Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aprire Wiko

di

Hai appena acquistato uno smartphone Wiko e non sai come aprire la cover posteriore per inserire la SIM? Riscontri problemi alla batteria, al display o a qualche altro componente del cellulare e non sai come risolvere? Allora sei capitato proprio nel posto giusto al momento giusto, perché in questa mia guida ti spiegherò come aprire Wiko, così da risolvere tutti i tuoi problemi.

Entrando più nel dettaglio, in questa guida ti illustrerò come aprire l’alloggiamento posteriore degli smartphone Wiko, in cui risiedono la batteria, la SIM e la memoria esterna, e come aprire il telefono per eseguire la riparazione di eventuali componenti hardware malfunzionanti. In quest’ultimo caso, ti spiegherò come eseguire una riparazione personalmente o tramite l’ausilio del centro assistenza ufficiale.

Fai attenzione: se non hai la minima idea di quello che stai facendo, potresti causare seri danni allo smartphone, nel caso in cui decidessi di agire personalmente alla riparazione. Affidati ai centri assistenza ufficiali o autorizzati per non rischiare di ridurre il tuo cellulare a un semplice fermacarte. Fatta questa precisazione, non ti resta che iniziare a leggere immediatamente questa mia guida, così da imparare tutti i consigli e i suggerimenti che ho preparato per te. Buona lettura e, soprattutto, un buon lavoro!

Indice

Come aprire Wiko

Se hai acquistato recentemente uno smartphone Wiko, puoi utilizzare gli accorgimenti che ti illustrerò nei paragrafi successivi per rimuovere la cover posteriore e accedere alla batteria e ai vani di SIM ed SD.

Rimuovere la cover

Per alcuni, rimuovere la cover posteriore di uno smartphone Wiko può essere un’operazione non così semplice. Infatti, questi hanno una cover posteriore a incastro che si può rimuovere solo esercitando una pressione su uno specifico punto della scocca.

Quello che ti consiglio è di consultare il manuale d’istruzioni dello smartphone Wiko, che ti è stato fornito all’acquisto, all’interno della scatola. Sfogliandone le pagine, verrai a conoscenza del punto specifico per rimuovere la cover, in base al modello di cellulare in tuo possesso.

In alternativa, puoi osservare attentamente i margini laterali del dispositivo per individuare una piccola scanalatura: dopo averla trovata, ti basterà esercitare una pressione su di essa con una comune tessera plastificata, un plettro o con l’unghia del pollice. Tieni lo schermo dello smartphone rivolto sulla mano sinistra mentre eserciti questa pressione, per evitare che il corpo dello smartphone possa cadere accidentalmente a terra.

Dopo aver effettuato quest’operazione, la cover posteriore inizierà a sganciarsi. A questo punto, continua a fare leva spostandoti lungo tutto il margine dello smartphone, nell’apertura appena aperta tra la cover e lo smartphone. Se hai eseguito correttamente i passaggi che ti ho indicato, avrai rimosso con successo la cover sullo smartphone Wiko. È stato facile, vero?

Per riposizionare la cover allo stato originario, ti basterà incastrarla nuovamente al corpo del cellulare, avendo cura che non rimanga alcuno spiraglio di apertura lungo tutto il margine del dispositivo.

Rimuovere la batteria

Grazie ai passaggi che ti ho indicato nel paragrafo precedente, hai rimosso la cover posteriore del cellulare Wiko, così da accedere al vano batteria. Per rimuovere quest’ultima, ti consiglio di esercitare una leggera pressione sulla scanalatura che trovi sui suoi margini, trascinandola con il dito fuori dal vano.

In questo modo, hai rimosso la batteria dallo smartphone Wiko per accedere ad alcune informazioni, come il codice IMEI, oppure leggere sulla stessa il nome del modello per eseguirne la sostituzione, nel caso in cui sia danneggiata.

