Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Quale fotocamera compatta comprare

di

Molti smartphone sono in grado di scattare fotografie bellissime, ad altissima risoluzione e con colori brillanti. Però quando il gioco si fa duro, ossia quando bisogna realizzare molte foto in un arco di tempo ristretto (es. in vacanza o durante una festa) e non si vuole correre il rischio di rimanere con la batteria a zero è meglio affidarsi a dispositivi ad hoc, come le fotocamere compatte, altrimenti note come “point and shoot”, le quali uniscono la semplicità di utilizzo degli smartphone all’affidabilità delle macchine fotografiche tradizionali.

Non sono avanzate come le costosissime reflex, ma in contesti quali quelli familiari o vacanzieri vanno più che bene (a meno che non si abbiano velleità di tipo artistico o professionale, questo è chiaro). Non per tutti i modelli valgono queste regole, però: negli ultimi anni si sono fatte avanti anche le cosiddette “compatte evolute”, che uniscono al corpo minuscolo tipico dei dispositivi parte della categoria, una complessità nei comandi paragonabile a quella dei modelli di reflex entry-level o di fascia media. La qualità è spesso inferiore, ma la comodità è ineguagliabile.

Tra le fotocamere compatte possiamo annoverare anche le mirrorless e le bridge, delle macchine fotografiche un po’ più avanzate rispetto alle point and shoot e con caratteristiche tecniche molto interessanti: le prime hanno ottiche intercambiabili in stile reflex (anche se senza specchio e mirino ottico), mentre le seconde sono dotate di zoom di grande portata in grado di coprire varie lunghezze focali (normale, grandangolo, teleobiettivo) senza cambiare obiettivi. Per tutti gli approfondimenti del caso e per ricevere utili consigli riguardo quale fotocamera compatta comprare, procedi pure nella lettura di questa guida.

Indice

Tipi di fotocamera compatta

Come ti ho appena spiegato esistono diversi tipi di fotocamera compatta, anche se le più celebri sono le point-and-shoot, che consentono principalmente di puntare il soggetto e scattare senza troppi pensieri. Per gli utenti più evoluti ci sono anche le mirrorless, con obiettivi intercambiabili e comandi manuali più profondi, e le bridge, più grandi e spesso dotate di lunghi zoom. Ma ci sono anche le compatte evolute, che offrono le dimensioni delle point-and-shoot e i comandi delle macchine fotografiche più complesse.

Point-and-shoot

Le compatte point-and-shoot, dette in italiano anche punta e scatta, sono per chi non ha una grande passione per la fotografia e per i comandi manuali, ma cerca semplicemente un dispositivo affidabile per scattare i momenti salienti delle proprie vacanze o della propria vita. Utilizzano un’ottica che non può essere sostituita e spesso si caratterizzano per un prezzo di listino molto basso. La peculiarità di una compatta point-and-shoot è il corpo di dimensioni e peso ridotti, caratteristica che spesso si paga con una qualità dello scatto non eccezionale al buio.

Negli ultimi tempi stanno diventando sempre più popolari anche le fotocamere compatte evolute, che uniscono una buona qualità d’immagine alle dimensioni ridotte tipiche delle compatte. Costano di più, ma sono incredibilmente comode da usare.

Fotocamere bridge

Le fotocamere bridge sono una via di mezzo fra le compatte e le reflex. Sono più grandi delle prime e più piccole delle seconde, e come qualità si avvicinano più alle compatte che non alle reflex. Tuttavia hanno dei vantaggi: l’obiettivo, non intercambiabile, ha solitamente uno zoom di grande portata, e il peso complessivo è comunque inferiore a quello di una reflex. Sono la scelta giusta per chi ha bisogno di uno zoom capace di coprire tante lunghezze focali, ma anche per chi non vuole scendere a troppi compromessi in termini di trasportabilità.

Mirrorless

Le mirrorless sono oggi il miglior compromesso per quanto riguarda la qualità e le dimensioni. Hanno un corpo da compatta, ma l’obiettivo è sempre intercambiabile e più o meno sporgente. La qualità di scatto di una mirrorless è in molti casi paragonabile a quella delle reflex e alcuni modelli più moderni sono per certi versi superiori alle sorelle maggiori anche in termini di qualità degli scatti, oltre che di velocità pura. Le reflex hanno spesso un numero superiore di comandi lungo la scocca, ed è per questo che molti professionisti continuano a preferirle, tuttavia le mirrorless sono capaci di difendersi su molti frangenti.

