risposta assoluta. Infatti, la trazione di un giradischi va scelta in base all’esigenze del fruitore.

La trazione a cinghia, poiché ha funzione di ammortizzatore, riduce al minimo le vibrazioni prodotte dal motore (con effetto sulla puntina che scorre sul vinile) e di conseguenza consente al giradischi di essere più silenzioso e di emettere un suono più fedele e pulito. La trazione diretta, invece, assicura un suono preciso e una velocità costante, proponendo anche tempi di avvio più brevi.

Solitamente i giradischi di fascia media-alta propongono una trazione con cinghia in gomma ma la trazione diretta è essenziale per chi è alla ricerca di un giradischi per fare il mixaggio (es. i disk jokey) poiché, appunto, consente di regolare la velocità e di poter roteare i dischi su entrambi i sensi.

Telaio

Telaio di un giradischi

Il piatto e il braccio di un giradischi non sono posti direttamente sulla macchina ma sono leggermente rialzati poiché appoggiati su quello che viene definito telaio. Oltre a tenere insieme le diverse parti di cui è composto il giradischi e a determinarne l’estetica, il telaio ha il compito di ridurre le vibrazioni e offrire un suono pulito.

Anche in questo caso, le case produttrici di giradischi propongono due diverse tipologie di telaio: il telaio rigido è costruito con materiali rigidi ma allo stesso tempo molto leggeri, viene montato direttamente sul ripiano della macchina e consente di ridurre le vibrazioni esterne senza però eliminarle del tutto.

Il telaio sospeso, invece, è composto da un telaio di base che si appoggia al ripiano e su cui è posizionato il giradischi, e un secondo telaio che poggia, tramite molle elastiche solitamente in acciaio, sul primo telaio. Quest’ultima opzione è molta apprezzata poiché “divide” il piatto e il braccio dalla restante componentistica del giradischi garantendo un isolamento completo dalle vibrazioni.

Tuttavia, i giradischi con telaio sospeso possono essere instabili con il passare del tempo e, in questo caso, è necessario regolare (o in alcuni casi sostituire) le molle che consentono al secondo telaio di essere sospeso.

Testina

Testina di un giradischi

La testina è un’altra componente fondamentale per il corretto funzionamento di un giradischi e, di conseguenza, uno dei fattori da tenere in considerazione prima di acquistare un nuovo dispositivo di questo genere.

La testina è la parte del braccio del giradischi che poggia direttamente sul vinile e che, grazie alla puntina (chiamata stilo) contenuta al suo interno e che va a inserirsi tra i solchi dei dischi, consente di catturare il suono e riprodurlo tramite diffusori.

Nei vecchi giradischi la testina era piezoelettrica o di ceramica. Nelle macchina odierne, invece, è stata sostituita da una testina magnetica che risulta più efficiente e che può essere di due diverse tipologie: a magnete mobile e a bobina mobile.

La testina a magnete mobile è quella che potenzia il suono direttamente e che di norma non ha bisogno di alcuna pre-amplificazione: un magnete mobile crea un generatore elettromagnetico che produce il suono. Questa tipologia di testina è indicata soprattutto per i principianti e per coloro che puntano al risparmio, poiché, una volta usurata, non è necessario sostituire l’intera testina ma solo la puntina.

La testina a bobina mobile, invece, necessita di una pre-amplificazione in quanto ha una tensione di uscita molto bassa. Inoltre, una volta usurata la puntina, è necessario sostituire l’intera testina che ha un costo più alto rispetto alle testine a magnete mobile. Questa soluzione, quindi, è indicata per gli appassionati di vinile che hanno una certa esperienza e manualità.

A prescindere dalla tipologia di testina (e puntina) montata sulla macchina, è di fondamentale importanza, ancor prima di effettuare l’acquisto di un nuovo giradischi, assicurarsi la disponibilità in commercio (e i relativi costi) di nuove testine e puntine di quel genere.

Braccio di lettura

Braccio di lettura di un giradischi

Il braccio di lettura è l’asta collegata al telaio che sorregge la testina, permettendo allo stilo di muoversi lungo i solchi del vinile. Un giradischi di buona qualità deve avere un braccio robusto, leggero e intercambiabile.

Molti dei modelli in commercio montano un braccio di lettura dritto solitamente realizzato in carbonio o alluminio. Questa tipo di braccio è leggero e rigido allo stesso tempo, garantendo un’ottima stabilità. Pur essendo più economici di altre tipologie di bracci, offrono un’ottima qualità.

