Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare un collage di video

di

Sei solito creare collage con le tue foto e ora ti piacerebbe fare la stessa cosa con i video, per incastonare in maniera originale i momenti migliori dei tuoi viaggi e delle varie esperienze che hai fatto. C’è solo un problema: non hai mai fatto nulla del genere e, pur avendo cercato delle soluzioni su Internet, non hai trovato nulla di adeguato.

Le cose stanno esattamente così, vero? Allora non hai nulla di cui preoccuparti! Continuando nella lettura di questa guida ti mostrerò come fare un collage di video, esattamente come accade per quelli fotografici, per salvare, in un’unico video suddiviso in vari spazi, tutti i tuoi momenti preferiti. Si tratta, tutto sommato, di un’operazione abbastanza semplice che puoi realizzare tramite il tuo PC o, in alternativa, tramite smartphone o tablet.

Come dici? Non vedi l’ora di metterti all’opera? Allora siediti comodo, leggi attentamente quanto sto per dirti e, successivamente, scegli il metodo più adatto alle tue esigenze. In men che non si dica potrai creare il tuo collage di video e mostrarlo agli amici o decidere di postarlo sui social. Buon divertimento!

Indice

Come fare un collage di video gratis

Collage di video gratis

Che tu abbia deciso di realizzare un collage video utilizzando il PC o il tuo smartphone, non fa differenza. Esistono diverse soluzioni per creare split screen, cioè inquadrature (in questo caso frame di un collage) all’interno delle quali i video vengono riprodotti contemporaneamente, su tutti i differenti sistemi operativi. Non ti resta che scegliere quale utilizzare, seguire le istruzioni che trovi di seguito e realizzare la tua creazione.

Come fare un collage di video su Windows

Utilizzi un PC Windows? In questo caso, per raggiungere il tuo obiettivo, puoi avvalerti di AVS Video Editor: un editor video a pagamento (39,00 euro all’anno o 49,00 euro per sempre) che potrai testare usufruendo della sua versione di prova gratuita che, però, imprime un watermark ai video generati.

Si tratta di un software estremamente intuitivo, adatto anche a coloro che non possiedono grandi competenze in materia di editing ma che vogliono comunque raggiungere un buon risultato finale. Offre interessanti funzionalità e la possibilità, tra le altre cose, di creare collage di video affiancando gli stessi tramite proporzioni personalizzabili.

Come prima cosa, per avvalertene, scarica la versione di prova dalla pagina ufficiale di AVS Video Editor, cliccando sul pulsante Scarica subito. Una volta fatto ciò, attendi che il file .exe per l’installazione del software venga scaricato sul PC, dopodiché eseguilo (facendo doppio clic su di esso).

Ora, premi sui pulsanti , OK e Avanti, accetta i termini e le condizioni d’uso del programma, spuntando la relativa casella, clicca sul tasto Avanti per tre volte consecutive e, infine, premi su Installa e Fine, per concludere il setup.

All’avvio del software, puoi lavorare al tuo nuovo collage di video: come prima cosa, per procedere, è necessario inserire un’immagine di sfondo. Nel programma, infatti, non esiste una vera e propria funzione di affiancamento, ma si può far fronte al problema impostando, appunto, un’immagine. Clicca, quindi, sul pulsante Importa file e carica l’immagine di tuo interesse all’interno del progetto, insieme ai video che desideri inserire.

A questo punto, aggiungi l’immagine alla timeline trascinandola al suo interno e posizionandola nella traccia principale, dopodiché fai la stessa cosa con i video, inserendoli all’interno di tracce secondarie e differenti (e non uno dopo l’altro all’interno della stessa). Se le tracce non dovessero bastarti, fai clic destro e scegli l’opzione Aggiungi linea dal menu apertosi.

Per procedere e creare il collage, fai doppio clic sul primo video e, tramite la nuova finestra apertasi, modifica manualmente le dimensioni e la posizione dello stesso (utilizzando gli indicatori situati ai bordi del filmato) quindi, per concludere l’operazione, premi sul pulsante OK. Procedi così per tutti i video, combinandoli nel modo che preferisci.

Una volta terminato, per salvare il tuo progetto, clicca sul pulsante Produci, seleziona l’opzione File tra le voci presenti nella nuova finestra che si è aperta e clicca sul pulsante Avanti. Dopodiché, scegli il formato di output e premi i tasti Avanti e Crea per esportare il file sul PC.

Qualora AVS Video Editor non fosse di tuo gradimento e/o volessi usare una soluzione più completa, puoi avvalerti di Adobe Premiere Pro, uno dei più noti software professionali per il video editing, disponibile sia per Windows che per macOS, che tra le sue funzioni include tutto quello che serve per affiancare più video.

