Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come convertire MKV in DVD

di

Anche se ormai è un po’ démodé, ami gustare film, documentari e serie TV tramite il tuo lettore DVD da salotto. Adesso, però, hai scaricato da Internet dei video in formato MKV e non sai se esistono dei programmi in grado di renderli “digeribili” da parte del tuo fido player.

Non temere, ce ne sono diversi di software che puoi utilizzare per lo scopo oggetto di questo tutorial e alcuni di essi sono perfino gratuiti: se vuoi te ne consiglio alcuni, quelli che a parer mio rappresentano i migliori della categoria, e ti spiego come convertire MKV in DVD utilizzandoli. Ti anticipo subito che sono disponibili sia per Windows che per macOS, per cui qualsiasi sia il sistema operativo da te impiegato non dovresti riscontrare particolari difficoltà.

La procedura da seguire per usarli non è difficile, te l’assicuro, ma può rivelarsi un po’ lunga da portare a termine. Prenditi, dunque, del tempo libero tutto per te e segui con calma tutte le indicazioni che trovi di seguito. Ti auguro, come mio solito, buona lettura e ti faccio un grandissimo in bocca a lupo per tutto. Ah, quasi dimenticavo: per completezza d’informazione, a fine guida trovi anche un passo dedicato a come fare per masterizzare sui tuoi dischetti i file ottenuti!

Indice

Convertire MKV in DVD su Windows

Come anticipato in apertura del post, di strumenti per convertire file video MKV in DVD ne esistono sia per i sistemi operativi Windows che per macOS. Direi di cominciare dalle soluzioni disponibili per le piattaforme Microsoft. Trovi proprio qui di seguito quelle che a mio avviso rappresentano le migliori della categoria. Mettile subito alla prova e vedrai che non te ne pentirai.

AVStoDVD

Come convertire MKV in DVD

La prima tra le risorse utili allo scopo di cui desidero parlarti è AVStoDVD, uno dei migliori software per la creazione di DVD. È gratuito, open source e permette di trasformare facilmente qualsiasi tipo di video in DVD riproducibili su tutti i comuni lettori da salotto. Funziona solo sui sistemi oprativi Windows.

Per usarlo sul tuo computer, collegati al suo sito Internet e clicca sulla voce Installer Package, in modo da dare il via alla procedura di download del software. A download ultimato, apri il file .exe appena ottenuto e, nella finestra che vedi aprirsi sul desktop, clicca prima sul pulsante e poi su quello Next.

Accetta quindi le condizioni d’uso del programma, apponendo il segno di spunta accanto alla voce I accept the terms of the License Agreement, e porta a termine il setup cliccando prima sul bottone Next per tre volte consecutive e successivamente sui pulsanti Install, Next e Finish.

Se necessario, verranno installati anche due software aggiuntivi indispensabili per il corretto funzionamento di AVStoDVD: AviSynth, che serve per processare i video, e la raccolta di codec Lavfilters. Per installare AviSynth, basta cliccare in sequenza sui pulsanti OK, Accetto, Avanti, Installa, Avanti e Fine. Per installare Lavfilters, invece, bisogna pigiare prima sul bottone Next per sei volte di seguito e poi sui pulsanti Install e Finish.

A procedura ultimata, avvia AVStoDVD, facendo doppio clic sul relativo collegamento che è stato aggiunto al desktop, e imposta il programma per l’utilizzo della lingua italiana, selezionando l’opzione Italian dai menu a tendina Select DVD audio language, Select DVD subtitle language e Select GUI language. Accertati, inoltre, che ci sia selezionata l’opzione PAL nel menu a tendina Select DVD video standard e pigia sul bottone OK per accedere alla schermata principale di AVStoDVD.

Adesso, clicca sull’icona della pellicola con il simbolo “+” accanto che si trova nella barra laterale di destra, seleziona i file MKV che desideri trasformare in DVD e scegli quali tracce audio e quali sottotitoli integrare nel dischetto mettendo il segno di spunta accanto alle voci relative a questi ultimi. Se compare un avviso riguardante il fatto che hai selezionato un video in formato NTSC e non PAL, ignoralo cliccando su No.

Se nel tuo DVD vuoi integrare anche un menu, clicca sull’apposito pulsante presente nella barra degli strumenti di AVStoDVD e imposta le tue preferenze al riguardo (pigia su Apri editor per modificare il design del menu), dopodiché clicca sulla freccia collocata accanto al pulsante Output e scegli, tra le seguenti opzioni, in che formato esportare il tuo DVD.

