Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per partizionare hard disk

di

Di recente hai provveduto a formattare il disco del tuo fido computer e ora, per fare le cose in modo più ordinato e “sicuro” vorresti suddividere l’hard disk in più partizioni: una dove tenere il sistema operativo principale e altre in cui ospitare dati ed eventuali altri sistemi operativi.

Come dici? La situazione è precisamente questa e vorresti quindi capire se posso darti una mano a raggiungere il tuo scopo? Ma certo che sì, ci mancherebbe altro. Se mi concedi qualche minuto del tuo prezioso tempo, posso consigliarti alcuni programmi per partizionare hard disk molto semplici da utilizzare e, al tempo stesso, efficaci.

Di software appartenenti alla suddetta categoria ce ne sono sia per Windows che per macOS, sia gratis che a pagamento. Devi solo individuare quello che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo e servitene in base alle indicazioni che sto per darti. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben contento e soddisfatto dei risultati ottenuti. Buona lettura e buon lavoro!

Indice

Programmi Windows per partizionare hard disk

Vuoi scoprire quali sono i migliori programmi Windows per partizionare hard disk? Li trovi segnalati qui sotto. Dispongono di interfaccia tradotta in Italiano, sono di semplice impiego e assolvono impeccabilmente allo scopo a cui sono preposti. Provare per credere!

Gestione disco

Programmi per partizionare hard disk

Se cerchi dei programmi per partizionare hard disk, il primo strumento che voglio suggerirti di prendere in considerazione è Gestione disco. Si tratta del tool predefinito dei sistemi operativi di casa Microsoft per la gestione e il partizionamento dei dischi. È disponibile a partire da Windows Vista e consente di creare, cancellare, ridimensionare e cambiare le caratteristiche delle partizioni presenti sull’hard disk del PC. Supporta solo i file system di Windows (FAT32 e NTFS), è veramente facile da usare ed è completamente in Italiano.

Mi chiedi come servirtene? Te lo dico sùbito. In primo luogo, clicca sul pulsante Start che trovi sulla barra delle applicazioni, dopodiché digita il termine “partizioni” nel campo di ricerca annesso al menu che si è aperto e seleziona il collegamento Crea e formatta partizioni del disco rigido.

Una volta visualizzata la finestra dello strumento sul desktop, puoi intervenire sullo spazio non allocato, trasformandolo in una nuova partizione, facendo clic destro sul riquadro Non allocata che trovi in corrispondenza del nome del disco di tuo interesse nella parte in basso della schermata e scegliendo la voce Nuovo volume semplice dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, fai clic sul pulsante Avanti, digita la quantità di spazio non allocato che desideri assegnare alla partizione nel campo Dimensioni volume semplice in MB e clicca ancora sul bottone Avanti. Indica poi la lettera che vuoi assegnare alla nuova partizione del disco, scegli il file system da usare e fai clic prima sul pulsante Avanti e poi su quello Fine.

Se, invece, non c’è spazio allocato disponibile devi prima preoccuparti di ridurre quello occupato da altre partizioni già esistenti presenti sul disco relativamente al quale vuoi andare ad agire. Per riuscirci, fai clic destro sul riquadro del disco fisso di tuo interesse e seleziona la voce Riduci volume dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, digita il numero di MB che vuoi sottrarre dalla partizione iniziale del drive nel campo Specificare la quantità di spazio da ridurre, in MB e clicca sul pulsante Riduci. Provvedi poi a trasformare lo spazio non allocato ottenuto dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra in una nuova partizione, procedendo come ti ho già indicato poc’anzi.

Se, invece, vuoi eliminare una partizione, puoi riuscirci facendo clic destro sul relativo riquadro nella parte in basso della finestra di Gestione disco, selezionando la voce Elimina volume dal menu che si apre e premendo sul pulsante .

