Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per deejay

di

Stai muovendo i tuoi primi passi nel mondo della musica come deejay e, prima di affidarti a strumenti professionali, vorresti metterti alla prova con mixer virtuali da installare sul tuo smartphone o sul tuo tablet? Ti piacerebbe iniziare a creare un tuo pubblico, farti conoscere nell’ambiente e iniziare a fare le tue prime serate? Allora non temere, la tecnologia ha fatto passi da gigante e oggi ci sono app per deejay che permettono proprio di fare ciò che ti serve.

Le soluzioni che puoi prendere in considerazione sono davvero tante e con la guida di oggi te ne suggerirò diverse: dalle applicazioni che permettono di creare musica partendo da zero, mescolando bassi, melodie, tracce vocali ed effetti audio a quelle che consentono di mixare i propri brani preferiti, importarli sul Web e condividerli con i propri amici.

Non vedi l’ora di dare sfogo alla tua creatività? Benissimo, allora non perdiamo altro tempo e mettiamoci sùbito all’opera. Prenditi cinque minuti di tempo libero, mettiti bello comodo e dedicati alla lettura di questa guida. Sono sicuro che riuscirai a trovare tutte le risposte che cerchi e che presto sarai in grado di creare musica e mixare canzoni come un vero professionista. Buona lettura e buon divertimento!

edjing Mix (Android/iOS)

Tra gli strumenti che non possono mancare sugli smartphone e tablet dei deejay, ci sono le applicazioni per remixare. edjing Mix è tra le migliori soluzioni del genere: disponibile per Android e iOS, permette di accedere a milioni di brani, creare e registrare remix personalizzati per poi condividerli sul Web.

Per iniziare a remixare i tuoi brani preferiti con edjing Mix, avvia l’app, inserisci il tuo nome d’arte nel campo apposito e pigia sul pulsante OK per dare conferma. Nella schermata con i due piatti virtuali, premi sul pulsante identificato dalla nota musica per importare i brani da remixare (scegliendoli direttamente dalla tua libreria musicale), ripeti l’operazione anche per il secondo piatto, dopodiché premi il pulsante ▶︎ per avviare la riproduzione dei due brani.

Adesso puoi iniziare a intervenire come un vero deejay: ti basterà muovere le dita sui piatti per “scratchare”, altrimenti potrai sfruttare funzioni come Sync, per porre i due brani alla stessa velocità; Sampler, per accedere ai numerosi effetti; Automix, per sfumare automaticamente un brano in favore dell’altro; Pitch, per mantenere la tonalità del brano mentre vengono cambiati i bpm o Cue, per interrompere la riproduzione della traccia e riavviarla dall’inizio.

Inoltre, sono disponibili i cursori centrali per aumentare o abbassare il volume relativo ai due piatti e un cursore basso utile per dare priorità ad uno dei due brani riprodotti. In alto sono invece presenti le barre di avanzamento delle due canzoni, funzionalità che può essere utilizzata anche spostando la puntina del giradischi sul vinile.

Per registrare il tuo mix, premi il pulsante Rec posto in alto e, al termine della registrazione, premilo nuovamente per salvare il tuo lavoro. Dopodiché dai un nome al file, inserisci l’autore e associa un’immagine a quest’ultimo. Completata la modifica, fai tap sulla voce Save my mix e pigia sulle opzioni Condividi MP3 o Condividi collegamento per esportare il tuo mix in formato MP3 o inviarlo online sotto forma di link. Puoi accedere alla libreria dei mix registrati facendo tap sulla nota musicale presente nella schermata principale di edjing Mix e premendo sulla voce I miei set. Pigia quindi sul mix di tuo interesse per importarlo sul piatto, modificarlo o condividerlo.

edjing Mix è gratuita nella sua versione base, ma con acquisti in-app permette di aggiungere numerose funzionalità, come integrare la musica di Deezer. È inoltre disponibile la versione Pro, al costo di 9,99 euro. Se vuoi conoscere altre app per mixare le canzoni, ti lascio alla mia guida di approfondimento.

Cross DJ (Android/iOS)

Altra interessante app per mixare le canzoni è Cross DJ, disponibile per device Android e iOS. Permette di mixare le tracce in modo perfetto, con la possibilità di aggiungere numerosi effetti ed esportare il proprio lavoro sui social network e su piattaforme come SoundCloud.

