Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare un video di auguri

di

Una persona a te cara compie gli anni tra poco, e ancora non sai cosa regalarle, oppure hai già tutto pronto ma vorresti aggiungere qualcosa di speciale e di unico al tuo dono. Dopo averci pensato a lungo, ecco arrivare l’idea: perché non creare un bel video personalizzato per fare gli auguri in modo simpatico e inusuale?

Di conseguenza, ti sei subito chiesto come fare un video di auguri e, dopo una breve ricerca online, eccoti qui. Ho indovinato, vero? Allora lascia che ti dica che stai leggendo il tutorial giusto, perché oggi ti illustrerò in maniera semplice e concisa i migliori metodi per raggiungere il tuo obiettivo. Come dici? Non sei esattamente un esperto in video making? Non preoccuparti, per seguire i passaggi che ti descriverò non devi avere chissà quali esperienze nel campo: ti basterà leggere con attenzione e seguire i miei consigli.

Ti dirò di più: per creare il tuo video di auguri potrai utilizzare il dispositivo che più gradisci. Che tu abbia un PC Windows, un Mac o che tu voglia utilizzare il tuo smartphone o il tuo tablet, alla fine di questa guida avrai le conoscenze e gli strumenti adatti per procedere senza problemi. Detto ciò, non mi resta che augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come fare un video di auguri su PC

Come prima cosa, lascia che ti spieghi come fare un video di auguri su PC. Le soluzioni disponibili sono molte, perciò capisco che possa essere difficile sceglierne una piuttosto che un’altra. Ho scelto quindi per te alcuni dei programmi che reputo più adatti al raggiungimento del tuo obiettivo, semplici da usare ma non per questo poco potenti. Iniziamo!

Wondershare Filmora (Windows/macOS)

Il primo software che voglio mostrarti è Wondershare Filmora, disponibile per PC Windows e macOS e molto diffuso nell’ambito del video editing.

Questo programma è in grado di realizzare video pieni di effetti interessanti senza essere eccessivamente complicato da usare. È disponibile in una versione gratuita che, però, prevede la presenza di un watermark nei filmati creati: per rimuoverlo, occorre acquistare la versione completa dell’applicazione, con prezzi a partire da 39,99 euro.

Detto questo, per scaricare la versione gratuita del programma, collegati al sito ufficiale di Filmora e fai clic sul pulsante Prova gratis. A download completato, avvia il file eseguibile ottenuto e, indipendentemente dal sistema operativo usato, clicca sul pulsante Installa. Dopo pochi minuti, l’installazione verrà completata e potrai aprire Filmora premendo sul pulsante Inizia Ora comparso su schermo.

Al primo avvio del programma ti viene proposto un veloce tour delle principali funzioni di Filmora. Puoi decidere di visualizzarlo, premendo il pulsante Avanti, o di interromperlo, premendo la X posta in alto a destra e successivamente facendo clic sul pulsante Esci dal tour e scegli se utilizzare la versione di prova gratuita del software o comprare la versione senza limitazioni.

Ora sei all’interno di Filmora. Quella che vedi in basso è la timeline, ovvero il tuo spazio di lavoro. In essa hai la possibilità di modificare e lavorare sul materiale che deciderai di utilizzare. Per importare video (o foto) nel programma, fai clic sulla voce di menu File, in alto, e scegli se importare file multimediali singoli, cartelle multimediali o elementi da fotocamera o telefono o tramite lo strumento Taglierina Istantanea (per tagliare singoli segmenti di video).

Filmora, inoltre, dà la possibilità di importare file dai social network, tramite il menu File > Scarica media, e di registrare contenuti direttamente dal programma, tramite il menu File > Registra contenuti multimediali.

Ora che i tuoi contenuti si trovano all’interno del progetto, è tempo di aggiungerli alla timeline. Per fare questo, tieni premuto su un file multimediale con il tasto sinistro del mouse e trascinalo all’interno della timeline stessa. Puoi inserire il tuo contenuto in una qualsiasi delle righe all’interno della timeline, in modo da separare i livelli del tuo progetto e creare sovrapposizioni o semplicemente tenere ordinati i contenuti.

Trascinando la barra rossa presente nella timeline, potrai spostarti all’interno del tuo progetto. Accanto alla barra rossa avrai sicuramente notato alcuni pulsanti: il pulsante con l’icona di un cestino ti permette di eliminare il contenuto selezionato. Puoi invece separare il contenuto in corrispondenza della barra rossa facendo clic sul pulsante con l’icona di una forbice.

