Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

App per montare video

di

Il tuo migliore amico si è sposato e tu, durante il suo matrimonio, hai girato un video con il tuo smartphone e ora vorresti montarlo per regalargli un ricordo perfetto dell’evento? Invece di collegare lo smartphone al computer per avere il filmato sul PC e installare un software per Windows o Mac, cosa che ti richiederebbe un po’ di tempo libero a disposizione, puoi utilizzare un’app per smartphone per montare il video in poco tempo, anche quando sei fuori casa.

Non conoscevi l’esistenza delle app per montare video? Beh ormai la tecnologia si è evoluta parecchio e per montare un video non serve per forza un computer dall’hardware performante. Se hai girato un video sul tuo smartphone, potresti montarlo con procedure semplicissime e intuitive, tramite un’app. Esistono infatti numerosissime app per montare video e alcune sono anche le controparti per dispositivi mobili di famosi software per PC Windows o Mac.

Per esempio, se possiedi uno smartphone iOS, che ne te ne pare dell’idea di montare un video, utilizzando iMovie? Oppure, se utilizzi un dispositivo Android, di utilizzare la versione per dispositivi mobili del noto software Adobe Premiere? Come dici? La cosa ti alletta parecchio? Immaginavo. Allora non perdiamo altro tempo e passiamo subito al nocciolo della questione: nella guida di quest’oggi, infatti, ti parlerò proprio di quali sono le migliori applicazioni per Android e iOS che ti aiuteranno a montare un video sul tuo smartphone o tablet. Sei pronto a entrare nel vivo di quest’articolo? Sì? Benissimo, iniziamo!

Adobe Premiere Clip (Android/iOS)

Tra le numerose applicazioni per montare video che scelgo di consigliarti vi è sicuramente Adobe Premiere Clip, in quanto si tratta della controparte per dispositivi mobili Android e iOS del famoso software Adobe Premiere Pro. Chiaramente non si può effettivamente pretendere lo stesso identico livello di funzionalità e professionalità della versione per PC e Mac, ma l’app per smartphone e tablet Android e iOS sa decisamente il fatto suo e si dimostra molto completa ed efficace per montare un video. L’app è inoltre gratuita, per l’utilizzo della sua versione di base.

Per utilizzarla come app per montare video, dovrai prima di tutto creare un account gratuito sul servizio Creative Cloud di Adobe; per farlo, premi sul pulsante Registrazione gratuita presente nella schermata iniziale dell’applicazione e compila nel dettaglio il modulo che ti viene proposto. Dopodiché, effettua l’accesso con il tuo ID e password appena creati, per accedere alla schermata principale dell’app.

Per incominciare a montare un video, premi sul pulsante + che si trova nel menu in alto;  scegli se modificare video e foto presenti sulla memoria del tuo dispositivo, se realizzare nuovi video/foto in tempo reale registrandone uno sul momento, oppure se selezionare dei contenuti multimediali dalle tue librerie online di Creative Cloud, Adobe Lightroom oppure anche Dropbox.

A questo punto, una volta che hai selezionato il contenuto multimediale da importare, dovrai scegliere se modificare il tuo video in forma libera aprendo direttamente l’editor di Premiere oppure se realizzare un clip automatico sfruttando la funzione di montaggio automatico integrata nell’applicazione. Nel secondo caso, l’app creerà in automatico un video, ordinando automaticamente i contenuti, applicando musiche di sottofondo e altri effetti di montaggio generici. In ogni caso, se non sarai contento del risultato, potrai intervenire manualmente.

Se selezionerai lo strumento clip automatico avrai comunque a disposizione alcuni strumenti per la personalizzazione e per montare ulteriormente il video. Puoi utilizzare le icone per la personalizzazione situate nel menu in basso. Avrai a disposizione il simbolo della musica per regolare e/o modificare la colonna sonora, il simbolo del metronomo per regolare la velocità del video e il simbolo di un quadrato per aggiungere nuovi video alla sequenza.

