Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per risolvere equazioni

di

La matematica non è proprio il tuo forte e, ogni volta che si avvicina la data della verifica scritta o dell'interrogazione, ti assale la paura perché non hai ancora imparato a risolvere le equazioni. Per porre rimedio alla situazione, hai pensato di scaricare sul tuo smartphone o sul tuo tablet qualche app per risolvere equazioni, ma non hai idea di quali scegliere, vero? Beh, non c'è alcun problema, sarò ben lieto di darti una mano.

Nei prossimi paragrafi, infatti, oltre a elencarti alcune app gratuite per risolvere equazioni su Android e iOS, ti illustrerò nel dettaglio il loro funzionamento e ti dimostrerò come utilizzarle per correggere le tue lacune in matematica. Ovviamente non aspettarti miracoli: senza impegno nello studio, queste app ti serviranno a poco o nulla, quindi usale con coscienza, solo come aggiunta allo studio e non in sostituzione di quest'ultimo.

Insomma, non usarle semplicemente per fare i compiti in fretta e furia o, peggio ancora, per imbrogliare durante le verifiche in classe: sfruttale per imparare i passaggi da compiere per arrivare alla risoluzione di un'equazione. Tutto chiaro? Perfetto, allora non perdiamo altro tempo prezioso e addentriamoci nel clou di questo tutorial. Ti auguro buona lettura e ti faccio un grosso in bocca al lupo per il tuo prossimo compito di matematica!

Indice

App per risolvere equazioni gratis

Vediamo, quindi, come funzionano alcune app per risolvere equazioni gratis, che spero vivamente possano aiutarti nello studio della matematica.

Photomath (Android/iOS/iPadOS)

Photomath

Una delle prime app che ti consiglio di provare è Photomath, una soluzione gratuita che permette di risolvere le equazioni con una facilità disarmante: basta inquadrare l'equazione con la fotocamera del proprio smartphone o tablet e l'algoritmo della app fa tutto il resto! Di base è gratis, ma per accedere alle spiegazioni teoriche di argomenti specifici bisogna sottoscrivere l'abbonamento, che parte da 10,99 euro/mese.

Dopo aver scaricato Photomath sul tuo device Android (anche su store alternativi, nel caso si disponga di un device senza Play Store) o iOS/iPadOS, avvia la app, rispondi alle domande che ti vengono poste, indicando quanti anni hai e come ti descrivi (Studente, Genitore o Insegnante) e, dopo aver preso visione delle schede informative che illustrano le sue principali caratteristiche, concedile l'accesso alla fotocamera.

Successivamente, punta la fotocamera del tuo smartphone o tablet sull'equazione da risolvere. Se l'algoritmo di Photomath non riesce a effettuare la scansione dell'equazione (capita molto raramente), passa alla modalità di digitazione manuale facendo tap sul simbolo della matita situato sulla destra del riquadro bianco e apporta le correzioni necessarie.

Non appena l'algoritmo di Photomath avrà scansionato o “letto” l'equazione, visualizzerai il suo risultato in un riquadro rosso situato in basso. Successivamente, per visualizzare in dettaglio la risoluzione dell'equazione, premi sul pulsante Mostra i passaggi della soluzione e, nella schermata successiva, pigia su ciascun passaggio per visualizzare la spiegazione testuale che viene fornita dall'app stessa.

Così facendo, non solo potrai risolvere le equazioni in un batter d'occhio, ma soprattutto potrai imparare i passaggi che ti permetteranno di risolverle autonomamente, senza dover chiedere una mano alla tecnologia.

Cymath (Android/iOS/iPadOS)

cymath

Un'altra soluzione che ti consiglio di provare è Cymath, che è disponibile per Android (anche su store alternativi) e iOS/iPadOS, è gratuita e permette di risolvere le equazioni sia scrivendole “a mano” che scansionandole con la fotocamera del proprio device. Se disponi di un terminale Android senza Play Store, vedi se è disponibile su store alternativi.

Cymath, a differenza di Photomath, non permette di visualizzare in modo gratuito la risoluzione delle equazioni: per accedere a questa funzionalità bisogna sottoscrivere un abbonamento a Cymath Plus, costa 5,49 euro/mese. Inoltre è richiesta una connessione a Internet attiva.

