Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Casse: guida all’acquisto

di

I diffusori sono la componente fondamentale di un impianto audio dal momento che danno il colore vero e proprio al suono che verrà prodotto nel suo complesso. Sulla base della scelta dei diffusori, della loro timbrica e delle loro caratteristiche, infatti, si possono definire tutte le altre scelte. In altre parole se devi acquistare un impianto audio per la tua casa, per il tuo ufficio, per il tuo locale, devi partire proprio dalle casse, come volgarmente vengono definite.

Esistono vari tipi di casse, che si differenziano naturalmente per la tipologia, per l’uso di determinate configurazioni degli altoparlanti, per la vocazione con alcuni generi musicali o con i contenuti cinematografici. Prima ancora della scelta delle casse devi prima di tutto stabilire con quali contenuti andrai ad utilizzarle. Le casse pensate per i film hanno infatti caratteristiche differenti rispetto a quelle votate all’ascolto musicale e inoltre in ogni momento dovrai considerare le dimensioni dell’ambiente in cui andrai ad inserirle.

Le variabili che possono compromettere la qualità di un impianto audio sono infatti tantissime, e molte sono esterne alla componentistica utilizzata. Insomma un sistema che in negozio sembrava perfetto, una volta installato in casa può risultare insoddisfacente da più punti di vista, a tal punto che ti costringerà a rivedere drasticamente anche il posizionamento dei mobili! Un diffusore costoso consente di godere del tuo contenuto nel migliore dei modi, ma solo se viene posizionato in maniera intelligente all’interno del tuo ambiente.

Indice

Casse da pavimento

Sono ovviamente le casse più sceniche e quelle più ambite, ma attenzione a sceglierle! I diffusori da pavimento sono infatti quelli più difficili da collocare in ambiente per svariati motivi: il volume della cassa è infatti ben maggiore e, per via anche della sua struttura, è possibile che la riproduzione sonora venga sporcata da risonanze e messaggi che non esistono nella sorgente (film o musica). Le casse da pavimento sono consigliate soprattutto a chi ascolta musica stereofonica o chi prepara un impianto multicanale per i film, ma offrono reali vantaggi solamente a chi dispone di una stanza sufficientemente grande da poterle accogliere. Solitamente richiedono inoltre un amplificatore più potente rispetto alle più comuni casse da scaffale. Quindi, se hai una stanza sufficientemente grande, tanto spazio, e un pensi di comprare un amplificatore potente, puoi buttarti tranquillamente sulle casse da pavimento!

Casse da scaffale

Sono più piccole di quelle da pavimento, ma non per questo meno potenti. Ci sono casse da scaffale che possono rimescolare tutti i tuoi organi interni se le abbini ad un buon amplificatore. Le puoi scegliere in diverse situazioni, come ad esempio se la stanza dove andrai ad inserirle non è troppo ampia, o se semplicemente non ti interessa curare l’ambiente con soluzioni fonoassorbenti o con altri tecnicismi tanto amati dagli audiofili. Le casse da scaffale sono quelle più facili da consigliare perché più semplici da inserire nell’ambiente, e i problemi più evidenti possono essere corretti in maniera molto semplice. L’unico problema evidente che deriva dall’uso di casse da scaffale è la relativamente scarsa potenza dei bassi, visto che gli altoparlanti integrati sono solitamente più piccoli e il volume della cassa inferiore. Ma per questo ci sono i subwoofer.

Subwoofer

Il subwoofer è un tipo di cassa (solitamente alimentata) che si cura di riprodurre solo ed esclusivamente le frequenze basse, indispensabile per impianti dotati di satelliti (casse di piccole dimensioni) e utile sostanzialmente in tutte le circostanze. Spesso vengono usati per “pompare” i bassi, ma in realtà il volume non c’entra niente: un subwoofer aiuta sulle basse frequenze riproducendo suoni che solitamente i diffusori tradizionali non riescono a riprodurre. I subwoofer sono molto utili per i contenuti cinematografici (i film utilizzano tracce 5.1, dove il .1 rappresenta il canale dedicato alle basse frequenze), ma possono aiutare anche nella musica, soprattutto se si usano diffusori di piccole dimensioni. Gli esperti di musica preferiscono escluderlo per gli impianti votati esclusivamente all’ascolto di brani, tuttavia non è di certo un reato se ti piacciono i bassi grossi tipici di un subwoofer.