In quest’ultimo caso, ti consiglio di inserire il nome del modello all’interno del motore di ricerca di Google oppure su siti Web di e-commerce, come Amazon.it, per effettuare l’acquisto del prodotto originale oppure di uno compatibile.

Per inserire nuovamente la batteria, segui il processo inverso rispetto a quello che ti ho indicato nelle righe precedenti per la sua rimozione.

Installazione di SIM e SD

Dopo aver rimosso la batteria, puoi accedere al vano SIM, inserendola nell’alloggiamento metallico che trovi nella sezione superiore, proprio sopra quello della batteria. Potrebbe esserci un secondo compartimento per inserire la seconda scheda SIM, che puoi trovare a fianco di quello principale oppure su uno dei due lati dello smartphone.

Il vano microSD, a differenza da quello della SIM, è indipendente dalla batteria, così da poter rimuovere e inserire la memoria esterna nello smartphone Wiko liberamente, tramite il compartimento presente nella sezione laterale. Ti consiglio di leggere il manuale d’istruzioni o la scheda tecnica del dispositivo per verificare la dimensione massima della microSD che puoi installare.

Come aprire Wiko per ripararlo

Se il tuo scopo è quello di eseguire una riparazione personale su uno smartphone Wiko, senza rivolgerti a un centro assistenza, ti consiglio di leggere i paragrafi successivi, nei quali ti indicherò le istruzioni da seguire per raggiungere il tuo obiettivo.

Verificare la validità della garanzia

La prima cosa da tenere in considerazione è se la garanzia legale dello smartphone Wiko è ancora in corso. Se così fosse, ti consiglio di permettere a un centro di assistenza autorizzato di eseguire la manutenzione sul dispositivo, per evitare che tu, tramite una riparazione “fai da te”, possa causare danni irreparabili tali da compromettere il corretto funzionamento del device.

Puoi verificare lo stato della garanzia legale controllando la data di acquisto presente sullo scontrino o la fattura. Così come indicato dalla stessa azienda produttrice, la garanzia ha una durata di 24 mesi dall’acquisto. Durante questo periodo, puoi usufruire dell’assistenza Wiko in modo gratuito, fino a quando non ne sarà decorso il termine.

Se vuoi avere maggiori informazioni sulla garanzia dei dispositivi Wiko e su quali interventi l’assistenza è gratuita, ti consiglio di raggiungere e consultare il sito Internet ufficiale della società francese.

Reperire l’attrezzatura e i ricambi

Se hai deciso di cimentarti nella riparazione “fai da te” dello smartphone Wiko, è necessario che tu sia in possesso dell’attrezzatura necessaria e delle parti di ricambio da sostituire a quelle difettose.

Per eseguire quest’operazione, tra i tanti portali Web adibiti a questo scopo ti consiglio iFixit, dove potrai trovare tanti consigli e suggerimenti sulle operazioni di smontaggio e sostituzione di componenti per smartphone e tablet. Al suo interno puoi trovare guide illustrate o video che spiegano nel dettaglio alcune procedure per eseguire le riparazioni in modo accurato.

Anche se la sezione relativa agli smartphone Wiko non è ricca di guide come quelle degli altri produttori, ti consiglio comunque di darci uno sguardo. Nel caso in cui non dovessi trovare ciò che ti serve, consulta il forum, per metterti in contatto con degli esperti, così da trovare una soluzione specifica al tuo problema.

Se hai trovato informazioni riguardanti la riparazione che devi eseguire, dovrai procurarti gli strumenti consigliati e le parti di ricambio. In questo caso, puoi affidarti direttamente al negozio virtuale presente sul sito di iFixit oppure consultare siti Web di e-commerce, come Amazon, per cercare tutto ciò che ti serve.

Per fare un esempio pratico, per l’apertura di un Wiko Pulp 4G sono necessari un kit di cacciavite (come il kit iFixit con 64 punte), delle pinzette, un plettro e uno strumento di apertura per separare la scocca dal resto del dispositivo.