Selezionando la modalità forma libera, vi sono altri strumenti nel menu in basso: l’icona dell’obiettivo serve a modificare luci, ombre ed esposizione; quella dell’altoparlante a regolare il volume; quella della tartaruga per modificare la velocità del video e così via.

Una volta portate a termine tutte le attività di editing, esporta il tuo filmato premendo sulla freccia all’interno di un quadrato, situata in alto a destra. Potrai scegliere se esportare il tuo filmato direttamente sulla memoria del dispositivo, se condividerlo su YouTube o se salvarlo online sul tuo account di Creative Cloud (considera però che gli account che utilizzano la versione gratuita dell’app hanno una capacità di archiviazione massima di 2GB).

KineMaster (Android)

KineMaster è, a mio avviso, una tra le migliori applicazioni per montare video per dispositivi mobili.  L’unica pecca, se così vogliamo chiamarla, è che l’app è disponibile gratuitamente soltanto per Android, ed è attualmente ancora in fase beta per dispositivi iOS. La caratteristica più interessante di KineMaster è, senza ombra di dubbio, data dalle numerose possibilità di modifica di un video partendo da zero. Per un montaggio ancora più veloce, l’app ti permette di creare un video anche partendo da alcuni modelli predefiniti.

Una volta che hai completato la procedura di download e installazione, apri l’app: noterai senz’altro la presenza di numerosi elementi e svariati pulsanti per la modifica dei video. Non preoccuparti se, a primo impatto, l’app ti sembra confusionaria. Montare un video con KineMaster è in realtà estremamente semplice; fai qualche prova registrando un video sul momento per poi montarlo, vedrai che sarà più semplice di quanto immagini.

Per montare un video, utilizzando KineMaster, devi premere il pulsante rosso con il simbolo + al centro dell’app. Fai ora clic su Progetto Vuoto o su Assistente di progetto per creare un video totalmente da zero o per crearlo attraverso un modello predefinito. Assegna un titolo al filmato e premi sul pulsante OK. Aggiungi i video e/o le foto nel montaggio per dare forma al tuo progetto attraverso la sezione Media Browser. Quando hai finito, premi il pulsante Next. Aggiungi eventualmente anche un tema e successivamente scegli se inserire dei titoli nella parte iniziale (Opening), centrale (Middle) e finale (Ending) del filmato. Infine, seleziona una colonna sonora da utilizzare nel tuo montaggio. Ora sei pronto a modificare ulteriormente il video nell’editor di KineMaster.

Montare un video con KineMaster ti dà la possibilità di accedere a un editor davvero ricco di pulsanti: in alto a destra trovi una barra degli strumenti dalla forma circolare grazie alla quale potrai inserire nuovi video e foto al tuo progetto (Media browser). Il pulsante Audio ti permetterà di inserire nuove musiche di sottofondo; quello chiamato Voice permette di aggiungere registrazioni audio. Lo strumento Layer, invece, ti permette di inserire scritte o altri elementi in sovrimpressione.

Puoi anche registrare un video sul momento e aggiungerlo al progetto: puoi farlo premendo il pulsante rosso dell’obiettivo. Tra gli altri strumenti per la personalizzazione del filmato vi sono i classici pulsanti come taglia, ruota, capovolgi e tanto altro.

Quando hai finito di montare il tuo video con Kinemaster, puoi esportarlo. Per farlo, tocca l’icona della condivisione: avrai a disposizione diverse scelte come la possibilità di caricare il video online su Facebook, YouTube o Dropbox. In alternativa, premendo la voce Save to Video Gallery, puoi salvare il filmato creato sulla memoria del tuo dispositivo.

