Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per modificare video

di

Hai girato un video con il tuo smartphone e ora vorresti modificarlo? Se non hai voglia di collegare lo smartphone al computer ed eseguire lunghissime operazioni con uno dei numerosi software per Windows e Mac, puoi rivolgerti a delle app per modificare video.

Nella guida di quest’oggi, infatti, ti parlerò proprio di quali sono le migliori applicazioni per Android e iOS che ti aiuteranno a modificare un video sul tuo smartphone o tablet. In generale vi sono veramente tantissime applicazioni per modificare video sul Play Store di Android e su App Store di iOS; proprio per questa ragione il mio compito sarà quello di aiutarti a districarti in questa lunghissima lista di app, aiutandoti a fare una scelta.

Se vuoi scoprire quale tra tutte sono le app per modificare video più complete, allora ti consiglio di prenderti qualche minuto di tempo per leggere con calma questa guida: faremo luce sulle app più interessanti, ma anche su quelle più semplici e immediate, per modificare un video in poco tempo. Sei pronto a entrare nel vivo di quest’articolo? Tieni sotto mano il tuo smartphone e scarica assieme a me le app che ti consiglierò. Le app sono compatibili con tutti gli smartphone più recenti con sistema operativo Android e iOS. Chiaramente però, più il tuo dispositivo sarà nuovo e dotato di un hardware avanzato, più veloce sarà l’elaborazione e la modifica del video. Tutto chiaro? Perfetto, allora passiamo subito al sodo. Ti auguro una buona lettura.

inShot (Android/iOS)

Disponibile gratuitamente su smartphone Android e iOS, inShot è un’applicazione molto semplice e intuitiva che ti permette di modificare un video in pochissimo tempo.

Per scaricare gratuitamente l’app sul tuo smartphone, puoi semplificare la procedura facendo direttamente clic sui link qui di seguito allegati, che rimandano al download dell’app su App Store e su Play Store.

  • inShot – Scarica gratuitamente l’app su Android dal Play Store
  • inShot – Scarica gratuitamente l’app su iOS da App Store

Una volta che hai completato il download e l’installazione dell’applicazione, aprila facendo clic sulla sua icona; voglio spiegarti il suo funzionamento passo per passo.

Nella schermata principale troverai tre pulsanti principali: video, foto, collage. Per modificare un video con inShot, ti basterà premere sul pulsante Video, in corrispondenza del menu principale. In questo modo potrai modificare un video già presente nella galleria multimediale del tuo smartphone. In alternativa, se desideri girare un video sul momento per poi modificarlo, premi il pulsante della fotocamera in alto a destra.

Mettiamo ora il caso che tu abbia già scelto o girato il video da modificare; vediamo ora assieme la schermata successiva dedicata alla modifica. Per modificare un video, utilizzando inShot, avrai a disposizione alcuni strumenti di base: taglio, tela, filtro, musica, etichetta, velocità, testo, sfondo, ruota e inverti. Gli strumenti dell’app sono principalmente pensati per la condivisione del video sui social network: non a caso la sezione tela ti permette di impostare le dimensioni del video ottimizzandolo in maniera predefinita per diversi social network (formato 16:9 per Youtube o 4:5 per Instagram, ad esempio). Degna di nota anche la sezione etichetta che ti permette di aggiungere sticker animati e/o emoji di vario tipo. In questa sezione vi è anche uno store integrato che permette di sbloccare numerosissimi sticker e scritte aggiuntive a pagamento, tramite micro transazioni.

InShot ti permette poi di esportare il video toccando il tasto della freccia in alto a destra (su iOS) o sul pulsante Salva (su Android) e di condividerlo sui maggiori social network tra cui Facebook, Instagram, Messenger, WhatsApp e Youtube.

L’applicazione è gratuita, applica una filigrana al video esportato e presenta banner pubblicitari abbastanza invasivi. Per la rimozione di queste limitazioni è necessario pagare 1,99€.

VideoShow (Android/iOS)

Una tra le migliori applicazioni per modificare video che scelgo di consigliarti è chiamata VideoShow. L’app è disponibile gratuitamente su dispositivi Android e iOS; per scaricarla e utilizzarla come app per modificare i video, segui i link qui di seguito che rimandano ad App Store e a Play Store.

  • VideoShow – Scarica gratuitamente l’app su Android dal Play Store
  • VideoShow – Scarica gratuitamente l’app su iOS da App Store

Una volta che hai completato il download e l’installazione dell’applicazione, aprila facendo clic sulla sua icona; voglio spiegarti il suo funzionamento nel dettaglio.

Come prima cosa, l’app ti chiederà il permesso di importare la tua libreria di foto e video; si tratta di una funzione fondamentale e obbligatoria, altrimenti l’app non potrà funzionare perché non avrà accesso alla tua libreria multimediale. Premi dunque sul pulsante Ok per dare l’autorizzazione.

A questo punto potrai iniziare a modificare un video utilizzando VideoShow. Nella schermata principale vi sono vari pulsanti; l’interfaccia utente è un po’ confusionaria e alcune voci del menu principale ti chiederanno di scaricare ulteriori applicazioni. In ogni caso, se vuoi modificare un video, hai a disposizione principalmente due voci: Spara Video (su Android) o Super Fotocamera (su iOS) per registrare un video sul momento che andrai poi a modificare) e Modifica Video (che ti permette di scegliere un video da modificare all’interno della libreria del tuo dispositivo). Seleziona quindi la voce Modifica Video e scegli il video da modificare e premi la voce Inizia.

