Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aprire iPhone

di

Da qualche settimana a questa parte il tuo adorato iPhone ha cominciato a “fare le bizze” e dopo aver provato tutti i rimedi possibili lato software ti sei reso conto del fatto che le problematiche riscontrate sono in realtà imputabili ad un malfunzionamento a livello hardware. Vista la situazione, ti piacerebbe dunque riparare da te il tuo “melafonino”, in modo tale da fare economia sulle spese per l’assistenza oltre che per cimentarti in una nuova sfida. Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e vorresti dunque capire se posso aiutarti spiegandoti come aprire iPhone? Ma certo che si!

Se mi concedi qualche minuto della tua attenzione posso infatti fornirti tutte le indicazioni di cui hai bisogno, qualsiasi sia il modello esatto dello smartphone Apple in tuo possesso. Prima di illustrarti la questione ci tengo però a fare una fondamentale premessa: la messa a segno della procedura in oggetto non è propriamente una passeggiata! Inoltre, se il tuo iDevice è ancora in garanzia così procedendo andrai inevitabilmente ad invalidarla. Tieni altresì presente che per riuscire nell’impresa occorre disporre di un’elevata dose di concentrazione oltre che, come facilmente deducibile, di un minimo di tempo libero. Ti segnalo poi che dovrai reperire anche tutta una serie di strumenti appositi, in modo da effettuare un lavoro pulito e senza problemi, ed eventuali parti di ricambio, qualora fosse necessario sostituire una o più componenti.

Chiarito ciò, se ritieni quindi di essere realmente interessato alla cosa non posso far altro se non consigliati di metterti bello comodo, di sgomberare la mente da ogni altro pensiero e di leggere molto attentamente le istruzioni sul da farsi che trovi proprio qui di seguito. Spero vivamente che alla fine tu riesca a risolvere i problemi riscontrati e che l’intero procedimento vada per il verso giusto. Buona lettura e… buon “lavoro”!

Indice

Operazioni preliminari

Prima di fornirti tutte le indicazioni del caso su come aprire il tuo iPhone mi sembra doveroso indicarti quelle che sono le operazioni preliminari che a mio avviso dovresti compiere per effettuare la procedura in oggetto nel miglior modo possibile. Per saperne di più continua pure a leggere, trovi spiegato tutto nelle seguenti righe.

Verificare la garanzia

Come ti dicevo in apertura, nel caso in cui il tuo melafonino fosse ancora in garanzia o qualora su quest’ultimo risultasse attiva AppleCare+, la speciale copertura assicurativa offerta dalla stessa azienda di Cupertino, la sua apertura comporterà inevitabilmente la decadenza della cosa. Se non vuoi che questo accada o comunque sia per mera verifica, prima di precedere con lo smontaggio del tuo iPhone ti consiglio di accertarti dell’esistenza o meno di un qualche tipo di copertura di assistenza e supporto.

Per riuscirci, collegati all’apposita pagina Web annessa al sito Internet di Apple per la verifica della garanzia e dello stato di attivazione di Applecare+ e digita il numero di serie del tuo dispositivo nell’apposito campo vuoto su schermo. Digita poi il codice di protezione presente in basso e clicca sul pulsante Continua.

Come verificare garanzia iPhone

Nella pagina che successivamente vedrai comparire potrai visionare tutti i dettagli del caso. Se necessiti di ulteriori info al riguardo, puoi consultare la mia guida su come verificare garanzia iPhone.

Reperire l’attrezzatura e le parti di ricambio

Come anticipato, per poter aprire il tuo iPhone avrai bisogno anche di una serie di attrezzi specifici che dubito fortemente tu abbia già a portata di mano. Stesso discorso vale per le parti di ricambio corrette. Per reperire il tutto, puoi affidarti al sito Internet iFixit.

Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, trattasi di un noto portale che mostra in maniera dettagliata tutte le operazioni di smontaggio dei vari modelli di iPhone (ma non solo) presenti sulla piazza in base ai componenti relativamente ai quali si intende agire. Il sito è curato da un team di specialisti, è pieno zeppo di immagini ed elenca per ciascuna operazione da compiere gli strumenti necessari per portare a termine il lavoro. La maggior parte delle informazioni disponibili sono in inglese (alcuni dettagli sono però presenti anche in italiano) ma il portale risulta comunque abbastanza facile da consultare anche per chi non conosce perfettamente la lingua.