Preparare il dispositivo e il piano di lavoro

Se hai a disposizione tutto l’occorrente, è il momento di preparare il tuo smartphone Wiko per eseguire lo smontaggio dei vari componenti. Innanzitutto, spegni il dispositivo tenendo premuto il tasto di spegnimento per qualche secondo e pigiando sulla voce Spegni, nella schermata che appare sul display.

A questo punto, se hai applicato una pellicola o una cover protettiva, è necessario rimuoverla, per evitare che possa intralciare le operazioni di riparazione. Rimuovi poi la cover posteriore per accedere alla batteria e alla SIM. Per eseguire quest’operazione, ti consiglio di leggere questo paragrafo precedente, dove ti ho parlato nel dettaglio di questo argomento. A questo punto, estrai la batteria, la scheda SIM e l’eventuale microSD.

Adesso, prepara l’area di lavoro, posizionando lo smartphone Wiko su una superficie piana che sia pulita e ben illuminata. Utilizza anche un panno morbido o un tappetino protettivo su cui lavorare, per evitare che eventuali cadute accidentali durante lo smontaggio possono arrecare danni ai componenti.

Come riparare Wiko

Arrivato a questo punto, è il momento di eseguire la riparazione dello smartphone Wiko. Per compiere quest’operazione, così come ti ho già anticipato prima, consulta il sito Web di iFixit per trovare la soluzione al tuo problema, facendo affidamento alle guide presenti o ai consigli che ti sono stati dati tramite il forum. Se ti fossero sfuggiti i link che ti ho fornito su questo argomento, ti consiglio di rileggere questo paragrafo dedicato.

Ti consiglio, in ogni caso, di consultare la sezione del forum, nel caso in cui qualche passaggio non ti sia chiaro durante la fase di smontaggio e attendere la risposta degli esperti. Se volessi, però, consultare altre piattaforme per la risoluzione del tuo problema, ti consiglio di visionare i numerosi video presenti su YouTube, che mostrano come eseguire l’operazione di smontaggio e di riparazione su specifici modelli di smartphone Wiko.

Per fare ciò, ti basta semplicemente accedere a YouTube e digitare all’interno della barra di ricerca in alto i termini riparare [modello smartphone Wiko] (ad esempio riparare Wiko Jerry). Puoi anche eseguire la ricerca in inglese, utilizzando i termini repair [modello smartphone Wiko], nel caso in cui non dovessi trovare in lingua italiana ciò che cerchi.

Mi raccomando di scegliere le guide che propongono operazioni che tu possa eseguire in modo semplice. In caso contrario, evita di procedere e cerca un video diverso.

Dopo che avrai sostituito il componente danneggiato e assemblato lo smartphone, installa la SIM e la batteria e ricomponi il dispositivo, applicando la cover posteriore. Accendi quindi il dispositivo tramite il pulsante di accensione, per verificare che tutto funzioni correttamente.

Assistenza Wiko

Se hai riscontrato dei problemi durante la fase di smontaggio oppure vuoi direttamente affidarti al Centro assistenza ufficiale, ti consiglio allora di accedere alla sezione Servizio Clienti del sito Web di Wiko.

Dopo aver aperto il link che ti ho fornito, devi selezionare il modello dello smartphone da te in possesso, tramite il menu a tendina. Successivamente, seleziona la voce Risoluzione problemi presente nel menu a fianco.

Se nessuna delle opzioni mostrata a schermo soddisfa le tue esigenze, premi il pulsante in basso Contattare il servizio clienti, per accedere all’area privata, dove puoi creare un account per facilitare le comunicazioni con il servizio clienti.

In alternativa, puoi effettuare un contatto telefonico, tramite il numero 0645210426, che ti viene mostrato nella sezione di assistenza, disponibile ai giorni e agli orari indicati nella stessa pagina.