Troviamo, poi, giradischi con un braccio di lettura a S chiamati così proprio per la particolare forma che ricorda una “S”. Sono meno diffusi rispetto alle macchine con braccio dritto ma come queste ultime offrono una discreta qualità costruttiva e una facilità d’utilizzo.

Altri giradischi, invece, montano un braccio di lettura tangenziale che si muove parallelamente rispetto al raggio del disco. È più difficile da regolare ma, sotto molti aspetti, sono ritenuti migliori rispetto agli altri bracci. Infatti, vengono montati su giradischi top di gamma e hanno costi decisamente più alti.

Velocità di lettura

Velocità di lettura di un giradischi

Oltre alle singole componenti di cui ti ho parlato nelle righe precedenti, la velocità di lettura (che si misura in giri al minuto, indicata in RPM) è una delle caratteristiche da tenere in considerazione prima di acquistare un giradischi, compresi quelli Bluetooth,

Con velocità di lettura si indica la capacità del piatto di ruotare a diverse velocità e la scelta dipende dai formati di vinile a propria disposizione. I 33 giri, chiamati anche LP (Long Playing), è il formato di vinile più diffuso e compiono 33.5 giri al minuto. I 45 giri, invece, sono i dischi che contengono un minor numero di brani (uno per lato) e che compiono 45 giri al minuto.

In commercio, in particolare nelle fiere di dischi usati, si trovano ancora i 78 giri chiamati anche SP (standard playing) che compiono 78 giri al minuto. Questo formato, però, è stato “abbandonato” a partire dal 1940 e sostituito proprio dai 33 e 45 giri. Infine, esistono (ma non sono più in produzione) anche i 16 giri dal formato identico a quello dei 33 giri, cioè 30,5 cm di diametro, ma con una velocità di rotazione pari a 16.5 giri al minuto.

Prima di acquistare un nuovo giradischi, quindi, assicurati che sia in grado di riprodurre i formati che desideri. Poiché i vinili in formato 33 e 45 giri sono ancora molto diffusi, quasi tutti i giradischi consentono la riproduzione di entrambi. In alcuni casi, è supportata anche la velocità di rotazione adeguata per i 78 giri mentre è più che raro imbattersi in giradischi in grado di “leggere” i 16 giri.

Altre caratteristiche

Foto di un giradischi manuale

Oltre alle caratteristiche principali che ti ho elencato nei paragrafi precedenti, ci sono altri elementi da tenere in considerazione nella scelta di un giradischi Bluetooth, come la tipologia di funzionamento e le eventuali porte integrate.

Devi sapere, infatti, che esistono giradischi automatici che sono in grado di eseguire le principali funzionalità in autonomia: dopo aver posizionato il disco sul piatto e aver premuto l’apposito pulsante per avviare la riproduzione, il braccio verrà attivato automaticamente andandosi a posizionare sul vinile e il disco inizierà a suonare. Al termine della riproduzione, il braccio tornerà in posizione automaticamente.

I giradischi manuali, invece, lasciano più libertà poiché è l’ascoltatore che dovrà posizionare il disco sul piatto, impostare la velocità di lettura in modo adeguato, posizionare il braccio sul vinile e riposizionarlo al termine della riproduzione.

Per quanto riguarda le porte integrate, nei giradischi più moderni è possibile trovare una o più porte USB che consentono di codificare le tracce del vinile in MP3 e riversarle sul dispositivo collegato. Inoltre, in alcuni casi troviamo anche un ingresso audio da 3.5 mm per il collegamento di cuffie esterne con filo, per un ascolto ancor più dettagliato. Non mancano, poi, ingressi vari per il collegamento di amplificatori e sistemi audio esterni. A tal proposito, potrebbero esserti utili le mie guide all’acquisto dedicate ai migliori amplificatori e alle migliori casse Bluetooth.

Infine, trattandosi di dispositivi Bluetooth, potresti essere interessato a conoscere la generazione di Bluetooth supportata. Al momento, i dispositivi più avanzati supportano la tecnologia Bluetooth 5, che assicura maggior raggio d’azione, minori consumi e potenzialmente una maggior qualità del suono (in quanto supporta una velocità di trasferimento dati maggiore rispetto alle generazioni precedenti). Non preoccuparti, comunque, per la compatibilità: i dispositivi con Bluetooth 5 sono perfettamente in grado di comunicare con quelli che supportano solo generazioni precedenti della suddetta tecnologia (sebbene con velocità di trasferimento inferiori, cioè adattate alla generazione meno recente).

