Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori casse: guida all’acquisto

di

I diffusori sono la componente fondamentale di un impianto audio dal momento che danno il colore vero e proprio al suono che verrà prodotto nel suo complesso. Sulla base della scelta dei diffusori, della loro timbrica e delle loro caratteristiche, infatti, si possono definire tutte le altre scelte. In altre parole se devi acquistare un impianto audio per la tua casa, per il tuo ufficio, per il tuo locale, devi partire proprio dalle casse, come volgarmente vengono definite.

Esistono vari tipi di casse, che si differenziano naturalmente per la tipologia, per l’uso di determinate configurazioni degli altoparlanti, per la vocazione con alcuni generi musicali o con i contenuti cinematografici. Prima ancora della scelta delle casse devi prima di tutto stabilire con quali contenuti andrai ad utilizzarle. Le casse pensate per i film hanno infatti caratteristiche differenti rispetto a quelle votate all’ascolto musicale e inoltre in ogni momento dovrai considerare le dimensioni dell’ambiente in cui andrai ad inserirle.

Le variabili che possono compromettere la qualità di un impianto audio sono infatti tantissime, e molte sono esterne alla componentistica utilizzata. Insomma un sistema che in negozio sembrava perfetto, una volta installato in casa può risultare insoddisfacente da più punti di vista, a tal punto che ti costringerà a rivedere drasticamente anche il posizionamento dei mobili! Un diffusore costoso consente di godere del tuo contenuto nel migliore dei modi, ma solo se viene posizionato in maniera intelligente all’interno del tuo ambiente.

Indice

Tipologie di casse

Casse da pavimento

Sono ovviamente le casse più sceniche e quelle più ambite, ma attenzione a sceglierle! I diffusori da pavimento sono infatti quelli più difficili da collocare in ambiente per svariati motivi: il volume della cassa è infatti ben maggiore e, per via anche della sua struttura, è possibile che la riproduzione sonora venga sporcata da risonanze e messaggi che non esistono nella sorgente (film o musica).

Le casse da pavimento sono consigliate soprattutto a chi ascolta musica stereofonica o chi prepara un impianto multicanale per i film, ma offrono reali vantaggi solamente a chi dispone di una stanza sufficientemente grande da poterle accogliere. Solitamente richiedono inoltre un amplificatore più potente rispetto alle più comuni casse da scaffale. Quindi, se hai una stanza sufficientemente grande, tanto spazio, e un pensi di comprare un amplificatore potente, puoi buttarti tranquillamente sulle casse da pavimento!

Migliori casse

Casse da scaffale

Sono più piccole di quelle da pavimento, ma non per questo meno potenti. Ci sono casse da scaffale che possono rimescolare tutti i tuoi organi interni se le abbini ad un buon amplificatore. Le puoi scegliere in diverse situazioni, come ad esempio se la stanza dove andrai ad inserirle non è troppo ampia, o se semplicemente non ti interessa curare l’ambiente con soluzioni fonoassorbenti o con altri tecnicismi tanto amati dagli audiofili.

Le casse da scaffale sono quelle più facili da consigliare perché più semplici da inserire nell’ambiente, e i problemi più evidenti possono essere corretti in maniera molto semplice. L’unico problema evidente che deriva dall’uso di casse da scaffale è la relativamente scarsa potenza dei bassi, visto che gli altoparlanti integrati sono solitamente più piccoli e il volume della cassa inferiore. Ma per questo ci sono i subwoofer.

Migliori casse

Subwoofer

Il subwoofer è un tipo di cassa (solitamente alimentata) che si cura di riprodurre solo ed esclusivamente le frequenze basse, indispensabile per impianti dotati di satelliti (casse di piccole dimensioni) e utile sostanzialmente in tutte le circostanze. Spesso vengono usati per “pompare” i bassi, ma in realtà il volume non c’entra niente: un subwoofer aiuta sulle basse frequenze riproducendo suoni che solitamente i diffusori tradizionali non riescono a riprodurre.

I subwoofer sono molto utili per i contenuti cinematografici (i film utilizzano tracce 5.1, dove il .1 rappresenta il canale dedicato alle basse frequenze), ma possono aiutare anche nella musica, soprattutto se si usano diffusori di piccole dimensioni. Gli esperti di musica preferiscono escluderlo per gli impianti votati esclusivamente all’ascolto di brani, tuttavia non è di certo un reato se ti piacciono i bassi grossi tipici di un subwoofer.