Premendo sul pulsante con l’icona di un quadrato hai invece la possibilità di ridimensionare il video. Facendo clic sul pulsante con l’icona di una tavolozza puoi regolare i colori del contenuto fino a ottenere l’effetto che più ti soddisfa.

Ora vediamo come aggiungere musica, effetti e transizioni al progetto. Filmora, tra l’altro, ha al suo interno numerosi brani, filtri e transizioni che si possono utilizzare a tal scopo.

Per aggiungere della musica, nel menu superiore, accanto alla voce File multimediali, premi sulla voce Audio. Puoi navigare attraverso i brani presenti o attraverso il menu di sinistra contenente le categorie musicali. Per ascoltare un brano, fai doppio clic su di esso. Quando avrai trovato il brano giusto, tieni premuto su di esso con il tasto sinistro del mouse e trascinalo sulla timeline, dove potrai manipolarlo come un qualsiasi altro contenuto multimediale.

Filmora ti consente, inoltre, di aggiungere dei titoli personalizzati al tuo video. Per fare questo, premi sulla voce del menu Titoli e scorri tra i titoli presenti, o utilizza il menu con le categorie posto a sinistra. Anche in questo caso, puoi avere un’anteprima del titolo facendo doppio clic su di esso per poi trascinarlo nella timeline una volta scelto.

Un altro importante elemento per il tuo video sono le transizioni. Grazie ad esse, potrai gestire il passaggio da un file multimediale all’altro con facilità e senza uno stacco netto. Premi dunque sulla voce del menu Transizioni e scegli una transizione dalla lista, o utilizzando il menu delle categorie sulla sinistra. Trascina, infine, la transizione scelta all’interno della timeline, per utilizzarla.

Ora passiamo agli effetti. Per aggiungere un effetto al tuo progetto, fai clic sulla voce del menu Effetti e scegli se esplorare gli effetti presenti o navigare tra di essi utilizzando il menu delle categorie posto sulla sinistra.

Una volta scelto un effetto, fai doppio clic su di esso, per averne un’anteprima, dopodiché trascinalo su di un elemento multimediale presente sulla timeline per applicarlo ad esso. Per modificarne i parametri, fai doppio clic sull’elemento multimediale contenente l’effetto e premi sulla freccia a fianco della scritta Effetti video. Quando hai finito, premi il pulsante Ok.

Come intuibile, Filmora permette anche di aggiungere contenuti personalizzati al video. Per fare questo, premi sulla voce del menu Elementi e scegli un elemento dalla lista o utilizzando il menu delle categorie posto sulla sinistra.

Quando hai scelto il tuo elemento, trascinalo nella timeline, ed esso si comporterà esattamente come un qualsiasi altro elemento multimediale. Facile, vero?

Una volta terminato il tuo lavoro di video editing, vai nel menu Esporta per visualizzare tutte le opzioni che hai a disposizione. Per salvare un video sul tuo PC, fai clic sulla voce Crea video. Filmora ti richiederà di registrarti, se non lo hai già fatto: per continuare, fai clic sul pulsante Accedi per esportare con Filigrana.

Nella schermata che ti viene proposta, premi sulla voce Crea account e compila i campi proposti. Infine, fai clic sul pulsante Registrati per continuare. Nella finestra di esportazione, puoi scegliere il formato che preferisci dal menu di sinistra, mentre puoi decidere di cambiare le impostazioni video premendo il pulsante Impostazioni presente a destra.

Ricordati di dare un nome al tuo video, compilando il campo con la scritta Nome, infine premi il pulsante con l’icona di una cartella accanto al campo con scritto Salva per scegliere la cartella di esportazione. Non ti resta, poi, che premere il pulsante Esporta e attendere il completamento dell’operazione e il gioco è fatto!

Alternativamente, puoi decidere di fare clic su Esporta su dispositivo per salvarlo sul tuo smartphone o su un altro dispositivo collegato, oppure di premere Carica su YouTube o Carica su Vimeo.

Infine, puoi anche scegliere di creare un supporto digitale facendo clic sulla voce Masterizza su DVD. Veramente completo, non trovi?

Altre soluzioni per creare video di auguri su PC

Oltre ai software appena mostrati, sappi che esistono molti altri strumenti che puoi usare per creare i tuoi video di auguri. Per aiutarti a districarti tra le numerose proposte, ho compilato per te una lista di alcuni software che reputo validi.

