Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come tagliare un video senza scaricare programmi

di

Hai recentemente trascorso un weekend fuori porta e ora sei in procinto di mostrare foto e video ad amici e parenti che, ahimè, non hanno avuto modo di parteciparvi. Rivedendo i filmati girati, però, ti sei reso conto che alcune scene non sono proprio adatte al pubblico a cui intendi mostrarle, pertanto sei alla ricerca di una soluzione che ti permetta di tagliarle, così da conservare gelosamente il video originale e crearne una copia pulita da far vedere in giro. L’unico problema è che, non avendo a disposizione molto spazio sul dispositivo da cui desideri operare, vorresti evitare di scaricare software aggiuntivi per compiere quest’operazione, avvalendoti invece di strumenti che già possiedi o che, in alternativa, possano essere reperiti online.

Come dici? Ho proprio centrato il punto? Allora sono felice di dirti che questa è la guida che stavi cercando: di seguito, infatti, ti fornirò tutte le istruzioni su come tagliare un video senza scaricare programmi avvalendoti di soluzioni di semplice utilizzo. Ti spiegherò, nel corso del mio tutorial, come utilizzare gli strumenti già a bordo di sistemi operativi come Windows e macOS in ambito desktop e Android e iOS in ambito mobile. Inoltre, sarà mia cura mostrarti alcuni servizi Web adatti allo scopo, accessibili semplicemente tramite il browser.

Dunque, cos’altro aspetti a iniziare? Ritaglia qualche minuto del tuo tempo libero, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti su questo interessante tema: sono sicuro che, dopo aver letto la mia guida, sarai perfettamente in grado di trovare la soluzione più adatta al tuo caso, di tagliare il video (o i video) di tuo interesse e di mostrarli senza paura, ma soprattutto senza vergogna, a coloro con cui vorrai condividere i tuoi trascorsi momenti di relax. A questo punto non mi resta altro che augurarti buona lettura e, perché no, buon divertimento!

Indice

Tagliare un video senza scaricare programmi su PC

Il primo scenario che intendo mostrarti riguarda l’intervento attraverso il computer: senza ombra di dubbio, si tratta della soluzione più comoda per tagliare un video senza scaricare programmi. Questo perché, in linea di massima, hai almeno due opzioni tra cui poter scegliere: la prima riguarda l’utilizzo di programmi predefiniti, cioè di software già naturalmente presente nel sistema operativo in tuo possesso (e che, dunque, non necessita di download), mentre la seconda prevede l’accesso a una serie di servizi Web adatti per lo scopo, utilizzabile tramite browser.

Programmi predefiniti

Tagliare un video senza scaricare programmi su PC

Intendi ritagliare il tuo filmato utilizzando un programma ma non intendi (o non puoi) effettuare nessun download e nessuna installazione aggiuntiva? Allora questa è la sezione più adatta a te: di seguito, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come raggiungere il tuo obiettivo sfruttando sia Foto, programma già incluso in Windows 10, che QuickTime, il gestore video naturalmente presente in macOS.

Entrambi i software supportano i “classici” video in formato MP4, mentre QuickTime non dispone del supporto per i video AVI, MKV e per altri formati di file che si possono scaricare facilmente su Internet.

Foto (Windows 10)

Hai un PC con Windows 10 e intendi usare l’applicazione Foto per raggiungere il tuo obiettivo? Allora segui attentamente le mie istruzioni e vedrai che riuscirai nel tuo intento nel giro di qualche minuto. Per prima cosa, avvia l’app richiamandola dal menu Start di Windows, accessibile tramite l’icona a forma di bandierina collocata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo: se è la prima volta che utilizzi il programma, pigia per tre volte sul pulsante Avanti e poi sul pulsante Iniziamo per saltare rapidamente il tutorial di benvenuto.

Fatto ciò, identifica il video su cui intendi intervenire dalla raccolta degli elementi multimediali che viene visualizzata a schermo e selezionalo con un doppio clic per avviare l’editor integrato. Se non trovi il filmato che ti interessa, potresti aver bisogno di importare manualmente in Foto la cartella che lo contiene: per farlo, pigia sul pulsante Importa collocato in alto a destra, seleziona la cartella che ti interessa aiutandoti con il pannello proposto e clicca infine sul pulsante Seleziona cartella.