Migliori casse

Casse per impianti multicanale

Di solito le casse per gli impianti multicanale non sono molto differenti da quelle per gli impianti stereo: in un impianto multicanale ci sono solitamente due diffusori frontali, due surround (per i suoni direzionali), un diffusore frontale centrale disposto orizzontalmente e un subwoofer.

Per i frontali e i surround puoi utilizzare casse tradizionali, anche se nel caso dei surround esistono diffusori appositi (ad esempio quelli bipolari) che riescono a diffondere meglio il suono (li avrai visti sicuramente in alcuni cinema). In ogni caso con un impianto multicanale dovrai acquistare un sinto-amplificatore 5.1 o 7.1.

Migliori casse

Casse Bluetooth e casse Smart

Negli ultimi tempi si stanno diffondendo sempre più le casse Bluetooth, ovvero diffusori solitamente di piccole dimensioni che possono collegarsi in maniera semplice allo smartphone diffondendo tutti i suoni provenienti dallo stesso. Te le consiglio principalmente se non ricerchi un’elevata qualità audio e ti serve un sistema comodo per l’ascolto musicale in casa o in mobilità.

Queste casse, infatti, dispongono spesso di una batteria integrata e possono essere utilizzate praticamente ovunque. Se hai cambiato idea e stai cercando una cassa con queste caratteristiche ti consiglio di leggere la mia guida all’acquisto sulle casse Bluetooth.

Migliori casse

Le casse Bluetooth non vanno confuse con le casse Smart , dette anche Smart speaker, che rappresentano una delle ultime tendenze in fatto di tecnologia. Queste ultime non si collegano via Bluetooth allo smartphone o al dispositivo sorgente, ma possono essere collegate a Internet via WiFi e possono essere gestite dall’utente attraverso la voce. Rispondono a domande più o meno complesse, e fanno affidamento ad un assistente virtuale. Fra gli smart speaker più celebri abbiamo quelli della famiglia Echo di Amazon, quelli della famiglia Home di Google e l’HomePod di Apple (quest’ultimo però non è ancora arrivato ufficialmente in Italia).

Come funzionano le casse

Sono sicuro che ti sarai chiesto più volte il modo in cui funziona un paio di casse, la magia che rende il segnale elettrico diffuso dalla sorgente, inviato all’amplificatore per poi essere trasformato in onde acustiche dagli altoparlanti. Solitamente i diffusori sono dotati da una cassa in cui troviamo alcuni componenti, molto simili fra di loro nonostante esistano centinaia e centinaia di modelli di casse sul mercato.

Ogni componente ha un ruolo estremamente importante e deve essere posizionato in maniera adatta per rendere al massimo con tutti gli altri componenti. Nella cassa ci sono woofer, midrange e tweeter, oltre a condotti di bass reflex, connettori e strutture invisibili che hanno tutti uno scopo sinergico: offrire la resa sonora migliore.

I diffusori in vendita riportano spesso la dicitura 2 o 3 vie, dove il numero è naturalmente variabile. Le vie sono le “porzioni” in cui il diffusore suddivide il suono fra i vari altoparlanti, e lo strumento che compie questo incarico viene chiamato filtro crossover.

Una cassa che ha 3 altoparlanti (woofer, midrange e tweeter) può comunque essere a due vie, con il woofer e il midrange che condividono lo stesso segnale, ma può anche essere a tre vie.

Woofer

Migliori casse

Il woofer è l’altoparlante che serve a produrre i suoni bassi e medio-bassi, che sono anche quelli più difficili da pilotare. Sono formati da un cono (solitamente in stoffa, plastica, carta) collegato alla parte esterna circolare dell’altoparlante e internamente ad una bobina a sua volta collegata al magnete interno dell’altoparlante.

Quando si collega l’altoparlante ad una sorgente e a un amplificatore, il segnale elettrico passa dalla bobina che ha così la forza di attrarre o spingere il magnete, muovendo quindi di riflesso il cono. Come la cassa di una batteria, il movimento produce del suono che grazie alla forma conica viene diffuso in maniera omogenea nell’aria.

Midrange

Migliori casse

In uno stesso diffusore il midrange è solitamente più piccolo del woofer, e il suo cono ha una corsa (lo spazio che riesce a percorrere durante il movimento causato dalla bobina) inferiore. Serve a riprodurre tonalità medie e medio-alte e funzionamento e materiali sono estremamente simili a quello dei woofer.