Per mixare le tue tracce preferite, avvia l’app di Cross DJ e premi sul pulsante + per aggiungere le canzoni sui piatti virtuali. È possibile non solo importare i brani presenti nella libreria musicale del tuo dispositivo, ma puoi anche cercare una traccia su SoundCloud pigiando sul pulsante SoundCloud presente nel menu in basso.

Adesso, premi il pulsante ▶︎ per avviare la riproduzione dei due brani e sfrutta i vari strumenti a tua disposizione come Cue per riportare la traccia al suo inizio, il cursore centrale per sfumare un brano in favore di un altro, FX per aggiungere effetti e l’icona della rotella di ingranaggio per accedere alle impostazioni e intervenire su settaggi avanzati.

La versione gratuita di Cross DJ non permette l’automix, la registrazione e la condivisione, funzionalità che possono essere aggiunte con acquisti in-app di 0,99 euro ciascuno. In alternativa è disponibile la versione Pro al costo di 4,99 euro

GarageBand (iOS)

GarageBand è una potente applicazione per la creazione musicale che Apple mette a disposizione di tutti gli utenti di iPhone, iPad e Mac. Trasforma il proprio dispositivo in un vero e proprio studio di registrazione mobile, con la possibilità di suonare e registrare strumenti musicali come il pianoforte, la chitarra e molti altri.

Per iniziare a creare musica con GarageBand, avvia l’app e fai tap sul pulsante + presente in alto a destra. Premi quindi sull’opzione Crea nuovo brano e pigia sulla voce Live Loops per creare musica come farebbe un deejay scegliendo tra una serie di set predefiniti (Dubstep, RnB, House, Rock, Hip Hop etc.), altrimenti fai tap sull’opzione Tracce, scegli uno degli strumenti disponibili (Tastiere, Percussioni, Archi, Chitarra, Basso etc.) e suonalo virtualmente tramite tramite il touch-screen del tuo device.

Nella parte alta della schermata di GarageBand sono disponibili i vari comandi, come quelli per aumentare o diminuire il volume, registrare suoni, aggiungere effetti e tracce vocali da microfono e altro, mentre con l’icona della chiave inglese è possibile accedere alle impostazioni dell’app. È inoltre possibile collegare una chitarra o un basso al proprio dispositivo – tramite un adattatore apposito – e, selezionando la funzione Amplificatore presente nella schermata principale di GarageBand, suonarlo tramite l’app (per poi apportare modifiche digitali al suono).

Tutto chiaro? Bene, allora sappi che per registrare la tua creazione in GarageBand non devi far altro che premere sul pulsante Rec (il tondo rosso in alto). A lavoro ultimato, puoi salvare il tuo lavoro pigiando sul pulsante grigio e sulla voce I miei brani. Per esportare il file, infine, fai tap sull’opzione I miei brani, tieni premuto sul brano di tuo interesse e premi sull’icona della freccia, fai quindi tap sulla voce Aggiungi a iCloud Drive e salva il brano su iCloud Drive. Altrimenti premi sull’opzione Suoneria per impostare il brano come suoneria sul tuo dispositivo.

Music Maker Jam (Android/iOS/Windows)

Music Maker Jam è tra le migliori applicazioni per creare musica, che permette di scegliere tra migliaia di loop, beat e melodie. Consente di mixare i brani, registrare live con un mixdown su un mixer a 8 canali e molto altro ancora. È disponibile per dispositivi Android, iOS e Windows 10 Phone e offre numerosi pacchetti di stili musicali gratuiti, ma con acquisti in-app permette di aggiungerne molti altri.

Per iniziare a usare Music Maker Jam e far parte della community, puoi creare un account gratuito utile anche per caricare le tue creazioni e farle ascoltare agli altri utenti. Avvia quindi l’app e premi sul pulsante Comincia subito, pigia poi sulla voce Continue with Facebook per registrarti tramite il tuo account Facebook o premi sul bottone Email per creare il tuo account via email. In quest’ultimo caso, procedi inserendo i tuoi dati nei campi Email, Nome d’arte e Password e fai tap sul pulsante Avanti, scegli dunque due pacchetti di stile tra quelli proposti e premi il bottone Crea musica.

