Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori switch Ethernet: guida all’acquisto

di

Ultimamente sei solito collegare i tuoi dispositivi in rete utilizzando un cavo Ethernet: hai la netta sensazione (e, aggiungo, a ragione) che in questo modo la connettività ne tragga un sostanziale ed evidente beneficio e che il funzionamento della LAN sia decisamente più stabile rispetto a quello ottenuto con il Wi-Fi.

La tua dotazione di dispositivi compatibili con questa tecnologia di trasmissione, però, sta aumentando ogni giorno di più, e il numero limitato di ingressi RJ45 presenti sul tuo router non ti consente di aggiungerne altri: è venuto il momento di correre ai ripari e di ampliare la tua rete LAN con uno switch Ethernet adatto alle tue esigenze. Allo stesso tempo, tuttavia, sei consapevole della necessità di integrare le tue conoscenze sull’argomento per operare una scelta ponderata e non incappare in un acquisto sbagliato.

Ebbene, oggi è il tuo giorno fortunato: ho realizzato questo articolo, infatti, appositamente per supportarti in questa fase e fornirti tutti gli strumenti che ti permetteranno di scegliere fra i migliori switch Ethernet disponibili sul mercato. Anche in questo ambito, come avrai sicuramente notato, è possibile fare riferimento a diverse tecnologie e a termini tecnici che è opportuno approfondire per non ritrovarsi con un prodotto non rispondente alle proprie aspettative. Allora, hai qualche minuto da dedicare alla lettura della mia guida? Perfetto, sono certo che non te ne pentirai! A questo punto, non mi resta che augurarti buon proseguimento!

Indice

Come scegliere uno switch Ethernet

struttura switch ethernet

Per realizzare come scegliere uno switch Ethernet, per prima cosa è essenziale capire la funzione di questo dispositivo e avere ben chiaro l’utilizzo che se ne intende fare. Innanzitutto, l’apparato in questione, come probabilmente già saprai, serve a garantire l’interconnessione di più dispositivi, collegati ad esso tramite un cavo dotato di connettori RJ45, all’interno della stessa rete o sottorete.

Si differenzia da un router in quanto quest’ultimo, di solito, integra anche un modem che permette il collegamento dei dispositivi a Internet (è, per questo motivo, dotato di un apposito ingresso RJ11 destinato alla connessione di una rete WAN), ed esegue l’instradamento del traffico prendendo a riferimento l’indirizzo IP dei device di destinazione.

Uno switch Ethernet, invece, solitamente viene integrato in una infrastruttura di rete per ampliarla, consentendo di aggiungere dispositivi alla propria LAN attraverso porte supplementari. La gestione e l’instradamento dei pacchetti di rete, inoltre, in questo caso avviene sulla base dell’indirizzo MAC (Media Access Control) dei dispositivi collegati, ossia l’identificatore univoco della scheda di rete: in sostanza agisce a un livello più basso (indirizzamento fisico) dello standard ISO/OSI.

Un’altra distinzione che è opportuno fare è quella con gli hub: anche se la funzione di base è la medesima, ovvero permettere l’integrazione di ulteriori dispositivi alla rete, questi ultimi sono apparati più semplici, progettati per trasmettere le informazioni esponendole senza distinzione a tutti i device connessi in modalità broadcast. Lo switch Ethernet (così come il router), invece, è in grado di riconoscere la destinazione e operare un filtro all’origine della trasmissione.

Fatte queste opportune premesse, considera che l’evoluzione di questa tecnologia ha portato alla produzione di diverse tipologie di apparati definiti tecnicamente switch Ethernet, ma in grado di accorpare funzionalità tipiche di altri dispositivi di instradamento e di rispondere a esigenze di connettività specifiche.

L’importante, prima di procedere all’acquisto di questo hardware, è realizzare al meglio la sua destinazione d’uso e definire il volume di traffico che dovrà coordinare, il numero di dispositivi che saranno collegati e il livello di personalizzazione che si desidera applicare alla gestione della rete, considerando infine il budget a propria disposizione: per supportarti in questa fase, nei prossimi capitoli troverai alcune utili indicazioni che ti daranno modo di effettuare una scelta più consapevole.