Action cam

Fra le fotocamere compatte, anzi super-compatte, si stanno sempre più diffondendo le action cam. Si tratta di piccole videocamere che possono essere introdotte in qualsiasi ambiente e, addirittura, indossate con accessori appositi, agganciate a veicoli e automobili in corsa, anche sott’acqua. Le action cam più famose sono le GoPro, ma ormai sono tantissimi i produttori che ne sfornano in quantità e in tutte le fasce di prezzo.

Caratteristiche tecniche

Prima di buttarti sulla scelta della tua nuova fotocamera compatta, ti spiego alcune definizioni che devi assolutamente conoscere per non brancolare nel buio di fronte alla lista delle specifiche tecniche di ogni modello disponibile in commercio.

Sensore

Il sensore è un chip che trasforma l’immagine ottica catturata dall’obiettivo in formato digitale, con il risultato che viene infine elaborato dal processore d’immagini. Si compone di pixel che catturano le informazioni sulla luce e sui colori per formare l’immagine completa. Solitamente si crede che più grande sia il numero dei pixel e migliore sarà la qualità di immagini, invece è più vera l’affermazione secondo cui sono più importanti le dimensioni del sensore. Nelle compatte point-and-shoot e nelle bridge i sensori sono generalmente di piccole dimensioni, mentre nelle mirrorless è possibile trovare anche sensori APS-C (tipici delle reflex di fascia media, con dimensioni di circa 23 x 15 mm) o sensori Full Frame (tipici delle reflex di fascia alta, con dimensioni di circa 24 x 36 mm).

Megapixel

Il numero complessivo di pixel che si trova in un sensore viene definito in Megapixel (che conta i milioni di pixel totali del sensore). Un valore superiore non sempre è sinonimo di maggior qualità di scatto, con 12 o 16 Megapixel che rappresentano già valori ottimali per molteplici circostanze anche per le stampe nei formati più diffusi. La qualità finale dipende maggiormente dal connubio fra sensore (tecnologia usata, ampiezza) e obiettivo (qualità delle lenti).

ISO

Il valore ISO indica il livello di sensibilità del sensore alla luce. Impostando sulla fotocamera un valore più alto si ottengono scatti più luminosi in presenza di scarsa luminosità, ma con i sensori di qualità inferiore si rischia di aumentare il rumore (disturbi e artefatti nell’immagine). Ogni fotocamera si comporta in maniera diversa all’aumentare della sensibilità ISO, quindi per verificare l’attitudine del modello d’interesse è bene fare una ricerca online su siti specializzati.

Obiettivo e zoom

Quasi tutte le fotocamere, anche le compatte, hanno un obiettivo con zoom di tipo ottico. Ogni obiettivo supporta una o più lunghezze focali, dove per lunghezza focale si intende la distanza fra la superficie del sensore e il centro della lente dell’obiettivo quando la sua messa a fuoco è impostata su infinito. Gli obiettivi da 50 mm sono definiti normali, quelli inferiori al normale grandangolari, quelli superiori teleobiettivi. Gli zoom sono degli obiettivi che hanno lunghezze focali intercambiabili, o tramite tasto, o tramite ghiera sullo stesso obiettivo (soprattutto sulle mirrorless). Non è il caso di dare troppo peso agli zoom digitali, visto che non aggiungono dettaglio alle immagini ma sono realizzati tramite “trucchi” software. Quelli ottici, invece, offrono davvero un valore aggiunto.

Registrazione video

Quasi tutte le fotocamere, se non davvero tutte, riescono a registrare video. Lo standard per registrare video è il Full HD, che rappresenta una risoluzione di 1.920 x 1.080 pixel, mentre gli ultimi modelli possono spingersi anche fino alla 4K Ultra HD. I video possono essere registrati a 30 fps (fotogrammi al secondo) o anche a 50 o 60 fps per animazioni più solide e fluidi. Alcuni modelli, soprattutto le action cam, supportano anche i 120, 240 e più fotogrammi al secondo, utili per registrare video in slow motion, ovvero al rallentatore.

Connessioni

Oltre alle connessioni cablate, come HDMI, Mini-HDMI o slot per SD, microSD e microfoni esterni, le fotocamere compatte più moderne possono supportare anche le connessioni wireless, come Wi-Fi, NFC, per collegarsi a dispositivi come smartphone, computer e tablet per la condivisione dei file. Alcuni modelli, inoltre, possono geolocalizzare le foto (ovvero inserire nei metadati le informazioni sulla location dello scatto) attraverso il modulo GPS integrato.