Quale giradischi Bluetooth comprare

Adesso che conosci le componenti e le caratteristiche principali di un giradischi, sono certo che saprai destreggiarti benissimo nell’acquisto di un nuovo apparecchio di questo genere. Qui di seguito, quindi, ti propongo i migliori giradischi Bluetooth sul mercato per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo.

Miglior giradischi Bluetooth economico (meno di 100 euro)

Mersoco M49

Giradischi Mersoco M49Black

Il Mersoco M49 è un giradischi Bluetooth economico con trazione a cinghia che supporta tre diverse velocità di lettura: oltre ai tradizionali 33 e 45 giri, è in grado di riprodurre anche i 78 giri. Integra un altoparlante stereo che non rende necessario il collegamento di un sistema audio esterno che, tuttavia, può essere collegato tramite i cavi RCA inclusi. Integrando la connettività Bluetooth, permette il collegamento di smartphone, tablet e altri dispositivi per la riproduzione musicale. È disponibile in due diverse colorazioni.

Giradischi Bluetooth Portatile a Tre Velocità (33 1/3, 45 E 78 Giri), ...
Vedi offerta su Amazon

Seapower M435

Giradischi Seapower M435

Quello prodotto da Seapower è un giradischi Bluetooth portatile a forma di valigia che può essere trasportato facilmente, anche per il peso ridotto di appena 2,4 kg. Per quanto riguarda la velocità di riproduzione, anche in questo caso troviamo il pieno supporto a 33, 45 e 78 RPM. Ha due altoparlanti a gamma intera dinamica che offrono una buona qualità audio e consente anche il collegamento con impianti audio esterni. Oltre alla riproduzione da smartphone, tablet, computer e altri dispositivi dotati di Bluetooth, dispone anche di un ingresso AUX e un ingresso audio da 3.5 mm per il collegamento di cuffie.

Giradischi Vinile, 3 Velocità (33 1/3, 45 E 78 Giri) stereo Portatile ...
Vedi offerta su Amazon

Lauson CL604

Lauson CL604

Il Lauson CL604 è un altro giradischi a forma di valigia che può essere facilmente trasportato. Anche in questo caso, troviamo due altoparlanti stereo integrati, connettività Bluetooth e supporto a tre velocità di rotazione (33, 45 e 78 RPM). Si tratta di un giradischi semiautomatico con funzione di Auto Stop che abilita l’arresto automatico al termine della riproduzione. Inoltre, consente la riproduzione musicale da USB o SD e anche la digitalizzazione dei vinili. Le sue dimensioni sono 25x11x35 cm per 3.04 kg di peso.

Lauson CL604 Giradischi Vintage Bluetooth | USB Funzione Codifica Regi...
Vedi offerta su Amazon

Udreamer UD001

Giradischi Udreamer UD001

Il giradischi Udreamer UD001 è un altro prodotto molto interessante tra quelli di fascia economica. Ha una trazione a cinghia e telaio sospeso per ridurre al minimo le vibrazioni, supporta tre velocità d’ascolto e integra altoparlanti stereo che, tramite la connettività Bluetooth, possono essere utilizzati anche per la riproduzione musicale da smartphone, tablet, computer e altri dispositivi dotati di Bluetooth. Oltre a ingressi RCA OUT e AUX IN, c’è anche una porta USB che consente il collegamento di una chiavetta per la riproduzione di file musicali. È presenta anche un ingresso audio da 3.5 mm per il collegamento di cuffie.

Giradischi Vinile,Giradischi Bluetooth con altoparlanti incorporati e ...
Vedi offerta su Amazon

Viflykoo – giradischi a valigia

Viflykoo TT2202-WCPJ

Un altro giradischi prodotto da Viflykoo molto apprezzato è questo modello a forma di valigia, realizzato in legno naturale e dotato di una comoda maniglia che ne rende semplice il trasporto. Così come il modello che ti ho proposto in precedenza, anche questo giradischi supporta tre velocità di riproduzione, integra due altoparlanti stereo ed è dotato di connettività Bluetooth. In aggiunta, però, ha un telaio sospeso con molle, dispone di comodi comandi per fermare/riprendere la riproduzione e passare da una traccia all’altra e, soprattutto, dispone di una porta USB che permette di codificare le tracce del vinile in MP3, salvandole su un’unita esterna.

