Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come convertire file MKV

di

Hai scaricato dei video in formato MKV da Internet e non riesci a vederli sul tuo iPad o sul tuo telefono Android? Non ti preoccupare. Conosco delle ottime applicazioni gratuite grazie alle quali trasformare questo tipo di filmati in normalissimi file AVI o MP4 da riprodurre su tutti i principali dispositivi portatili (e non solo).

I software a cui mi riferisco sono due: uno per Windows e uno più “universale”, studiato in maniera specifica per i sistemi Mac ma disponibile anche per Windows e sistemi Linux. Sono accomunate dal costo (0 euro) e dalla loro incredibile semplicità di utilizzo.

Se vuoi conoscere i loro nomi e, soprattutto, vuoi sapere come convertire file MKV utilizzandole, non devi far altro che continuare a leggere: trovi spiegato tutto qui sotto!

Come convertire file MKV su Windows

Come convertire file MKV

Se stai cercando una soluzione rapida ma soprattutto facile da usare per trasformare file MKV in video compatibili con il tuo lettore da salotto o il tuo tablet, prova Freemake Video Converter che è completamente in italiano e permette di convertire in maniera semplicissima tutti i principali formati di file. Mantiene intatta la qualità originale dei video e se i MKV includono dei sottotitoli permette di imprimerli direttamente sul file di output.

Per scaricare Freemake Video Converter sul tuo PC, collegati al suo sito Web e fai sul pulsante Scarica. Dopodiché avvia il pacchetto d’installazione FreemakeVideoConverter.exe e fai click prima su  e poi su OK. Togli dunque il segno di spunta dalla voce che riguarda l’invio di statistiche d’uso a Freemake e vai Avanti

A questo punto, metti la spunta su Installazione personalizzata, deseleziona l’opzione relativa ad AVG Tune-Up (per evitare l’installazione di software promozionali aggiuntivi) e premi su Avanti.  Ripeti la stessa operazione nella schermata successiva (al posto di AVG Tune-Up ti verrà proposto un altro programma, come ad esempio Opera) e concludi il setup cliccando su  Avanti per due volte consecutive.

Bene. Ora non ti resta che avviare Freemake Video Converter e trascinare il file MKV da convertire nella finestra principale del programma. Se il video da te selezionato contiene dei sottotitoli e/o più di una traccia audio, puoi scegliere quale di questi utilizzare nel filmato di output cliccando sulla voce Sottotitoli off e sul collegamento che si trova accanto all’icona dell’altoparlante, accanto alla miniatura del video.

Seleziona quindi il formato di file in cui desideri convertire il tuo filmato MKV usando una delle icone collocate in basso (es. In AVI per trasformarlo in un video AVI, Per Apple per creare un filmato compatibile con iPhone e iPad e così via), dopodiché clicca sul bottone […] per scegliere la cartella in cui esportare il file finale e pigia su Converti per avviare la conversione.

Qualora incontrassi dei problemi nell’uso di Freemake Video Converter puoi provare anche Xvid4PSP, altro convertitore gratuito di primissimo piano di cui ti ho parlato nel mio tutorial su come convertire MKV in AVI.

Come convertire file MKV su Mac

Come convertire file MKV

Se utilizzi un Mac puoi affidarti ad HandBrake, pratico convertitore gratuito e open source ottimizzato per la conversione dei DVD e dei principali formati di file video in filmati riproducibili su iPad, iPhone e dispositivi Android. È molto facile da usare e consente anche di trasformare MKV in MP4 da guardare su computer, Smart TV e altri dispositivi.

Per scaricarlo sul tuo Mac, collegati al suo sito Web e clicca sulla voce Download (Intel 64bit). A download completato, apri il pacchetto dmg che hai appena scaricato (es. HandBrake–0.10.0-MacOSX.6_GUI_x86_64.dmg), trascina l’icona del software nella cartella Applicazioni di OS X e avvia HandBrake facendo click destro su di esso e selezionando la voce Apri dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, seleziona il video MKV da convertire ed espandi la barra laterale con i profili di conversione disponibili (Devices e Regular). Scegli dunque un formato di output (es. iPad, Android tablet, Windows Phone 8), pigia sul pulsante Browse per scegliere la cartella di destinazione del file finale e clicca su Start (in alto a sinistra) per avviare la conversione.

Se il video MKV contiene più di una traccia audio puoi scegliere quale mantenere dopo la conversione recandoti nella scheda Audio e selezionando una delle opzioni disponibili nel menu a tendina Track. Per scegliere i sottotitoli, invece, devi recarti nella scheda Subtitles e scegliere quali tracce di sottotitoli tenere dal menu Track.