  • Openshot (Windows/macOS/Linux) – multipiattaforma e completamente gratuito, questo software pensato per il video editing è completo di effetti, transizioni e molti strumenti per realizzare video dinamici e originali.
  • AVS Video Editor (Windows) – questo software di video editing, disponibile solo per Windows, è molto completo e offre funzionalità interessanti anche nella sua versione gratuita.
  • iMovie (macOS) – lo strumento di video editing integrato nei Mac è un ottimo software gratuito in grado di offrire strumenti intuitivi per creare video di auguri sui computer di casa Apple. Maggiori info qui.
  • ClipChamp (Online) – con questa soluzione è possibile creare e modificare video di auguri online, con un’interfaccia intuitiva e potente e molti strumenti disponibili per l’utilizzo gratuito.
  • Adobe Spark (Online) – la famosa software house Adobe, oltre alla sua suite di prodotti professionali, offre un video editor online veramente interessante e di facile utilizzo, buono anche per i video di auguri.

Come fare un video di auguri su smartphone e tablet

Grazie agli schermi sempre più grandi e alla potenza che possono fornire, anche smartphone e tablet possono essere di grande aiuto nell’ambito del video making. Ecco, quindi, come fare un video di auguri su smartphone e tablet.

YouCut (Android)

Se stai utilizzando un dispositivo Android, ti consiglio di dare un’occhiata all’applicazione YouCut che è liberamente scaricabile dal Play Store e da store alternativi, per i device senza servizi Google.

Uno dei vantaggi principali che caratterizza questa app è quello di essere non solo gratuita ma anche priva di qualsivoglia filigrana. Oltre alle funzionalità gratuite, YouCut offre anche alcuni filtri e componenti aggiuntivi a pagamento: non ti verrà però richiesta alcuna somma per l’utilizzo gratuito della versione standard.

Dopo aver installato l’app, cercandola nello store del tuo device e premendo in successione sulla sua icona e poi sul pulsante Installa, avviala, concedile i permessi necessari a funzionare e salta il tutorial iniziale. Dopodiché premi il pulsante +, in basso al centro, per creare un nuovo progetto, seleziona video e foto che vuoi importare nel progetto e dai conferma, tramite la freccia collocata in basso a destra (in seguito potrai importare altri elementi premendo il pulsante + collocato in basso a sinistra).

Come avrai sicuramente già notato, la timeline di YouCut contiene una barra con numerosi strumenti nella parte centrale, la linea temporale composta dagli elementi inseriti nella parte inferiore e infine un’anteprima in tempo reale nella parte superiore. Scorrendo con il dito sulla parte inferiore dello schermo, puoi navigare all’interno del video per individuare i clip e gli scatti aggiunti.

Per agire su un video, fai tap sopra all’elemento scelto in modo da far comparire una barra degli strumenti riferita a quest’ultimo: grazie ad essa, potrai modificare la velocità dell’elemento, accorciarlo, dividerlo, ritagliarlo o agire sul volume.

Ora, premi di nuovo su un elemento per tornare alla barra degli strumenti relativa all’intero video. Essa contiene tantissimi strumenti: il pulsante Musica, ad esempio, permette di scegliere l’audio da inserire all’interno del video; quello Filtri permette di scegliere e regolare moltissimi filtri per abbellire l’elemento sul quale si sta agendo (alcuni dei quali a pagamento); ci sono poi strumenti per inserire del testo all’interno del video, applicare degli sticker, scegliere la velocità del video finale e addirittura inserire uno sfondo comune in tutto il progetto.

Non solo: YouCut permette di registrare dell’audio da aggiungere al video finale, regolare il volume in modo da ottenere un risultato soddisfacente e ruotare, invertire o ritagliare l’intero filmato.

Un consiglio che ti voglio dare è quello di porre attenzione all’ordine degli elementi nel tuo progetto: un video di auguri dinamico e con i contenuti posti nell’ordine giusto è sicuramente molto più gradevole e curato. Per decidere l’ordine degli elementi inseriti, tieni premuto con il dito su un qualsiasi elemento presente nella timeline e trascina i clip o le immagini nella posizione che ti sembra più opportuna.

Altro consiglio che ti do è usare le transizioni, per rendere più “coreografici” i passaggi da un elemento all’altro. Per avvalertene, fai scorrere il dito sulla timeline fino a individuare un punto di stacco tra due elementi, che noterai anche grazie all’icona di un quadrato sbarrato. Fai tap sull’icona appena citata per entrare nel menu delle transizioni e scegli quella che preferisci. Potrai poi regolarne i parametri tramite il menu apposito.

Infine, per esportare il tuo progetto, premi sul pulsante Salva collocato in alto a destra, decidi la qualità con la quale salvare il filmato, premi nuovamente il pulsante Salva e attendi la fine del processo.