Giradischi, Giradischi vintage con 3 velocità 33/45/78 RPM Vinyl Playe...
Vedi offerta su Amazon

Miglior giradischi Bluetooth di fascia media (tra 100 e 200 euro)

Lenco LS-300

Lenco LS-300

Il Lenco S-300 è un giradischi dotato di connettività Bluetooth che viene venduto insieme a una coppia di altoparlanti separati, che possono essere usati non solo per la riproduzione dei vinili ma anche per collegare altri dispositivi Bluetooth, come smartphone, tablet o computer. Per quanto riguarda il giradischi, supporta le due principali velocità di rotazione (33 e 45 RPM), la trasmissione a cinghia garantisce velocità di rotazione costante e silenziosa ed è dotato di sistema di pickup Audio Technica AT 3600 che garantisce un’eccellente qualità del suono. È presente un coperchio in plastica rimovibile che permette di proteggere il piatto dalla polvere.

Lenco LS-300 Giradischi con due altoparlanti separati, Bluetooth, Nero...
Vedi offerta su Amazon

Victrola VSC-580BT-BLK

Victrola

Il Victrola VSC-580BT-BLK è un giradischi Bluetooth che integra altoparlanti stereo e supporta tre velocità di rotazione (33, 45 e 78 RPM). Dispone di connettività Bluetooth in entrata, per la riproduzione musicale da dispositivi come smartphone, tablet ecc., e di ingresso audio da 3.5 mm per il collegamento di cuffie esterne con filo. Le sue misure sono 45x88x96 cm per 3 kg di peso.

Giradischi Victrola a Valigetta Premium Portatile Bluetooth Nero Vsc-5...
Vedi offerta su Amazon

Digitnow! M504-DE-2

Digitnow! M504-DE-2

Il Digitnow! M504-DE-2 è la soluzione ideale per chi è alla ricerca di un dispositivo Bluetooth in grado di riprodurre vinili (il piatto supporta le velocità 33, 45 e 78 RPM), CD, musicassette e che consenta anche di ascoltare la radio. Inoltre, permette di codificare le tracce del vinile in MP3 e riversarle sul dispositivo collegato alla porta USB. È dotato di connettività Bluetooth in entrata e include due altoparlanti esterni che possono essere collegati tramite cavo.

DIGITNOW! Bluetooth Vinile Giradischi, CD, cassetta, radio AM / FM e A...
Vedi offerta su Amazon

ION Audio Pro200BT

ION Audio Pro200BT

Salendo di prezzo troviamo il giradischi Pro200BT prodotto da ION Audio, un modello completamente automatico con trazione a cinghia e supporto alle velocità 33 RPM e 45 RPM. Il piatto è in alluminio, mentre il coperchio anti-polvere è in plastica. È dotato di un preamplificatore interno e di connettività Bluetooth in uscita e, quindi, può essere collegato a sistemi audio esterni senza fili o a cuffie Bluetooth. Non avendo altoparlanti integrati, non consente il collegamento Bluetooth con smartphone, tablet e altri dispositivi di questo genere.

ION Audio Pro200BT - Giradischi Bluetooth Automatico con Trasmissione ...
Vedi offerta su Amazon

Sony PS-LX310BT

Sony PS-LX310BT

Con il giradischi Sony PS-LX310BT ci avviciniamo ai modelli di fascia alta. Questo apparecchio ha una trasmissione a cinghia che garantisce un suono più chiaro, supporta le velocità 33 e 45 RPM e può essere considerato un giradischi semiautomatico: con una sola operazione, il giradischi abbassa automaticamente il braccio, trova il solco e riproduce la musica e, quando il disco finisce, il braccio torna automaticamente nella posizione iniziale. Il piatto in alluminio pressofuso è robusto ma allo stesso tempo leggero per rimane stabile durante la rotazione, garantendo così una riproduzione più chiara. Anche il braccio è realizzato in alluminio, propone un design lineare e migliora la tracciabilità per una riproduzione stabile, un sound ricco e chiaro e bassi potenti. Il tutto, è protetto da un coperchio rimovibile che consente anche di smorzare la pressione acustica degli speaker per una stabilità migliore e una distorsione ridotta.

