Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come usare Avidemux

di

Devi effettuare il montaggio di un video ma, dopo diversi tentativi non andati a buon fine cercando di utilizzare software professionali come Adobe Premiere Pro o Final Cut, hai capito che questo tipo di programmi non fa per te, in quanto troppo complicati da utilizzare. Non che tu non abbia la pazienza o la volontà di applicarti per imparare a montare un video da autodidatta, soltanto che il tempo a tua disposizione è poco e non puoi dedicare tutto il giorno al montaggio di un video.

Certo, hai ragione, ti capisco, ma non è il caso di gettare completamente la spugna. Per effettuare il montaggio di file video è necessario imparare dalle basi e incominciare a prendere confidenza con le procedure da effettuare utilizzando per prima cosa un software più semplice.

Ritieni di essere completamente d’accordo con me ma non hai la più pallida idea di che software utilizzare? Nessun problema, sono qui per aiutarti. Nel corso di questo tutorial ti parlerò nel dettaglio di come usare Avidemux, software per il montaggio video da molti considerato come uno strumento davvero basilare. Tutto quello che ti serve è qualche minuto di tempo libero, vedrai non ci vorrà molto. Segui i passaggi che ti indicherò e vedrai che riuscirai nel tuo intento. Sei pronto per iniziare? Ti auguro come al solito una buona lettura.

Come scaricare e installare Avidemux su PC e Mac

Se vuoi incominciare a cimentarti nell’editing video, non c’è niente di meglio di un software di facile utilizzo per incominciare. Detto questo, devi per prima cosa procedere a scaricare il software gratuito Avidemux sul tuo PC o Mac. Per farlo, apri il browser che solitamente utilizzi per navigare su Internet e recati sul sito Internet ufficiale di questo software.

Una volta che avrai caricato la pagina Internet di questo software, fai clic sulla voce downloads che puoi vedere in alto a sinistra. Individua poi la versione più recente del programma relativa al sistema operativo da te in uso, scegliendo anche tra la versione a 32 o 64 bit. Puoi vedere entrambe le versioni in corrispondenza delle diciture Install (32 bits) e Install (64 bits).

Tieni inoltre presente che, sia su Windows che su macOS verrai reindirizzato al sito mirror Fosshub per scaricare il software. Facendo quindi clic sulla dicitura in rosso Fosshub verrà automaticamente avviato il download del file di installazione chiamato Avidemux_X.X.X_win32 (per PC Windows) Avidemux_X.X.X_Sierra_64Bits_Qt5.dmg (per macOS).

Se stai agendo da PC, avvia l’installazione del file eseguibile facendo clic su di esso e, nel caso dovessi aprirsi la finestra di Controllo dell’account Utente fai clic su per autorizzare l’avvio dell’installazione.

Effettua ora la procedura di installazione seguendo precisamente i miei passaggi: premi per prima cosa sul pulsante Next, accetta i termini di servizio premendo su I Agree, premi poi su Next per tre volte consecutive e poi premi sul pulsante Install. Attendi ora il termine dell’installazione e poi premi sul pulsante Finish per concluderla.

Se stai utilizzando un Mac, invece, una volta che avrai scaricato il file di installazione, apri il file in formato .dmg che hai appena ottenuto. Adesso, trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS e, infine, per avviare il programma in questione, non ti resta che fare clic con il testo destro del mouse sulla sua icona.

Apri poi il Finder e recati nella cartella Applicazioni di macOS. Poi fai clic con il tasto destro del mouse sull’icona di Avidemux e poi fai clic sulla dicitura Apri per due volte consecutive.

In questo modo riuscirai subito nel tuo intento di avviare il programma, evitando che macOS blocchi l’apertura di file e applicazioni che provengono da fondi diversi dal Mac App Store.

Come usare Avidemux su PC e Mac

Per avviare Avidemux fai ora doppio clic con il tasto destro del mouse sull’icona del programma che sarà comparsa sul tuo desktop (PC Windows) o sulla tua Scrivania (macOS).

Come potrai notare avviando il software di montaggio video, Avidemux si presenta con un’interfaccia intuitiva davvero snella. Ad ogni modo non devi assolutamente preoccuparti, sto per spiegarti tutto passo dopo passo.

Per effettuare un montaggio video utilizzando gli strumenti basilari di questo software, fai per prima cosa clic sul pulsante File e dal menu a tendina, fai clic sulla dicitura Open (simbolo di una cartelletta). Individua poi, tra i documenti presenti sul tuo PC, il file che desideri importare ed effettuare il montaggio.

Fai quindi clic su di esso per selezionarlo e importalo premendo sul pulsante Apri. Il video sarà importato all’interno della schermata principale del software Avidemux e potrai ora agire per effettuare modifiche quali per esempio il ritaglio.

Tieni infatti presente che, per effettuare il montaggio di un video, dovrai utilizzare in combinazione i pulsanti presenti nella barra in basso (la cosiddetta timeline), i pulsanti presenti nella parte laterale del programma (Video Decoder, Video Output, Audio Output e Output Format) e anche le voci di menu presenti in alto (File, Recent, Edit, View, Audio, Auto, Tools, Go, Custom, Help).

