Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Miglior tablet con tastiera: guida all’acquisto

di

Vai alla ricerca di un tablet che, all’occorrenza, si possa collegare a una base con tastiera e trasformarsi in una sorta di notebook? Allora sappi che sei capitato nel posto giusto al momento giusto! Qui sotto trovi una lista di tablet con tastiera all’interno della quale ho raccolto alcuni dei migliori device 2-in-1 disponibili attualmente sul mercato. Fra questi ci sono dei tablet “puri” che possono essere collegati a delle cover con tastiera e dei dispositivi convertibili che possiamo considerare come dei veri e propri notebook dotati di touch-screen e tastiera rimovibile.

Per scegliere il device più adatto alle tue esigenze devi valutare con attenzione caratteristiche hardware come le dimensioni del display, il quantitativo di RAM disponibile, il supporto alle reti 3G/4G ma anche il nuovo 5G e l’autonomia della batteria. Lato software, invece, la maggior parte dei terminali elencati di seguito può vantare la presenza di Windows 10 che assicura la piena compatibilità con le applicazioni desktop classiche e le Modern Apps (quelle introdotte con Windows 8 che venivano eseguite all’interno della Start Screen).

Sul fronte Android, purtroppo non ci sono da segnalare molti tablet con tastiera integrata ma ovviamente nessuno ti vieta di acquistare una tastiera Bluetooth esterna e utilizzare quella. Apple invece si sta dando molto da fare sul fronte dei tablet con tastiera e ha rilasciato una nuova gamma di iPad, comprendente iPad base, iPad Air e iPad Pro, che vede nell’utilizzo di una cover con tastiera (da acquistare separatamente) uno dei suoi principali punti di forza. Per maggiori informazioni continua a leggere.

Indice

Come scegliere un tablet con tastiera

Prima di acquistare un tablet con tastiera devi prendere un po’ di confidenza con alcuni termini tecnici (nulla di particolarmente complesso, non ti preoccupare) e devi imparare a valutare le caratteristiche dei singoli device. Leggi le indicazioni che trovi di seguito e dovresti riuscire nell’impresa in maniera piuttosto rapida.

Formato: 2-in-1 o convertibile

Tablet con tastiera

Ci sono due categorie di prodotti con le quali si identificano più comunemente i tablet con tastiera: i 2-in-1 e i convertibili.

I 2-in-1 sono i tablet con tastiera più diffusi e quelli che tratterò con maggiore attenzione in questa guida all’acquisto. Sono composti da un tablet più una cover o una base con tastiera rimovibile e fanno della versatilità la loro dote più importante. Difatti possono essere usati come semplici tablet o come notebook semplicemente collegandoli alla loro base o cover con tastiera. Le basi o le cover con tastiera non sono sempre comode come le tastiere “vere” dei notebook, ma di questo parleremo meglio a breve.

I notebook convertibili, invece, sono dei veri e propri notebook equipaggiati con display touch e con delle cerniere flessibili che permettono di ripiegare lo schermo sulla tastiera. La tastiera è fissa, non rimovibile, ma ripiegando lo schermo su di essa si riesce ad ottenere una sorta di tablet che può essere usato in maniera piuttosto agevole (anche se non agevole quanto i tablet “puri” che compongono i dispositivi 2-in-1). Personalmente ti consiglio questo genere di soluzione solo se hai bisogno della tastiera in maniera costante e se sei disposto a rinunciare a un po’ di leggerezza e maneggevolezza. Insomma, solo se hai bisogno più di un notebook che di un tablet.

Formato e qualità della tastiera

Tablet con tastiera

Come già accennato in precedenza, i tablet con tastiera possono essere equipaggiati con vari tipi di tastiere. La prima, importante, distinzione che bisogna fare è quella tra cover con tastiera e basi con tastiera: le cover con tastiera sono decisamente più flessibili e leggere da portare in giro, ma difficilmente riescono ad assicurare la stessa comodità di scrittura delle tastiere dei notebook. Le basi con tastiera sono più ingombranti – anche perché non si possono ripiegare come le cover – ma spesso si rivelano più comode da usare. Inoltre possono includere delle batterie aggiuntive per prolungare l’autonomia del tablet e delle porte USB aggiuntive.

È bene precisare che le tastiere dei 2-in-1 non sono “universali”: funzionano solo con i tablet per le quali sono state ideate. Inoltre non sono sempre comprese nel prezzo: ci sono tablet, come ad esempio i Surface di Microsoft e gli iPad Pro di Apple, che vengono forniti senza cover con tastiera e costringono l’utente a un esborso extra se vogliono anche la tastiera. È possibile risparmiare qualche soldo acquistando delle tastiera Bluetooth universali (le quali sono compatibili con tutti i tablet e i device dotati di connettività Bluetooth), ma si perderebbero parecchi vantaggi in termini di reattività e comodità di utilizzo rispetto alle tastiere proprietarie dei 2-in-1.

Altre caratteristiche da valutare più in generale, sia nelle cover con tastiera che nelle basi con tastiera, così come nelle tastiere dei notebook convertibili, sono la corsa dei tasti, cioè quanto a “fondo” vanno i tasti quando vengono premuti; il layout, cioè la disposizione dei tasti (il layout italiano è quello QWERTY che prevede la presenza di lettere accentate); i materiali costruttivi, la presenza o meno di retroilluminazione e le dimensioni della tastiera. Non tutte le tastiere infatti sono full size e, soprattutto nei tablet con dimensioni inferiori ai 12″, possono essere di formato più compatto con poco spazio tra i tasti e/o tasti più piccoli del normale.