Tipologia

collegamento switch Ethernet non gestito

Per cominciare, è possibile operare una prima semplice distinzione per tipologia fra switch Ethernet Unmanaged (o non gestiti) e Managed (o gestiti). Nel primo caso si tratta di strumenti plug & play che non necessitano di alcuna configurazione (ne applicano una standard che non può essere modificata). Di conseguenza, la loro installazione non richiede nessun tipo di conoscenza tecnica e rappresentano per questo motivo un’ottima opzione per i neofiti. Sono generalmente più economici.

Gli switch gestiti, al contrario, offrono una maggiore possibilità di personalizzazione e configurazione di varie caratteristiche del routing di rete, ma per comprendere bene il livello di operatività garantito è opportuno fare una ulteriore suddivisione in queste due categorie.

  • Smart Switch — abilitano l’utente alla modifica di alcune funzionalità base tramite una semplice interfaccia Web.
  • Enterprise Switch — come puoi facilmente intuire dal loro nome, sono destinati alla gestione di reti aziendali più grandi. Spesso integrano dei sistemi operativi dedicati alla configurazione di aspetti di networking molto complessi, come la realizzazione di molteplici VLAN (Virtual LAN), l’impostazione di precise regole di instradamento, o l’attivazione di firewall particolarmente evoluti.

Numero di porte

porte switch ethernet

Il numero di porte è un altro aspetto che va considerato come prioritario nella scelta del giusto switch Ethernet: in commercio puoi trovare modelli da 5, a 64 porte e, ovviamente, la scelta va ponderata in base al numero di dispositivi che, anche in ottica futura, intendi collegare alla tua rete.

Inoltre, va considerata anche l’eventuale presenza sulle porte (o un sottoinsieme delle stesse) della tecnologia PoE (Power over Ethernet): si tratta di una particolare funzionalità di rete che consente ai cavi Ethernet di fornire alimentazione ai dispositivi collegati sfruttando la connessione dati esistente.

Potrebbe rappresentare una scelta vantaggiosa qualora si desideri installare determinati apparati non particolarmente energivori in luoghi nei quali non è disponibile la connessione alla rete elettrica, ad esempio per dispositivi come telefoni VoIP, access point WLAN e videocamere IP, ma anche per limitare la presenza di cavi. Ti interesserà sapere, inoltre, che la sua versione aggiornata, denominata PoE+, è in grado di fornire circa il doppio dell’alimentazione utilizzando un solo cavo Ethernet.

Velocità

velocità switch Ethernet

Le prestazioni di uno switch Ethernet sono strettamente collegate al tempo di elaborazione dei pacchetti in entrata e in uscita: il consiglio, dunque, è di scegliere un modello con una capacità di commutazione dei dati ben relazionata rispetto alla complessità della rete che si intende realizzare.

In commercio potrai trovare apparati in grado di gestire velocità a partire da 10 Mbps, che rappresenta lo standard minimo delle reti Ethernet, 100 Mbps (ancora largamente diffuso e compatibile con la maggior parte dei dispositivi di rete) e 1 Gbps (denominati Gigabit). Ultimamente sono stati introdotti, soprattutto in ambito aziendale, anche modelli in grado di supportare 10 Gbps.

Il suggerimento che voglio darti è, ove possibile, di orientarti su un modello Gigabit, anche se le periferiche che dovrà gestire supportano velocità inferiori: è assai probabile, infatti, che i prossimi dispositivi dotati di connettività Ethernet che ti troverai ad acquistare in futuro saranno compatibili con questo standard. Inoltre, alcuni dei modelli più evoluti sono in grado di regolare la velocità in relazione a ogni singola porta, applicando quella massima possibile in base ai requisiti della periferica connessa.

Altre caratteristiche

switch ethernet cablaggio pannello posteriore

Per concludere, ti invito a prendere in considerazione altre caratteristiche che, pur non essendo strettamente legate alle performance dello switch, rivestono un’importanza che non va assolutamente sottovalutata.