  • Struttura DVD – è la scelta predefinita, crea le cartelle VIDEO_TS e AUDIO_TS da masterizzare su DVD con qualsiasi programma adatto allo scopo;
  • Immagine ISO UDF – crea un’immagine ISO del DVD da masterizzare con qualsiasi software adatto allo scopo.
  • Masterizza DVD – masterizza direttamente i filmati su DVD al termine della conversione.
  • File MPEG2 elementari o File MPEG2 singolo – crea dei video in formato MPEG2 compatibili con molti lettori DVD.

Da sottolineare che le opzioni ISO UDF e Masterizza DVD sono disponibili solo se sul computer c’è installato anche ImgBurn, noto software di masterizzazione gratuito di cui ti ho parlato in diversi tutorial (es. come masterizzare file ISO).

Una volta fatta la tua scelta, clicca sull’icona della cartella gialla che si trova in basso a destra per scegliere la posizione in cui salvare i file del DVD e avvia la conversione del video, pigiando prima sul pulsante Start (sempre in basso a destra) e poi su OK.

L’elaborazione dei video andrà avanti abbastanza a lungo, per cui prenditi una bella tazza di tè e aspetta che compaia nuovamente la schermata di AVStoDVD con all’interno il messaggio Processo completato con successo.

Movavi Video Converter

Come convertire MKV in DVD

Qualora AVStoDVD ti sembrasse troppo difficile da usare, puoi rivolgerti a Movavi Video Converter. Si tratta di un software per Windows (oltre che per macOS) che permette di intervenire sui filmati convertendoli da un formato all’altro ma anche effettuando semplici operazioni di editing e andando a modificare diversi parametri a essi relativi. È a pagamento (il prezzo base è di 29,95 euro) ma lo si può usare in versione di prova gratuita (come ho fatto io per redigere questo passo) per 7 giorni senza alcuna limitazione.

Per usarlo sul tuo PC, recati sulla pagina Web del programma, premi sul pulsante per Scarica gratis e attendi che il download del software venga avviato e portato a termine. Successivamente, apri il file .exe ottenuto, spunta la casella Accetto i termini del contratto di licenza collocata in fondo alla finestra che si apre sul desktop e pigia sui pulsanti InstallaAvvia!.

Ora che visualizzi la finestra principale di Movavi Video Converter, trascinaci sopra il file MKV relativamente al quale ti interessa andare ad agire. In alternativa, premi sul bottone Aggiungi file che si trova in alto a sinistra e seleziona il file “manualmente”.

Successivamente, seleziona la scheda Video dalla parte in basso della finestra, clicca sul pulsante DVD-Compatibile Video e scegli, dal menu che si apre, l’opzione DVD – PAL, qualità media oppure l’opzione DVD – PAL, qualità alta, a seconda se intendi ottenere, rispettivamente, un file di qualità media o alta.

Per concludere, pigia sull’icona della cartella collocata in basso a destra e specifica la posizione in cui desideri salvare il file di output sul tuo computer, dopodiché fai clic sul pulsante Converti adiacente per dare il via alla procedura di conversione.

Se vuoi, prima di convertire il tuo file MKV puoi anche intervenire sulle impostazioni di quest’ultimo, facendo clic sul pulsante con l’ingranaggio collocato in basso a sinistra e regolando, tramite la finestra che si apre, la risoluzione, il formato ecc. Se invece vuoi intervenire sui sottotitoli e/o sull’audio, devi pigiare sui relativi menu a tendina che trovi nella parte centrale della finestra del convertitore, accanto al nome del file.

Convertire MKV in DVD su macOS

Passiamo ora agli strumenti per convertire MKV in DVD su macOS. Se l’argomento ti interessa, prosegui pure nella lettura. Qui sotto trovi indicati quelli che a mio modesto avviso costituiscono le migliori applicazioni per i computer a marchio Apple adibite allo scopo oggetto di questo tutorial. Mettile subito alla prova e vedrai che non te ne pentirai.

Total Converter Lite

Come convertire MKV in DVD

La prima risorsa che ti invito a considerare per convertire i tuoi file MKV in DVD è Total Converter Lite. Si tratta di un’applicazione gratuita di semplicissimo impiego che permette di convertire tutti quelli che sono i più diffusi formati video (e non solo) in maniera pratica e veloce, indicando il dispositivo di destinazione oppure la tipologia di file. Eventualmente è disponibile anche in una variante Pro, a pagamento (costa 16,99 euro), che include funzionalità extra.