Tweeter

Migliori casse

Il tweeter è una componente fondamentale anche se di fatto è la più piccola fra quelle presenti in un diffusore. Di solito si presenta come una piccola cupoletta (realizzata in materiali tessili o metallici) sulla parte alta della cassa o posta in posizione intermedia fra due woofer ed ha il compito di riprodurre i segnali più alti del messaggio sonoro.

Bass reflex

Migliori casse

Non è un altoparlante e non produce attivamente del suono. Si tratta invece di una particolare tecnica di costruzione della cassa in cui nella stessa è presente un raccordo che serve, in breve, a convogliare nella parte anteriore o posteriore i suoni generati posteriormente dall’altoparlante. Il risultato è quello di un suono più pieno e corposo sui bassi e medio-bassi, senza dover per forza disporre di un altoparlante di grosse dimensioni. Ad oggi la stragrande maggioranza di diffusori utilizza una cassa bass-reflex.

Altre caratteristiche

Ci sono varie considerazioni da fare prima di imbatterti nella scelta delle casse. Alcune le abbiamo fatte prima e possiamo racchiuderle in tipologia di contenuti con cui le useremo e ampiezza dell’ambiente circostante.

Altre sono più tecniche e relative anche all’amplificatore che vorremo acquistare in seguito: se hai (o vuoi comprare) un amplificatore da 50W per canale è necessario che consideri l’acquisto di diffusori che possano sopportare quella potenza o che ad esempio supportino l’impedenza riportata nelle specifiche dell’amplificatore. Inoltre c’è un criterio che vale più di tutti nella scelta del diffusore, ovvero l’ascolto fatto in prima persona.

Molti negozi offrono infatti la possibilità di ascoltare i vari impianti proposti con brani che puoi portare tu stesso, in modo da scegliere l’abbinamento diffusori e amplificatore sulla base dei tuoi gusti personali. Le nozioni da conoscere assolutamente per la scelta dei diffusori sono alcune, e sono spesso riportate nei dati tecnici dei vari modelli:

  • Potenza: i diffusori non sviluppano alcuna potenza visto che, se non sono amplificati, richiedono un amplificatore per poter riprodurre un qualsiasi tipo di suono. Il wattaggio riportato nelle specifiche di solito ha un valore minimo e un valore massimo, che indica che l’amplificatore da abbinare dovrà rientrare in quel range di potenza per poter far esprimere al meglio i diffusori.
  • Impedenza: è una grandezza elettrica che misura la facilità con cui la corrente alternata passa in un circuito elettrico. Quando compri un paio di casse devi verificare che il valore sopportato sia compatibile con quello riportato sull’amplificatore.
  • Risposta in frequenza: l’uomo può sentire in condizioni ottimali un range di frequenze audio che spazia dai 20Hz (suoni molto gravi) ai 20.000 Hz (suoni molto acuti). Il diffusore deve quindi cercare di coprire senza forti attenuazioni tutto il range di frequenze udibili, ed è anche meglio se si spinge un po’ oltre.

Quali casse comprare

Esistono casse economiche, tuttavia è chiaro che bisogna scendere a compromessi quando non si vuole spendere molto. Gli svantaggi sono tanti: bassi poco potenti o gonfi e lenti, palcoscenico sonoro poco ampio, voci ovattate, scarsa caratterizzazione della scena musicale. Nonostante tutti i difetti, possono essere utilizzate come casse surround per un impianto multi-canale, svolgendo egregiamente il loro compito.

La fascia media dei diffusori è certamente la più interessante dal momento che consente di godere della vera e propria alta fedeltà senza però spendere grossi capitali. Superando, infine, i 500€ si ottengono risultati notevoli, anche se nell’ambito audio non c’è un tetto massimo e si possono superare anche decine di migliaia di euro per l’acquisto di un paio di altoparlanti.

Il subwoofer serve per migliorare la risposta in frequenza di un impianto audio, soprattutto quando è utilizzato in un impianto di home-entertainment, ma può essere sfruttato anche per l’ascolto di musica stereofonica. In un impianto multi-canale è fondamentale la cassa centrale, visto che è quella che serve per diffondere nell’ambiente le voci dei protagonisti dei film e tutto quello che avviene frontalmente.

