Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come convertire VHS in DVD

di

Sistemando nel ripostiglio hai trovato una scatola piena zeppa di videocassette con su una marea di vecchi filmati registrati con la videocamera che spesso utilizzavi anni fa. Sicuramente sarà stata una gradita sorpresa ma considerando la sempre maggiore diffusione dei supporti ottici e considerando anche la capillare diffusione di computer e altri dispositivi multimediali convertire VHS in DVD potrebbe essere sicuramente un’ottima soluzione per rivedere vecchie registrazioni in un’epoca moderna in cui a far da padroni sono ormai i computer e gli “aggeggi” tecnologici.

Come dici? tutto ciò ti sembra un’ottima trovata ma non hai la più pallida idea di come fare per convertire VHS in DVD? Beh, se le cose stanno così non temere… posso spiegarti tutto io! Contrariamente a quel che tu possa pensare convertire VHS in DVD è in realtà un’operazione abbastanza semplice da effettuare, a patto però di disporre della giusta attrezzatura.

Se è dunque tua intenzione scoprire che cosa bisogna fare per poter convertire VHS in DVD ti suggerisco quindi di prenderti qualche minuto di tempo libero e di dedicarti alla lettura di questa guida. Sono certo del fatto che alla fine sarai molto soddisfatto del risultato ottenuto. Pronto? si? Bene, allora iniziamo.

Convertire VHS in DVD usando un videoregistratore e un computer

Per poter convertire VHS in DVD la prima cosa che devi fare è procurarti un grabber video. Se non ne hai mai sentito parlare sappi che si tratta di una scheda di acquisizione portatile che previo collegamento ad una porta USB del computer consente di digitalizzare videocassette e nastri delle videocamere analogiche. Oggigiorno sul mercato è possibile trovare svariati grabber video con prezzi che si aggirano sui 25 euro. Se non disponi già di un grabber video ti suggerisco di acquistarne uno su Amazon cliccando qui.

Screenshot che mostra come convertire VHS in DVD

Oltre ad aver bisogno di un grabber video per poter convertire VHS in DVD devi disporre di un computer dotato di porte USB 2.0, di un adattatore SCRT e SVHS/RCA (in altri termini una presa SCART con le entrate RCA/S-VIDEO e lo switch per impostare input e output) e dei cavi audio/video (i classici cavi colorati in rosso, giallo e bianco).

Una volta reperito tutto l’occorrente la prima cosa che devi fare per poter convertire VHS in DVD è quella di inserire nel computer il CD contenuto nella confezione del grabber video e installare i driver del dispositivo. Non preoccuparti, non è complicato. Tutto quel che devi fare è seguire l’apposita procedura visualizzata a schermo che guidandoti passaggio dopo passaggio di permetterà di effettuare l’installazione dei driver necessari per poterti servire del grabber.

Successivamente collega il tuo vecchio videoregistratore al computer avendo cura di inserire prima l’adattatore SCART a SVHS/RCA nella presa VCR TV del videoregistratore e impostando lo switch su INPUT, poi di collegare i cavi audio/video all’adattatore SCART e alle entrate del grabber e infine di collegare il grabber alla porta USB del tuo computer.

Screenshot che mostra come convertire VHS in DVD

Effettuati tutti questi passaggi per convertire VHS in DVD dovrai avviare il programma di registrazione video sul computer, selezionare DVD come destinazione ed effettuare l’acquisizione del video mettendo in play il videoregistratore.

Tieni presente che nel caso in cui il programma fornito insieme al grabber video per convertire VHS in DVD non dovesse consentire la masterizzazione diretta su DVD dopo l’acquisizione dovrai effettuare la conversione del file ottenuto in DVD video. Se non sai come fare per effettuare per eseguire questa operazione ti suggerisco di insultare la mia guida su come masterizzare film su DVD.

Inoltre, se il programma mediante cui convertire VHS in DVD che è stato fornito direttamente con il grabber video non è di tuo gradimento puoi ricorrere all’impiego di software alternativi. Tra i programmi più famosi ed apprezzati grazie ai quali è possibile convertire VHS in DVD ti segnalo Pinnacle Instant DVD Recorder e AVS Video Recorder.

Convertire VHS in DVD usando un videoregistratore e un lettore DVD recordable

In alternativa alla procedura che ti ho appena indicato è possibile convertire VHS in DVD anche in un altro modo: collegando il videoregistratore ad un lettore DVD recordable.

Per fare ciò è quindi necessario posizionare il videoregistratore accanto al lettore DVD, collegare il videoregistratore e il lettore DVD con la presa scart o ai tre connettori colorati ed accendere entrambi i dispositivi.

Successivamente dovrai impostare la fonte del segnale del videoregistratore. Se non riesci a capire quale linea sia tra quelle disponibili ti suggerisco di inserire una videocassetta nel videoregistratore, di premere il tasto Play sul dispositivo e di provare a cambiare le linee disponibili sul tuo lettore DVD. Una volta individuata la fonte interrompi la riproduzione della videocassetta, riavviala ed imposta poi la linea giusta sul lettore DVD.

Effettuate queste operazioni puoi finalmente dare il via all’operazione di conversione da VHS a DVD vera e propria. Per fare ciò inserisci la cassetta nel videoregistratore ed attendi che sullo schermo del televisore risulti visibile il video. Successivamente inserisci un DVD vuoto nel lettore DVD dopodiché metti in pausa la riproduzione della videocassetta. Per concludere premi il pulsante Rec del lettore DVD e il pulsante Play del videoregistratore.

Fatto ciò verrà avviata la procedura per convertire VHS in DVD. Se lo preferisci puoi anche spegnere il televisore. Il lettore DVD e il registratore continueranno comunque a fare il loro dovere senza alcun tipo di problema. Tuttavia ti suggerisco di prestare particolare attenzione a quando termina la riproduzione della videocassetta e di avere l’accortezza, a quel punto, di premere sul tasto Rec stop del videoregistratore al fine di evitare che la registrazione continui a schermo vuoto.