Display

Tablet con tastiera

Il display è uno dei componenti più importanti di un tablet, forse quello più importante di tutti, e quindi va valutato con estrema attenzione. Di seguito trovi un rapido elenco di tutte le caratteristiche che devi guardare per distinguere uno schermo di buona qualità da uno di cattiva qualità e individuare il display più adatto alle tue necessità.

  • Dimensioni – i tablet con tastiera possono essere equipaggiati con display di varie dimensioni. Si va dai modelli più compatti ed economici da 8″ ai modelli più avanzati e ingombranti da oltre 12″. I tablet da 8″ sono quelli che ti consiglio se non hai esigenze troppo avanzate e hai bisogno di un tablet per compiere operazioni semplici quali la navigazione Internet e la lettura di testi; se hai bisogno di lavorare o di guardare contenuti multimediali in maniera comoda, rivolgiti ai tablet di 10″ (o simili, come ad esempio i tablet da 9.7″ o 10.5″) che rappresentano la giusta via di mezzo tra portabilità e comodità. Se intendi lavorare in maniera intensiva e quindi hai bisogno di trattare il tuo tablet come un vero e proprio notebook, scegli un device da 12″ o più: rinuncerai a un po’ di portabilità ma otterrai tanta comodità d’uso e tanta potenza in più.
  • Risoluzione – la risoluzione dello schermo è quella che determina il livello di nitidezza dei contenuti visualizzati su quest’ultimo. Si misura in pixel, pertanto più pixel compongono l’immagine su schermo e più nitida risulta l’immagine stessa. Le risoluzioni che si trovano più comunemente sui tablet sono quelle HD (1280×720 pixel) e Full HD (1920×1080 pixel), ma nei device di fascia alta è possibile trovare anche risoluzioni più alte, come ad esempio 2048 x 2732 pixel. Se vuoi godere appieno dei video in alta definizione e vuoi leggere in maniera nitida i contenuti su schermo, opta per un display che sia almeno Full HD. Se invece hai bisogno di un dispositivo da usare saltuariamente per navigare online e redigere qualche documento, puoi accontentarti anche di un display HD.
  • Densità di pixel – la densità di pixel è un altro valore che determina il grado di nitidezza dei contenuti visualizzati sullo schermo (in particolare i testi). Si misura in ppi (pixel per pollice) e indica, per l’appunto, il numero di pixel riprodotti in ogni pollice di schermo. Maggiore è il numero di ppi e più è alta la nitidezza dei contenuti su schermo.
  • Tipo di pannello – i display dei tablet possono essere di tipologie differenti. La maggior parte dei device è equipaggiata con pannelli LCD IPS, i quali hanno un ampio angolo di visione, assicurano una riproduzione fedele dei colori e si vedono abbastanza bene sotto la luce del sole. In altri casi, ad esempio nei tablet top di gamma di casa Samsung, vengono usati pannelli Super AMOLED che non hanno retroilluminazione e quindi assicurano un rapporto di contrasto migliore, neri più profondi (i pixel neri sono effettivamente spenti) e consumi energetici inferiori rispetto agli LCD. Di contro sono leggermente meno visibili sotto la luce del sole e hanno dei colori non sempre fedelissimi alla realtà (in genere risultano molto saturi). Al netto della differenza tra LCD IPS e Super AMOLED devi valutare la qualità di ogni singolo pannello cercando informazioni circa la sua reattività al tocco, al suo angolo di visione, alla qualità del suo trattamento oleofobico (cioè la sua abilità di non trattenere le impronte) e così via. Per trovare questo genere di informazioni leggi le recensioni online e i commenti degli utenti su store online come Amazon.
  • Refresh rate – si tratta di un valore, misurato in Hz, che indica la frequenza di aggiornamento dei contenuti su schermo. Più è alto il refresh rate e più fluidi risultano i contenuti visualizzati sullo schermo.
  • Supporto HDR e P3 – HDR e P3 sono due tecnologie supportate dai tablet di fascia alta che consentono, rispettivamente, di visualizzare una gamma più ampia di luci e ombre e di colori. Se cerchi il massimo della fedeltà dell’immagine, informati circa la presenza di queste due tecnologie nei display del tablet che andrai ad acquistare.

Processore e RAM

Tablet con tastiera

Altri componenti di fondamentale importanza nella scelta di un tablet sono il processore e la RAM. Il processore è un po’ come il “cervello” del tablet e dalla sua potenza dipende la velocità del dispositivo nel compiere le operazioni di tutti i giorni. Per valutare le prestazioni di un processore devi guardare alla sua famiglia di appartenenza (ad esempio nel mondo Intel i processori Core i3, i5 e i7 sono i più potenti di tutti e si trovano sui tablet più avanzati, mentre gli Atom e i Core m3, m5 e m7 sono meno potenti e si trovano sui device di fascia inferiore), al numero dei core di cui dispone (i core sono le unità di calcolo alle quali viene ripartito il lavoro) e la frequenza operativa di questi ultimi (che viene espressa in GHz, quindi più GHz ci sono e maggiore e la potenza del processore).