Qualora non riuscissi ancora a localizzare il video, fai clic sulla voce Cartelle collocata nella parte superiore della schermata di Foto, clicca sull’icona della cartella appena importata e seleziona il video di interesse con un doppio clic.

Nota: se non riuscissi ad aprire il video con la procedura illustrata poc’anzi, accedi alla cartella che lo contiene avvalendoti di Esplora File (l’icona a forma di cartella gialla collocata nella parte inferiore di Windows), fai clic destro sulla sua icona e seleziona le voci Apri con > Foto dal menu contestuale proposto.

Ad ogni modo, una volta avuto accesso all’editor, pigia sul pulsante Modifica e crea collocato in alto e seleziona la voce Taglia dal menu proposto. Una volta caricata la schermata successiva (potrebbe volerci qualche secondo), utilizza i cursori a forma di cerchi bianchi collocati in basso per impostare il punto di inizio e di fine del video che intendi salvare o, se lo desideri, utilizza il cursore a forma di cerchio blu per impostare il solo punto di inizio o di termine: puoi visualizzare il “taglio” in ogni momento, pigiando sull’icona  collocata al centro della schermata.

Una volta ottenuto il risultato che desideri, pigia sul pulsante Save a copy (o Salva una copia) per finalizzare l’operazione e salvare il video ritagliato poc’anzi: troverai il file così generato nella stessa cartella che contiene il video originale, con apposto al nome del file il suffisso Trim (ad es. Video VacanzeTrim.mp4).

QuickTime Player (macOS)

Per quanto riguarda macOS, come già spiegato poco fa, puoi tranquillamente avvalerti di QuickTime Player, già incluso nel sistema operativo, per tagliare il video di tuo interesse nel giro di un paio di clic. Tanto per cominciare, se utilizzi proprio QuickTime Player come lettore predefinito, apri il filmato che ti interessa modificare con un doppio clic; in alternativa, fai clic destro sull’icona del video su cui intendi agire e seleziona le voci Apri con > QuickTime Player dal menu contestuale proposto.

A questo punto, pigia sul menu Modifica di QuickTime e seleziona la voce Ritaglia… per accedere alla modalità di modifica (in alternativa, puoi utilizzare la combinazione di tasti cmd+t per ottenere il medesimo risultato): per impostare il nuovo punto di inizio/fine del video, trascina verso destra o sinistra i bordi del rettangolo visualizzato nella parte inferiore della schermata di QuickTime Player, controllando, se lo desideri, il risultato provvisorio avvalendoti del pulsante  collocato alla sua sinistra.

Una volta ottenuto il risultato desiderato, pigia sul pulsante Taglia per confermare la volontà di procedere, termina la procedura cliccando sul menu File > Salva di QuickTime Player e, infine, digita il nome del nuovo video e scegli dove salvarlo avvalendoti del pannello mostrato a schermo. Se lo desideri, utilizzando il menu File > Esporta come, puoi modificare la qualità del video ritagliato: scegli la risoluzione desiderata tra quelle proposte e prosegui con il salvataggio come mostrato in precedenza.

Servizi online per tagliare video

Un altro metodo interessante per tagliare un video senza scaricare programmi, attraverso il computer, è quello di affidarsi a un servizio online adatto allo scopo. Su Internet se ne trovano davvero tantissimi, anche a costo zero, e tutti sono accessibili attraverso il browser già installato nel sistema operativo.

Tuttavia, ancor prima di procedere, ho da farti un’importante precisazione: la maggior parte dei servizi di questo tipo richiede Adobe Flash Player, dunque, a meno che tu non stia utilizzando Google Chrome (in cui il riproduttore è già presente per impostazione predefinita), potresti avere la necessità di installare sul PC questo componente aggiuntivo.

Per farlo, collegati a questo sito Internet, rimuovi i segni di spunta dalle voci relative all’installazione del software McAfee, se lo desideri, pigia sul pulsante Installa adesso e segui la procedura visualizzata a schermo per completare il setup. Se necessiti di ulteriori informazioni in merito all’installazione del componente aggiuntivo, ti esorto a consultare la mia guida all’installazione di Adobe Flash Player.