EaseUS Partition Master

EaseUS Partition Master

Quando si parla di software per il partizionamento degli hard disk e, più precisamente, di programmi per partizionare hard disk gratis Italiano è d’obbligo menzionare EaseUS Partition Master. Si tratta, infatti, di uno dei migliori strumenti della categoria disponibili a costo zero. Include tutte le funzioni che ci si aspetterebbero da un software simile e infatti permette di gestire le partizioni a 360 gradi creandone di nuove, cancellando o espandendo quelle esistenti. Eventualmente, è disponibile anche variante a pagamento (con prezzi a partire da 27,95€/mese) che offre un maggior numero di funzioni.

Per scaricare il programma sul tuo computer, recati sul relativo sito Web ufficiale e fai clic sul pulsante Scarica Gratis, dopodiché digita il tuo indirizzo di posta elettronica nel campo Email, premi sul bottone Prova Partition Master Free e, successivamente, sul collegamento Scarica.

A download ultimato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, clicca prima sul pulsante e poi sui bottoni Installa ora, Installa gratis e Avvia.

Ora che visualizzi la schermata principale del software sul desktop, chiudi la finestra tramite cui ti viene chiesto se intendi passare alla versione a pagamento, seleziona il disco relativamente al quale vuoi andare ad agire e se è disponibile dello spazio non allocato selezionalo e clicca sul pulsante Crea presente nella barra laterale di destra.

Nella nuova finestra che vedi comparire, compila i campi Etichetta di partizione, Lettera unità e File system con i dati richiesi, serviti del grafico al centro o del campo Dimensione della partizione per indicare le dimensioni che vuoi far assumere alla partizione e clicca sul pulsante OK.

Successivamente, premi ancora sul bottone OK, quindi su quello Esegui 1 operazione che si trova in alto a sinistra e conferma la tua volontà di procedere.

Se, invece, non è disponibile dello spazio non allocato, devi prima preoccuparti di generarlo, ridimensionando le partizioni esistenti. Per farlo, seleziona la partizione relativamente a cui vuoi andare ad agire dalla schermata principale del programma e scegli la voce Ridimensiona/Sposta dal menu laterale.

A questo punto, serviti dell’indicatore del grafico centrale oppure compila il campo Dimensione della partizione per specificare le nuove dimensioni da far assumere all’unità e clicca prima sul pulsante OK e poi sui bottoni Esegui 1 operazione e Applica.

Qualora, invece, volessi eliminare una partizione esistente, selezionala dalla finestra principale di EaseUS Partition Master e clicca prima sul pulsante Elimina che si trova nella barra laterale di sinistra e sui bottoni OK ed Esegui 1 operazione.

MiniTool Partition Wizard

MiniTool Partition Wizard

Sebbene non rinomato come altre soluzioni simili, MiniTool Partition Wizard rappresenta comunque uno trai più affidabili programmi per partizionare hard disk a costo zero. Ha una vastissima gamma di funzioni che comprendono la gestione standard delle partizioni (creazione, cancellazione, ridimensionamento ecc.), il supporto avanzato al file system EXT3/EXT4 di Linux, l’allineamento delle partizioni, la gestione dei dischi dinamici, il wiping e la possibilità di operare con partizioni FAT32 grandi fino a 2 TB. Eventualmente è disponibile anche in una versione a pagamento (con prezzi a partire da 59$) che permette di accedere a svariate funzioni aggiuntive.

Per scaricare il programma sul tuo computer, recati sul relativo sito Web e fai clic sul pulsante Download Now.

A scaricamento ultimato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, clicca sui pulsanti e OK. Successivamente, seleziona la casella accanto alla voce I accept the agreement, clicca sul pulsante Next per quattro volte consecutive, deseleziona le voci relative all’installazione di eventuali software aggiuntivi e concludi il setup premendo sui bottoni Next, Install e Finish.

Ora che visualizzi la finestra del programma sul desktop, individua prima l’unità su cui desideri andare ad agire dallo schema delle partizioni, dopodiché fai clic destro sulla voce relativa allo spazio non allocato e seleziona l’opzione Crea dal menu che si apre. Nella finestra successiva, seleziona il tipo di file system da utilizzare dal menu a tendina File system e la lettera che vuoi assegnare alla partizione dal menu Lettera unità.