  • Ingombro — verifica con attenzione, fra le specifiche tecniche del dispositivo, le relative dimensioni e valuta lo spazio disponibile sulla superficie nella quale interndi posizionarlo, considerando un margine aggiuntivo per la presenza dei connettori RJ45 e dei relativi cavi.
  • Silenziosità — se hai intenzione di sistemare lo switch in una stanza nella quale sei solito riposare, o svolgere altre attività che non devono essere disturbate da rumori di nessun genere (come quelli generati dalla presenza di ventole), assicurati preventivamente che tale caratteristica sia chiaramente contemplata nella descrizione del prodotto.
  • Struttura– l’estetica potrebbe rappresentare un valore aggiunto da tenere in grande considerazione, soprattutto in ambito domestico. Molti produttori, da un pò di tempo a questa parte, hanno un occhio di riguardo per questo aspetto dedicando, ad esempio, il pannello posteriore al collegamento dei cavi, in modo da celarne il più possibile la presenza. In ultimo, considera la predisposizione per il montaggio a parete, su superfici piane, o su appositi rack.
  • Altre funzionalità — controlla eventuali caratteristiche aggiuntive che potrebbero aumentare la versatilità del dispositivo. Potresti, ad esempio, aver bisogno di operare un controllo remoto dello switch, o considerare la presenza di una modalità di risparmio energetico per limitare i consumi quando non utilizzi la rete. La presenza della tecnologia auto-MDI/MDIX, inoltre, risulta molto comoda per adattare il sistema di trasmissione senza l’utilizzo di porte Uplink o cavi incrociati.

Quale switch Ethernet scegliere

tipologie switch ethernet

Ora hai tutti gli elementi a disposizione per fare le valutazioni del caso e capire quale switch Ethernet scegliere per la tua rete LAN. Per semplificarti ulteriormente il compito ho selezionato alcuni modelli, sia gestiti che non gestiti, che reputo particolarmente validi ed efficienti per le differenti esigenze di utilizzo.

Migliori switch Ethernet Gigabit

Sei alla ricerca dei migliori switch Ethernet Gigabit per la tua abitazione o il tuo ufficio? In tal caso dai un’occhiata ai modelli che sto per proporti in questa sezione dedicata: troverai soluzioni adatte a tutte le tasche e in grado di rispondere a diverse necessità.

TP-Link-TL-SG1016D

TP-Link TL-SG1016D

Se hai necessità di espandere la tua rete a diversi dispositivi Ethernet, questo modello di TP-Link, caratterizzato da una solida struttura in acciaio, dispone di un pannello frontale con 16 porte RJ45 in grado di gestire connessioni a 10/100/1000 Mbps, per consentire il trasferimento anche di file di grandi dimensioni. Il dispositivo è plug & play, dunque estremamente semplice da integrare in qualsiasi rete. Ti segnalo, inoltre, la presenza della funzione auto MDI/MDIX su tutte le porte: non avrai mai la necessità di utilizzare cavi crossed. È disponibile nelle versioni per rack da 16 e 19 pollici, o compact Desktop con predisposizione al montaggio a muro.

TP-Link TL-SG1016D Desktop Switch, 16 Porte RJ45 Gigabit 10/100/1000 M...
Vedi offerta su Amazon
TP-Link TL-SG1016 Switch, 16 Porte RJ45 Gigabit, 10/100/1000 Mbps, Plu...
Vedi offerta su Amazon
TP-LINK-sg116e/16 porte Gigabit Unmanaged Pro Switch di Rete (32gbit/S...
Vedi offerta su Amazon

Cisco-CBS110-8T-D

Cisco Business CBS110-8T-D

Affidarsi all’esperienza e alla professionalità di un’azienda come Cisco non è mai una cattiva idea: questo prodotto a 8 porte unmanaged è dotato di tecnologia QoS (Quality of Service) che permette una migliore distribuzione della banda per ottenere sempre delle prestazioni di rete ottimizzate. È disponibile anche nella versione con 4 porte PoE con potenza totale disponibile di 32 W. Il design è semplice, elegante e compatto e si presta a diverse situazioni di utilizzo, come uffici, abitazioni, o aule.

Cisco Business CBS110-8T-D Unmanaged Switch | 8 porte GE | Desktop | E...
Vedi offerta su Amazon
Cisco Business CBS110-8PP-D Unmanaged Switch | 8 porte GE | Partial Po...
Vedi offerta su Amazon

ASUS GX-U1081

ASUS GX-U1081

Questo elegante modello di ASUS, particolarmente compatto e dal design raffinato, offre 8 porte Gigabit in un pannello posteriore dedicato e implementa un sistema di negoziazione automatica che regola la velocità a 1000/100/10 Mbps in base alla tipologia di dispositivo collegato. Il pannello frontale, invece, mostra dei pratici LED a tre colori che indicano la qualità del segnale e la velocità supportata dal cavo. È presente una porta VIP alla quale è possibile connettere un dispositivo al quale si desidera conferire priorità nell’assegnazione della larghezza di banda. Inoltre, è in grado di ottimizzare il consumo energetico tramite un sistema di spegnimento automatico sleep-mode che esclude le porte inattive.