Per scoprire quali sono gli attrezzi che occorrono per smontare il melafonino in tuo possesso e le parti di ricambio corrette, collegati dunque pagina principale del sito di iFixit e clicca sul nome del tuo modello di iPhone (iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 5, ecc.). Nella pagina che si apre, seleziona il componente che devi smontare (es. Battery/Batteria per la batteria, Loogic Board/Scheda Logica per la scheda logica ecc.) e ti verrà quindi mostrata la pagina con le istruzioni dettagliate relative allo smontaggio.

Come aprire iPhone

Nella stessa pagina troverai anche l’elenco degli strumenti necessari a compiere l’operazione, sotto la voce Tools/Strumenti, a sinistra. In genere si tratta di cacciaviti, ventose, pinzette per maneggiare i componenti elettronici più piccoli e poco altro. Per quel che concerne invece le parti di ricambio, le trovi elencate sotto la dicitura Parts/Parti, sulla destra. Puoi trovarci batterie, tasti, altoparlanti, sensori e via discorrendo.

Come aprire iPhone

Per effettuare l’acquisto, puoi affidarti allo stesso e-comemrce di iFixit (ti basta fare clic sul nome dell’attrezzo o della parte di ricambio di riferimento, pigiare sul bottone per aggiungere il tutto al carrello e fornire i dati per il pagamento) oppure puoi rivolgerti ad Amazon o, ancora ad eBay, sincerandoti, in questi ultimi due casi, che quello che andrai a comprare corrisponda esattamente, in fatto di caratteristiche, a quanto ti occorre.

Preparare il dispositivo e la superficie da lavoro

Altro passaggio fondamentale che devi compire prima di poter aprire l’iPhone è quello di preparare il dispositivo all’esecuzione dell’operazione in questione oltre che la superficie da lavoro per poter eseguire i vari passaggi nel miglior modo possibile.

Per cui, provvedi innanzitutto a spegnere il melafonino tenendo premuto il tasto di accensione/spegnimento (quello collocato sul lato destro del dispositivo su iPhone 6 e successivi oppure in alto sulla destra su tutti gli altri modelli di iPhone) o il tasto di accensione/spegnimento + il tasto per aumentare il volume (se quello che stai utilizzando è un iPhone X) per qualche secondo ed aspetta che compaia sullo schermo la levetta con scritto scorri per spegnere all’interno.

Come spegnere iPhone

Pigia quindi sulla levetta apparsa sul display e spostala verso destra. Entro pochi istanti lo schermo del tuo iPhone ed il dispositivo stesso si spegneranno. La procedura, come puoi notare tu stesso, è abbastanza semplice ma nel caso in cui avessi bisogno di ulteriori info puoi fare affidamento sul mio articolo su come spegnere iPhone tramite cui ho provveduto a parlarti della cosa in maniera approfondita oltre che indicarti eventuali tecniche alternative che puoi mettere in atto per lo spegnimento nel caso in cui il sistema “classico” non dovesse funzionare.

A spegnimento avvenuto, rimuovi eventuali pellicole e cover protettive applicate all’iPhone oltre che la scheda SIM dal vano apposito presente sul dispositivo. Per la rimozione della SIM, devi prendere la graffetta di metallo inclusa nella confezione di vendita: la trovi nel cartoncino bianco che era collocato immediatamente sotto l’iPhone.

Inserisci quindi la graffetta nel minuscolo foro che trovi sul fianco destro del dispositivo ed esercita una pressione abbastanza decisa. Per far sì che lo slot della SIM venga espulso potresti dover inclinare la punta della graffetta leggermente verso l’esterno, quindi verso il basso.

Se hai perduto la clip che viene fornita da Apple, o comunque se al momento non l’hai a portata di mano, puoi estrarre il cassettino della SIM anche con una comune graffetta di metallo, ti basta distorcerne leggermente l’estremità verso l’esterno.

Ad operazione ultimata, un clic ti segnalerà l’uscita del vano per la SIM. Estrailo completamente usando le mani, rimuovi la scheda presente al suo interno ed è fatta.