In seguito, utilizza la barra di regolazione situata in basso oppure serviti dei menu Spazio non allocato prima, Dimensione partizione e Spazio non allocato dopo, in corrispondenza della sezione Dimensione e posizione, per definire le dimensioni della partizione e dello spazio restante e clicca sul pulsante OK.

Per salvare le modifiche apportate, provvedi poi a cliccare sul pulsante Applica situato nella parte in alto a sinistra della finestra principale del programma e su quello . Ecco fatto!

Se, in invece, non è disponibile dello spazio libero per l’allocazione, prima di procedere come ti ho appena indicato devi formattare il disco, facendo clic destro sulla voce relativa alla partizione principale dell’unità e scegliendo l’opzione Elimina presente nel menu contestuale, oppure le singole partizioni in cui questo è già eventualmente diviso, facendo clic destro sul nome dell’unità, quindi sull’opzione Elimina tutte le partizioni dal menu contestuale e sul pulsante .

Tieni presente che qualora dovessi avere dei ripensamenti riguardo una specifica partizione da te creata, potrai eliminarla procedendo così come ti ho indicato poc’anzi.

Altri programmi Windows per partizionare hard disk

Programmi per partizionare hard disk

Nessuno dei programmi per partizionare hard disk che ti ho giù proposto ti ha convinto in modo particolare e, dunque, ti piacerebbe che ti segnalassi delle alternative? Detto, fatto! Le trovi nell’elenco sottostante.

  • Macrorit Partition Expert — programma che consente di estendere, creare e formattare una partizione, risolvere i problemi di spazio su disco e gestire facilmente lo spazio disponibile. Supporta hard disk con una capacità massima di 16 TB, è facilissimo da usare e c’è pure in versione portable. Di base è gratis, ma eventualmente è disponibile anche in alcune varianti a pagamento (con prezzi a partire da 39,99$) che offrono funzioni extra.
  • DiskGenius — è una soluzione completa per la gestione delle partizioni che permette di compiere tutte le azioni standard per questo tipo di software (creazione di nuove partizioni, cancellazione delle partizioni, ridimensionamento delle partizioni ecc.) più una serie utilissima di procedure per il recupero e la manutenzione degli hard disk. Consente di recuperare file cancellati e partizioni eliminate, di clonare partizioni e molto altro ancora. Di base è gratis, ma c’è pure in versione a pagamento (con prezzi a partire da 69,90$) con funzioni aggiuntive.
  • Paragon Partition Manager Free — si tratta di un programma gratuito che permette di intervenire su dischi fissi e altre unità di archiviazione andando a creare, ridimensionare, spostare ed eliminare le partizioni, espandendole, analizzandole ecc. È facile da usare e consente pure di convertire i volumi HFS in NTFS senza formattazione e di convertire i dischi MBR in GPT e viceversa. È gratis, ma solo per uso personale.

Programmi Mac per partizionare hard disk

Passiamo, adesso, al mondo Apple e andiamo a scoprire, dunque, quali sono i più affidabili e performanti programmi Mac per partizionare hard disk. Li trovi indicati proprio qui di seguito.

Utility Disco

Utility Disco

Se possiedi un Mac, puoi partzionare l’hard disk del tuo computer anche senza dover necessariamente ricorrere a strumenti di terze parti. Infatti, puoi fare tutto usando Utility Disco, l’applicazione per la gestione di dischi e partizioni inclusa “di serie” in macOS. Si può usare per creare, ridimensionare o cancellare partizioni, ma anche per formattare gli hard disk interni ed esterni e addirittura creare o masterizzare file immagine di CD/DVD.

Per potertene servire, avvia l’applicazione facendo clic sulla relativa icona (quella con lo stetoscopio e l’hard disk) che trovi nella cartella Altro del Launchpad, dopodiché attendi che risulti visibile la finestra di Utility Disco e provvedi alla creazione di un nuovo volume in cui archiviare i tuoi dati, selezionando il nome del disco fisso di tuo interesse dalla barra laterale di sinistra e premendo sul pulsante Partiziona che si trova in alto.