Nella schermata successiva, tramite la barra dei menu in basso, avrai a disposizione alcuni tra i più popolari strumenti per la modifica di video: Tema, Durata, Musica, Modifica. Ciascuno di questi strumenti integra al suo interno un menu secondario che permette di avere l’accesso a tutte le opzioni dedicate alla modifica. Tramite il pulsante dell’ingranaggio, situato in alto a destra, è inoltre possibile scegliere se esportare il video in modalità quadrata o widescreen. Una volta che hai effettuato tutte le modifiche del caso, premi il pulsante della freccia che trovi in alto vicino all’ingranaggio, per effettuare l’esportazione.

L’applicazione è gratuita, applica una filigrana al video esportato e presenta banner pubblicitari abbastanza invasivi. La versione Pro dell’app supporta inoltre l’esportazione del video in risoluzione 1080p e 4K, ma per la rimozione di tutte queste limitazioni è necessario pagare 4,99€.

KineMaster (Android)

KineMaster è forse una delle app più complete per modificare video. L’app è disponibile gratuitamente soltanto per Android, ed è attualmente ancora in fase beta per dispositivi iOS. La caratteristica più interessante di KineMaster è data senz’altro dalle maggiori possibilità di modifica di un video. L’app ti permette di creare un video liberamente, partendo da zero, oppure creare dei montaggi con foto e video, partendo da alcuni modelli predefiniti.

Per scaricarla e utilizzarla come app per modificare i video, segui il link qui di seguito che rimanda a Play Store.

  • KineMaster – Scarica gratuitamente l’app su Android dal Play Store

Una volta che hai completato la procedura di download e installazione, apri l’app: noterai senz’altro la presenza di numerosi elementi e pulsanti per la modifica dei video. Forse a primo impatto l’app ti potrà sembrare confusionaria, ma ti assicuro che, modificare un video utilizzando KineMaster, è più semplice di quanto immagini, dovrai solo prenderci la mano. Il mio consiglio è infatti quello di prenderti del tempo per capire come utilizzare al meglio tutti gli strumenti offerti.

Per iniziare a dar forma a un video, utilizzando KineMaster, devi premere il pulsante rosso con il simbolo + al centro dell’app. Fai ora clic su Progetto Vuoto o su Assistente di progetto per creare un video totalmente da zero o per crearlo attraverso un modello predefinito. Assegna un titolo al filmato e premi sul pulsante OK.  Aggiungi i video e/o le foto nel montaggio per dare forma al tuo progetto attraverso la sezione Media Browser. Quando hai finito, premi il pulsante Next. Aggiungi eventualmente anche un tema e successivamente scegli se inserire dei titoli nella parte iniziale (Opening), centrale (Middle) e finale (Ending) del filmato. Infine, seleziona una colonna sonora da utilizzare nel tuo montaggio. Ora sei pronto a modificare ulteriormente il video nell’editor di KineMaster.

Lo strumento per la modifica di KineMaster è ricco di pulsanti: in alto a destra trovi una barra degli strumenti dalla forma circolare grazie alla quale potrai inserire nuovi video e foto al tuo progetto (Media browser). Il pulsante Audio ti permetterà di inserire nuove musiche di sottofondo; quello chiamato Voice permette di aggiungere registrazioni audio. Lo strumento Layer, invece, ti permette di inserire scritte o altri elementi in sovrimpressione.

Puoi anche registrare un video sul momento e aggiungerlo al progetto: puoi farlo premendo il pulsante rosso dell’obiettivo. Tra gli altri strumenti per la personalizzazione del filmato vi sono i classici pulsanti per tagliare, ruotare, capovolgere e tanto altro.

Quando hai finito di modificare il tuo progetto, puoi passare all’esportazione. Tocca l’icona della condivisione e scegli cosa vuoi fare. Puoi caricare il video online su Facebook, YouTube o Dropbox. In alternativa, premendo la voce Save to Video Gallery, potrai salvare il filmato creato sulla memoria del tuo dispositivo.

KineMaster è gratuito, ma imprime una filigrana ai video esportati. Per rimuoverlo e avere accesso a funzionalità aggiuntive dell’app, bisogna sottoscrivere un abbonamento di 3,56 euro al mese o 28,46 euro all’anno.

Altre applicazioni per modificare video:

  • iMovies (iOS): si tratta della versione mobile del famoso software Apple per la modifica di video. L’app è del tutto gratuita e il suo utilizzo è estremamente consigliato per via della sua professionalità. La sua interfaccia utente è anche molto intuitiva e le sue funzionalità sono molto complete. Uno strumento assolutamente consigliato ai possessori di un dispositivo mobile Apple.
  • Adobe Premiere Clip (Android/iOS): trattandosi della versione per dispositivi mobili  del famosissimo software per l’editing di video di Adobe, non posso fare altro che consigliarti l’uso di questo validissimo strumento. L’app presenta un’interfaccia utente molto semplice e vi sono molte delle funzionalità principali del software per desktop. L’applicazione è gratuita e permette di conservare fino a 2GB di file multimediali in cloud.
  • CyberLink PowerDirector (Android): disponibile soltanto per Android, si tratta anche in questo caso della versione per dispositivi mobili del popolare software per l’editing di video. L’app presenta un’interfaccia utente immediata e numerosi strumenti che ti permetteranno di modificare un video. L’app è gratuita e applica un logo al video esportato; per rimuoverlo puoi acquistare la versione Pro di CyberLink PowerDirector per 5,99 euro.