KineMaster è gratuito, ma il video esportato si presenterà con una filigrana con il logo dell’app. Per rimuoverlo e avere accesso a funzionalità aggiuntive dell’app, bisogna sottoscrivere un abbonamento di 3,56 euro al mese o 28,46 euro all’anno.

inShot (Android/iOS)

Vuoi montare un video rapidamente perché non hai molto tempo a disposizione? Il mio consiglio è quello di rivolgerti all’app inShot, un’app gratuita per dispositivi mobili Android e iOS.

Una volta che hai completato il download e l’installazione dell’applicazione, aprila per accedere alla schermata principale. Troverai tre pulsanti principali: video, foto, collage. Per incominciare a montare un video con inShot, ti basterà premere sul pulsante Video, in corrispondenza del menu principale. In questo modo potrai scegliere se modificare un video già presente nella galleria multimediale del tuo smartphone o, se in alternativa, girare un video sul momento (pulsante della fotocamera in alto a destra).

La procedura per modificare un video è in ogni caso uguale, sia nel caso in cui tu abbia girato il video sul momento, sia nel caso in cui tu stia utilizzando l’app per modificare un video della tua libreria multimediale. Nella schermata successiva avrai infatti a disposizione alcuni strumenti di base per montare il video: taglio, tela, filtro, musica, etichetta, velocità, testo, sfondo, ruota e inverti.

La particolarità dell’app è data senz’altro dalla presenza di strumenti di modifica pensati per la condivisione del video sui social network. La sezione tela, ad esempio, ti permette di impostare le dimensioni del video ottimizzandolo in maniera predefinita per diversi social network (formato 16:9 per Youtube o 4:5 per Instagram, ad esempio). Altrettanto ispirata al mondo dei social network è la sezione etichetta che ti permette di sezionare sticker animati e/o emoji di vario tipo da aggiungere al video. Vi è persino uno store integrato che permette di sbloccare numerosissimi sticker e scritte aggiuntive a pagamento, tramite acquisti in app di vario prezzo.

Una volta che hai finito di montare il video, puoi esportarlo toccando il tasto della freccia in alto a destra (su iOS) o sul pulsante Salva (su Android). Potrai ora scegliere se salvarlo nella tua libreria o se condividerlo sui maggiori social network tra cui Facebook, Instagram, Messenger, WhatsApp e Youtube.

L’applicazione è gratuita, applica una filigrana al video esportato e l’unica pecca di maggior risalto è data dalla presenza di banner pubblicitari abbastanza invasivi. Per la loro rimozione e per sbloccare alcune funzionalità aggiuntive secondarie, è necessario pagare 1,99€.

Altre applicazioni per modificare video:

  • iMovies (iOS): si tratta della versione per iPhone e iPad del famoso software Apple per la modifica di video. L’app è del tutto gratuita e il suo utilizzo è estremamente consigliato per via della sua professionalità. La sua interfaccia utente è anche molto intuitiva e le sue funzionalità sono davvero complete. Uno strumento che consiglio vivamente ai possessori di un dispositivo mobile Apple.
  • VideoShow (Android/iOS): VideoShow è una tra le migliori applicazioni per Android e IOS che ti permetterà di montare video rapidamente, senza sacrificare la qualità. L’app mette disposizione alcuni tra i più popolari strumenti per la modifica di video e, per ciascuno di essi, mette a disposizione un menu secondario che permette di regolarne le impostazioni. L’app è gratuita ed è disponibile anche in versione Pro. Dal costo di 4,99€, VideoShow Pro rimuove tutte le limitazioni dell’app e permette l’esportazione di un video in risoluzione 1080p e 4K.
  • CyberLink PowerDirector (Android): purtroppo disponibile soltanto per Android, si tratta anche in questo caso della versione per dispositivi mobili del popolare software professionale per il montaggio di video. L’app presenta un’interfaccia utente di facile utilizzo e numerosi strumenti che ti permetteranno di montare un video. L’app è gratuita e applica una filigrana al video esportato; per rimuoverla puoi acquistare la versione Pro di CyberLink PowerDirector, al costo di 5,99€.