Adesso puoi iniziare a creare il tuo primo lavoro! Per capire tutte le funzionalità di Music Maker Jam, puoi seguire le lezioni introduttive proposte in automatico: pigia quindi sulle opzioni Start per iniziare il tutorial o Chiudi se ritieni di essere già esperto. Avviato un nuovo progetto, premi il bottone Play per iniziare la riproduzione, dopodiché procedi con l’inserimento di nuovi canali audio: fai tap sul pulsante + per assegnare un loop ai canali, scegliendo dai pacchetti di stile selezionati poc’anzi, premi quindi sul loop che preferisci per aggiungerlo al tuo lavoro e ripeti l’operazione anche per i successivi canali. Puoi spostare il cursore per aumentare o diminuire il volume dei singoli canali, mentre premendo sull’icona del microfono puoi aggiungere registrazioni vocali.

Concluso il tuo lavoro, salvalo facendo tap sul pulsante  e pigiando sulla voce Save Project. Dalla Home di Music Maker Jam, pigia quindi sul bottone My content presente in basso e seleziona la voce Progetti per visualizzare l’elenco dei tuoi lavori. Per apportare modifiche a un progetto, fai tap su di esso e riprendi il lavoro, mentre se ritieni che il progetto sia concluso, avviane la registrazione pigiando sul pulsante Rec (il cerchio bianco su sfondo rosso).

A registrazione ultimata, premi nuovamente su Rec per interrompere la registrazione, pigia quindi sul bottone Avanti e fai tap sulla voce Add cover art per aggiungere una copertina al brano. Inserisci, infine, Titolo e Descrizione del tuo lavoro e seleziona l’opzione Share per condividerlo su Music Maker Jam e farlo ascoltare ad altri utenti. Altrimenti puoi fare tap sulla voce Done e salvare la registrazione nel tuo archivio (per poi, eventualmente, condividerla in un secondo momento).

Il mio consiglio è quello di seguire il tutorial di Music Maker Jam: non solo scoprirari come utilizzare al meglio tutte le sue funzionai, ma per ogni lezione portata a termine riceverai una ricompensa in beatcoins, la moneta virtuale di Music Maker Jam che ti permette di aggiungere ulteriori funzionalità e pacchetti di stile. Dalla schermata Home di Musick Maker Jarm, pigia sulla voce Store presente nel menu in basso per visualizzare i beatcoins a tua disposizione, acquistarne altri e visualizzare i pacchetti che potrebbero fare al caso tuo.

Launchpad (iOS)

Launchpad è un’applicazione per creare e remixare musica, ideale per i deejay alle prime armi che amano le sonorità elettroniche. Permette di mescolare beat, bassline, melodie, canto ed effetti loop FX e ottenere ottimi risultati, con la possibilità di esportare la musica creata. È disponibile soltanto per iPhone/iPad.

Se hai un attacco creativo e vuoi metterti subito all’opera, avvia Launchpad e, nella sua schermata principale, inizia a creare musica tramite la tastiera a video. Devi sapere che hai a disposizione sonorità diverse a seconda del progetto scelto: pigia quindi sul pulsante , fai tap sulla voce Projetcs e, in base ai tuoi gusti, scegli una delle opzioni disponibili tra Breaks, Drum & Bass, Dubstep, Hip Hop, House, House 2, Tech House e Trance.

Adesso puoi iniziare a creare musica premendo sui pulsanti Drums, Bass, Melodic, Vocal, FX, Perc. Puoi anche personalizzare la tastiera, pigiando sui singoli pulsanti, premendo sull’icona della matita presente in alto a destra e facendo tap su una delle voci presenti: Clear, per eliminare il suono scelto; Sound, per aggiungere nuovi suoni scegliendo da un ricco catalogo o Type, per modificare il suono presente impostando se riprodurlo in loop o tenendo premuto il pulsante relativo. Inoltre, puoi pigiare sull’icona dell’orologio e fare tap sui pulsanti o + per diminuire o aumentare la velocità della musica riprodotta.

Presa confidenza con le funzionalità e la tastiera di Launchpad, sei pronto per registrare le tue creazioni musicali. Premi quindi sull’icona di un cerchio (in alto a sinistra) per avviare la registrazione e premilo nuovamente quando hai terminato: il progetto verrà salvato in automatico.