Casse per impianti multicanale

Di solito le casse per gli impianti multicanale non sono molto differenti da quelle per gli impianti stereo: in un impianto multicanale ci sono solitamente due diffusori frontali, due surround (per i suoni direzionali), un diffusore frontale centrale disposto orizzontalmente e un subwoofer. Per i frontali e i surround puoi utilizzare casse tradizionali, anche se nel caso dei surround esistono diffusori appositi (ad esempio quelli bipolari) che riescono a diffondere meglio il suono (li avrai visti sicuramente in alcuni cinema). In ogni caso con un impianto multicanale dovrai acquistare un sinto-amplificatore 5.1 o 7.1.

Come scegliere le casse

Ci sono varie considerazioni da fare prima di imbatterti nella scelta delle casse. Alcune le abbiamo fatte prima e possiamo racchiuderle in tipologia di contenuti con cui le useremo e ampiezza dell’ambiente circostante. Altre sono più tecniche e relative anche all’amplificatore che vorremo acquistare in seguito: se hai (o vuoi comprare) un amplificatore da 50W per canale è necessario che consideri l’acquisto di diffusori che possano sopportare quella potenza o che ad esempio supportino l’impedenza riportata nelle specifiche dell’amplificatore. Inoltre c’è un criterio che vale più di tutti nella scelta del diffusore, ovvero l’ascolto fatto in prima persona. Molti negozi offrono infatti la possibilità di ascoltare i vari impianti proposti con brani che puoi portare tu stesso, in modo da scegliere l’abbinamento diffusori e amplificatore sulla base dei tuoi gusti personali.

Le nozioni da conoscere assolutamente per la scelta dei diffusori sono alcune, e sono spesso riportate nei dati tecnici dei vari modelli:

  • Potenza: i diffusori non sviluppano alcuna potenza visto che, se non sono amplificati, richiedono un amplificatore per poter riprodurre un qualsiasi tipo di suono. Il wattaggio riportato nelle specifiche di solito ha un valore minimo e un valore massimo, che indica che l’amplificatore da abbinare dovrà rientrare in quel range di potenza per poter far esprimere al meglio i diffusori.
  • Impedenza: è una grandezza elettrica che misura la facilità con cui la corrente alternata passa in un circuito elettrico. Quando compri un paio di casse devi verificare che il valore sopportato sia compatibile con quello riportato sull’amplificatore.
  • Risposta in frequenza: l’uomo può sentire in condizioni ottimali un range di frequenze audio che spazia dai 20Hz (suoni molto gravi) ai 20.000 Hz (suoni molto acuti). Il diffusore deve quindi cercare di coprire senza forti attenuazioni tutto il range di frequenze udibili, ed è anche meglio se si spinge un po’ oltre.

Come funzionano le casse

Sono sicuro che ti sarai chiesto più volte il modo in cui funziona un paio di casse, la magia che rende il segnale elettrico diffuso dalla sorgente, inviato all’amplificatore per poi essere trasformato in onde acustiche dagli altoparlanti. Solitamente i diffusori sono dotati da una cassa in cui troviamo alcuni componenti, molto simili fra di loro nonostante esistano centinaia e centinaia di modelli di casse sul mercato. Ogni componente ha un ruolo estremamente importante e deve essere posizionato in maniera adatta per rendere al massimo con tutti gli altri componenti. Nella cassa ci sono woofer, midrange e tweeter, oltre a condotti di bass reflex, connettori e strutture invisibili che hanno tutti uno scopo sinergico: offrire la resa sonora migliore.