Quale fotocamera compatta comprare

Ora che ti ho dato questa infarinatura di base scommetto che sei pronto a scoprire quale fotocamera compatta comprare. Ho indovinato? Sì? Bene. Credo ce ne siano un bel po’ in grado di farti contento. Le trovi segnalate qui di seguito. Prima di sceglierne una, però, presta attenzione a tutto quello che ti ho detto finora!

Miglior fotocamera compatta economica (meno di 150 euro)

Fotocamera compatta AbergBest

Fotocamera compatta AbergBest

Questa fotocamera compatta a marchio AbergBest non è di certo un prodotto di alta qualità, ma è comunque in grado di dare grandi soddisfazioni a bambini, utenti anziani o semplicemente ai principianti. È estremamente semplice da utilizzare, ha un sensore da 21 MP, uno zoom solo digitale da 8x e permette anche di registrare filmati aventi una risoluzione massima di 1080p. Per la gestione di tutte le funzionalità e per regolare l’inquadratura è disponibile un display LCD posteriore da 2,7″. Supporta inoltre feature quali il rilevamento automatico del volto, l’anti-shake, l’acquisizione del sorriso e l’autoscatto.

AbergBest Fotocamera digitale 2,7" schermo LCD Videocamera digitale in...
Vedi offerta su Amazon

Kodak Pixpro FZ53

Kodak Pixpro FZ53

La Kodak Pixpro FZ53 è una compatta che dispone di sensore CMOS da 16 MP e zoom ottico da 5x (c’è anche quello digitale da 6x) con cui si possono registrare video alla risoluzione HD, quindi a 1.280 x 720 pixel. È un modello economico, per cui non aspettarti una grande qualità delle immagini, ma può essere un buon punto di partenza per qualsiasi fotografo in erba. Pesa solo 106 grammi ed è dotata anche di un comodo display LCD posteriore da 2,7″ tramite cui si possono gestire tutte le principali funzionalità offerte e si può regolare l’inquadratura.

Kodak Pixpro FZ53 fotocamere digitali 16,44 Mpix Zoom ottico 5 x
Vedi offerta su Amazon

Canon IXUS 185

Canon IXUS 185

Il modello Canon Ixus 185 è pensato per chi non vuole spendere moltissimo e soprattutto per chi ha bisogno di una fotocamera di discreta qualità all’interno del minor spazio possibile. Utilizza un sensore da 20 MP con zoom ottico 8x e può registrare filmati in HD mediante la pressione di un unico tasto. Si tratta di una point-and-shoot semplicissima da usare, adatta davvero a tutti i tipi di utenti, anche quelli meno pratici nel mondo della fotografia.

Canon IXUS 185 Fotocamera Digitale Compatta, 20 MP, 1/2.3", CCD, 5152 ...
Vedi offerta su Amazon

Sony DSC-W830

Sony DSC-W830

La Sony DSC-W830 è una compatta con sensore CCD Super HAD da 20,1 MP e obiettivo Zeiss con zoom 8x, con cui si possono anche registrare video in HD. Implementa varie modalità di scatto che possono essere selezionate automaticamente via software e ha la messa a fuoco automatica. Pesa solamente 104 grammi, caratteristica che rende tale dispositivo un ottimo compagno di viaggi, comodo in tutte le situazioni.

Sony DSC-W830 Fotocamera Digitale Compatta con Sensore Super HAD CCD d...
Vedi offerta su Amazon

Victure AC940

Victure AC940

La Victure AC940 è una action cam dalle dimensioni compatte che consente di scattare foto con una risoluzione massima di 20 MP e di realizzare video in 4K a 60 fps. È dotata di un pratico display touch posteriore da 2″ tramite cui si può gestire il funzionamento della macchina fotografica e l’inquadratura, ha il supporto al Wi-Fi e dispone di un sistema a 6 assi per stabilizzare le immagini. Include diverse interessanti funzionalità, come la possibilità di scattare foto in sequenza, la riduzione del rumore del vento e il time lapse.

Victure Action Cam AC940 4K/60FPS Wi-Fi 20MP Impermeabile Fino a 5 Met...
Vedi offerta su Amazon

Miglior fotocamera compatta di fascia media (tra 150 euro e 600 euro)

Sony DSC-WX350

Sony DSC-WX350

Un’ottima fotocamera compatta in questa fascia di prezzo è la Sony DSC-WX350, che adotta un sensore Exmor R prodotto in casa da 18,2 MP. Dispone di zoom ottico da 20x, il quale può essere esteso digitalmente fino a 80x. Questo modello può registrare fino alla risoluzione Full HD e dispone di stabilizzatore integrato. Pesa solamente 137 grammi, dispone di una modalità per lo scatto di panoramiche in maniera automatica e può spingersi fino ad una sensibilità ISO di 12.800 per garantire scatti luminosi anche al buio.

