Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come montare un video con Mac

di

Durante il tuo ultimo viaggio, hai realizzato numerosi video per immortalare le bellezze del paesaggio e i migliori momenti del tuo soggiorno. Dopo aver rivisto tutto il materiale raccolto, hai deciso di realizzare un filmino della tua vacanza con il tuo Mac, mettendo insieme tutti i filmati e aggiungendo una canzone come musica di sottofondo. Hai già le idee ben chiare su come realizzare il video, tuttavia ti manca una cosa fondamentale: il programma per montare il video. È così? Allora lasciati dire che sei arrivato nel posto giusto al momento giusto.

Con la guida di oggi, infatti, ti spiegherò come montare un video con Mac e quali sono i programmi per riuscire nel tuo intento. Devi sapere che hai a disposizione numerose soluzioni: esistono dei programmi gratuiti che consentono di tagliare le parti in eccesso dei video, apportare modifiche, aggiungere effetti e tracce audio di sottofondo e altri che permettono di lavorare con timeline multi-traccia e creare sovrapposizioni, transazioni e molto altro ancora. Interessante, vero?

Se sei d’accordo, non perdiamo altro tempo in chiacchiere e mettiamoci subito all’opera: prenditi cinque minuti di tempo libero e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi. Individua il programma più adatto alle tue esigenze, prova a mettere in pratica le indicazioni che sto per darti e ti assicuro che riuscirai a montare i tuoi video con semplicità e con un risultato finale soddisfacente. Buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

iMovie

La prima soluzione da prendere in considerazione per montare un video con Mac è iMovie, il programma di video editing di casa Apple installato di serie su tutti i dispositivi della “mela morsicata”. Il software permette di fare montaggi video aggiungendo filmati, immagini, audio, effetti sonori e video e molto altro.

Per iniziare a montare un video con iMovie, avvia il programma, fai clic sulla voce Crea nuovo e seleziona l’opzione Filmato dal menu che compare per accedere all’area di lavoro del software. Per importare i file su iMovie, fai clic sull’icona della freccia rivolta verso il basso presente in alto a sinistra, seleziona i file utili al montaggio e pigia sul pulsante Importa selezionati.

Adesso, per inserire i file nella timeline di iMovie, seleziona quelli di tuo interesse e fai clic sul pulsante + presenti sulla loro immagine di anteprima, dopodiché agisci sulla timeline stessa per impostare la sequenza dei filmati e la sovrapposizione con eventuali tracce audio. Devi sapere che con iMovie puoi aggiungere anche effetti, transazioni e titoli ai tuoi progetti, pigiando sulle voci Titoli, Sfondi e Transazioni presenti in alto.

Inoltre, per aggiungere effetti video o applicare modifiche alle tracce audio, fai clic sul file da modificare presente nella timeline di iMovie e pigia sui pulsanti Bilanciamento colore, RitaglioStabilizzazione, VelocitàEffetti video e audio ecc. visibili in alto a destra sopra il player e che permettono di applicare rotazioni, rallentamenti e tagli. Per saperne di più, puoi leggere le mie guide su come tagliere un video con iMovie, come rallentare un video con iMovie e come ruotare un video con iMovie.

Concluso il montaggio del tuo video, fai clic sull’icona della freccia dentro un quadrato (in alto a destra) e seleziona la voce File per esportare il filmato sul tuo computer. Inserisci, quindi, il nome da dare al video, imposta la qualità di esportazione e pigia sul pulsante Avanti per avviare il salvataggio. Per approfondire il funzionamento del programma, ti lascio alla mia guida su come usare iMovie.

Avidemux

Avidemux è un altro valido programma per montare video che puoi prendere in considerazione. Per scaricarlo sul tuo Mac, collegati al sito Web del programma, seleziona la voce Download e fai clic sull’opzione FossHub presente sotto la voce macOS.

Concluso il download, fai doppio clic sul file Avidemux_[versione].dmg, sposta l’icona di Avidemux nella cartella Applicazioni di macOS e apri quest’ultima. Fai, quindi, clic destro sull’icona del programma e, al primo avvio, seleziona la voce Apri dal menu che compare per evitare le restrizioni di macOS per le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati.

Adesso sei pronto a usare Avidemux per montare il tuo video. Per importare il file da utilizzare nel progetto, fai clic sull’icona della cartella in alto a sinistra, seleziona quello di tuo interesse e pigia sul pulsante Open. Per apportare modifiche al video, fai clic sulla voce Video presente nella barra dei menu in alto e seleziona l’opzione Filtri dal menu che compare, dopodiché seleziona una delle opzioni disponibili tra Trasforma, Interlacciamento, Colori, Nitidezza, Sottotitoli ecc. e fai doppio clic sul filtro da applicare al tuo video per impostarne la durata.