  • Woofer: il woofer è l’altoparlante che serve a produrre i suoni bassi e medio-bassi, che sono anche quelli più difficili da pilotare. Sono formati da un cono (solitamente in stoffa, plastica, carta) collegato alla parte esterna circolare dell’altoparlante e internamente ad una bobina a sua volta collegata al magnete interno dell’altoparlante. Quando si collega l’altoparlante ad una sorgente e a un amplificatore, il segnale elettrico passa dalla bobina che ha così la forza di attrarre o spingere il magnete, muovendo quindi di riflesso il cono. Come la cassa di una batteria, il movimento produce del suono che grazie alla forma conica viene diffuso in maniera omogenea nell’aria.
  • Midrange: in uno stesso diffusore il midrange è solitamente più piccolo del woofer, e il suo cono ha una corsa (lo spazio che riesce a percorrere durante il movimento causato dalla bobina) inferiore. Serve a riprodurre tonalità medie e medio-alte e funzionamento e materiali sono estremamente simili a quello dei woofer.
  • Tweeter: il tweeter è una componente fondamentale anche se di fatto è la più piccola fra quelle presenti in un diffusore. Di solito si presenta come una piccola cupoletta (realizzata in materiali tessili o metallici) sulla parte alta della cassa o posta in posizione intermedia fra due woofer ed ha il compito di riprodurre i segnali più alti del messaggio sonoro.
  • Bass reflex: non è un altoparlante e non produce attivamente del suono. Si tratta invece di una particolare tecnica di costruzione della cassa in cui nella stessa è presente un raccordo che serve, in breve, a convogliare nella parte anteriore (quella rivolta all’ascoltatore) i suoni generati posteriormente dall’altoparlante. Il risultato è quello di un suono più pieno e corposo sui bassi e medio-bassi, senza dover per forza disporre di un altoparlante di grosse dimensioni. Ad oggi la stragrande maggioranza di diffusori utilizza una cassa bass-reflex.

Prima di addentrarci nelle migliori casse che puoi comprare in questo momento facciamo un’ultima distinzione. I diffusori in vendita riportano spesso la dicitura 2 o 3 vie, dove il numero è naturalmente variabile. Le vie sono le “porzioni” in cui il diffusore suddivide il suono fra i vari altoparlanti, e lo strumento che compie questo incarico viene chiamato filtro crossover. Una cassa che ha 3 altoparlanti (woofer, midrange e tweeter) può comunque essere a due vie, con il woofer e il midrange che condividono lo stesso segnale, ma può anche essere a tre vie.

Migliori casse economiche (-150 €)

Esistono casse economiche, tuttavia è chiaro che bisogna scendere a compromessi se non si vuole spendere molto. Gli svantaggi sono tanti: bassi poco potenti o gonfi e lenti, palcoscenico sonoro poco ampio, voci ovattate, scarsa caratterizzazione della scena musicale. In questi casi è sempre meglio affidarsi ad un subwoofer, che almeno cerca di coprire le magagne sulla parte bassa delle frequenze sonore. Nonostante tutti i difetti, possono essere utilizzate come casse surround per un impianto multi-canale, svolgendo egregiamente il loro compito.

Dynavox TG-1000B

Le Dynavox TG-1000B sono casse con woofer da 10cm e tweeter dedicato, di dimensioni estremamente compatte e che scompaiono letteralmente nell’ambiente. Perfette per un ascolto musicale senza troppe pretese e grazie alle finiture in finta pelle hanno un aspetto elegante. Possono essere utilizzate insieme ad un subwoofer per l’ascolto musicale o anche per la visione di film. Con poco più di 100€ è possibile comunque comprare anche l’amplificatore (sempre Dynavox) e realizzare un piccolo impianto stereo di alta qualità.

Dynavox TG-1000B Hifi Altoparlanti per scaffale 50 Watt, confezione da...
Amazon.it: 45,71 €Compra ora

Roth Audio OLIRA1

I diffusori Roth Audio OLIRA1 sono anch’essi molto convenienti. Sono delle casse da scaffale con woofer da 10 cm con porta per il bass reflex posizionata nella parte posteriore della cassa. La finitura in nero opaco offre un’estetica elegante, mentre la copertura anteriore magnetica copre il piccolo woofer in fibra ibrida, proteggendolo da eventuali pericoli esterni. Anche in questo caso si garantisce una buona qualità sonora se non si amano i volumi assordanti, anche se la spesa è leggermente più elevata rispetto al modello Dynavox.

Roth Audio OLIRA1 - Diffusore da libreria a 2 ingressi, 10 cm, colore:...
Amazon.it: 99,00 €Compra ora

Magnat Supreme 202

Le casse Magnat Supreme 202 sono ben più grandi degli altri due modelli che ti ho appena segnalato, ma anche più complete. Il costo è leggermente superiore ma ripagato dalla versatilità e dalla risposta in frequenza sulle tonalità basse. Si caratterizzano per una cassa in bass reflex e per la presenza di un woofer da 170mm, oltre che di un tweeter da 25mm. Possono essere utilizzate per un impianto stereo e non richiedono un subwoofer dedicato, e anche in questo caso una copertura rimovibile protegge gli altoparlanti dai pericoli provenienti dall’esterno.