Una volta effettuata l’installazione di Flash, devi essere sicuro di aver attivato il plugin nel browser e poi potrai avvalerti degli strumenti che mi appresto a segnalarti di seguito.

Video ToolBox

Il primo servizio online che ti suggerisco di provare è Video ToolBox, una piattaforma Web che permette di effettuare una gran quantità di modifiche video, incluso ovviamente il taglio. Questo servizio online permette di operare su video di diversi formati (tra cui 3GP, AMV, MP4, MOV, MKVMPEG, giusto per citare i più comuni), prevede un limite di upload di 600 MB e necessita di registrazione, completamente gratuita, per l’utilizzo.

Dunque, per cominciare, collegati alla pagina principale del servizio, pigia sul link Registration collocato in alto a destra, compila il modulo proposto con tutte le informazioni necessarie e completa il primo step cliccando sul pulsante Register. Per finalizzare la procedura, accedi all’email specificata nella precedente fase, seleziona il messaggio ricevuto da Video ToolBox e clicca sul link contenuto al suo interno per finalizzare la registrazione.

A questo punto, puoi caricare il filmato su cui ti intendi operare. seleziona la voce File Manager collocata nella barra di sinistra, pigia sul pulsante Scegli File/Sfoglia collocato nella pagina che si apre a schermo, scegli il video in questione e pigia sul pulsante Upload per caricarlo.

Completata quest’operazione, apponi il segno di spunta accanto al nome del file appena caricato, seleziona la voce Cut/Split file dal menu a tendina Select Actions e utilizza gli appositi cursori per specificare il punto di inizio e di fine del ritaglio che intendi creare. Una volta raggiunto il risultato desiderato, clicca sul link Cut the slice (same format) e, per concludere e avviare immediatamente il download del filmato ritagliato, clicca sul nome del video collocato subito sotto la voce CUT/SPLIT. Non è stato complicato, vero?

Taglia Video Online

L’idea di tagliare un filmato attraverso il browser ti alletta, ma non intendi effettuare registrazioni per procedere? Allora ti consiglio di dare un’occhiata a Taglia Video Online: anche in questo caso, stiamo parlando di un servizio Web completamente gratuito ma che, al contrario della soluzione vista in precedenza, non prevede nessun tipo di iscrizione. Taglia Video Online è compatibile con la maggior parte dei formati video in circolazione e accetta filmati non più grandi di 500 MB.

Fatte queste doverose premesse, è il momento di metterti all’opera: per prima cosa, collegati alla pagina principale del servizio, clicca sul pulsante Apri file collocato al centro della schermata e, aiutandoti con il pannello proposto, seleziona il video che intendi tagliare. Se preferisci, puoi importare il filmato direttamente da Google Drive, cliccando sull’apposito link e seguendo le istruzioni a schermo per effettuare il login.

Ad ogni modo, attendi il completamento dell’upload del file e sposta verso destra/sinistra i cursori annessi alla barra temporale inferiore, così da definire il punto d’inizio e il punto di termine del filmato in questione.

Fatto ciò, scegli la risoluzione del video risultante avvalendoti delle voci presenti nel menu a tendina Qualità, scegli il formato del video (ad es. MP4) utilizzando i pulsanti collocati accanto alla dicitura Format: e, una volta raggiunto il risultato sperato (puoi visualizzare il taglio utilizzando il tasto  residente nel riquadro dell’anteprima del filmato), pigia sul pulsante Taglia per confermare l’operazione.

Fatto ciò, il sistema inizia immediatamente ad elaborare il filmato finale: al termine dell’elaborazione, puoi scaricarlo sul computer semplicemente cliccando sul link Download o, se lo desideri, salvarlo su Google Drive/Dropbox tramite gli appositi collegamenti.

Neanche questa soluzione è riuscita a entusiasmarti? Allora leggi senza esitare oltre il mio tutorial su come tagliare un video online: sono certo che troverai ciò che fa al caso tuo.