Per quel che concerne invece la preparazione della superficie da lavoro, devi disporre di un piano ben illuminato e di pari livello. Ti consiglio inoltre di pulire la superficie dello stesso con uno straccio bagnato in modo tale da eliminare polvere e vari altri detriti eventualmente presenti e poi di lasciarla asciugare prima di iniziare a lavorare sull’iPhone. Ti sarà altresì utile disporre di un panno morbido, come quelli in microfibra, su cui appoggiare il dispositivo onde evitare che possa graffiarsi per errore.

Aprire l’iPhone

Veniamo ora al nocciolo della questione vero e proprio e cerchiamo dunque di capire quali sono i passaggi che devi compiere per poter aprire il tuo iPhone. Per riuscirci, ti suggerisco di prendere in considerazione le indicazioni passo-passo presenti sul già menzionato sito Internet di iFixit.

Collegati dunque alla sua home page utilizzando il link apposito che ti ho fornito nelle righe precedenti, seleziona il modello di iPhone di riferimento dall’elenco visualizzato, poi clicca sul nome della guida relativa alla parte del dispositivo su cui è tua intenzione andare ad agire e segui le istruzioni dettagliate su come aprire l’iPhone nella pagina che successivamente ti viene mostrata. Tutte le indicazioni sono suddivise in passi e nella quasi totalità di casi sono corredate da immagini ad alta risoluzione.

Come aprire iPhone

Sul sito sono anche disponibili svariati commenti di altri utenti che hanno provato ad effettuare lo smontaggio del melafonino o che comunque si sono interessati alla cosa. In caso di dubbi riguardo una data operazione da eseguire, ti suggerisco quindi di dare un’occhiata alla sezione dedicata presente sotto ciascuna guida. Se lo ritieni opportuno, puoi anche lasciare tu stesso un commento sotto la guida di riferimento ed attendere una risposta da parte di terzi o anche da parte dello stesso team di iFixit. Puoi poi provare a cercare maggiori delucidazioni riguardo le operazioni da compiere consultando la sezione del sito dedicata al forum.

Oltre all istruzioni testuali su come aprire i vari modelli di iPhone ed alle relative foto, su iFixit sono disponibili numerosi tutorial video che mostrano in dettaglio le operazioni di rimozione dei vari componenti del telefono. Insomma, data la gran mole di info disponibili non dovresti riscontrare particolari difficoltà nel riuscire a capire in che modo procedere.

Come aprire iPhone

Ad ogni modo, anche su YouTube ci sono molti filmati che illustrano come smontare un iPhone. Basta cercare  keyword del tipo “come aprire iPhone” e selezionare poi il video d’interesse. A tal proposito, mi raccomando: cerca di scegliere con attenzione i filmai più affidabili, scarta quelli che propongono procedure improbabili ed evita di compiere operazioni dubbie e/o avventate.

Ad esempio, in questo filmato di poco più di tredici minuti viene mostrato come aprire un iPhone 4 per effettuare la sostituzione dello schermo. L’operazione viene eseguita con l’ausilio di un piccolo cacciavite. Si comincia andando a svitare le piccole viti posteriori del telefono (dove c’è l’attacco dock) e si prosegue con la rimozione di tutte le altre parti. Successivamente viene rimosso anche il display e rimpiazzato con uno schermo nuovo.

Come aprire iPhone

Una volta completata la procedura di smontaggio e dopo aver assemblato nuovamente il dispositivo potrai reinserire la SIM nell’apposito vano ed applicare nuovamente pellicole protettive e cover che in precedenza avevi rimosso.

Rivolgersi all’assistenza Apple

Leggendo questa mia guida su come aprire un iPhone ti sei reso conto che la cosa non fa per te e preferisci dunque rivolgerti direttamente all’assistenza di Apple per effettuare eventuali riparazioni? Allora consulta il mio articolo su come contattare Apple per scoprire tutti i vari sistemi e mezzi a tua disposizione per riuscirci.

Foto di un Apple Store

Ti anticipo subito che puoi fare tutto via telefono, online, tramite app, mediante Twitter oltre che, ovviamente recandoti in un Apple Store. La scelta spetta a te, in base a quelle che sono le tue esigenze e preferenze.