Per ascoltare le tue registrazioni, premi sul pulsante  e fai tap sulla voce Recordings, pigia quindi sulla registrazione di tuo interesse e premi sul pulsante ▶︎ per avviarne la riproduzione. Se la musica creata è di tuo gradimento, puoi esportarla via email facendo tap sull’icona della busta, altrimenti puoi condividerla su SoundCloud, YouTube, Facebook e AudioCopy. Premi invece sul pulsante della freccia dentro un quadrato per esportare il file su iCloud o sulle app disponibili.

Launchpad è gratuita ma permette acquisti in-app per aggiungere funzionalità, come la possibilità di importare canzoni, a 7,99 euro.

djay 2 (Android/iOS)

djay 2 è una valida app per remixare che permette di accedere direttamente alla libreria del proprio dispositivo: una soluzione ideale anche per i deejay alle prime armi, grazie a funzionalità automatiche che permettono di mixare brani senza alcun intervento. È disponibile per Android al costo di 2,99 euro e per iPhone/iPad al costo di 5,49 euro.

Per iniziare a creare i tuoi mix e remixare i tuoi brani con djay 2, pigia sull’icona della nota musicale e seleziona il brano da importare nella app. Ripeti l’operazione per il secondo piatto virtuale, premi sul pulsante ▶︎ per avviare la riproduzione di un brano e divertiti con gli strumenti di missaggio disponibili. Tra le funzionalità più interessanti ti segnalo Automix, che permette di mixare due brani in modo automatico con un risultato perfetto.

Puoi registrare il tuo lavoro facendo tap sul pulsante rosso (in alto) e pigiando sulla voce Inizia nuova registrazione audio. Per interrompere la registrazione, invece, pigia nuovamente sul pulsante rosso e fai tap sulla voce Stop, pigia quindi sul nome della registrazione e premi sul bottone Condividi per condividere o esportare il file, o sulla voce Elimina per cestinare il lavoro.

Pacemaker (iOS)

Pacemaker è sicuramente la migliore soluzione per deejay principianti. Permette di creare mixtape in modo semplice, accedendo alla libreria musicale del dispositivo in uso e di collegare il proprio account Spotify Premium, avendo così accesso a milioni di brani. Non è sicuramente uno strumento che un deejay professionista prenderà in considerazione, ma per organizzare una festa con amici è più che sufficiente. È disponibile solo per iPhone/iPad.

Per iniziare a creare il tuo mix con Pacemaker, avvia l’app e, nella prima schermata, premi sul pulsante Log in with Spotify se hai un account Premium su Spotifiy, altrimenti pigia sulla voce Not Interested. Adesso fai tap sul pulsante + e scegli le canzoni che vuoi importare nel mix: se hai collegato il tuo account Spotify, puoi selezionare i brani, le playlist e gli album che hai impostato come preferiti o scrivere il titolo di una canzone nel campo Search e cercarla nel ricco catalogo di Spotifiy; se invece non hai un account sul celebre servizio di streaming musicale, puoi comunque accedere ai brani presenti nel tuo dispositivo e scegliere quali usare per il mixtape. Per facilitarti il lavoro, puoi anche pigiare sul pulsante Mix playlist e Pacemaker importerà in automatico una lista di brani al posto tuo.

A brani selezionati, puoi iniziare a creare il tuo mixtape! Premi dunque sul pulsante Pausa per fermare la musica; sul tasto Play per avviare la riproduzione; sul cuore per segnare la traccia come preferita; sul bottone + per aggiungere nuovi brani al remix o sull’icona del cestino per cancellare la traccia selezionata. Inoltre, puoi fare tap sull’icona del fulmine presente nel menu in basso per mixare al meglio due brani in sequenza, senza interrompere la musica.

Terminato il mixtape, premi sul pulsante Save in alto per salvare il tuo lavoro, fai quindi tap sull’icona dell’omino in alto a sinistra e pigia sulla voce Saved per accedere alla lista dei mixtape salvati e riprodurli tutte le volte che vorrai.

FL Studio Mobile (Android/iOS)

FL Studio Mobile è la versione per dispositivi mobili del noto programma FL Studio: uno strumento che trasforma lo smartphone o il tablet in un completo mixer virtuale, con la possibilità di creare e salvare progetti multitraccia applicando ad essi numerosi effetti. Ha un costo di 17,99 euro per Android e di 14,99 euro per iPhone/iPad.