La RAM, come forse già saprai, è la memoria in cui vengono ospitati temporaneamente i dati dei processi e delle applicazioni in esecuzione su un dispositivo. Più GB di RAM ci sono e maggiore è la capacità del tablet di far fronte al multitasking, quindi di eseguire più app in contemporanea senza blocchi, rallentamenti o refresh forzati. Per avere prestazioni di buon livello bisogna avere almeno 4GB di RAM, ma sui device di fascia più economica che sono destinati a usi più “leggeri” bastano anche 2GB. Una RAM di 2GB risulta sufficiente anche sugli iPad, che usano un sistema operativo meno avido di risorse e più snello rispetto ad Android e Windows.

Memoria interna ed espandibilità

Tablet con tastiera

I tablet possono avere una memoria fissa o espandibile. I tablet con memoria fissa, come ad esempio gli iPad di Apple, consentono di archiviare app e dati solo sulla loro memoria interna. I tablet con memoria espandibile, invece, consentono di associare alla memoria interna del device una memory card esterna (microSD) sulla quale spostare parte delle app e dei dati. I tablet Android più recenti consentono addirittura di impostare le microSD come unità di memoria principale e usarle come destinazione predefinita di applicazioni, foto ecc.

Soprattutto se decidi di acquistare un tablet con memoria fissa, tieni in considerazione il fatto che il quantitativo di storage indicato dai produttori (es. 16GB o 32GB) non corrisponde al reale spazio a disposizione per app e dati: da quel valore bisogna sottrarre sempre qualche GB che è già occupato dal sistema operativo e dalle app predefinite installate sul dispositivo.

Altra cosa che devi sapere è che non tutte le unità di memoria forniscono le stesse prestazioni. Ad esempio le memorie eMMC che si trovano nei tablet più economici garantiscono una velocità di trasferimento dei dati di gran lunga inferiore a quella degli SSD che invece sono integrati nei 2-in-1 e nei convertibili di fascia più alta. Dei dischi meccanici (i più lenti in assoluto) inutile parlarne in quanto non si trovano né nei 2-in-1 né nei notebook convertibili: ormai si trovano solo nei notebook tradizionali e nei PC desktop.

Batteria

Tablet con tastiera

Dalla capacità della batteria dipende l’autonomia del tablet. In linea di massima a un maggiore numero di milliampereora (mAh) della batteria corrisponde una maggiore autonomia del tablet, ma in realtà ci sono anche altri elementi da tenere in considerazione.

A incidere fortemente sulla reale autonomia di un tablet sono anche il livello di ottimizzazione del sistema operativo e la capacità del processore di gestire in maniera efficiente i consumi energetici.

Per essere certo circa l’effettiva “durata” di un tablet, non fermarti né al numero dei mAh della batteria né ai valori indicati dal produttore (es. “fino a 10 ore di autonomia”): cerca delle recensioni in cui vengono testate le prestazioni del dispositivo nel mondo reale, cioè nello svolgimento delle attività di tutti i giorni.

Connettività

Tablet con tastiera

Prima dell’acquisto di un tablet vanno valutate anche le sue capacità di connessione alle reti wireless. Tutti i tablet supportano la connessione alle classiche reti Wi-Fi a 2.4GHz (le reti create dalla maggior parte dei router wireless), mentre non tutti i tablet sono in grado di sfruttare le reti dual-band a 5GHz e il moderno standard wireless AC che permette di trasferire dati all’interno della rete locale ad alta velocità (fino a 1.3Gbps contro i 300Mbps della tecnologia wireless N).

Un capitolo a parte, poi, lo merita il supporto 3G/4G che è disponibile solo su modelli specifici di tablet e richiede la presenza di uno slot per la SIM (oltre che la sottoscrizione di un piano dati da usare per connettersi a Internet in mobilità). Se vuoi un tablet in grado di sfruttare appieno le potenzialità delle reti 4G italiane, acquistane uno dotato di supporto alla tecnologia LTE Cat.6 o superiore (quindi in grado di navigare fino a 300Mbps). Da non sottovalutare, anche se per il momento sono ancora davvero pochissimi, i tablet con il supporto alla rete di nuova generazione 5G.

Verifica inoltre la presenza del supporto Bluetooth: tecnologia grazie alla quale si possono collegare speaker, cuffie, mouse e tastiere esterne (diverse da quelle fornite con le basi o con le cover) al tablet.

Porte

Tablet con tastiera

I 2-in-1 e i notebook convertibili possono avere una dotazione di porte vasta e variegata. Le porte più diffuse sono quelle USB che si distinguono in base al loro formato e alla generazione di tecnologia USB supportata: le porte USB in formato standard vengono definite Full Size e nei 2-in-1 spesso si trovano solo sulle basi con tastiera, mentre sul corpo del tablet è molto più facile trovare porte in formato microUSB/miniUSB o USB Type-C. Le porte microUSB/miniUSB sono come le porte USB Full Size ma di dimensioni più contenute. Le porte USB Type-C, invece, sono più moderne e flessibili in quanto sono reversibili e possono essere usate per vari scopi: non solo per il collegamento di dispositivi esterni, ma anche per la ricarica del tablet e la connessione a monitor esterni (tramite appositi adattatori). Indipendentemente dal loro formato, le porte USB possono garantire velocità di trasferimento dei dati differenti a seconda dello standard USB supportato: le porte USB 3.1 di seconda generazione viaggiano fino a 1250 MB/sec, quelle USB 3.0 (dette anche USB 3.1 di prima generazione) fino a 625MB/sec, mentre quelle USB 2.0 fino a 60MB/sec.