Sony PS-LX310BT - Giradischi Bluetooth, EQ Fono Integrato (Nero)
Vedi offerta su Amazon

Miglior giradischi Bluetooth di fascia alta (più di 200 euro)

Lenco LBT-188

Lenco LBT-188

Il Lenco LBT-188 è un giradischi con trasmissione a cinghia e con velocità che può essere regolata a 33 RPM o 45 RPM. Dispone di un preamplificatore integrato e può essere collegato a un sistema audio esterno sia tramite Bluetooth che tramite gli appositi cavi. È presente anche un coperchio rimovibile in plastica che protegge il giradischi dalla polvere.

1 BY ONE S-471DE-0010

Giradischi 1 BY ONE S-471DE-0010

Un altro valido giradischi prodotto da 1 BY ONE è il modello S-471DE-0010 realizzato in legno e che viene venduto con una coppia di casse, anch’esse in legno, che possono essere abbinate senza fili. Il giradischi ha una trazione a cinghia, una testina a magnete mobile e, grazie alla regolazione manuale del contrappeso e dell’antiskating, la puntina si colloca perfettamente all’interno del solco del disco, evitando graffi sul vinile. Dispone di connettività Bluetooth e può essere collegato a smartphone, tablet e altri dispositivi di questo genere. Inoltre, può essere collegato tramite cavo al computer per la digitalizzazione dei brani del vinile (in formato MP3) tramite un’apposito software.

1 BY ONE Giradischi Stereo a Cinghia in Legno con Impianto di Altoparl...
Vedi offerta su Amazon

House of Marley Stir It Up

Stir It Up

Il giradischi Stir It Up prodotto da House of Marley è realizzato con materiali sostenibili, così come avviene per tutti i prodotti dell’azienda fondata da Rohan Marley, uno dei figli di Bob Marley. Infatti, la scocca è realizzata in bambù e tessuto Rewind, una miscela particolare di cotone organico rigenerato, canapa riciclata e polietilene tereftalato (PET) riciclato. La trazione è a cinghia con supporto a due velocità (33 e 45 RPM), ha funzione di avvio e stop automatico ed è dotato di connettività Bluetooth per essere accoppiato con un sistema audio esterno o con cuffie senza fili. Inoltre, è anche disponibile un jack da 3,5 mm per il collegamento di cuffie con cavo. Da segnalare anche la possibilità di registrazione da USB a PC o Mac per registrare e digitalizzare la musica direttamente dal vinile. Questo giradischi è disponibile anche in una versione più economica ma senza connettività Bluetooth.

House of Marley Stir It Up Wireless Turntable, Giradischi per Vinili B...
Vedi offerta su Amazon

Audio-Technica AT-LP120

Audio-Technica AT-LP120

Se non hai limiti di budget e sei alla ricerca di un giradischi Bluetooth professionale, allora puoi scegliere questo modello prodotto da Audio-Technica. Si tratta di un giradischi con servomotore a trazione diretta, con funzionamento completamente manuale dotato di controllo antiskating dinamico regolabile e con un preamplificatore phono selezionabile. Il braccio del giradischi è di tipo a “S”, mentre il piatto in alluminio pressofuso anti-risonanza dispone di un tappetino in feltro. È possibile collegare questo giradischi a un impianto audio esterno sia tramite Bluetooth che tramite cavo e non manca neanche una porta USB che consente il collegamento al computer per la conversione dei vinili in digitale tramite appositi software. Le velocità supportate sono 33, 45 e 78 RPM.

Audio-Technica AT-LP120 x BTUSB Giradischi a Trazione Diretta, Bluetoo...
Vedi offerta su Amazon

Reloop SPIN

Reloop SPIN

Il Reloop SPIN è l’apparecchio ideale per tutti coloro che sono alla ricerca di un giradischi portatile. Infatti, le sue dimensioni ridotte (misura 26×9.5x 43 cm, per 2.93 kg di peso) e la possibilità di alimentarlo tramite USB o con batterie ricaricabili, può essere facilmente trasportato e usato in qualsiasi luogo. Il piatto consente di far girare vinili in formato 7 pollici e le velocità supportate sono 33 e 78 giri. Si tratta di un giradischi manuale con trazione a cinghia, dotato di altoparlante integrato e ricevitore Bluetooth. Inoltre, ha funzione di registrazione USB e viene venduto insieme a un coperchio rimovibile che consente non solo di proteggere l’apparecchio dalla polvere ma anche di trasportarlo con semplicità.

Reloop SPIN - giradischi portatile per gli amanti del vinile e gli art...
Vedi offerta su Amazon
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.