Per avviare un nuovo progetto e iniziare a creare musica, fai tap sul pulsante grigio presente nell’angolo in alto a destra, pigia quindi su uno dei “pacchetti” presenti o sulla voce New per creare musica da zero. Adesso, premi sui canali presenti a sinistra e abbina uno strumento o un effetto scegliendo tra Lead, Bass, Drums e molti altri.

Puoi inoltre personalizzare il tuo lavoro con le numerose funzionalità e strumenti disponibili nella app, come sintetizzatori, campionatori, kit da tamburo, controller MIDI, regolazione della tonalità etc. Per salvare il tuo lavoro, fai tap sul pulsante grigio collocato nell’angolo in alto a destra e pigia sull’opzione Save. Potrai esportare il file in formato MIDI, WAV o MP3.

Altre app per deejay

Oltre alle soluzioni suggerite nei paragrafi precedenti, devi sapere che ci sono molte altre app per deejay che puoi prendere in considerazione. Alcune di queste permettono di far ascoltare al pubblico i propri lavori, altre addirittura di convertire i vinili fisici in formato digitale. Eccone alcune tra le più interessanti.

  • LK – Ableton Live (Android/iOS): è l’app che permette di controllare in remoto Ableton Live, programma di produzione musicale tra i più noti del settore. Consente di controllare la registrazione, il missaggio e l’editing, con la possibilità di interagire con strumenti esterni tramite il collegamento di interfacce MIDI USB. LK – Ableton Live è gratuita, ma sono disponibili acquisti in-app a partire da 2,39 euro.
  • Cubasis 2 (iOS): trasforma l’iPad in uno strumento professionale per la registrazione musicale. Permette di arrangiare, mixare, editare e registrare la propria musica con interessanti funzionalità, come la possibilità di adattare i loop al tempo dei propri pezzi. Il suo costo è di 27,99 euro.
  • Caustic 3 (Android/iOS): nota applicazione che consente di produrre musica. Offre non solo la possibilità di creare interi brani, ma di costruirne i singoli beat e la base musicale. Su Android è disponibile gratuitamente nella versione demo ma non è possibile salvare ed esportare i propri lavori. La versione completa ha un costo di 6,99 euro, mentre su iOS costa direttamente 10,99 euro.
  • Bandsintown Manager (Android/iOS): è un’applicazione che facilita la gestione degli eventi di un deejay di successo. Permette di creare un calendario di concerti e serate in programma, di tenere traccia dei biglietti venduti e di promuovere le proprie date sui social network e su piattaforme come Bandzoogle e Squarespace.
  • Rekordbox (Android/iOS): è l’applicazione sviluppata dalla Pioneer, una delle aziende leader nel mercato di apparecchiature per deejay. Uno strumento che permette di visualizzare le beat grid, analizzare i BPM, caricare forme d’onda, ma anche di creare playlist e set musicali direttamente dal proprio dispositivo mobile. È inoltre possibile trasferire i file preparati, sia sul proprio computer che sui mixer Pioneer supportati.
  • Mixcloud (Android/iOS): usata da famosi deejay come Fatboy Slim e Avicii, è una delle migliori piattaforme per caricare le proprie creazioni musicali e per ascoltare la musica di migliaia di deejay, con la possibilità di crearsi un pubblico e mettere in vetrina le proprie capacità. L’applicazione consente di ascoltare, condividere e aggiungere ai preferiti gli “show” disponibili, ma per caricare il proprio lavoro è necessario collegarsi tramite il browser sul sito di Mixcloud.
  • Vinyl Ripper (iOS): la soluzione ideale per i deejay che sono soliti portare con se ingombranti box di vinili. Vinyl Ripper permette di convertire vinili in MP3 di alta qualità, con la possibilità di pulire il suono, aggiungere filtri e salvare i file audio anche in formati WAV, Ogg, FLAC e AIFF. Inoltre, consente di rinominare tutte le tracce, modificare i tag relativi ad artista, album, genere e anno di pubblicazione, oltre che aggiungere la cover di ogni vinile importato. Ha un costo di 21,99 euro.