ASUS GX-U1081 Switch Gigabit compatto 8 porte Plug-n-Play
Vedi offerta su Amazon

ZyXEL GS1900-24E

24 porte ZyXEL

Se cerchi un modello Gigabit gestito, ti consiglio di valutare questo prodotto di ZyXEL a 24 porte, il quale mette a disposizione un’interfaccia Web che, tramite una procedura guidata, consente una configurazione rapida e intuitiva e una gestione altrettanto semplice. Dispone di numerose utili funzionalità come il supporto integrato per VLAN, l’implementazione di Quality of Service (QoS) avanzato, lo snooping IGMP e assegnazione di priorità a determinate tipologie di traffico. Inoltre, si tratta di un modello particolarmente silenzioso in quanto privo di ventola.

Zyxel 24-porte Gigabit Switch | Gestione Smart | Montaggio in rack/da ...
Vedi offerta su Amazon

Miglior switch Ethernet 5 porte

La tua rete ha una dimensione limitata e, dunque, sei alla ricerca del miglior switch Ethernet 5 porte da integrare al tuo router per collegare stabilmente alcuni dispositivi tramite cavo RJ45? Nessun problema, qualunque sia il tuo budget, sono certo che qui troverai lo strumento perfetto per ampliare la tua LAN.

Netgear GS305

GS305 Netgear

Questo modello plug & play di Netgear, progettato appositamente per uso domestico, non necessita di nessuna configurazione o software aggiuntivo per la sua installazione e gestione: è sufficiente collegare i cavi agli appositi ingressi RJ45 per poterne fruire. È uno switch Ethernet Gigabit molto silenzioso, con opzione di posizionamento su desktop o montaggio a parete, ed è dotato di apposite tecnologie per il risparmio energetico.

NETGEAR Switch Ethernet 5 Porte Gigabit Unmanaged GS305, Hub Di Rete D...
Vedi offerta su Amazon

TP-Link LS105G

TP-Link LS105G

Se cerchi una soluzione economica che, dunque, rappresenti un buon compromesso fra qualità e prezzo, per pochi euro puoi portare a casa questo elegante e funzionale modello di TP-Link: si tratta di un prodotto Gigabit non gestito, con chassis in metallo blu. Dispone di un sistema intelligente di auto-regolazione in grado di rilevare a velocità dei dispositivi connessi e supporto auto-MDI/MDIX per la conversione automatica della modalità di trasmissione, in modo da evitare l’utilizzo di cavi incrociati o porte Uplink. Inoltre l’apparato è in grado di ottimizzare automaticamente i consumi in base alle connessioni attive e alla lunghezza del cavo.

TP-Link LS105G Switch Ethernet 5 Porte Gigabit, Sdoppiatore Ethernet, ...
Vedi offerta su Amazon

D-Link DGS-105GL

D-Link DGS-105GL

Il modello DGS-105GL di D-Link è un dispositivo plug & play che non necessita di nessuna competenza tecnica per la sua configurazione. Permette di collegare facilmente più computer in pochi minuti, ed è particolarmente adatto per la condivisione di file multimediali di grandi dimensioni nel contesto di una rete domestica o di un ufficio di piccole dimensioni: infatti, integra la tecnologia QoS per garantire uno streaming video fluido e privo di interruzioni o disturbi, ad esempio per la riproduzione di un contenuto 4K o di una videoconferenza. Ti segnalo anche l’implementazione di sistemi di risparmio energetico che limitano automaticamente l’alimentazione sulle porte inattive o non collegate.

D-Link DGS-105GL Switch Unmanaged Gigabit a 5 porte, senza ventole, st...
Vedi offerta su Amazon

TP-Link TL-SG1005P

TP-Link TL-SG1005P

Vorresti poter disporre della tecnologia PoE su alcune porte del tuo nuovo switch Ethernet? In tal caso credo che questo modello di TP-Link faccia proprio al caso tuo. Infatti, dei 5 ingressi RJ45, ben 4 dispongono di questa funzionalità che ti consentirebbe di alimentare i dispositivi connessi fino a 30 W per singola porta, per un totale massimo di 65 W e che, inoltre, integra un utilissimo sistema di protezione da sovraccarico. Anche in questo caso parliamo di un prodotto non gestito, semplicissimo da configurare, monitorare e gestire.