Altre porte che è possibile trovare comunemente sui tablet sono quelle HDMI Full Size o microHDMI/MiniHDMi che consentono il collegamento del dispositivo a TV e monitor esterni. Inoltre possono esserci degli slot per le microSD e dei connettori proprietari per le cover o le basi con tastiera (es. lo Smart Connector di iPad Pro). Alquanto rara è la presenza di porte LAN per la connessione dei tablet a Internet via cavo.

Fotocamere

Tablet con tastiera

Se hai intenzione di acquistare un tablet con tastiera, molto probabilmente vai alla ricerca di un dispositivo da usare per fini produttivi e non per scattare foto (operazione tra l’altro abbastanza scomoda da compiere sui tablet).

In ogni caso sappi che ormai molti tablet possono contare su un comparto fotografico di qualità analoga a quello degli smartphone più avanzati e, quindi, possono essere utilizzati per realizzare foto e video di ottimo livello.

Per valutare le prestazioni fotografiche di un tablet, mi raccomando, non limitarti a guardare il numero di Megapixel del sensore della fotocamera: controlla anche la presenza del flash, cerca di scoprire come vengono realizzate le foto in condizioni di scarsa luminosità e verifica la presenza o meno dello stabilizzatore (per non fare foto e video mossi). Se non vuoi dilungarti troppo in ricerche “tecniche”, trova una recensione del tablet di tuo interesse e guarda gli esempi delle foto e dei video realizzati con quest’ultimo!

Audio

Tablet con tastiera

Altro comparto a cui prestare molta attenzione è quello audio. I tablet sono dispositivi perfetti per la visione di film, serie TV e la riproduzione di musica e quindi prima di acquistarne uno è bene informarsi circa la qualità del suono che riesce a fornire.

In genere i tablet che “suonano” meglio sono quelli con due o più speaker, in quanto un alto numero di speaker assicura un audio avvolgente e un volume massimo molto alto.

Supporto alla penna

Tablet con tastiera

Molti tablet con tastiera dispongono anche di supporto alla penna. Attenzione però, perché non tutte le penne sono uguali. Le penne più precise sono quelle attive, che funzionano solo con i modelli di tablet per i quali sono state ideate (es. Apple Pencil per iPad Pro) e vanno a batteria.

Le penne passive, invece, che sono compatibili un po’ con tutti i tablet e non necessitano di alimentazione, sono molto imprecise e servono perlopiù per effettuare evidenziazioni o altre operazioni che non richiedono grande precisione.

Sensore d’impronte

Tablet con tastiera

Se il tuo budget te lo permette, cerca di acquistare un tablet dotato di sensore d’impronte. Il sensore d’impronte è un componente, solitamente posto nella parte frontale del tablet (all’interno del tasto Home), che consente di sbloccare il dispositivo e di autenticarsi in varie app semplicemente poggiando il dito su di esso. Una volta provato è praticamente impossibile tornare alla scomodità di PIN e password testuali (che comunque vanno impostati come misura di protezione primaria del tablet).

Sistema operativo

Tablet con tastiera

I tablet con tastiera possono essere equipaggiati con vari sistemi operativi. Ecco quelli più diffusi e i loro principali pregi e difetti.

  • Windows 10 – non credo abbia bisogno di presentazioni. È lo stesso sistema operativo che molto probabilmente stai usando sul tuo PC. È perfettamente ottimizzato per i dispositivi 2-in-1 e per i convertibili e può contare su una gamma vastissima di applicazioni (compresi i classici .exe scaricati da Internet). I suoi principali difetti stanno nella mancata ottimizzazione di alcune app per l’utilizzo tramite touch-screen (d’altronde Windows è nato originariamente per i computer non touch) e per la minaccia dei virus, che resta fortissima sulla piattaforma Microsoft.
  • iOS – è il sistema operativo degli iPad. È piuttosto limitato ma con la versione numero 11 è cresciuto molto, difatti adesso supporta il drag-and-drop di contenuti da una app all’altra, ha uno split-view migliorato e include un file manager simile al Finder del Mac. È praticamente immune dalla minaccia malware (nel senso che è molto raro infettarsi, non che il sistema è per sua natura inattaccabile!) ma resta molto limitato rispetto a Windows, basti pensare al fatto che non consente di installare app provenienti al di fuori dell’App Store.
  • Android – è il sistema operativo più diffuso in ambito smartphone. Risulta molto più flessibile e aperto rispetto ad iOS (permette di installare anche le app che non provengono dallo store ufficiale) ma non è maturo quanto Windows o quanto lo stesso iOS sotto il punto di vista delle app disponibili. Molte app, infatti, non risultano ottimizzate correttamente per l’utilizzo su tablet e, comunque, risultano meno curate delle controparti iOS e Windows. A dimostrazione di quanto appena affermato, ti dico che di convertibili e 2-in-1 con tastiera ce ne sono ben pochi basati su Android. In merito al rischio malware, questo è presente ma in maniera minore rispetto a Windows.

Esistono anche dei 2-in-1 dual-boot che vengono forniti con Windows e Android installati contemporaneamente e permettono all’utente di scegliere di volta in volta quale sistema avviare.

Quale tablet con tastiera comprare

Ora che abbiamo fatto un po’ di chiarezza sulle caratteristiche che bisogna prendere in considerazione prima di acquistare un tablet con tastiera, direi che possiamo mettere da parte le parole e analizzare in dettaglio alcuni modelli di 2-in-1 tra i più interessanti disponibili attualmente sul mercato.