Se vuoi scoprire più in dettaglio come funziona Cymath, scarica l'app sul tuo smartphone o tablet, avviala e, se vuoi risolvere un'equazione scansionandola con la fotocamera del tuo dispositivo, pigia sul pulsante Camera. Dopodiché inquadra l'equazione che vuoi risolvere e fai tap sul pulsante ► per ottenere la soluzione. Nel caso la scansione dovesse contenere qualche errore, correggi l'equazione che hai inquadrato premendo sul simbolo della matita e procedendo alle dovute modifiche.

Se, invece, vuoi risolvere l'equazione scrivendola direttamente “a mano”, magari perché la fotocamera del tuo dispositivo non riesce a metterla a fuoco, pigia sul bottone Keyboard, digitala servendoti della tastiera messa a disposizione dall'app e premi sul pulsante verde ► per risolverla. Niente di più semplice!

Mathway (Android/iOS/online)

Mathway

Mathway è un'altra app disponibile per Android (anche su store alternativi qualora si disponga di un terminale senza i servizi di Google) e per iOS/iPadOS. Ti segnalo, inoltre, che l'applicazione è disponibile anche online, accedendo da un qualsiasi browser Web.

La sua interfaccia è in lingua italiana e consente di risolvere i problemi matematici più disparati: dall'algebra di base al calcolo più complesso. L'unica accortezza che dovrai avere è quella di verificare la disponibilità di una connessione a Internet attiva.

Dopo aver scaricato Mathway sul tuo device, avvia l'app, pigia sul simbolo della fotocamera per scansionare l'equazione che vuoi risolvere e premi sul simbolo dell'otturatore per scattare la foto. Dopodiché indica che tipo di calcolo intendi fare selezionando una delle opzioni disponibili (es. Risolvere per x) e attendi la risoluzione dell'equazione da parte dell'applicazione. In alternativa, puoi scrivere l'equazione “manualmente” sfruttando la tastiera matematica di Mathway.

Una volta che l'equazione sarà risolta, potrai vedere i vari passaggi facendo tap sulla voce ✓ Clicca per visualizzare passaggi GRATUITI…. Tieni presente, però, che l'accesso completo alle spiegazioni richiede l'abbonamento, che parte da 10,49 euro/mese.

Se vuoi eseguire calcoli di matematica basilare, trigonometria, statistica, algebra lineare, chimica e quant'altro, pigia sul simbolo (≡) situato in alto a sinistra e, nel menu che compare lateralmente, fai tap sul nome della disciplina matematica che ti interessa. Interessante, vero?

Altre app per risolvere equazioni

Tutto-In-Uno Calcolatrice

Le app per risolvere equazioni che ti ho elencato nei precedenti paragrafi sono, a mio modesto parere, tra le migliori che tu possa installare sul tuo smartphone o tablet. Tuttavia, ti consiglio di dare un'occhiata anche alle applicazioni che sono elencate di seguito: potresti trovare altre soluzioni altrettanto interessanti.

  • Tutto-In-Uno Calcolatrice (Android) — è un'app semi-gratuita (con acquisti in-app a partire da 4,99 euro per sbloccare tutte le sue funzioni), che consente di fare calcoli di vario genere, equazioni comprese, in modo semplice e intuitivo.
  • WolframAlpha (Android/iOS/iPadOS/Online) — questa app a pagamento (disponibile anche come servizio online gratuito) è ricca di numerose funzioni che la rendono perfetta per chi deve eseguire calcoli complessi, soprattutto per quanto riguarda alcuni settori scientifici come la chimica, la biologia, l'astronomia, la fisica quantistica e la geologia. Permette di eseguire anche calcoli piuttosto semplici, come la risoluzione delle equazioni. Costa 3,19 euro su Android e 2,99 euro su iOS.
  • PCalc (iOS/iPadOS) — anche questa app è piuttosto versatile, visto che offre la possibilità di accedere a vari strumenti utili: la calcolatrice in grado di calcolare in binario, la modalità RPN opzionale, la visualizzazione multi-line e molto altro ancora. PCalc costa 9,99 euro ed è disponibile soltanto su iOS.

Ti piacerebbe poter risolvere le equazioni matematiche anche sul PC? In tal caso, leggi il tutorial in cui ti ho elencato alcuni servizi online e programmi per risolvere equazioni. Sono sicuro che troverai molto utile anche questa lettura.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.