Migliori casse economiche (meno di 150 €)

Logitech Z313

Migliori casse
Fra i sistemi audio più venduti sotto i 50€ possiamo trovare il Logitech Z313, dotato di due satelliti (ovvero casse di piccole dimensioni che coprono un limitato range di frequenze) e subwoofer dedicato per le basse frequenze. Il subwoofer eroga 15W RMS di potenza, mentre i singoli satelliti 5W ciascuno per un totale di 25W RMS. Questo modello ha un telecomando remoto per la gestione del volume e per l’accensione e offre un suono modesto ma più che soddisfacente per la spesa richiesta.

Logitech Z313 2.1 Sistema di Altoparlanti Multimediali con Subwoofer, ...
Vedi offerta su Amazon

Tronsmart Altoparlante Bluetooth 40W

Migliori casse
Tronsmart propone un altoparlante Bluetooth da 40W che si caratterizza principalmente per la potenza del suono in uscita. Dispone di una batteria da 3.300 mAh che offre 10 ore di riproduzione audio con volume al 50%, e si collega alla sorgente via Bluetooth 4.2 effettuando il pairing anche via NFC. Dispone anche di uno slot microSD per l’ascolto diretto della musica, e il pannello touch retroilluminato nella parte superiore consente di gestire in maniera semplice la riproduzione multimediale.

Tronsmart 40W Altoparlante Bluetooth 5.0 Cassa, Speaker Wireless,TWS &...
Vedi offerta su Amazon

Amazon Echo Dot (4° Gen.)


L’Amazon Echo Dot di quarta generazione è uno degli smart speaker più economici che puoi trovare su Amazon. Può essere controllato tramite comandi vocali e senza dover utilizzare le mani grazie all’assistente vocale Alexa e può mantenerti aggiornato sulle previsioni del meteo, sulle ultime notizie, e molto altro. Può impostare sveglie, rispondere a domande generiche e gestire app come Spotify, Amazon Music, e altri dispositivi musicali. Grazie all’uso delle Skill, inoltre, può espandere le proprie funzionalità in maniera virtualmente illimitata. Si può collegare anche via Bluetooth allo smartphone o via cavo audio da 3,5 millimetri.

Nuovo Echo Dot (4ª generazione) - Altoparlante intelligente con Alexa ...
Vedi offerta su Amazon

Amazon Echo (4° Gen.)


L’Amazon Echo di quartagenerazione è il modello standard di smart speaker di Amazon e dispone di tutte le funzionalità del modello Echo Dot in abbinamento ad una qualità del suono sensibilmente superiore. Anche in questo caso c’è la possibilità di inviare i comandi via voce, di installare nuove Skill e di collegarsi ad app esterne per espandere le funzionalità integrate. L’altoparlante integrato è dotato di processore Dolby e diffonde la musica in maniera omnidirezionale, mentre per la registrazione audio e i comandi vocali fa affidamento ad un array di sette microfoni.

Nuovo Echo (4ª generazione) - Audio di alta qualità, hub per Casa Inte...
Vedi offerta su Amazon

Edifier R1280T

Migliori casse
Un paio di casse amplificate molto interessanti in questa fascia di prezzo sono le Edifier R1280T, con amplificatore integrato e una potenza di 21W per ciascuno dei due diffusori. L’amplificatore è integrato solo in una delle due casse, mentre l’altra è “passiva” ricevendo l’alimentazione da quella amplificata. Nella dotazione troviamo anche un telecomando per il controllo da remoto, un cavo per collegare le due casse e un cavo per il collegamento a sorgente.

Edifier R1280T Sistema di diffusori da scaffale attivi, con telecomand...
Vedi offerta su Amazon

Logitech Z623

Migliori casse
Torniamo ai kit 2.1 con il Logitech Z623, con subwoofer dedicato per le basse frequenze. Può essere collegato con un massimo di tre dispositivi compatibili attraverso gli ingressi da 3,5 mm e RCA e può erogare una potenza di 200 W RMS e 400W di picco. I controlli sono sul satellite destro, e non manca la certificazione THX che definisce un audio di buona qualità in relazione al prezzo richiesto dal produttore francese.