Migliori tablet con tastiera economici (max 300 euro)

YESTEL

Tablet con tastiera
Partiamo innanzitutto dal tablet Android YESTEL che non solo ti permetterà di usare Android e dunque tutte le migliori applicazioni che trovi già sullo smartphone ma anche di farlo comodamente usando la tastiera (e anche il mouse). Il tablet che ti propongo vede dalla sua uno schermo con risoluzione di 1280 x 800 pixel della dimensione di 10 pollici con tecnologia per la riduzione dell’affaticamento degli occhi. C’è qui anche una fotocamera HD al posteriore da 8 MP ma anche una fotocamera frontale da 5 MP. Bella esteticamente la cover posteriore del tablet che adotta la tecnologia smerigliata. A livello tecnico possiede un processore quad-core da 1,3 GHz e 4 GB di RAM e 64 GB di ROM espandibili capaci di garantire la visione dei contenuti su Netflix, YouTube, Facebook, Twitter , Instagram, Clash of Clans, ecc. La capacità della batteria è di 8000 mAh e ha circa 5 ore di autonomia su riproduzione video.

Tablet 10 Pollici 4GB RAM + 64GB ROM con Doppia LTE SIM e Wi-Fi, Andro...
Vedi offerta su Amazon

GOODTEL G2-K

Tablet con tastiera
Interessante anche il tablet GOODTEL che prevede ad un prezzo davvero esiguo davvero una miriade di accessori che possono permetterti di usare in modi diversi il device. A livello tecnico il tablet possiede un display da 10 pollici con risoluzione di 1200 x 800 pixel e con la presenza di due fotocamere da 8 e 5 MP (posteriore e anteriore). G2-K è dotato di Android 10 ma anche di un processore Octa-Core da 1,6 Ghz, 4 GB di RAM e 64 GB di ROM che possono chiaramente essere espanse. La batteria è invece al litio integrata da 8000 mAh. Come detto nella confezione è presente una tastiera Bluetooth e se stai cercando un tablet per la formazione a distanza, lavorare in smart working o un tablet per l’intrattenimento senza dover spendere troppo questo è il prodotto che fa per te.

Tablet 10 Pollici 4GB RAM + 64GB SSD ROM Android 10 GOODTEL Tablets co...
Vedi offerta su Amazon

Chuwi SurPad 2-in-1

Tablet con tastiera

Chuwi SurPad 2-in-1 è un tablet sicuramente interessante per le sue caratteristiche. Intanto possiede un SoC MediaTek Helio P60 da 8 core a cui si aggiungono ben 4 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione che potrai comunque aumentare tramite una semplice MicroSD. In questo caso la particolarità del tablet non è solo quella di avere una tastiera con addirittura un pad ma anche di essere Dual-SIM con supporto alla connettività 4G LTE. Il sistema operativo è Android 10 mentre il display è da 10.1″ a risoluzione Full HD da 1920 x 1200 pixel. Se sei spesso in giro e non vuoi ruschiare di rimanere a secco di autonomia sappi che il Chuwi possiede una batteria da ben 8.000 mAh che ti garantirà praticamente sempre una giornata di autonomia.

YOTOPT

Tablet con tastiera
Nella fascia bassa c’è anche il tablet con tastiera YOTOPT dal nome strano ma dalle specifiche interessanti soprattutto a livello operativo. Cosa propone? Te lo dico subito. Intanto possiede un display ampio da 10.1 pollici capace dunque di garantirti la visione dei contenuti multimediali ma anche di lavorare senza doverti sforzare troppo. A livello tecnico c’è un processore MTK 8121 MediaTek da 1.3 GHz con 4 GB di RAM e 64GB di memoria interna espandibile con una microSD. Oltretutto il tablet supporta il 4G LTE oltre al WiFi ed anche in formato Dual SIM da poter usare contemporaneamente. C’è Android 9 che ti permetterà di scaricare ogni tipo di applicazione che sia per intrattenimento o anche per lavoro.


Migliori tablet con tastiera di fascia media (300-600 euro)

Chuwi UBook

Tablet con tastiera

Chuwi UBook è il primo prodotto di questa fascia che ti suggerisco e lo faccio con sicurezza perché so che l’azienda cinese produce ormai prodotti davvero buoni. Qui le sue caratteristiche sono il design che vede la presenza di una tablet con un cavalletto a U che permetterà di aprire e chiudere fino ad un angolo di 150 gradi. Quindi un pannello IPS completamente laminato da 11,6 pollici, con risoluzione 1920 x 1080, formato 16: 9 e capace di offrirti un’esperienza visiva ancora più chiara e vivida. A livello tecnico c’è al suo interno un processore Intel Gemini-Lake, processore N4100 Quad-core a quattro thread capace di arrivare fino a 2,4 GHz con 8 GB di RAM e SSD ad alta velocità da 256 GB. Infine una scheda grafica integrata HD Graphics 600 altamente efficiente ma anche una batteria da 26,6 Wh (3500 mAh), Micro SD fino a 128 GB, 2 porte USB-A 3.0 e interfaccia di tipo C. Inoltre puoi comunque espandere lo spazio di archiviazione tramite lo slot per schede TF, in grado di supportare 1 TB. E non dimenticare la tastiera e la penna integrate.