Una volta terminata l’elaborazione, potrai scegliere se condividere la tua creazione sui social network o se salvarla solo in Galleria.

iMovie (iOS/iPadOS)

Se hai un iPhone o un iPad, ho una buona notizia per te: sui dispositivi di casa Apple esiste un’app perfetta per creare video di auguri già installata sul tuo dispositivo: iMovie. Qualora non più presente sul tuo device, puoi effettuarne il download dall’App Store.

Nella schermata principale di iMovie noterai subito le opzioni Video, Progetti e Cinema. Premi il pulsante centrale Progetti, quindi fai tap sul pulsante Crea progetto. In questa fase ti viene proposta la creazione di un Filmato o di un Trailer. Il Filmato è un progetto che puoi personalizzare a piacere, partendo da zero, mentre il Trailer ha come base di partenza dei modelli preinstallati. Scegliendo il primo si aprirà automaticamente un progetto vuoto, mentre scegliendo il secondo potrai premere sul modello che preferisci.

Una volta aperto l’editor di iMovie, sulla sinistra trovi il player integrato, mentre a destra c’è una colonna divisa in due parti: Struttura e Storyboard. Tocca, dunque, il pulsante + posto in alto a destra, per importare i file necessari al tuo video di auguri. Puoi scegliere tra File multimediali (divisi a loro volta in Momenti, Video, Foto, Album, iCloud Drive o altre posizioni disponibili) e Audio (a loro volta selezionabili tra Musica tema ed Effetti sonori, Playlist, Album e Artisti tratti dal tuo account iTunes).

Puoi aggiungere un elemento immagine o video alla tua timeline, facendo tap su di esso. Premendo invece una sola volta su un file audio, potrai ascoltarne una piccola anteprima, mentre premendo due volte su di esso o facendo tap sul pulsante Usa, questo verrà aggiunto alla timeline.

Quando aggiungi una foto o un video, questi vengono importati nella timeline per una durata pari a 3-6 secondi, a seconda delle transizioni presenti. Puoi in ogni caso modificarne la lunghezza a seconda delle tue necessità.

Per spostare un clip video o foto, toccalo e tienilo premuto, trascinalo quindi in una nuova posizione. Per tagliare un clip video o foto, invece, fai tap su di esso e trascina uno degli indicatori gialli ai lati dell’elemento. Per rimuovere un clip video o foto, premi su di esso per poi toccare l’icona del cestino collocata in basso a destra.

Per aggiungere effetti al video, fai tap su un elemento della timeline e poi sull’icona con i tre pallini che compare in basso a destra. Premendo sull’icona delle forbici puoi invece dividere, tagliare o duplicare una sequenza, con l’icona del cronometro, puoi modificare la velocità del video, con quella dell’altoparlante, puoi cambiare il volume dell’audio del clip, mentre facendo tap sul pulsante T puoi aggiungere dei testi direttamente sul video.

Ricordati sempre che puoi visualizzare un’anteprima del tuo progetto in corso premendo sul pulsante Play posto al di sotto del player. .

Una volta completato il tuo filmato, fai tap sull’icona a forma di freccia dentro un quadrato, posta al centro della barra degli strumenti in basso, e premi sull’opzione di esportazione che preferisci.

Puoi inviare il tuo progetto su YouTube, via Messaggio o via Email e, naturalmente, puoi salvarlo sul tuo dispositivo, selezionando l’opzione Salva video e scegliendo una risoluzione tra Media – 360p, Grande 540p, HD – 720p, HD – 1080p e 4K. Se qualche passaggio non ti è chiaro, consulta la mia guida su come usare iMovie.

Altre app per fare video di auguri

Oltre alle app che ti ho appena illustrato, ce ne sono altre che meritano di essere prese in considerazione: eccole.

  • SuperStudio Video Editor (Android) – questo editor gratuito per Android è molto semplice da usare. Puntando più sulla semplicità e sull’immediatezza, può risultare meno completo di altri però.
  • Splice (iOS) – completamente gratuita e senza pubblicità, Splice si propone come app per il montaggio video e audio a tutto tondo. In effetti, nonostante mantenga un aspetto e un utilizzo piuttosto semplici, sono presenti numerosi filtri e strumenti che di solito si trovano nelle versioni a pagamento.
  • Magisto Movie Maker (Android / iOS / iPadOS) – creata dall’azienda che sta dietro il noto portale di video Vimeo, questa app multipiattaforma è molto utilizzata per ottenere buoni risultati soprattutto a livello di effetti speciali in maniera rapida e non eccessivamente complicata.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.