Adobe Premiere Pro offre un periodo di prova gratuito di 7 giorni, dopodiché, per continuare a usarlo, è necessario sottoscrivere un abbonamento a un piano Creative Cloud (a partire da 24,39 euro al mese). Per usarlo per creare un collage di video, ti basterà inserire l’effetto Ritaglia in tutte le tue tracce, selezionare l’opzione Controllo effetti e modificare i parametri Destra, Sinistra, Alto e Basso, in modo da ottenere diverse combinazioni di grandezze dei video che andranno a formare il collage.

Come fare un collage di video su Mac

Utilizzi un Mac e ti stai chiedendo come fare un collage di video? Allora puoi usare VideoCollage, un’applicazione dal funzionamento estremamente semplice, disponibile su Mac App Store in versione gratuita e in versione PRO, che per 10,99 euro una tantum permette di rimuovere i watermark impressi sui video dalla versione free.

Per scaricarla, visita la pagina del Mac App Store che la ospita (usando i link che ti ho fornito poc’anzi), attendi l’apertura dello store (potresti dover dare conferma) e clicca sui pulsanti Ottieni e Installa. Dopodiché, se richiesto, verifica la tua identità immettendo la password del tuo ID Apple o usando il Touch ID.

Una volta scaricata, avvia l’applicazione tramite la sua icona presente nel Launchpad e procedi in questo modo per creare il tuo collage: come prima cosa, scegli un layout tra quelli disponibili e clicca sui pulsanti + per inserire i tuoi video dentro a ciascun frame. Per farlo, dovrai importarli uno per volta dalla cartella del Finder che si apre, selezionarne la lunghezza da visualizzare e poi premere sui pulsanti Open e OK.

Una volta inseriti tutti i video, tramite la scheda Layout, potrai modificare lo spessore dei bordi e il loro colore, oppure scegliere un’immagine di sfondo tra quelle disponibili. Cliccando sulla scheda Settings, invece, potrai decidere se riprodurre i video in sequenza, se mantenere l’audio di uno o più video o inserire una colonna sonora caricandola dai file presenti sul Mac. Come ultima cosa, premendo sulla scheda Text, potrai decidere di aggiungere del testo al tuo video stabilendone il font, la posizione e il colore.

Una volta modificato, per guardarne l’anteprima, premi sull’icona Preview, seleziona la risoluzione tra quelle presenti in elenco e clicca sul pulsante Build. Dopodiché, premi il pulsante Continue with Watermark e attendi che l’anteprima venga realizzata. Una volta pronta, clicca sul pulsante Play al centro del video, per visionarla.

Il risultato ti soddisfa? Bene, allora clicca sull’icona Save, premi sul pulsante Build, scegli la risoluzione e fai clic sul pulsante Continue with Watermark (se stai usando la versione free del programma e vuoi accettare l’inserimento del watermark). Attendi qualche secondo che la barra del caricamento raggiunga il 100%, poi digita il nome del file di output accanto alla voce Save as, seleziona il formato di output tra .mov e .mp4 e scegli la cartella di destinazione, premendo sui pulsanti Browse e Open. Per concludere l’intera operazione, clicca sul pulsante Save. Ora il collage video è salvato all’interno del tuo Mac.

Se l’applicazione non dovesse fare per te, per via delle sue impostazioni semplici e poco personalizzabili, puoi utilizzare Adobe Premiere Pro, il software di cui ti ho parlato in precedenza. Nel caso in cui, invece, il tuo desiderio fosse quello di affiancare solamente due video, puoi utilizzare iMovie, il software di video editing targato Apple integrato nel tuo Mac. Se vuoi saperne di più, ti lascio alle mie guide su come usare iMovie e sui programmi per affiancare due video.

Come fare un collage di video su Android

Preferisci usare il tuo smartphone o il tuo tablet e fare un collage di video su Android? Nessun problema. Esistono numerose app, molte delle quali gratuite e di facilissimo utilizzo, alle quali puoi rivolgerti.

Una delle migliori, in questo caso, è Vidstitch, disponibile in versione gratuita e in versione PRO (3,09 euro). L’app consente di creare collage di video e foto in maniera estremamente semplice. La versione PRO implementa le funzionalità di quella gratuita, consentendo di aggiungere più frame, GIF e musica di sottofondo.

Per scaricarla, fai tap sull’icona del Play Store (il triangolo colorato) o del tuo store alternativo (se hai un dispositivo senza servizi Google) e digita “Vidstitch” nella barra di ricerca. Successivamente, seleziona il primo risultato e premi sul pulsante Installa, per avviare il download; una volta terminato, fai tap sul tasto Apri, oppure apri la nuova app facendo tap sulla relativa icona presente nella Home screen o nel drawer del tuo device.

Una volta aperta, scorri la guida all’utilizzo (oppure saltala, facendo tap sulle voci Skip e Yes, I’ll skip), accetta i termini e le condizioni del software, premendo sul pulsante Yes, I Agree; infine pigia sulla voce Close Window, per chiudere la schermata.