Lenovo IdeaPad Duet 3i

Tablet con tastiera

Lenovo IdeaPad Duet 3i è un signor tablet con tastiera sia per i materiali con cui è costruito sia per la qualità delle specifiche tecniche. Qui parliamo di un prodotto che integra intanto un processore Intel Celeron N4020 (fino a 2,80 GHz, 4 MB Intel Cache) a cui si sommano 4 GB di RAM e anche una memoria interna da 64 GB di tipo eMMC. C’è anche la scheda grafica integrata Intel UHD 600. Il pannello anteriore è ampio da 10,3 pollici e dalla risoluzione di 1920 x 1200 pixel di tipo WideView e chiaramente del tutto touch. Ci sono due fotocamere: una posteriore da 5MP ed una anteriore per i selfie e per le videocall da 2MP. DA non dimenticare poi la presenza di Windows 10.

Lenovo IdeaPad Duet 3i (10,3 pollici, 1920 x 1200, Full HD, WideView, ...
Vedi offerta su Amazon

BMAX Y3 Power

Tablet con tastiera

BMax Y3 Power è un interessante prodotto 2-in-1 caratterizzato da un prezzo molto conveniente per la scheda tecnica che propone. In questo caso infatti dalla sua c’è un display ampio e tipico per un notebook ossia 13.3 pollici di tipo Full HD ossia 1920 x 1080 pixel. Al suo interno invece troverai un processore Intel Core M7 6Y75 che viene qui accompagnato da 8GB di RAM ma anche da uno storage di tipo SSD da 256GB. C’è una porta USB-C ma anche chiaramente il Wi-Fi Dual Band e poi un corpo resistente per l’uso anche in situazioni importanti. Windows 10 come sistema operativo e una tastiera funzionale con lettere bianche.

Apple iPad 2020 (10.2″)

Tablet con tastiera
Non poteva mancare un tablet di Apple e, per questa fascia di prezzo, parlo di iPad 2020. Qui trovi un tablet ancora in qualche modo storico perché non cambia il suo design con un corpo in alluminio per quanto concerne la scocca e invece anteriormente sul vetro il Touch ID ossia il pulsante con il riconoscimento digitale delle impronte. Il display in questo caso è un pannello IPS dalla risoluzione di 2160 x 1620 pixel (densità di 264ppi) ma ti permette di usarlo in ogni luogo visto che la sua luminosità è ottima e garantisce anche il supporto alla Apple Pencil di prima generazione. Oltre a questo c’è il processore realizzato da Apple (A12 Bionic) ancora ottimo nelle performance per le operazioni di tutti i giorni e soprattutto ottimizzato al massimo con iPadOS, il sistema operativo di Apple. La batteria è la solita e ti permetterà di arrivare ad almeno 10 ore di navigazione continua con una sola ricarica. Le versioni? C’è la Wi-Fi e la Wi-Fi con rete cellulare e per entrambe i tagli di memoria sono da 32 GB e 128 GB (che ti consiglio sicuramente).


Apple Smart Keyboard (per iPad 8ª/7ª generazione, iPad Air - 3ª genera...
Vedi offerta su Amazon

Migliori tablet con tastiera di fascia alta (oltre 600 euro)

Microsoft Surface GO 2

Tablet con tastiera

Saliamo di prezzo e arriviamo senza dubbio ai prodotti più interessanti se hai necessità di lavorare con un certo piglio. Ecco allora che tra questi non posso non menzionarti il Microsoft Surface GO 2 che non solo è una versione aggiornata del fortunato prodotto 2-in-1 di Microsoft ma anche un prodotto davvero interessante per scheda tecnica e per design. Partendo dal display sappi che è un pannello da 10.5″ dalla risoluzione di 2880 x 1920 pixel (267 PPI) in proporzioni 3:2. Chiaramente è del tutto touch e potrai quindi interagire con lui tramite le dita o anche tramite la penna (venduta separatamente) o ancora tramite il mouse o il trackpad della tastiera. Ci sono diverse versioni con processori diversi che vanno da Intel Pentium 4425Y Dual Core ai vari modelli con Intel Core M3. Ci sono anche versioni da 4 o 8 GB di RAM e anche con SSD da 64 o 128 GB. Connettività al top con possibilità di avere il modello con connessione cellulare LTE e poi 2 porte USB e batteria capace di arrivare a oltre 10 ore di autonomia.



Surface GO 2 LTE Tablet, 10.5'', 8 GB RAM, 128 GB SSD, Dual-Core Intel...
Vedi offerta su Amazon

HP Spectre x360

Tablet con tastiera
Interessante anche il portatile convertibile 2-in-1 HP Spectre x360. Qui potrai contare sulla qualità del produttore nel realizzare ottimi prodotti convertibili come questo. Il prodotto non è solo bello da vedere ma potrai usarlo davvero per fare tutto (visto anche il prezzo). DAlla sua a livello tecnico possiede un processore Intel Core i5-1035G4 con 8 GB di RAM e SSD da 256 GB. Ottima la tastiera con tasti ben fatti e anche ben distanziati ma soprattutto ottimo anche il display che è da 13 pollici a matrice IPS (risoluzione Full HD da 1920 x 1080 pixel). Connettività ai massimi livelli con lettore di impronte digitali ma anche USB-C, HDMI, USB classica e poi anche audio Bang & Olufsen oltre ad una batteria da autonomie fino a 11 ore e ricarica rapidissima.