Una volta importato il filmato per cui desideri effettuare procedure di montaggio, puoi procedere in diversi modi a seconda di ciò che intendi fare. Non lasciarti ingannare dall’interfaccia utente minimale del software; si tratta di un ottimo programma per il montaggio video che permette di effettuare per esempio il ritaglio e il montaggio di più video aggiunti alla timeline.

Tra le caratteristiche principali di questo software vi è la possibilità di effettuare delle operazioni che riguardano la transcodifica (ovvero la possibilità di convertire file in un formato diverso da quello originario).

Le limitazioni imposte da Avidemux per la modifica di più file contemporaneamente riguarda il fatto che entrambi i video devono possedere la stessa risoluzione. Utilizzando questo software potrai però montare un video aggiungendo diverse tracce audio ed effettuare il ritaglio delle parti che non ti interessano.

Giusto per farti qualche esempio delle sue funzionalità, una volta che avrai importato il video, potrai usufruire del menu a tendina Video Output e Audio Output per cambiare il formato del file in questione.

Vuoi applicare alcune modifiche estetiche al video? Nessun problema: fai clic sulla voce di menu Video e poi fai clic sulla voce Filters. Si aprirà così il pannello denominato Video Filter Manager, tramite il quale potrai applicare una lunga lista di effetti. Avidemux si rivela un ottimo strumento anche per applicare file di sottotitoli al filmato: in questo caso specifico fai riferimento alla voce Subtitles per aggiungere sottotitoli in sovrimpressione al video.

Puoi addirittura applicare una semplicissima color correction ai filmati. Per farlo, sempre dal menu Video Filter Manager, premi sulla dicitura Colors e scegli quale filtro applicare tra quelli presenti.

Qualunque sia la modifica che vuoi applicare, ricordati che per attivarla e fare così in modo che la voce di menu compaia nella casella Active Filters, fai clic con il tasto destro del mouse di essa e poi fai clic sulla voce Add. Puoi vedere l’anteprima delle modifiche effettuare premendo sul tasto Preview.

Nel caso in cui desideri aggiungere più di un video alla timeline, fai clic sulla voce di menu File e, dal menu a tendina fai poi clic sulla voce Append. Individua il file da importare tramite quelli presenti sul tuo computer, selezionalo facendo clic su di esso e poi fai clic su Apri. Il video sarà aggiunto automaticamente alla fine di quello già importato in precedenza.

Per effettuare il ritaglio di una parte del filmato, individua la porzione da cancellare mettendo in play il filmato e poi, una volta che avrai individuato il primo punto da selezionare, mettilo in pausa per poi premere sul pulsante A (set start maker). Rimetti nuovamente in play il filmato e poi, in corrispondenza del punto successivo da tagliare, premi sul pulsante B (set end marker).

Una volta applicati entrambi i marcatori, effettua il ritaglio del segmento da cancellare. Per farlo, premi sulla voce di menu Edit e poi, dal menu a tendina, premi sulla voce Delete.

Tra le altre procedure che puoi effettuare con Avidemux, vi è la possibilità di eliminare l’audio da un video. Una volta che avrai avviato il programma e importato il file da modificare, fai clic sulla voce di menu Audio e poi fai clic sulla dicitura Select Track. A questo punto non ti resta che togliere il segno di spunta in corrispondenza della traccia audio da disattivare. Premi poi sul pulsante su OK per salvare i cambiamenti che hai appena apportato.

Inoltre, dovrai essere sicuro che, le voci di menu a sinistra Output video e Output audio di Avidemux siamo impostati su Copy. Adesso non ti resta che selezionare il formato del video che puoi modificare tramite il menu a tendina Output format (se il video è in formato MP4 seleziona la voce MP4 Muxer) e poi premi sul pulsante con il simbolo del floppy disk che puoi vedere in alto a sinistra per salvare il video senza la traccia audio.

In questo modo, dopo qualche secondo di elaborazione, il video sarà pronto per essere salvato e potrai decidere se sovrascrivere quello importato o creare un nuovo file con le modifiche.

Che ne dici se vediamo assieme come è possibile estrapolare le tracce audio di un file importato in questo software, per salvarle sotto forma di file MP3? Sì? Benissimo, continua a leggere perché sto per spiegartelo qui di seguito.

Una volta che avrai importato il filmato da cui desideri estrapolare l’audio, fai clic sul menu a tendina Audio e poi fai clic sulla voce di menu Select Track. Nel menu che apparirà, dovrai apporre il segno di spunta soltanto in corrispondenza della traccia audio da estrapolare e premere poi sul pulsante Ok per confermare le modifiche.

Recati poi nel menu Audio e fai clic sulla voce Save Audio. Adesso non ti resta che scegliere la cartella in cui vuoi salvare la traccia audio sul tuo PC o Mac. Digita quindi eventualmente un nome per salvarla (ma non dimenticare l’estensione .mp3) e premi poi sul pulsante Salva per completare la procedura. Hai visto com’è stato facile?