Magnat - Altoparlanti Supreme 202, 1 paio
Amazon.it: 156,41 € 132,99 €Compra ora

Koda D65F

Non è facile trovare un paio di casse da pavimento a meno di 150€, ma a quanto pare il produttore Koda c’è riuscito. Le Koda D65F sono diffusori che possono essere abbinati ad amplificatori da massimo 120W, e dispongono di due woofer abbinati ad un tweeter posizionato nella parte alta della cassa, realizzata in bass reflex. I woofer sono da 13cm ciascuno, e riescono a scendere fino ad un minimo di 50Hz sulla parte bassa dello spettro sonoro. Spingendoci sugli alti, le frequenze massime raggiunte dal tweeter sono di 20kHz, valori da purosangue!

Koda D65F Coppia Casse Acustiche Diffusori Da Pavimento a 2 vie (120 W...
Amazon.it: 139,99 €Compra ora

Migliori casse di fascia media (-500 €)

La fascia media dei diffusori è certamente la più interessante dal momento che consente di godere della vera e propria alta fedeltà senza però spendere grossi capitali. In questa fascia di mercato sono molto interessanti le proposte dell’italiana Indiana Line, celebre fra gli audiofili per l’invidiabile rapporto qualità-prezzo dei diffusori proposti in vendita.

Klipsch R-15M

Famosissima sia fra gli amanti del cinema che fra quelli che prediligono la musica, Klipsch è fra le marche più famose dell’intero panorama audio. I prodotti della società si caratterizzano soprattutto per lo scenico tweeter a tromba, capace di diffondere nell’aria in maniera molto efficace le tonalità alte. Il modello Klipsch R-15M utilizza altoparlanti da 13cm dal tipico color rame e sono estremamente efficienti. Si possono pilotare anche con amplificatori poco potenti e possono far parte di un impianto multi-canale sia nella parte frontale che per i surround.

Klipsch R-15M - Coppia di Casse per monitor, Nero
Amazon.it: 199,00 €Compra ora

Indiana Line Tesi 260 C

Le Indiana Line Tesi 260 C sono diffusori a due vie da libreria di piccole dimensioni e con porta per il bass reflex posizionata sulla parte frontale. Grazie alle sue caratteristiche tecniche possono essere disposte in ambiente con estrema facilità: sono dotate di un woofer e un tweeter e sono compatibili con amplificatori da 4, 6 e 8 Ohm e fino a 120W di potenza, riproducendo senza problemi un range di frequenze che va da 45Hz fino a spingersi sui 22kHz. Le Tesi 260 C (la C identifica il colore delle pareti) sono diffusori estremamente dolci e musicali.

Indiana Line TESI 260 C - Diffusori 2 vie da libreria
Amazon.it: 250,00 €Compra ora

Indiana Line DJ 308

A differenza delle Tesi, le Indiana Line DJ 308 sono dei “bestioni” pesanti e difficili da gestire. Sono casse abbastanza sensibili, quindi possono essere pilotate virtualmente con qualsiasi amplificatore, tuttavia sono pensate per essere introdotte in ambienti molto grandi. Integrano un woofer da 8 pollici e doppia porta bass reflex per bassi evidenti e gonfi, mentre il midrange è dedicato. Nella parte alta troviamo anche un tweeter, per un’impostazione a tre vie certamente molto ricercata. Un acquisto obbligato per gli amanti dei generi musicali più giovanili.

Indiana Line DJ 308 Nero Coppia diffusori da scaffale
Amazon.it: 280,00 €Compra ora

Indiana Line Tesi 560 CH

Ideali per un impianto multi-canale da usare come soluzione per i due frontali, le Indiana Line Tesi 560 CH non costano moltissimo ma possono dare decise soddisfazioni. Il sistema è a tre vie e nella parte frontale sono presenti due woofer da 6 pollici e un tweeter, abbinati ad una porta bass reflex anch’essa disposta frontalmente. Sono casse estremamente musicali e dolci nella riproduzione del suono, ma possono essere utilizzate con soddisfazione anche con contenuti cinematografici. Essendo schermate magneticamente, possono essere disposte anche a fianco di vecchi TV.