Logitech Z623 THX Sistema di Altoparlanti 2.1 con Subwoofer, Certifica...
Vedi offerta su Amazon

Migliori casse di fascia media (150-500 €)

Sonos One


Il Sonos One è una cassa smart che può essere gestita tramite la voce sfruttando la tecnologia Amazon Alexa o l’Assistente Google. È possibile collegarne due in parallelo per creare un suono stereo, e sono disponibili diverse versioni con colori e finiture differenti. La qualità audio è buona, per un dispositivo che può collegarsi sia via Wi-Fi, sia via Bluetooth, ed anche via cavo attraverso la porta Ethernet Fast integrata.

Sonos One Generazione 2 Smart Speaker Altoparlante Wi-Fi Intelligente,...
Vedi offerta su Amazon

Logitech Z906 5.1


Il Logitech Z906 5.1 è un impianto 5.1 completo dalle incredibile doti audio per il prezzo richiesto. Non è un sistema di tipo audiofilo, certamente, e predilige le frequenze basse e alte per creare un suono estremamente coinvolgente, anche se poco fedele. Adatto a film e musica particolarmente energica, questo impianto è certificato THX e può riprodurre audio in Dolby e DTS. Il subwoofer dedicato è molto potente e usa un altoparlante da 20 centimetri di diametro. Può essere collegato al PC, a un televisore, a un lettore Blu-ray e a qualsiasi dispositivo multimediale.

Logitech Z906 5.1 Sistema di Altoparlanti Audio Dolby Surround, Certif...
Vedi offerta su Amazon

Edifier S350Db

Migliori casse
Le Edifier S350Db sono delle casse molto interessanti in questa fascia di prezzo, e dispongono di amplificatori e tutto il necessario per il funzionamento una volta scartate e rimosse dalla scatola. Supportano il Bluetooth 4 per lo streaming audio da sorgenti compatibili e offrono una potenza in uscita di 150W RMS. Il subwoofer dedicato consente di ottenere una corposa risposta in frequenza alle tonalità più basse e fra le soluzioni di connettività abbiamo anche cavo ottico, RCA, coassiale e ausiliario. Questo impianto può essere collegato con qualsiasi tipo di sorgente, e dà il meglio di sé con TV e computer.

Edifier S350Db Sistema di Altoparlanti, Nero/Marrone
Vedi offerta su Amazon

KEF Q350

Migliori casse
Se vuoi un impianto stereo da scaffale di ottima qualità e dal design particolarmente ricercato ti consiglio le KEF Q350, casse di fascia alta a due vie con bass reflex lungo la parte posteriore. Utilizzano, ciascuna, un woofer “Q Uni” da 165 mm con membrana in alluminio e un tweeter anch’esso in alluminio da 25 mm. Offrono una risposta in frequenza da 63 Hz a 28.000 Hz e una pressione sonora massima di 110 dB. Ognuna pesa 7,6 chilogrammi, ed è grande 358 x 210 x 306 millimetri.

KEF Q350, Unità di 2 Altoparlanti 2.0 canali, 2.54 cm, Nero
Vedi offerta su Amazon

Apple HomePod

Migliori casse
Apple HomePod è lo smart speaker di Apple, fra i più grossi della sua categoria e l’unico ovviamente a supportare i comandi vocali di Siri. Attualmente, però, non è disponibile ufficialmente in Italia e non supporta la lingua italiana. Può essere acquistato presso rivenditori terzi, ma non è garantito il supporto della casa madre. Sul fronte audio è fra i migliori di questa categoria: al suo interno troviamo un woofer ad alta escursione per medi e bassi, un array di sette tweeter caricati a tromba per gli alti, e sei microfoni per i comandi vocali. Questo sistema è compatibile con Apple Music e con il sistema AirPlay per lo streaming dei contenuti sonori. Apple lo propone sia in bianco, sia in nero.

Klipsch R-51PM


Le Klipsch R-51PM sono casse attive, quindi amplificate, con una potenza di 60W RMS per canale. Si caratterizzano per il suono dalla grande dinamica in tutto il range di frequenze, e possono essere controllate da remoto attraverso il telecomando fornito in dotazione. Si rivolgono a un pubblico attento alla precisione dei dettagli e generalmente molto esigente, con la porta del bass reflex posteriore che potrebbe di fatto causare qualche problema di risonanza se posti vicino ai muri della stanza. Si possono collegare alla sorgfente non solo via cavo, ma anche via Bluetooth aptX.