A questo punto, se desideri creare una nuova partizione fai clic sul pulsante (+) (se non è cliccabile, significa significa che macOS non è in grado di creare una nuova partizione sull’unità senza formattarla) e sposta i bordi del grafico a torta relativo alla partizione da creare, così da definirne le dimensioni. In alternativa, puoi indicare quanto grande deve essere la partizione digitandone le dimensioni nel campo Dimensioni che si trova a destra e selezionando l’unità di misura dal menu a tendina adiacente.

Successivamente, digita il nome che vuoi assegnare alla partizione nel campo Nome, seleziona il file system da usare tramite il menu Formato e salva il tutto cliccando sul pulsante Applica. Ecco fatto!

Se, invece, hai bisogno di ridimensionare una partizione esistente, puoi riuscirci semplicemente spostandone i bordi sul grafico a torta oppure intervenendo sul campo apposito collocato a destra, mentre per effettuarne l’eliminazione non devi far altro che selezionarla, premere sul tasto (-) posto in basso e confermare l’operazione cliccando sul pulsante Rimuovi.

Paragon Hard Disk Manager

Come ripartire una SD

Se preferisci rivolgerti a uno strumento di terze parti per partizionare i dischi fissi collegati al tuo Mac, ti consiglio vivamente di provare Paragon Hard Disk Manager. Si tratta della controparte per macOS del software per Windows di cui ti ho parlato nelle righe precedenti ed è pure una delle migliori soluzioni della categoria. Consente di gestire in maniera avanzata dischi e unità SSD offrendo quindi la possibilità di effettuare partizionamenti, correzioni di avvio, backup di file e immagini, copie, snapshot e molto altro ancora. È a pagamento (costa 39,95€) e purtroppo non è disponibile una trial.

Per scaricare il programma sul tuo Mac, recati sul relativo sito Web e clicca sul pulsante Acquista ora, dopodiché procedi con l’acquisto indicando i tuoi dati e quelli per il pagamento e attendi la ricezione dell’email con la chiave di licenza del programma e le istruzioni per procedere con il download.

Una volta ottenuto il pacchetto .dmg di Paragon Hard Disk Manager, aprilo, clicca sul pulsante Agree e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS. In seguito, facci clic sopra e seleziona Apri per due volte di fila, in modo da aprire l’applicazione andando però ad aggirare le limitazioni di Apple verso gli sviluppatori non autorizzati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la finestra di Paragon Hard Disk Manager, premi su Installa per fare in modo che tutti i componenti necessari per il funzionamento del programma vengano installati sul Mac. Per completare l’operazione il computer verrà riavviato.

Dopo aver effettuato nuovamente l’accesso al tuo account su Mac, richiama Paragon Hard Disk Manager dal Launchpad, facendo clic sulla sua icona. Seleziona poi il disco di tuo interesse e, se vuoi creare una nuova partizione, fai clic sull’icona con la ruota d’ingranaggio che trovi in corrispondenza dell’etichetta Libero e seleziona la voce Crea partizione dal menu che si apre.

Provvedi, dunque, a regolare le dimensioni della partizione che stai per generare, usando la barra di regolazione posta in alto oppure il campo che trovi in corrispondenza della voce Dimensioni partizione. Successivamente, scegli il file system che vuoi usare mediante il menu in basso, immetti il nome che vuoi dare al volume nel campo apposito sottostante e fai clic sul pulsante OK.

Se non c’è spazio disponibile per creare una nuova partizione, puoi ricavarlo formattando quello già occupato, facendo clic sull’icona con la ruota d’ingranaggio in corrispondenza della relativa etichetta, selezionando la voce Formatta partizione dal menu che si apre, scegliendo il file system e il nome che vuoi assegnare al nuovo volume e premendo sul bottone Formatta.

Se, invece, desideri eliminare una partizione, individua la relativa etichetta, fai clic sull’icona con la ruota d’ingranaggio che trovi in sua corrispondenza, seleziona la voce Elimina partizione dal menu che compare e premi sul bottone OK.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.