HP Pavilion X360

Tablet con tastiera
Altro convertibile 2-in-1 è l’ HP Pavilion X360 che dalla sua possiede un design classico degli ultimi Pavilion di HP. Bello da vedere ma soprattutto ottimo nel suo comparto tecnico visto che possiede un display multitouch da 14″ Full HD (1920 x 1080 pixel) IPS Antiriflesso con retroilluminazione WLED, Micro-Edge e luminosità a 250 nit. Il processore è un Intel Core i5-1035G1 con 8 GB di RAM e con SSD da 256GB. Connessione con Wi-Fi, Bluetooth, Webcam Wide Vision HD con microfono dual-array integrato, audio Bang&Olufsen, lettore SD e Micro SD, USB-C, lettore impronte digitali e chiaramente chassis con tastiera retroilluminata. E per la batteria? Nessun problema visto che l’autonomia raggiunge le 8 ore e 45 minuti con ricarica rapida HP Fast Charge.

HP – PC Pavilion X360 14-dw0004nl Notebook Convertibile, Intel Core i5...
Vedi offerta su Amazon

HP Elite Dragonfly

Tablet con tastiera
Salendo di prezzo ma anche di prestazioni troviamo anche il nuovissimo HP Elite Dragonfly che dalla sua possiede specifiche di primo livello. Il display è un 13.3 pollici con risoluzione Full HD ossia 1920 x 1080 pixel chiaramente touch e quindi usabile anche in situazione da tablet. Potente il processore che è un Intel i7-8565U con ben 16 GB di RAM ma anche un SSD da 1 TB. E poi non dimenticare che la tastiera è completa, retroilluminata, e soprattutto resistente ai liquidi. Nessun problema per le varie connessioni visto che ci sono 2 porte Thunderbolt ma anche HDMI 1.4, USB 3.1 e ancora l’espansione per la rete cellulare. Fotocamera per le call che può addirittura essere tappata in caso di non utilizzo per la sicurezza.

Microsoft Surface Pro 7

Tablet con tastiera

Immancabile il Microsoft Surface Pro 7 passato alla storia per aver cambiato le carte in tavola nell’uso del tablet con tastiera. In questo caso è di ultimissima generazione e vede una scheda tecnica di alto livello (visto anche il suo prezzo non da tutti). Le versioni sono diverse in base alla RAM, al processore e allo storage: ci sono processori Intel Core i5 e i7 con 8 o 16 GB di RAM e con SSD da 128 o anche 256 e 512 GB. Il pannello touch è un ampio 12.3 pollici con risoluzione particolare da 2736 x 1824 pixel ma bello da vedere e soprattutto da utilizzare. E poi imbattibile non solo per la presenza del pannello posteriore che si muove permettendo il massimo uso ma anche per la presenza di una tastiera (da acquistare separatamente) ma che garantisce un uso a 360 gradi visto anche il trackpad bello ampio. E fa anche da custodia. La batteria è 44.2 Wh per avere almeno 5 ore di uso intenso con una carica.


Microsoft Surface Pro 7, Core i7, RAM 16 GB, SSD 512 GB, Platinum
Vedi offerta su Amazon

Microsoft Surface Book 3

Tablet con tastiera
Ancora meglio sia a livello tecnico che a livello qualitativo c’è senza dubbio il vero top di gamma dell’azienda di Redmond ossia il Surface Book 3. Qui abbiamo non solo tantissima tecnologia a bordo ma anche uno studio puntiglioso e geniale del 2-in-1 visto che basta un pulsante per staccare il display dalla tastiera e renderlo un tablet. Cosa troverai però a livello tecnico in un prodotto cosi? Intanto potenza da vendere con i processori di decima generazione di Intel (i5-1035G7, i7-1065G7, i7-1065G7) con versioni da 8, 16 o 32 GB e SSD da 256, 512 GB o 1 TB. E poi un pannello anteriore grande da 15 pollici o anche da 13.5 pollici in formato 3:2 e quindi utile per l’uso come tablet anche in verticale. Ci sono chiaramente tutte le porte e la connettività che ti serve a questi livelli come 2 porte USB-A (versione 3.1 Gen 2), 1 porta USB-C (versione 3.1 Gen 2 con USB Power Delivery rev. 3.0), Connettore jack per cuffie da 3,5 mm, 2 porte Surface Connect e lettore di schede SDXC. Infine la batteria che ti garantirà addirittura fino a 17.5 ore continuative con una sola carica.


Microsoft Surface Book 3 da 15", Core i7, RAM 32 GB, SDD 512 GB, Plati...
Vedi offerta su Amazon

Microsoft Surface Book 3 da 13.5", Core i5, RAM 8 GB, SDD 256 GB, Plat...
Vedi offerta su Amazon

Microsoft Surface Book 3 da 13.5", Core i7, 16 GB, SDD 256 GB, Platino
Vedi offerta su Amazon

Samsung Galaxy Tab S7+ 5G (12.4″)

Tablet con tastiera

Non poteva mancaare un tablet con il supporto alla rete 5G. In questo caso ci pensa Samsung con il suo nuovo Samsung Galaxy Tab S7+ 5G che si prefigura come il vero top di gamma di tutti i tablet dell’azienda sudcoreana. È davvero un portento di tecnologia visto che si propone prima di molti altri con il supporto alla rete veloce 5G grazie ad uno slot apposito. Il pannello anteriore è da ben 12.9 pollici di tipo SuperAMOLED ma anche con un refresh rate (frequenza di aggiornamento) a 120Hz. Bello da vedere visto che ha uno spessore davvero esiguo ma permette di essere usato in ogni situazione e soprattutto a livello lavorativo visto che possiede il potente Snapdragon 865+ come SoC coadiuvato da ben 6 GB di RAM e una memoria interna da 128 GB che comunque potrà essere espansa con MicroSD. C’è il supporto alla S Pen che è anche inclusa (4096 livelli di pressioni riconosciuti) e poi come detto la tastiera (non inclusa) ma che si aggancia facilmente e permette di trasformare il tablet in un vero PC portatile grazie anche DeX, l’interfaccia grafica creata ad hoc da Samsung.