Devi sapere che con Avidemux puoi anche aggiungere nuove tracce audio da applicare al video. Per farlo, seleziona la voce Audio presente nella barra dei menu in alto e fai clic sull’opzione Seleziona traccia dal menu che compare, dopodiché, nella nuova finestra aperta, apponi il segno di spunta accanto alla traccia da attivare, clicca sul menu a tendina della traccia attivata e seleziona l’opzione Add audio track per utilizzare un file audio presente sul tuo Mac.

Concluse le modifiche al tuo filmato, scegli il formato in cui salvarlo utilizzando i menu a tendina collocati sulla sinistra: Output video per scegliere il codec da usare per il video, Output audio per scegliere il codec da usare per l’audio e Contenitore output per selezionare il contenitore (es. MKVMP4AVI). Clicca poi sull’icona del floppy disk presente in alto a sinistra, inserisci il nome da assegnare al video nel campo Save as e pigia sul pulsante Save per avviarne il salvataggio. Per approfondire l’argomento, ti lascio alla mia guida su come usare Avidemux.

OpenShot

OpenShot è un programma gratuito di editing video che presenta una timeline multitraccia e che permette di applicare ai video effetti, tagli, rotazioni e molto altro. Propone un’interfaccia intuitiva e in italiano che lo rende di semplice utilizzo anche agli utenti meno esperti.

Per poter utilizzare OpenShot, devi prima scaricarlo e installarlo sul tuo Mac. Collegati, quindi, al sito Web del programma, fai clic sulla voce Scarica presente nel menu in alto e, nella nuova pagina aperta, pigia sul pulsante Scarica [versione].

Completato il download, fai doppio clic sul file OpenShot-[versione].dmg, trascina l’icona di OpenShot nella cartella Applicazioni di macOS e apri quest’ultima, dopodiché fai clic destro sull’icona del software e seleziona la voce Apri (solo al primo avvio) per evitare le restrizioni di macOS per le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati.

Per montare un video con OpenShot, pigia sull’icona del + presente nel menu in alto e seleziona i file da importare nell’area di lavoro del software, dopodiché trascinali nella timeline di OpenShot per iniziare il montaggio video. Per inserire una transizione tra un filmato e l’altro, fai clic sulla voce Transizioni presente sopra la timeline, seleziona la transizione di tuo interesse e trascinala nella posizione nella quale vuoi applicarla. La procedura è pressoché identica se vuoi aggiungere un effetto: seleziona la voce Effetti, scegli quello di tuo interesse (Sfocatura, Negativo, Saturazione, Luminosità e contrasto ecc.) e trascinalo sopra il video al quale vuoi applicare l’effetto scelto.

Puoi applicare effetti, animazioni e modifiche anche facendo clic destro sul filmato presente nella timeline e selezionando una delle voci presenti nel menu che compare, come Dissolvenza, Ruota, Animazione, Trasforma ecc.

Terminato il montaggio del video, fai clic sull’icona del tondo rosso presente in alto per esportare il video: inserisci, quindi, il nome del filmato nel campo Nome del file, indica le opzioni di esportazione tramite i menu a tendina presenti accanto alle voci Destinazione (il formato video), Profilo video e Qualità e pigia sul pulsante Esporta video per salvare il filmato sul tuo Mac.

Lightworks

Lightworks è un’altra delle soluzioni da prendere in considerazione per montare un video con Mac. È disponibile gratuitamente con obbligo di registrazione e presenta un’area di lavoro multitraccia con la possibilità di aggiungere filmati, audio, effetti, transazioni video e molto altro.

Per scaricare Lightworks sul tuo Mac, collegati al sito Web del programma, fai clic sul pulsante Download now presente in alto e pigia sul pulsante Download dmg per avviare lo scaricamento del software. Concluso il download, apri il pacchetto dmg appena scaricato, trascina l’icona di Lightworks all’interno della cartella Applicazioni di macOS e apri quest’ultima, dopodiché fai clic destro sull’icona di Lightworks (uno squalo rosso) e seleziona la voce Apri dal menu che compare per avviare il software ed evitare le restrizioni di macOS per le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione necessaria solo per la prima esecuzione del programma).

Come accennato in precedenza, per utilizzare Lightworks devi creare il tuo account gratuito. Al primo avvio, quindi, seleziona la voce Register, inserisci i tuoi dati nei campi Email address, Full name, Username e Password e fai clic sul pulsante Continue per due volte consecutive.

Adesso, sei pronto per montare i tuoi video con Lightworks. Nella schermata principale del programma, fai clic sulla voce Create a new project, inseriscine il nome nel campo Name, seleziona una delle opzioni disponibili tramite il menu a tendina Choose presente accanto alla voce Frame rate per impostare la frequenza di riproduzione dei fotogrammi che compongono il tuo filmato (ti consiglio di impostare Auto) e fai clic sul pulsante Create per creare il progetto.