TP-Link TL-SG1005P Desktop Switch, 5 Porte Gigabit 10/100/1000 Mbit, 4...
Vedi offerta su Amazon

Miglior switch Ethernet 8 porte

Il miglior switch Ethernet 8 porte adatto alle tue esigenze potrebbe facilmente trovarsi fra i modelli che ho selezionato in questa sezione della mia guida: ho individuato delle soluzioni molto versatili che ti consiglio vivamente di valutare con attenzione, adatte alla gestione di una rete un pò più grande, domestica o per l’ufficio.

Netgear GS108LP

Netgear GS108LP

Questo modello di Netgear a 8 porte Gigabit è uno dei prodotti più interessanti della famosa multinazionale statunitense specializzata nel networking: tutti gli ingressi sono dotati di tecnologia PoE+ in grado di erogare un’alimentazione totale di 60 W, espandibile a 123 W con modulo aggiuntivo da acquistare separatamente. Non è gestito, dunque l’installazione non richiede alcuna competenza tecnica e risulta particolarmente silenzioso. Inoltre, è posizionabile a muro, a parete o su desktop.

NETGEAR Switch PoE 8 porte Unmanaged GS108LP, switch ethernet gigabit ...
Vedi offerta su Amazon

D-Link DGS-1100-08V2

D-Link DGS-1100-08V2

Desideri uno swtich Ethernet a 8 porte Gigabit gestito per applicare una maggiore personalizzazione alla configurazione della tua rete, me non vorresti spendere una cifra particolarmente elevata? In tal caso ti consiglio di dare un’occhiata a questo modello di D-Link, che integra un’interfaccia di gestione Web e l’utility per la configurazione D-Link Network Assistant, adatto a LAN di piccole dimensioni che non richiedono una gestione particolarmente complessa. Inoltre, dispone di supporto VLAN e di una modalità di sorveglianza, utile nel caso si voglia implementare soluzioni con videocamere IP che prevedono registrazioni video. Ultimo, ma non per importanza, sono compresi dei servizi di autodiagnostica in grado di supportarti nella rilevazione di eventuali problemi sulla rete, ed è stata implementata una tecnologia green, priva di ventola, che favorisce il risparmio energetico, risultando anche molto silenziosa.

D-Link DGS-1100-08V2 Smart Switch Gestito, 8 Porte Gigabit, Supporto V...
Vedi offerta su Amazon

TP-Link LS108G

TP-Link TL-SG108

Se cerchi un modello a 8 porte Gigabit non gestito per il tuo ufficio o la tua abitazione, puoi tranquillamente affidarti al TP-Link LS108G, che implementa protocolli di negoziazione automatica a 10/100/1000 Mbps, tecnologia auto-MDI/MDIX, supporto QoS con DSCP (Differentiated Services Code Point) per definire al meglio la priorità del traffico. La silenziosità del prodotto, caratterizzato da un design senza ventola, è garantita dall’utilizzo di soluzioni per il risparmio energetico che rendono questo modello molto vantaggioso anche da un punto di vista economico.

TP-Link TL-SG108 Switch Otto Porte Gigabit, Nessuna Configurazione Ric...
Vedi offerta su Amazon

ZyXEL GS1200-8

Zyxel 8-Port Gigabit Web Managed Switch

Fra i modelli managed a 8 porte, ti segnalo questo switch Ethernet prodotto da ZyXEL, la cui peculiarità principale è quella di permettere la gestione di diversi aspetti della rete in maniera intuitiva attraverso una comoda interfaccia Web. Dispone di numerose funzionalità aggiuntive, come quelle per la realizzazione di VLAN, di supporto QoS, snooping IGMP, aggregazione di link e, cosa da non sottovalutare, del mirroring delle porte, che consente di inoltrare il traffico ricevuto su una o più porte verso un ingresso selezionato. Non utilizza ventole, dunque risulta anche particolarmente silenzioso, ed è dotato di una struttura solida e affidabile.

Zyxel 8-Port Gigabit Web Managed Switch, Garanzia a Vita [GS1200-8]
Vedi offerta su Amazon
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.