Tagliare un video senza scaricare programmi su smartphone e tablet

Come tagliare un video senza scaricare programmi

Hai trovato interessante quanto ti ho spiegato fino ad ora, tuttavia le istruzioni illustrate non fanno al tuo caso perché hai la necessità di operare dal tuo smartphone o dal tuo tablet? Anche in questo caso, credo proprio di avere la soluzione che fa per te: avvalendoti delle app di sistema di AndroidiOS, puoi raggiungere l’obiettivo che ti sei prefisso nel giro di pochissimi tap.

Come? Te lo spiego di seguito. Prima di continuare, tengo a dirti che entrambe le procedure non andranno a modificare il video originale ma salveranno una copia del ritaglio effettuato.

Android

Come tagliare un video senza scaricare programmi su Android

Tagliare un video senza scaricare app su un terminale Android è davvero un gioco da ragazzi! Tanto per cominciare, accedi alla Galleria pigiando sulla relativa app situata nel drawer (cioè lo spazio in cui risiedono tutte le app installate), scegli con un tap il video su cui hai intenzione di operare, pigia sul pulsante (⋮) collocato in alto a destra (su alcune versioni di Android, il medesimo pulsante potrebbe essere rappresentato con oppure con due quadrati sovrapposti) e seleziona la voce Ritaglia dal menu proposto.

A questo punto, il gioco è fatto: sposta verso destrasinistra i cursori di inizio e fine video per impostare la durata del filmato risultante (puoi controllare il risultato provvisorio pigiando sul pulsante o la freccia circolare collocata nel bel mezzo dell’anteprima del filmato) e, una volta ottenuto il risultato desiderato, pigia sulla voce Salva collocata in alto a destra per finalizzare la procedura e salvare il ritaglio nella Galleria.

iOS

Tagliare un video senza scaricare programmi su iPhone e iPad

Hai bisogno di ritagliare un video avvalendoti del tuo iPhone o del tuo iPad? Nulla di più semplice! Per prima cosa, avvia l’app Foto richiamandola dalla schermata Home del dispositivo, pigia sul pulsante Album collocato in basso a destra, identifica il filmato su cui ti interessa agire, aprilo con un tap e tocca la voce Modifica collocata nell’angolo in alto a destra della schermata.

A questo punto, per ritagliare il video, fai scorrere verso destra o verso sinistra i bordi del rettangolo (contrassegnati dalle frecce >) collocato nella parte inferiore della schermata: puoi controllare il filmato provvisorio quando lo desideri, semplicemente pigiando sul pulsante  collocato immediatamente sotto.

Una volta ottenuto il ritaglio desiderato, pigia sulla voce Fine collocata in basso a destra e termina la procedura toccando il pulsante Salva come nuovo clip: in questo modo, il ritaglio effettuato viene automaticamente salvato nell’Album del dispositivo ed, eventualmente, su iCloud.

Se sei arrivato fin qui, vuol dire che hai acquisito tutte le competenze necessarie per tagliare video senza scaricare programmi ma che, nonostante ciò, non ritieni soddisfacente il risultato ottenuto. Ho indovinato? Allora lascia che ti dia un consiglio: libera un po’ di spazio dal dispositivo che hai in dotazione, collegati a Internet e affidati a un programma/app specifico per questo compito. In Rete ce ne sono davvero tanti, alcuni addirittura completamente gratuiti.

Come dici? Proprio non sai da dove iniziare? Allora credo proprio di avere pronte un paio di guide che fanno al tuo caso: senza esitazione, dai un’occhiata ai miei approfondimenti sui migliori programmi e sulle migliori app per tagliare video, sono sicuro che non te ne pentirai!

Programmi per tagliare video

Wondershare Filmora

Se le soluzioni che ti ho mostrato finora non ti hanno soddisfatto, evidentemente hai bisogno di un più classico programma per tagliare video. A tal proposito, vorrei segnalarti Wondershare Filmora. Qualora non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un ottimo editor video, disponibile sia per Windows che per macOS, che supporta tutti i principali formati di file video/audio e include tante funzioni avanzate.

Consente di tagliare, ridimensionare e montare video, applicare effetti, aggiungere sottofondi musicali, sticker, scritte e molto altro ancora; il tutto tramite un’interfaccia utente estremamente intuitiva tradotta completamente in italiano. Da sottolineare anche la sua libreria interna di clip audio royalty free utilizzabili a costo zero e il suo store One-Stop, attraverso il quale è possibile ottenere clip audio, supporti media ed effetti video senza diritti d’autore.  