Per importare i file da includere nel tuo video, seleziona la voce Local file presente in alto a sinistra e seleziona i video e l’audio di tuo interesse, dopodiché fai clic sulla scheda Edit collocata in alto per visualizzare l’area di lavoro di Lightworks: trascina, quindi, i file nella timeline del programma. Per montare il tuo video e applicare tagli, modifiche ecc. fai clic destro sul file di tuo interesse direttamente nella timeline di Lightworks.

Cliccando, invece, sull’opzione VFX presente in alto, puoi modificare i colori e applicare rotazioni ai video, mentre selezionando la scheda Audio puoi gestire le tracce audio del progetto. Concluso il montaggio del tuo video, fai clic destro sulla voce All presente in basso a sinistra, seleziona l’opzione Export dal menu che compare e scegli la modalità di esportazione del filmato.

Devi sapere che nella versione gratuita di Lightworks puoi esportare il video esclusivamente online, caricandolo sul tuo canale YouTube o Vimeo. Per esportare il filmato sul tuo computer in formato AVI, MOV, WAC ecc. devi acquistare la versione Lightworks Pro a partire da 19,99 euro.

Final Cut Pro

Final Cut Pro è uno dei programmi più diffusi e utilizzati per il montaggio video. È destinato agli utenti più esperti che hanno l’esigenza di creare effetti speciali e di utilizzare funzionalità avanzate, da installare tramite appositi plugin. È disponibile in una versione di prova gratuita di 30 giorni, dopodiché ha un costo di 329,99 euro.

Per scaricare Final Cut Pro, collegati al sito Web di Apple e fai clic sul pulsante Free trial, inserisci i tuoi dati nei campi Nome, Cognome e Indirizzo email e pigia sul pulsante Scarica la demo gratuita per avviare il download.

Concluso lo scaricamento, apri il pacchetto dmg appena scaricato e fai doppio clic sul file FinalCutProXTrial.pkg, dopodiché pigia sul pulsante  Continua per due volte consecutive, fai clic sui pulsante Accetta e Installa e inserisci la password del tuo account utente su macOS per avviare l’installazione.

Adesso, avvia Final Cut Pro e fai clic sulla voce Import media per importare i file nell’area di lavoro del programma, dopodiché seleziona la voce New project presente in basso e trascina i file importati poc’anzi nella timeline di Final Cut Pro per iniziare il montaggio video. Per aggiungere titoli, sfondi ed effetti, fai clic sull’icona della T presente in alto a sinistra e scegli quello di tuo interesse, mentre per applicare modifiche ai file presenti nella timeline fai clic destro su di essi e seleziona una delle voci disponibili dal menu che compare

Terminato il montaggio del tuo video, fai clic sull’icona della freccia dentro un quadrato presente in alto a destra, seleziona l’opzione Master file e fai clic sulla voce Settings, dopodiché seleziona l’opzione Computer tramite il menu a tendina presente accanto alla voce Format e pigia sui pulsanti Next e Save per salvare il tuo video sul computer.

Concluso il periodo di prova gratuito, puoi acquistare la versione completa del programma: per attivarlo, è sufficiente avviare il programma, pigiare sull’icona della chiave in alto a sinistra e inserire il codice di attivazione ricevuto in fase di acquisto.

Altri programmi per montare video con Mac

Le soluzioni che ti ho proposto nei paragrafi precedenti non hanno completamente soddisfatto le tue esigenze? Nessun problema: ecco una lista di altri programmi per montare video con Mac che puoi prendere in considerazione.

  • PhotoStage Slideshow: è un software gratuito di editing video che consente di creare filmati con l’aggiunta di file video, musica e foto e di applicare modifiche ed effetti. Presenta una timeline multitraccia e un’interfaccia minimale e di semplice utilizzo.
  • Shotcut: è un programma per il montaggio video che consente anche l’elaborazione di filmati in 4K. Propone una timeline multitraccia, consente di applicare numerosi filtri e di apportare modifiche, come la regolazione dei colori, la gestione della velocità dei filmati e il miglioramento delle tracce audio.
  • Videopad: è un programma per l’editing video a pagamento, destinato agli utenti meno esperti. Supporta numerosi formati video, audio e di immagini e permette di esportare il proprio progetto sia online su YouTube che in locale, scegliendo il formato video tra AVI, WMV, 3GP, MP4, MOV e MKV.
  • Adobe Premiere Pro: altro celebre software a pagamento per montare video a un livello avanzato. Oltre a poter elaborare filmati in 8K, supporta i video destinati alla realtà virtuale e consente di installare dei plugin esterni per aumentarne ulteriormente le funzionalità. È possibile testarne il funzionamento per 30 giorni attivando la prova gratuita, dopodiché ha un costo di 24,39 euro/mese.