Apple iPad Air 2020 (10.9″)

Tablet con tastiera

L’iPad Air 2020 è senza dubbio un tablet dalle grandi potenzialità soprattutto se lo assocerai ad una tastiera che sia quella originale Apple o di terze parti. A livello tecnico, iPad Air, è cambiato molto dalla precedente versione risultando ora più in linea con iPad Pro visto il suo corpo in alluminio ma soprattutto una cornice più tagliente. Il suo pannello è un display di tipo Liquid Retina con una dimensione pari a 10,9 pollici ma soprattutto con una risoluzione da 2.360 x 1.640 pixel. A differenza del Face ID presente su iPad Pro, qui Apple ha deciso di porre il classico Touch ID ossia rilevamento dell’impronta digitale ma sul pulsante di accensione e spegnimento. Al suo interno troverai un processore potentissimo, Apple A14 Bionic, ultima generazione ma soprattutto un processore da 5nm capace di raggiungere risultati da vero computer. Nessun problema per l’autonomia vista la batteria da 28.6 wattora che ti consentirà di avere fino a 10 ore di riproduzione. E poi tantissim i colori della scocca da scegliere oltre a due diversi tagli di memoria: 64 e 128 GB oltre chiaramente alla versione anche con rete cellulare assieme al Wi-Fi. Chiaramente presente la Magic Keyboard che potrà farti prendere appunti come se usassi un PC portatile.


2020 Apple iPad Air (10,9", Wi-Fi + Cellular, 64GB) - verde (4ª genera...
Vedi offerta su Amazon

Apple Smart Keyboard (per iPad Pro 11" - 2ª generazione e iPad Air 4ª ...
Vedi offerta su Amazon

Apple iPad Pro (11″ e 12.9″)

Tablet con tastiera

E ancora Apple perché è palese che se si vuole un tablet con tastiera capace di renderti la vita lavorativa semplice non si può non considerare anche i prodotti dell’azienda di Cupertino. Qui potrai andare sull’ iPad Pro e potrai scegliere tra due modelli che cambiano soprattutto per la dimensione dello schermo: uno è da 11″ e l’altro più grande da 12.9″. Il pannello per entrambi è di tipo Liquid Retina con retroilluminazione a LED e con tecnologia Pro Motion per avere la massima fluidità grazie ad una frequenza di aggiornamento elevata. Potrai davvero fare tutto con questi due iPad perché la potenza non ti mancherà visto che al suo interno è presente un processore made in Cupertino A12Z Bionic capace di lavorare anche in multitasking con più applicazione contemporaneamente. Sicurezza ai massimi livelli con il Face ID ossia il riconoscimento facciale per lo sblocco del tablet. Quindi possibilità di usare la Apple Pencil di seconda generazione per scrivere o disegnare. E poi tanta batteria visto che con un utilizzo anche intenso si potrà raggiungere sempre le 10 ore di autonomia. Ci sono chiaramente le fotocamere che sono due al posteriore con anche un sensore speciale denominato LiDAR e capace di essere usato perla Realtà Aumentata. Tanti i tagli di memoria da 128 GB, 256 GB, 512 GB e addirittura 1 TB che non potrai espandere però. La tastiera Magic Keyboard non solo farà da custodia ma potrai anche usarla con il trackpad e la retroilluminazione come faresti con un PC normale. Mentre c’è anche la Smart Keyboard che invece rende possibile la classica copertura oltre a far divenire l’iPad un vero portatile.



2020 Apple iPad Pro (12,9", Wi-Fi, 256GB) - Argento (4ª generazione)
Vedi offerta su Amazon


Apple Magic Keyboard (per iPad Pro 12,9" - 4ª generazione) - Italiano
Vedi offerta su Amazon

Apple Magic Keyboard (per iPad Pro 11" - 2ª generazione) - Italiano
Vedi offerta su Amazon

Apple Smart Keyboard (per iPad Pro 11" - 2ª generazione e iPad Air 4ª ...
Vedi offerta su Amazon

Apple Smart Keyboard (per iPad Pro 12,9" - 4ª generazione) - Italiano
Vedi offerta su Amazon

Prima di concludere questa guida all’acquisto, ti ricordo che la maggior parte dei tablet in commercio possono essere utilizzati con delle tastiere Bluetooth che possono essere acquistate separatamente a prezzi davvero molto convenienti. Ne trovi un bel po’ nella mia guida all’acquisto dedicata alle tastiere wireless.

In alternativa, se vuoi andare subito al sodo, puoi collegarti ad Amazon e consultare il catalogo di tastiere per tablet disponibili su quest’ultimo.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.