Puoi scaricare Wondershare Filmora gratis collegandoti al sito ufficiale del programma e cliccando sul pulsante di download presente su di esso. Se necessario, puoi anche scegliere se prelevare la versione Windows o quella macOS del software.

A download completato, se stai usando un PC Windows, avvia il file .exe appena ottenuto e porta a termine il setup cliccando sui pulsanti  e Installa, attendendo che vengano scaricati da Internet tutti i file necessari al funzionamento del programma (potrebbe volerci qualche secondo) e premendo, infine, sul pulsante Inizia Ora.

Installazione Wondershare Filmora su Windows

La procedura da seguire su Mac è altrettanto semplice: estrai il file .zip che hai ottenuto, avvia l’eseguibile contenuto al suo interno, clicca sui pulsanti Apri e Installa, aspetta che venga eseguito il download dei file necessari al funzionamento del programma e premi su Avvia.

Installazione Wondershare Filmora su macOS

Al primo avvio del software, scegli se seguire il tutorial iniziale che ne illustra le principali funzionalità o se saltarlo, dopodiché clicca sul pulsante per continuare a usare la prova gratuita. Fatto ciò, sei pronto per cominciare a lavorare.

Avvia, quindi, la creazione di un nuovo progetto, selezionando l’apposita voce dal menu File (in alto a sinistra) o chiudendo e riaprendo semplicemente l’applicazione. Nella creazione del progetto dovrai specificare anche il rapporto di aspetto da utilizzare per lo stesso (es. 16:9 widescreen o 4:3 standard).

A questo punto, trascina i video da tagliare all’interno del riquadro Importa file multimediali qui e trascina le loro miniature sulla timeline, in basso, nell’ordine che più preferisci (se compare un avviso, scegli se abbinare risoluzione/framerate del progetto a quelli del video aggiunto alla timeline).

Clicca ora nel punto della timeline corrispondente all’inizio della scena che vuoi tagliare e premi sull’icona delle forbici, che trovi sulla timeline stessa; posizionati poi alla fine della scena da tagliare e fai la stessa cosa.

Nel caso in cui volessi riordinare o cancellare una sequenza, puoi fare sempre tutto dalla timeline: puoi spostare e riordinare le scene con un semplice trascinamento del mouse, mentre puoi cancellare le scene superflue cliccandoci sopra e premendo sull’icona del cestino (nella toolbar sopra la timeline).

Wondershare Filmora

Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto (che puoi vedere in anteprima tramite il player collocato sulla destra), clicca sul pulsante Esporta che trovi in alto e scegli se esportare il video gratis con la filigrana o se acquistare la versione completa di Wondershare Filmora.

La versione gratuita di Filmora, infatti, aggiunge una filigrana ai video generati. Per rimuovere questa limitazione, ottenere il supporto tecnico gratuito e usufruire di altri vantaggi bisogna abbonarsi alla versione Pro del software (44,99 euro/anno) o acquistare una licenza a vita (59,99 euro una tantum). Maggiori info qui.

Per esportare il video con filigrana, devi compilare il modulo di registrazione che ti viene proposto (oppure accedere con un account online, a scelta tra quelli Facebook, Twitter e Google). A registrazione effettuata, clicca nuovamente sul pulsante Esporta, scegli di esportare con filigrana e seleziona il formato in cui eseguire il salvataggio del video tramite una delle schede disponibili: Locale (per i file video generici), Dispositivo (per creare file ottimizzati per determinati device), YouTube, Vimeo o DVD.

Per concludere, assegna un nome al file, clicca sull’icona della cartella per scegliere il percorso in cui salvarlo, clicca sul pulsante Impostazioni per regolare risoluzione, bitrate e altri parametri del file da ottenere e clicca sul pulsante Esporta, per avviarne il salvataggio. Se qualche passaggio non ti è chiaro, puoi consultare la guida presente sul sito ufficiale di Wondershare.

Articolo realizzato in collaborazione con Wondershare.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.