Sony DSC-WX350 Fotocamera Digitale Compatta Travel con Sensore CMOS Ex...
Vedi offerta su Amazon

Panasonic Lumix DMC-LX15

Panasonic Lumix DMC-LX15

La fotocamera Panasonic Lumix DMC-LX15 è fra le migliori della sua categoria. Combina un obiettivo Leica DC Summilux F1.4-2.8 da 24-72 e un sensore MOS da 1″ da 20.1 MP, consente di realizzare video in 4K a 30 fps ed è dotata di zoom ottico 3x (c’è anche lo zoom digitale 4x). Dispone inoltre di un display touch posteriore da 3″, che può essere reclinato di 180 gradi per gestire l’inquadratura e la ghiera d’apertura consente un controllo diretto e intuitivo. Sul fronte connettività, è sicuramente da segnalare il supporto al Wi-Fi.

Panasonic DMC-LX15EG-K Lumix LX15 Fotocamera Digitale Compatta, Wi-Fi,...
Vedi offerta su Amazon

Panasonic DC-FZ82

Panasonic DC-FZ82

La Panasonic DC-FZ82 è senza dubbio alcuno un’ottima fotocamera compatta, o per meglio dire una bridge, che offre un sensore MOS ad alta sensibilità da 18,1 MP, il quale consente di raggiungere la risoluzione 4K, sia per le foto che per i video. Dispone di un obiettivo grandangolare da 20 mm, che si rivela ottimo per scattare immagini panoramiche, ha lo zoom ottimo da 60x (quello digitale può arrivare fino a 120x) e il mirino elettronico LVF ad alta risoluzione. Supporta anche l’uso della connettività Wi-Fi. Dispone altresì della funzione Post Focus, che consente di scegliere l’area delle foto da mettere a fuoco anche dopo aver scattato.

Panasonic DC-FZ82 Fotocamera 4K, 18.1 Megapixel, Obiettivo zoom 20-120...
Vedi offerta su Amazon

Sony HDR-AS50

Sony HDR-AS50

La Sony HDR-AS50 è una action cam in grado di realizzare video in qualità Full HD 1080p a 60 fps e filmati in time lapse anche alla risoluzione 4K, grazie al sensore proprietario integrato da 11 MP. Ha inoltre un obiettivo Zeiss Tessar ultra grandangolare, uno stabilizzatore SteadyShot, il Wi-Fi integrato, due microfoni stereo direttamente nella scocca e registra su schede SDXC. Fra le modalità di registrazione è presente lo slow motion a un massimo di 120 fps.

Sony HDR-AS50 Action Camera Full HD, Sensore CMOS Exmor R, Ottica Zeis...
Vedi offerta su Amazon

GoPro HERO9 Black

GoPro Hero9 Black

La GoPro HERO9 Black è la migliore action camera commerciale che è possibile comprare in questo preciso momento. Utilizza un sensore da 23,6 MP, con cui si possono catturare foto con 20 MP di nitidezza e realizzare video in 5K a 30 fps e in 4K a 60 fps. Ha due display, uno posteriore touch che fornisce informazioni e uno frontale che permette di ottimizzare l’inquadratura, un sistema di stabilizzazione evoluto e permette di registrare scene temporizzate. Inoltre, ci sono i controlli vocali, il GPS, il supporto alle connessioni Bluetooth e Wi-Fi ed è impermeabile fino a 10 metri.

GoPro HERO9 Black - Fotocamera sportiva impermeabile con schermo LCD a...
Vedi offerta su Amazon

Miglior fotocamera compatta di fascia alta (più di 600 euro)

Canon PowerShot G7 X Mark III

Canon PowerShot G7 X Mark III

La Canon PowerShot G7 X Mark III è una compatta dotata di sensore CMOS stacked da 1″ e da 20,1 MP, con cui si possono registrare anche video in 4K fino a 120 fps. Ha un obiettivo grandangolare con apertura F1.8-2.8 e supporta lo zoom ottico 4.2x. Dispone inoltre di uno schermo LCD touch, il quale può essere inclinato fino a 180° e che risulta utile per selfie e riprese dal basso. Supporta la connettività Wi-Fi e quella Bluetooth e permette di effettuare live streaming su YouTube. Dispone anche di un ingresso da 3,5 mm per il microfono e si ricarica tramite USB.