DIF.IND.LINE TESI 560 CH
Amazon.it: 480,00 €Compra ora

Migliori casse di fascia alta (oltre 500€)

Se hai parecchi soldi da dedicare ai diffusori, allora vuol dire che vuoi godere a tutti i costi della migliore qualità audio possibile. Salendo oltre le 500€ si ottengono risultati notevoli, anche se nell’ambito audio non c’è un tetto massimo e si possono superare anche decine di migliaia di euro per l’acquisto di un paio di altoparlanti.

Klipsch RP-160M

Con woofer in Cerametallic e bobina in titanio le Klipsch RP-160M possono offrire dei bassi davvero potenti anche con amplificatori non troppo avanzati. L’estetica è quella tipica di Klipsch, con frontale nero e woofer con cono in color rame, mentre il tweeter è leggermente arretrato e caricato a tromba. Bassi potenti e alti cristallini sono i punti di forza dei diffusori della società, e con questo modello la regola non cambia. Possono essere utilizzati con amplificatori da 8Ohm e 100W, e non manca la garanzia di qualità del marchio, presente nel settore da decenni.

Klipsch altoparlante
Amazon.it: 504,37 €Compra ora

Indiana Line Diva 552

L’italiana Indiana Line è fra i marchi più conosciuti in ambito audio per l’invidiabile rapporto qualità-prezzo delle sue soluzioni. Le Indiana Line Diva 552 si caratterizzano per l’estetica elegante e per la riproduzione precisa delle voci. Le tonalità basse sono inoltre estese, veloci e precise grazie all’impostazione a tre vie con altoparlanti diversi per bassi e medi: uno dei woofer è infatti rigido in polipropilene puro, estruso, tessuto e trattato termicamente, mentre l’altro è in cellulosa pesante. Il primo è adatto alla riproduzione delle tonalità medie, il secondo per i bassi.

Indiana Line DIVA 552 coppia casse 3 vie da pavimento - laccato nero
Amazon.it: 650,00 €Compra ora

Q Acoustics 3050

Anche le Q Acoustics 3050 sono casse pensate per essere parte del mobilio grazie alla loro particolare bellezza. La configurazione è a 2 vie e mezzo, suddivise fra due woofer da 16,5cm e un tweeter da 25mm. Le casse possono raggiungere la frequenza di 45Hz senza particolari attenuazioni e arrivare fino ad un massimo di 22kHz. Grazie alla sensibilità di 92dB possono essere pilotate da amplificatori non troppo evoluti, da un minimo di 25W fino ad un massimo di 100W. Le casse di Q Acoustics sono curate sia nell’estetica che, naturalmente, nei materiali utilizzati.

Q Acoustics 3050 Coppia diffusori acustici da pavimento finitura Grafi...
Amazon.it: 749,00 €Compra ora

Indiana Line Nota Kit

Se vuoi acquistare un impianto multicanale ma non vuoi perderti nella scelta dei singoli componenti e comunque vuoi un audio di qualità, può scegliere il kit Indiana Line Nota. Il kit si compone di diversi diffusori e un subwoofer, modello Indiana Line Basso 840. Per i canali frontali troviamo le Indiana Line Nota 550XN, per i posteriori le Nota 240XN, mentre per il centrale le Indiana Line Nota 740 XN. Nella dotazione trovi anche i cavi in rame OFC di sezione 2×2,5mq.

Indiana Line NOTA Decibel kit completo Home Cinema 5.1 con cavi OFC di...
Amazon.it: 1.065,00 € 965,00 €Compra ora

B&W CM8

Se non badi a spese e vuoi il massimo dall’audio e dall’estetica dei tuoi altoparlanti ti consiglio il modello B&W CM8, punto di riferimento per molti audiofili. Le CM8 sono diffusori a torre a 3 vie con 2 woofer, un midrange di colore giallo e un tweeter posizionato nella parte alta della cassa. Ideali ovviamente per l’ascolto musicale dolce e potente allo stesso tempo, le casse di B&W possono dare enormi soddisfazioni anche per quanto riguarda i contenuti cinematografici. Per veri e propri intenditori, anche se il costo le rende un prodotto di nicchia.

