Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come tagliare un video con Mac

di

Hai scaricato alcuni video sul tuo Mac, vorresti tagliare alcune scene superflue da questi ultimi ma non vuoi cimentarti nell’utilizzo di software di video editing troppo avanzati e/o troppo costosi? Nessun problema, ci sono varie alternative, molto più alla portata di neofita, a cui puoi rivolgerti.

Pensa, una di queste è addirittura preinstallata in macOS. Mi riferisco a QuickTime Player. Forse non tutti lo sanno, ma oltre a riprodurre i video, questo ottimo software targato Apple consente anche di modificare i filmati montandoli e tagliandoli con estrema semplicità. In alternativa ci sono vari software gratuiti ai quali puoi rivolgerti e che permettono di tagliare con facilità qualsiasi tipo di file video: i classici MP4, ma anche AVI, MKV e altri tipi di filmati importati da smartphone, videocamere o scaricati da Internet.

Per saperne di più, segui le indicazioni su come tagliare un video con Mac che trovi di seguito. Scegli quindi la soluzione che ritieni più adatta alle tue esigenze e mettiti all'opera: sono sicuro che, mettendo in pratica le mie istruzioni, riuscirai finalmente a tagliare i tuoi video in men che non si dica. Buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Foto

Foto

Se vuoi tagliare un video che hai importato dal tuo iPhone, dal tuo iPad o che hai sincronizzato con il Mac tramite la Libreria foto di iCloud, puoi agire direttamente dall'applicazione Foto, la soluzione predefinita di macOS (e iOS) per la gestione di foto e video.

Per tagliare un video presente nella libreria di Foto, non devi far altro che selezionare quest'ultimo, facendo doppio clic sulla sua miniatura, cliccare sull'icona dell'ingranaggio che si trova sulla destra e scegliere la voce Ritaglia dal menu che si apre.

A questo punto, usa i due indicatori gialli che compaiono ai lati della timeline per segnare i nuovi punti di inizio e fine del video e clicca sul pulsante Taglia per salvare i cambiamenti (che, se c'è attiva la Libreria foto di iCloud, verranno sincronizzati su tutti i tuoi device).

Purtroppo, come potrai notare, l'app Foto non permette di separare singole scene di un filmato dal resto e di cancellarle: per compiere quest'operazione dovrai affidarti alle altre soluzioni elencate nel tutorial.

QuickTime Player

QuickTime Player

Se vuoi imparare come tagliare un video con Mac utilizzando QuickTime Player, il primo passo che devi compiere è avviare l’applicazione dal Launchpaddi macOS ed importare in quest’ultima il filmato da modificare. Seleziona quindi la voce Apri file dal menu File di QuickTime e seleziona il file da tagliare. QuickTime supporta i file in formato MP4, M4V e MOV (e non effettua la ricodifica dei video modificati, quindi li esporta molto velocemente).

Una volta aperto il video da tagliare con QuickTime, porta l’indicatore del player nel punto in cui desideri effettuare la divisione e seleziona la voce Dividi clip dal menu Modifica. Vedrai la timeline del filmato dividersi in due. Per cancellare una delle parti di video ritagliate, selezionala con il mouse e clicca sulla voce Elimina contenuta nel menu Modifica di QuickTime (oppure premi il tasto backspace sulla tastiera).

Adesso, ripeti l'operazione con tutte le scene che desideri eliminare dal video originale e, in pochi clic, il gioco sarà fatto. Quando sarai soddisfatto del risultato ottenuto, per salvare il tuo filmato, clicca prima sul pulsante Fine (nella timeline) e poi seleziona la voce Salva dal menu File di QuickTime Player.

Nella finestra che si apre, specifica dunque il nome da assegnare al file nel campo Esporta come, usa il menu a tendina Situato in per scegliere la cartella in cui esportarlo (oppure clicca sul pulsante [v] in alto a destra per sfogliare manualmente le cartelle del Mac) e pigia sul pulsante Salva per avviare il salvataggio del video senza ricodifica.

Se vuoi effettuare una nuova codifica del video, magari per esportarlo in una risoluzione differente da quella originale, recati nel menu File di QuickTime Player e seleziona una delle voci disponibili nel sotto-menu Esporta come, ad esempio 480p, 720p o 1080p.

Avidemux

Avidemux

QuickTime Player non ti ha soddisfatto? Hai bisogno di tagliare un video in un formato diverso da quelli supportati dal software Apple? Allora credo che dovresti provare Avidemux, un editor video gratuito e open source che supporta tutti i principali formati di file video: MP4, AVI, MKV ecc. e permette di salvarli senza ricodifica, quindi in maniera molto rapida. 

Per scaricare Avidemux sul tuo Mac, collegati al sito ufficiale del programma e clicca sul collegamento xx Sierra 64bits QT5 (dmg), FossHub che si trova sotto la voce Mac OS X, in fondo alla pagina.