Canon Italia Canon PowerShot G7 X Mark III (20,1 MP, LCD inclinabile 7...
Vedi offerta su Amazon

Sony RX100 VI

Sony RX100 VI

La Sony RX100 VI è una compatta di fascia alta dotata di un sensore CMOS Exmor RS da 20,1 MP da 1″ di dimensioni, con chip dedicato di memoria DRAM. L’ottica è, al solito, Carl Zeiss Vario-Sonnar T da 24-200 mm equivalenti con apertura f/2.8-4.5, c’è lo zoom ottimo 8x (quello digitale è da 32x) e non manca la possibilità di registrare video ad un massimo di 1000 fps, per eseguire effetti di super slow motion per qualche secondo. Per quanto riguarda la registrazione dei filmati a velocità normale, è presente il supporto della risoluzione 4K Ultra HD, anche con i codec XAVC S ad alta qualità. Dispone altresì di un mirino a scomparsa e di un display touch posteriore da 3″.

Sony RX100 VI Fotocamera Digitale Compatta, Sensore da 1.0'', Elevate ...
Vedi offerta su Amazon

Fujifilm X-E3

Fujifilm X-E3

Una mirrorless di qualità, dal prezzo tutto sommato non così esagerato, è la Fujifilm X-T3, che usa un sensore APS-C X-Trans CMOS III da 24,3 MP con capacità di registrazione video in 4K con codec MPEG-4 AVC/H.264 a 100 Mbps. È compatibile con il Wi-Fi, con il Bluetooth e arriva fino a 51.200 ISO. È dotata di un display touch orientabile da 3″ e dispone di un’uscita HDMI per il collegamento a un monitor esterno. Inoltre, supporta lo scatto continuo fino a 14 fps, offre filtri avanzati e supporta la modalità di simulazione pellicola, per realizzare scatti con tonalità tipiche della fotografia analogica.

Fujifilm X-E3 KIT XF 18-55 mm Fotocamera Digitale 24 MP, Sensore CMOS ...
Vedi offerta su Amazon

Sony Vlog Camera ZV-1

Sony Vlog Camera ZV-1

La Sony Vlog Camera ZV-1 dà ottimi motivi per acquistarla. È dotata di un sensore CMOS da 1″ da 20,1 megapixel, ha un obiettivo zoom 24-70 mm e permette di registrare video in 4K HDR. Ha l’impugnatura profonda e sagomata che garantisce una presa comoda, dispone di uno schermo LCD con controlli touch orientabile e anti-vento, ha un microfono a 3 capsule e c’è anche il segnale luminoso di ripresa. Come facilmente deducibile dallo stesso nome, si tratta di un prodotto concepito in primo luogo per le attività di vlogging, ma si presta benissimo anche per scatti e riprese varie. Non mancano le funzionalità avanzate per la cattura delle immagini, come l’autofocus rapido, il time lapse e la modalità Soft Skin, che fa apparire gli incarnati sani, naturali e vivaci.

Sony Vlog Camera ZV-1 - Fotocamera Digitale con schermo LCD direzionab...
Vedi offerta su Amazon

Panasonic Lumix DC-GH5L

Panasonic Lumix DC-GH5L

La Panasonic Lumix DC-GH5L rientra nella categoria delle mirrorless ed è abbastanza costosa, ma è senz’altro da prendere in considerazione per realizzare contenuti di grande qualità. Utilizza, infatti, un sensore MOS Digital Live da 20,3 MP e offre un obiettivo Leica DG 12-60 mm, con cui si possono realizzare foto in 6K e video in 4K a 60 fps. C’è lo zoom ottico 5x e il mirino LVF OLED dotato di una risoluzione di 3.680.000 pixel, il quale offre un sistema di compensazione intelligente delle immagini a 5 assi. Inoltre, supporta la connettività Wi-Fi e quella Bluetooth, ha un design resistente a schizzi, polvere e basse temperature, dispone di un ampio display posteriore e supporta l’uso della tecnologia DFD, con cui messa a fuoco e rilevamento dei movimenti avvengono in maniera estremamente rapida.

Panasonic Lumix G DC-GH5L Fotocamera, 20,3 MPx, Registrazione video 4K...
Vedi offerta su Amazon
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.