Per usare Total Converter Lite sul tuo Mac, collegati innanzitutto alla relativa sezione presente sul Mac App Store Online e pigia sul bottone Ved in Mac App Store. Una volta visualizzata sulla scrivania la finestra “vera e propria” del Mac App Store, clicca sul pulsante Ottieni/Installa, digita la password relativa al tuo ID Apple (se richiesta) e attendi che il download e l’installazione dell’applicazione vengano completati. Successivamente, avvia Total Converter Lite facendo clic sulla sua icona che è stata aggiunta al Launchpad.

Ora che visualizzi la finestra del programma su schermo, trascinaci sopra il file MKV relativamente al quale desideri andare ad agire, dopodiché clicca sul menu a tendina che si trova in cima, seleziona la voce Devices e poi quella DVD (PAL).

Indica, dunque, la posizione di output facendo clic sul pulsante con la cartella che trovi in corrispondenza del campo Destino (in basso) e avvia la procedura di conversione pigiando sul pulsante con la doppia freccia che si trova a destra, sempre nella parte in basso della finestra del programma.

Media Converter

Come convertire MKV in DVD

In alternativa al programma di cui sopra, puoi affidarti a Media Converter per convertire i file MKV in DVD. Si tratta di un’applicazione gratuita e minimale, in grado di adempiere in maniera praticamente impeccabile allo scopo in questione. È infatti in grado di convertire qualsiasi file video nel formato corretto per essere visualizzato su DVD, Lettori DivX, iPod, Lettori MP3 e WebM. La sua particolarità sta nella totale assenza di impostazioni e quindi nella sua estrema usabilità.

Mi chiedi come fare per potertene servire sul tuo Mac? Te lo dico subito. Innanzitutto, collegati alla pagina per il download del programma e attendi che il software venga scaricato sul computer. Se il download non parte in automatico, forzalo tu pigiando sul pulsante Download.

A scaricamento completato, estrai l’archivio ZIP ottenuto in una qualsiasi posizione e trascina l’icona del programma presente al suo interno nella cartella Applicazioni di macOS, dopodiché facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri per due volte di seguito, in modo tale da aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Una volta visualizzata la finestra di Media Converter su schermo, seleziona l’opzione DVD-Video (PAL) dal menu a tendina Convert To collocato in basso e trascinaci sopra il file MKV che intendi convertire. Così facendo, la procedura di conversione verrà immediatamente avviata e, una volta completata, il file finale sarà salvato nella cartella Filmati di macOS.

Se vuoi modificare tale impostazione, clicca sulla voce Media Converter annessa alla barra dei menu, seleziona la dicitura Preferences e intervieni sulle opzioni del programma tramite la finestra che si apre.

Masterizzare i DVD

Come riversare VHS su DVD

Usando i programmi per PC e per Mac che ti ho segnalato nei passi precedenti sei riuscito a convertire i tuoi file MKV in file DVD in modo tale da poterli riprodurre con qualsiasi player. Tuttavia potresti aver bisogno anche di masterizzare i suddetti file su dei dischetti. Per fare ciò, puoi avvalerti delle risorse per Windows e macOS adibite allo scopo che ho provveduto a segnalarti qui di seguito.

  • CDBurnerXP – programma gratuito per soli sistemi operativi Windows divenuto celebre per essere stata una delle prime alternative a costo zero ai più blasonati software a pagamento appartenenti alla categoria.
  • Alcohol 120% – noto programma per la masterizzazione a livello professionale grazie al quale si possono creare file immagine di CD e DVD con Windows. È a pagamento (costa 39,00 euro), ma lo si può provare a costo zero per 14 giorni.
  • Burn – applicazione gratuita per la masterizzazione su macOS. Presenta un’interfaccia utente chiara e intuitiva ed è facilissimo da usare. Il suo sviluppo è stato interrotto ma continua a funzionare egregiamente anche sulle più recenti versioni del sistema operativo di casa Apple.
  • Toast Titanium – Celebre software a pagamento (costa 89,99 euro, ma spesso lo si trova in sconto) per masterizzare CD e DVD su computer Apple. Integra anche funzioni ad hoc per la conversione e la condivisione oltre che per la cattura e la modifica dei filmati. Insomma, non è solo un programma per la masterizzazione ma è una vera e propria suite completa.

Tieni presente che, se in precedenza avevi creato un file ISO, devi semplicemente aprirlo con il programma di masterizzazione che hai scelto di usare e avviarne la copia su disco, mentre se avevi creato le cartelle VIDEO_TS e AUDIO_TS, devi scegliere l’opzione per creare un nuovo DVD video e masterizzarle entrambe.

Per maggiori informazioni sul tema oltre che, ovviamente, sui programmi che ti ho segnalato poc’anzi, leggi la mia guida su come masterizzare DVD e la mia rassegna sui programmi per masterizzare DVD.