A download completato, apri il pacchetto dmg che contiene Avidemux, copia il programma nella cartella Applicazioni di macOS e avvia quest'ultimo facendo clic destro sulla sua icona e selezionando la voce Apri dal menu che viene visualizzato sullo schermo: quest'operazione va compiuta solo una volta (dopo potrai avviare il software normalmente, selezionando la sua icona nel LaunchPad o cercandolo in Spotlight) e serve a oltrepassare il blocco di macOS nei confronti delle applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati da Apple.

A questo punto, seleziona la voce Apri dal menu File che si trova in alto a sinistra e scegli il filmato da tagliare. Attendi la sua importazione in Avidemux e, se non vuoi effettuare la ricodifica del video dopo averlo tagliato, imposta l'opzione Copy nei menu a tendina Output video e Output audio che si trovano nella barra laterale di sinistra. Nel menu a tendina Contenitore output seleziona lo stesso formato del file video di partenza, ad esempio MP4 Muxer se si tratta di un file MP4 o AVI Muxer se si tratta di un file AVI.

Adesso, utilizza l'indicatore presente sulla timeline di Avidemux per arrivare all'inizio della prima scena del video che intendi tagliare e clicca sul pulsante [A] collocato in basso a sinistra. Dopodiché portati al punto finale della scena e clicca sul pulsante [B]. Una volta selezionata la scena da cancellare, premi il tasto backspace della tastiera per eliminarla.

Ripeti dunque la procedura per tutte le scene che intendi tagliare dal video di origine, clicca sull'icona del floppy disk che si trova in alto a sinistra e procedi con il salvataggio del video di output: nel campo Save as devi digitare il nome da assegnare al file (completo di estensione finale, ad esempio .mp4), nel menu Where devi selezionare la cartella in cui salvarlo e poi devi cliccare sul pulsante Save.

Se non vuoi salvare il video nello stesso formato di quello di origine (effettuando quindi una ricodifica dello stesso), seleziona le opzioni che preferisci dai menu Output video, Output audio e Contenitore output di Avidemux.

MPEG Streamclip

MPEG Streamclip

Un altro ottimo programma gratuito che permette di tagliare video con Mac è MPEG Streamclip, che permette di operare con grande facilità sui file MP4, AVI, MPEG e molti altri ancora. Per scaricarlo, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca prima sulla voce Download Mac version e poi su Download MPEG Streamclip 1.9.3b8 beta for Mac OS X.

A download completato apri, facendo doppio clic su di esso, il file appena scaricato (es. MPEG_Streamclip_1.9.3b8.dmg), copia il programma nella cartella Applicazioni di macOS e avvia quest'ultimo facendo clic destro sulla sua icona e selezionando la voce Apri dal menu contestuale (per bypassare il blocco di macOS nei confronti delle applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati).

Nella finestra che si apre, clicca sui pulsanti Apri, OK, Accetto e ancora OK. A questo punto, non ti rimane che selezionare il file video da tagliare selezionando la voce Apri file dal menu Archivio e spostare l’indicatore del player nel punto in cui inizia la scena da rimuovere. Premi dunque il tasto I sulla tastiera del tuo Mac per segnare il punto d’inizio della porzione di video da tagliare, vai alla fine della scena e premi il tasto O.

Ora, che hai selezionato la scena da eliminare, non ti resta che selezionare la voce Taglia dal menu Composizione di MPEG Streamclip e ripetere l’operazione per tutte le sequenze da tagliare. Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, recati nel menu Archivio > Esporta in altri formati e seleziona nella finestra che si apre il formato e la risoluzione con cui salvare il filmato tagliato. Più semplice di così?!

iMovie

iMovie

Se hai bisogno di effettuare modifiche più avanzate al tuo video e non solo di tagliarlo, puoi affidarti a iMovie: il software di video editing "casalingo" di Apple, che è incluso "di serie" in macOS e offre numerose funzioni ed effetti avanzati. Supporta tutti i formati di file video più diffusi ed effettua sempre la ricodifica dei filmati, quindi impiega molto tempo per la loro esportazione.

Per tagliare un video con iMovie, avvia il programma selezionandolo dal Launchpad di macOS o cercandolo in Spotlight. Dopodiché recati nella scheda Progetti, pigia sul riquadro [+] Crea nuovo, seleziona la voce Filmato dal menu che si apre e trascina il filmato da modificare sulla timeline di iMovie: puoi scegliere i video presenti nella libreria di Foto, usando il pannello di sinistra, o trascinare un filmato da una cartella o dal desktop di macOS.

Adesso, utilizza la timeline di iMovie per selezionare il punto del video in cui effettuare il taglio (basta cliccare su di esso), fai clic destro e seleziona la voce Dividi clip dal menu che si apre. Successivamente, seleziona la porzione di filmato da eliminare e premi il tasto backspace sulla tastiera del Mac per cancellarla.

Ora, ripeti l'operazione per tutte le scene da eliminare e, quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, clicca sull'icona della condivisione (il quadrato con la freccia) che si trova in alto a destra per poi selezionare la voce File dal menu che si apre. Scegli dunque formato e risoluzione del video da esportare e clicca sul bottone Avanti per selezionare la cartella di destinazione e completare la procedura.

Se hai bisogno di ulteriori dettagli su come usare iMovie, leggi il tutorial che ho dedicato al programma.