Klipsch R-51PM Coppia casse attive
Vedi offerta su Amazon

Migliori casse di fascia alta (oltre 500€)

Audioengine HD6


Se sei alla ricerca di casse amplificate dalle buone qualità sonore, ti suggerisco di dare un occhio alle Audioengine HD6, con 150W di potenza combinata e possibilità di collegarsi alla sorgente attraverso il Bluetooth (in wireless). Si caratterizzano per uno stile classico ed elegante, e implementano un DAC a 24-bit oltre al supporto al codec aptX per il Bluetooth, disponendo inoltre anche di un’ampia gamma di connessioni fisiche (fra cui l’ottica via S/PDIF). Queste casse adottano un woofer in kevlar da 5.5″, un tweeter da 1″ ed è possibile collegare un subwoofer per estendere ancor più verso il basso la risposta in frequenza.

Klipsch R-51PM Coppia casse attive
Vedi offerta su Amazon

Definitive Technology Demand D9


Casse dal design particolare e molto raffinato, sia per quanto riguarda l’estetica che la progettazione, con un suono curatissimo soprattutto sulle alte frequenze. Le Definitive Technology Demand D9 sono diffusori da scaffale con tweeter in alluminio da 1″ disposto con offset laterale. Per le frequenze medie e basse usano il sistema BDSS con radiatore passivo, garantendo un’ottima estensione in basso nonostante le piccole dimensioni degli altoparlanti (5,25″). Per il prezzo offrono un ottimo audio!

Definitive Technology DEMANDD9 - Altoparlanti da scaffale, colore: Ner...
Vedi offerta su Amazon

Dynavoice Definition DF-8


Le Dynavoice Definition DF-8 sono molto meno raffinate rispetto alle Demand D9 che ti ho appena proposto, e si rivolgono agli amanti dell’audio ricco di bassi a qualsiasi volume. Richiedono un’amplificazione di alto livello, ma possono sfoderare un audio potentissimo grazie ai due woofer dedicati (per diffusore) alle basse frequenze da ben 8 pollici (20 centimetri). Dispongono inoltre di un midwoofer da 6,5″ e di un tweeter con banda dedicata per migliorare la resa delle alte frequenze. Sono altoparlanti a tre vie con uscita bass reflex molto evidente lungo la parte frontale. Il peso di ogni diffusore è di ben 28Kg!

Dynavoice Definition DF-8 Black - Coppia Diffusori Acustici da Pavimen...
Vedi offerta su Amazon

Dali Oberon 5


Le Dali Oberon 5 sono casse pensate per palati raffinati. Qui di seguito ti propongo un singolo diffusore di questo modello, ma chiaramente per l’audio stereo devi acquistare due unità. Con altoparlanti da 5,25″ per medie e basse frequenze, più un tweeter dedicato agli alti, questi diffusori offrono un suono al contempo dolce ed energico grazie al formato da pavimento. Pesano quasi 15Kg per cassa, e offrono un’ottima estensione alle basse frequenze con una resa sonora dettagliata per quanto riguarda medi e alti. Rendono bene a qualsiasi volume, a patto però di gestirle con un amplificatore di fascia alta.

Dali - Cassa acustica Oberon 5 Walnuss dunkel
Vedi offerta su Amazon

Migliori subwoofer

Indiana Line Basso 880


I subwoofer Indiana Line Basso 880 sono abbastanza economici, ma si caratterizzano per l’elevata qualità delle componenti utilizzate. L’altoparlante da 27.5cm di diametro è disposto nella parte inferiore e la cassa è chiusa garantendo un ottimo controllo delle frequenze basse. Un amplificatore AB da 400W massimo (250W nominale) amplifica il tutto, e consente di controllare alcune impostazioni per abbinare al meglio il subwoofer all’ambiente. Con questo modello potrai configurare la frequenza di taglio da 24 Hz fino a 180 Hz o invertire la fase fra 0 e 180°. Potentissimo ad un ottimo prezzo!

SVS SB 1000


Se vuoi letteralmente far tremare i muri di casa, puoi provare con SVS SB 1000, con il suo driver da 12 pollici e l’amplificatore SVS Sledge STA-300D DSP da 300 watt RMS e 720 watt di potenza di picco. Anche questo viene inserito in una cassa chiusa in sospensione pneumatica, e si caratterizza per le dimensioni compatte in ambiente. Si caratterizza non solo per la profondità delle basse frequenze, ma per la chiarezza e l’articolazione dei suoni riprodotti. Presente un filtro passa basso configurabile, con l’utente che può gestire volume e fase fra 0 e 180°.