B&W CM8 BLACK - CM-8 - COPPIA DIFFUSORI DA PAVIMENTO
Amazon.it: 1.890,00 €Compra ora

Migliori subwoofer

Il subwoofer serve per migliorare la risposta in frequenza di un impianto audio, soprattutto quando è utilizzato in un impianto di home-entertainment, ma può essere sfruttato anche per l’ascolto di musica stereofonica.

Indiana Line Basso 830

I subwoofer Indiana Line Basso 830 sono piuttosto economici, ma si caratterizzano per l’elevata qualità delle componenti utilizzate. L’altoparlante da 22cm di diametro è disposto frontalmente, mentre i bassi vengono spinti anche da una doppia porta bass reflex che si apre nella parte inferiore. Un amplificatore AB da 125W (75W RMS) amplifica il tutto, e consente di controllare alcune impostazioni per abbinare al meglio il subwoofer all’ambiente. Con questo modello potrai configurare la frequenza di taglio da 40 Hz fino a 180 Hz.

Velodyne Impact 10

Velodyne è un marchio ben noto fra i produttori di subwoofer, e il modello Velodyne Impact 10 uno dei subwoofer più economici del produttore. Utilizza un woofer con diametro da ben 25 cm e ha una porta reflex rivolta verso il basso. L’amplificatore integrato consente di sfruttare una potenza da ben 150W RMS con autoaccensione solo in presenza di segnale, filtro passa-basso variabile, fase digitale regolabile a piacere e sulla base delle esigenze di ascolto e delle caratteristiche dell’ambiente. La frequenza limite inferiore è di 35Hz.

Velodyne Impact 10 Subwoofer, Nero
Amazon.it: 413,00 € 341,50 €Compra ora

Klipsch R-115SW

Se per te i bassi sono fondamentali, il subwoofer Klipsch R-115SW può essere il tuo compagno ideale. Utilizza un altoparlante da 25cm in Cerametallic molto leggero e al tempo stesso rigido, amplificato da un amplificatore digitale da 400W e 800W di picco. I controlli integrati consentono di regolare il filtro passa-basso fra frequenze di 40 e 125Hz e gestire anche la fase in modo da adattare l’esuberanza del subwoofer a tutte le condizioni e in tutti gli ambienti. Si tratta di un modello per utenti estremamente esigenti che non vogliono compromessi nel proprio impianto.

Klipsch R-115SW
Amazon.it: 750,00 €Compra ora

Migliori casse centrali e surround

In un impianto multi-canale è fondamentale la cassa centrale, visto che è quella che serve per diffondere nell’ambiente le voci dei protagonisti dei film e tutto quello che avviene frontalmente.

Indiana Line Tesi 760N

Se non vuoi spendere molto puoi scegliere il modello Indiana Line Tesi 760 N, con due woofer e un tweeter particolarmente indicato per la riproduzione delle frequenze tipiche della voce umana, sia maschile che femminile. Il canale centrale va scelto in abbinamento ai frontali, quindi al modello Tesi 760 N ti consiglio di abbinare frontali della famiglia Tesi.

Indiana Line Tesi 760 N Canale Centrale 2 Vie, Colore: Rovere Grigio S...
Amazon.it: 160,00 €Compra ora

Klipsch RP-440C

Le stesse considerazioni possono essere fatte per il modello Klipsch RP-440C, da abbinare agli altoparlanti della stessa famiglia RP del produttore. Si caratterizza per ben quattro woofer da 9 cm e un tweeter posizionato centralmente. Gli altoparlanti centrali devono essere posizionati orizzontalmente in prossimità del televisore o del telo del proiettore.

Klipsch RP-440C
Amazon.it: 385,82 €Compra ora

Klipsch RP-250S

Nella serie Reference Premier c’è anche il particolare modello Klipsch RP-250S, progettato nello specifico per essere utilizzato come cassa surround in un impianto multi-canale. Integra un tweeter caricato a tromba Hybrid Tractrix Horn e due woofer da 13,3 cm con cono Cerametallic color rame in sospensione pneumatica (niente bass reflex). L’efficienza del diffusore è elevatissima (la sensibilità è di 95dB) in modo da essere pilotato con disinvoltura con sinto-amplificatori poco potenti. Una soluzione ricercata per la massima direzionalità del suono.

Klipsch RP-250S
Amazon.it: 583,33 € 505,03 €Compra ora