Ora sei pronto per utilizzare l’app: seleziona uno dei frame tra quelli disponibili, premi sul pulsante OK e inserisci, all’interno di ogni spazio, un’immagine o un video (con la possibilità anche di eseguirli sul momento) scegliendoli dalla Galleria o da Google Foto, dopodiché premi sul tasto Consenti per permettere all’app di accedere ai file.

Ora puoi modificare la collocazione della foto o del video e i bordi, facendo tap sull’icona ☰, scegliendo la voce Borders dal menu che si apre e impostandone, infine, la grandezza e il colore. Una volta finito, sempre all’interno del menu, fai tap sulla voce Finish e premi il pulsante Save (per salvare il video sul tuo smartphone o tablet in bassa o alta risoluzione) oppure i pulsanti relativi ai social (per condividerlo). Facile, vero?

In alternativa, puoi utilizzare Pic Collage, disponibile in versione gratuita (con possibilità di acquisto in-app della rimozione della filigrana, al prezzo di 1,79 euro). Il suo utilizzo è molto semplice: seleziona le foto e i video da inserire, scegli tra differenti griglie, formati e sfondi, dopodiché edita il tutto come preferisci. Una volta fatto ciò, potrai scegliere se salvare il collage in Galleria oppure se condividerlo sui social, WhatsApp o altri canali. Per altre applicazioni, comunque, ti consiglio di leggere anche i suggerimenti presenti nelle prossime righe.

Come fare un collage di video su iPhone

Utilizzi un iPhone o un iPad? Anche in questo caso, allora, esistono numerose app da poter utilizzare. La prima che voglio segnalarti è PicPlayPost, un video editor gratuito che unisce video, foto e musica, con possibilità di acquisti in-app per incrementarne le funzioni.

Per scaricare l’applicazione, fai tap sull’icona dell’App Store presente nella schermata Home del tuo dispositivo, recati nella scheda Cerca premendo sull’icona della lente di ingrandimento, e digita il nome dell’app nella barra di ricerca comparsa su schermo. Ora, seleziona il primo risultato proposto, fai tap sul pulsante Ottieni e conferma l’operazione tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

Dopo aver scaricato l’app, pigia il pulsante Apri, oppure fai tap sulla nuova icona presente nella schermata Home, per avviarla. Una volta aperta, chiudi il messaggio relativo alle funzioni professionali, facendo tap sull’icona X, dopodiché decidi se ricevere o meno notifiche, premendo sul pulsante Consenti/Non consentire. Ora puoi cominciare a usare l’editor.

Premi, dunque, il pulsante Nuovo Progetto, consenti all’app di accedere alle foto, premendo sul tasto OK, e seleziona l’opzione Crea un collage. Una volta fatto ciò, scegli un layout, premi sul pulsante + e inserisci le tue foto e i tuoi video. Di questi ultimi potrai decidere quali clip inserire, impostando il momento di inizio e il momento di fine (per un tempo totale di 10 minuti massimi).

Dopodiché, tramite l’icona Stile, potrai modificare lo spessore dei bordi, decidere di arrotondarli e di cambiarne il colore. Con l’icona Musica, invece, potrai inserire un brano di tua scelta o decidere se mantenere o meno l’audio di uno o più video. Una volta terminate tutte le modifiche, premi sulla voce Condividi e scegli se salvare il risultato finale sul dispositivo, facendo tap sull’icona Rullino Fotocamera, o se condividerlo sui social network, selezionando le relative icone. Facilissimo, vero?

Altre soluzioni che puoi utilizzare, e che condividono un funzionamento molto simile a quello appena visto, sono Video Collage and Photo Grid e PhotoGrind, che consentono di modificare foto, creare collage video, aggiungere filtri e adesivi. Inoltre puoi privare Vidstitch e PicCollage, di cui ti ho parlato nel capitolo dedicato ad Android. Non ti resta che provarle e scegliere quale utilizzare per creare i tuoi collage.

Come fare un collage di video su Instagram

Vuoi sapere come fare un collage di foto e video da pubblicare all’interno delle tue storie di Instagram? La soluzione è già a portata di mano! Tutte le app che ti ho mostrato in precedenza, sia per dispositivi Android sia per iPhone, permettono di creare collage che possono essere condivisi sui social network sotto forma di storie o post.

Altre applicazioni, però, sono ideate appositamente per la creazione di storie. Nell’ambito, due delle migliori sono Story Maker per Android e Canva per iOS.

Su entrambe, una volta effettuato l’accesso, potrai scegliere tra numerosi set di modelli da modificare inserendo, oltre alle foto e ai video, forme, illustrazioni, testo e adesivi. Una volta finito di editare la storia, potrai decidere su quale social network condividerla tra Facebook, Instagram e Snapchat o se salvarla all’interno del dispositivo per pubblicarla in un secondo momento. Per maggiori informazioni ti lascio alla mia guida su come creare storie su Instagram.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.