SVS SB 1000 Black Ash, subwoofer amplificato in sospensione pneumatica...
Vedi offerta su Amazon

Klipsch R-120SW


Se per te le dimensioni non sono un problema, e disponi di una stanza di ampia metratura, allora dai un occhio a Klipsch R-120SW, subwoofer con cassa in MDF, bass reflex e un enorme altoparlante da 30,5 centimetri ad alta esclursione. La parte anteriore può inoltre essere nascosta con una griglia frontale rimovibile, mentre il woofer integrato che offrono grande rigidità e un’ottima linearità nel suono. Riesce a spingersi fino a 29Hz in basso, e offre una potenza acustica da 116dB.

Sonos Sub

Migliori casse
Il Sonos Sub è un subwoofer abbastanza potente, non il migliore nella sua fascia di prezzo ma capace di abbinarsi al meglio alle casse vendute dall’azienda. Si controlla via app ed è logicamente wireless, e inoltre scende in basso fino a una frequenza di 25Hz. Pesa 16Kg, quindi non è assolutamente un giocattolino, e ha dimensioni di 389 x 402 x 158 mm. Si installa in ambiente con discreta semplicità, e l’estetica è ovviamente il suo punto di forza. Viene venduto in due versioni: bianco e nero.

Klipsch R-115SW

Migliori casse

Se per te i bassi sono fondamentali, il subwoofer Klipsch R-115SW può essere il tuo compagno ideale. Utilizza un altoparlante da 25cm in Cerametallic molto leggero e al tempo stesso rigido, amplificato da un amplificatore digitale da 400W e 800W di picco. I controlli integrati consentono di regolare il filtro passa-basso fra frequenze di 40 e 125Hz e gestire anche la fase in modo da adattare l’esuberanza del subwoofer a tutte le condizioni e in tutti gli ambienti. Si tratta di un modello per utenti estremamente esigenti che non vogliono compromessi nel proprio impianto.

Klipsch R-115SW
Vedi offerta su Amazon

Migliori casse centrali e surround

Indiana Line Tesi 761

Migliori casse
Se non vuoi spendere molto puoi scegliere il modello Indiana Line Tesi 761, con due woofer da 160 mm e un tweeter da 26 mm particolarmente indicato per la riproduzione delle frequenze tipiche della voce umana, sia maschile che femminile. Il canale centrale va scelto in abbinamento ai frontali, quindi al modello Tesi 761 ti consiglio di abbinare frontali della famiglia Tesi.

Klipsch RP-450CA

Migliori casse

Le stesse considerazioni possono essere fatte per il modello Klipsch RP-450CA, da abbinare agli altoparlanti della stessa famiglia RP del produttore. Si caratterizza per ben quattro woofer da 9 cm e un tweeter posizionato centralmente. Gli altoparlanti centrali devono essere posizionati orizzontalmente in prossimità del televisore o del telo del proiettore.

KLIPSCH RP 450CA WALNUT DIFFUSORE CENTRALE
Vedi offerta su Amazon

Bose 301

Migliori casse
Delle casse di ottima qualità che ti suggerisco come surround, ma che vanno benissimo anche per il fronte sonoro, sono le Bose 301. Sono dei diffusori pensati per l’home cinema con due tweeter ciascuno, e un woofer da 20,32cm a lunga escursione che propone ottime basse frequenze. Possono essere posizionati su stand, quindi a pavimento, o a scaffale, e offrono un design definito “ad apertura svasata” per ridurre la turbolenza dell’aria prodotta dal movimento dell’altoparlante. La tecnologia Direct/Reflecting serve invece a unire il suono diretto a quello riflesso per amplificare l’effetto di spaziosità dei suoni.

Bose Diffusori da scaffale 301 Direct/Reflecting, Nero
Vedi offerta su Amazon

Ti ricordo infine che alcune delle casse che ti ho appena proposto sono passive, quindi hanno bisogno di un amplificatore per funzionare correttamente. Puoi scegliere il modello più adatto alle tue esigenze nella mia guida sui migliori amplificatori. Se invece stai cercando casse amplificate o casse per PC ti suggerisco di leggere la guida sulle migliori casse PC.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.